Creato da giumor54 il 25/01/2009
 

LE MIE POESIE

EMOZIONI TRA LE RIGHE....giù

 

 

RADICI...giù

Post n°3538 pubblicato il 09 Giugno 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

Radici.

Ritorno alle radici mie,

la vecchia quercia si piega al vento,

ma non si spezza alla sua forza,

potrà oscillare,

spostando l'ombra,

ma poi ritorna su quella terra tanto amata,

ove le orme mie giacciono da sempre

con quella del mio seme

e della zolla tanto amata.

Giuseppe Morelli.

Giù 24/05/201707:00

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae).

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

VIVERE DI TE...giù

Post n°3537 pubblicato il 09 Giugno 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

Le ore del giorno

non bastano più

per viverti

e respirarti,

adesso brucio

quelle della notte

per i tuoi occhi

e per te

che illumini

la mente mia.

Giuseppe Morelli.

Giù 23/05/201704.00

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

PIOVE...giù

Post n°3536 pubblicato il 09 Giugno 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

Piove,

tuona di tanto in tanto,

come per dire eccomi

sono tornato a bagnare la tua vita,

sono tornato per non farti dormire,

allora ho sorriso

e dal profondo l'anima rispose,

sono contento sai,

non mi spaventi più

come quando ero piccino,

tremante mi accartocciavo

sotto le spesse coperte

di un tempo lontano,

quando le mani dell'amore

mi avevano coperto con un bacio,

oggi riposo caro mio,

fa il tuo mestiere

e fallo bene,

mi raccomando al giardino,

le piante e i fiori hanno sete.

Giuseppe Morelli.

Giù 20/05/201704.31

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

L'UOMO...giù

Post n°3535 pubblicato il 09 Giugno 2017 da giumor54

Foto di G,Morelli

But man is not made for defeat,

a man can be destroyed but not defeated.

L'uomo non è fatto per la sconfitta.

Un uomo può essere distrutto,

ma non può essere sconfitto.

Da...Il vecchio e il mare

di Ernest Hemingway

 

Per quante volte la vita

possa piegarti al punto

di assaggiare la polvere,

di respirarla,

di viverla,

dopo averti ridotto a nulla,

chiudi gli occhi,

fa un respiro profondo

e asciuga le tue lacrime,

una nuova alba ha inizio,

rinascerà il sole,

la vita nuova che mai ha smesso di brillare,

nell'angolo più oscuro del tuo io.

Giuseppe Morelli.

Giù 13/05/201709.18

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

LUOGHI UNICI...giù

Post n°3534 pubblicato il 09 Giugno 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

Ci sono luoghi che in alcuni periodi dell'anno

sanno di magia,

anche se per poco,

diventano fiaba

e consentono alla mente,

voli unici verso il sole che tramonta.

Giuseppe Morelli.

 

Lì dove tutto è cominciato,

lì dove tutto avrà fine.

Le dita accarezzano la fronte

nella affannosa ricerca

di una immagine del tempo,

ho cancellato tutto

rispose la memoria al cuore,

nel suo battere nel petto si azzitti

al tal punto da far sentir

l'assenza sua al corpo,

che ritto se ne stava,

sulla seggiola vecchia

e scricchiolante,

vagando con la mente ubriaca

di sogni, in altri mondi.

L'uomo chiuse gli occhi,

assaporò l'attimo più bello,

il tutto si mischiava tra i granelli

di una bionda spiaggia

e l'onda che sfiorava

la battigia nuda e sola.

Gli occhi lucidi,

lo sguardo sì profondo

verso quella linea

che delineava il mondo,

quando lo si credeva piatto

come questo foglio immacolato

che innanzi a me attende le carezze

e i graffi,

di una penna irrequieta

da consumare il tempo suo

e il suo inchiostro,

un sangue scuro che resta eterno,

immerso tra righi già scolpiti

e righe sconosciute.

Il silenzio fu interrotto da un pensiero

che attraversò la mente dell'uomo,

tanto da tremare ancora una volta,

l'anima e il cuore suo.

Lì dove tutto ebbe inizio,

lì dove tutto avrà fine.

Giuseppe Morelli

Giù 12/05/201707.18

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

PENSIERO LIBERO...giù

Post n°3533 pubblicato il 09 Giugno 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

Libero il pensiero va

in questo cielo

ovunque esso sia,

la libertà di un volo unico

appartiene a tutti.

Giuseppe Morelli

Giù 13/05/201717.36

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

L'IMPRONTA...giù

Post n°3532 pubblicato il 11 Maggio 2017 da giumor54

Tanto caro m'è lasciar

l'impronta mia sulla battigia,

quanto caro l'è scolpire

i miei pensieri tra le righe.

Donami emozioni,

ed io dipingerò il più bel dipinto

usando i colori della fantasia

sulla tela della mia vita.

Giuseppe Morelli

Giù 09/05/201705.45

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

OLTRE...giù

Post n°3531 pubblicato il 11 Maggio 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

Oltre.

Amo guardare oltre quella linea

che spesso arresta ogni pensiero,

nel mio osservare,

mi rendo unico.

Il mondo resta così superficiale

innanzi a ciò che accade intorno,

Ahimè non vede

e non comprende,

non conoscendo quel confine,

giammai conoscerà se stesso.

Giuseppe Morelli

Giù 06/05/201719.22

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

LA VITA...giù

Post n°3530 pubblicato il 11 Maggio 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

La vita è un percorrere di vie

che si intrecciano,

troveremo buche ovunque,

anche su luoghi

all'apparenza meravigliosi,

gli occhi ci mostreranno tutto,

ma solo dopo aver percorso tante vie

forse un giorno saremo in grado

di riconoscere la strada giusta.

Giuseppe Morelli.

Giù 02/05/201708.01

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

DISEGNO DEL CUORE...giù

Post n°3529 pubblicato il 11 Maggio 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

Disegno del cuore.

Innanzi a me l'idea

prendeva forma,

le linee si tracciavano da sole

secondo quell'idea

ch'era sbocciata

nel giardino dell'amore.

Guardavo il mare

e il cielo ci si specchiava al sole,

ne respiravo la salmastra aria

che il marino con dolcezza

la soffiava verso il viso mio,

incantato mi perdevo

in quel mar già conosciuto

e mai smetteva di scoprir

le meraviglie sue innanzi a me,

che solo me ne stavo sulla battigia,

ove l'onda sorniona s'affacciava

e poi svaniva tra le orme mie

su questa spiaggia della vita.

Tutto questo accadeva

osservando quello sguardo

ove perdo l'anima

e il cuore,

una voce dal profondo del mio io

assetata d'amore sussurrò

al cuor mio,

I tuoi occhi sono fonti

ove sgorgano emozioni

chiamate poesie.

Giuseppe Morelli.

Giù 04/05/201707.01

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

AMATA MIA...giù

Post n°3528 pubblicato il 11 Maggio 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

Amata mia.

Le ultime gocce

di un temporale improvviso,

le ho assaporate sul viso,

ovunque l'occhio si posa

la vita esplode,

gongolano felici gusci striscianti

su fili d'erba appesantiti,

saltellano i piccini negli specchi

improvvisati da una pioggia

troppo violenta

troppo calda,

mentre i colori dei petali

brillano al primo raggio

che spezza nubi scure.

Mi perdo tra i tuoi petali

amata mia,

immerso in quel color

che tanto amo,

vado oltre ogni pensiero,

mi rapisci,

mi trascini via

oltre la mia fantasia,

scorri nei pensieri

come il sangue nelle vene.

Sai di abbracci,

di calore,

sai d'amore.

Giuseppe Morelli

Giù 03/05/201705.30

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

L'ANIMA...giù

Post n°3527 pubblicato il 11 Maggio 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

L'anima te la prende solo

chi è in grado di vederla.

Massimo Bisotti


Riuscirai a vedere l'anima di qualcuno

solo se la guarderai con la tua,

altrimenti vedrai ciò che vedono tutti.

Giuseppe Morelli.

Giù 29/04/201722.30

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

LA FOTO...giù

Post n°3526 pubblicato il 11 Maggio 2017 da giumor54

La foto.

Non immagini chi ti osserva

attraverso una foto cosa prova,

cosa resta,

nel silenzio del mio io

quello sguardo sì profondo,

chiudo gli occhi

e lascio alla speranza

di perdere i tuoi tratti,

le tue linee,

ahimè,

credimi ho provato,

non ci sono riuscito,

sei un labirito infinito

per un cuore sognatore.

Perso tra angoli

e stanze senza uscita,

me ne so fatto una ragione,

seduto nello spazio ove la luce

era più calda,

ho stretto la mia penna tra le dita

ed ho macchiato righi

e pagine di vita

con un cielo grigio scuro.

Ascolto senza replicare

dal profondo del mio io

tante vocine,

mentre loro mi travolgono

osservo questo grigio cielo.

Quattro veli adagiati su di esso,

non basteranno a togliermi la luce

che vive e respira

ove l'oscuro è di casa,

quando tu non sei innanzi a me

chiudo gli occhi,

vedo te

e mi illumino di mio.

Giuseppe Morelli

28/04/201709.35

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

CUORE BAMBINO...giù

Post n°3525 pubblicato il 11 Maggio 2017 da giumor54

Cuore Bambino.

Sai cosa mi piace di più,

quel piccino che alberga dentro

ogni essere umano,

molti si vergognano a mostrarlo,

sono grandi,

ben cresciuti,

non amano spogliarsi

fino a mostrare

la parte più dolce e pulita

che esiste in ognuno di noi,

loro devono mostrare la parte forte,

quella che non si piega mai,

ma si spezza con tanta facilità

quando restano soli,

mostrano i muscoli,

senza accorgersi che non tutti amano

una mente che viaggia solo in un senso.

Amo quella parte che si trasforma

quando il freddo incalza,

quella parte che vibra

innanzi alle vetrine

addobbate di colori rosso verdi,

con lucine di mille colori,

ricolme di sogni,

quella parte che vede fioccare,

anche il tempo non osa lì,

ma se accade,

è un sogno che si realizza,

allora quel piccino si scatena

e fa cose mai fatte prima,

come lanciare palle di neve

e aspettare che qualcuno lo ricolmi

fino ad abbatterlo,

lasciandosi cadere,

perso tra sorrisi

e dolci sguardi.

Amo quella parte

quando il calore scalda

e i raggi danno colore alla pelle,

mostri il tuo vero io passeggiando

lungo la battigia,

mentre l'onda t'accarezza

e trascina via l'orma.

Amo te quando arrossisci innanzi a me

mentre osservo il seno tuo,

tesoro mio,

vado oltre la tua pelle,

osservo il pulsare nel tuo seno,

batte più forte per l'emozione,

quel cuore bambino

che non sai nascondere,

lo mostri senza vergogna alcuna,

la parte più dolce del proprio io,

innanzi al mio,

esplode di gioia,

quando la bimba che vive in te,

osa.

Giuseppe Morelli.

Giù 28/04/201705.30

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

RACCONTAMI DI TE...giù

Post n°3524 pubblicato il 27 Aprile 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

Quando leggo e l'emozione mi contagia,

nemmeno il Padre Eterno

può nulla innanzi a tanto dire.

Giuseppe Morelli.


Raccontami dimmi di te,

dei tuoi profumi,

di ciò che ami,

di come sei

e cosa sei.


La mia vita,

i miei profumi,

ciò che amo

e ho amato

è tra le righe,

immersa e confusa tra virgole e puntini,

sono un libro aperto a tutti,

da sfogliare e comprendere

ciò che è immerso tra le righe.

C'è più conoscenza in un silente sguardo

penetrando gli occhi di chi hai di fronte,

che in un mare ricolmo di chiacchiere,

ove ti faranno vedere il mare

e toccare il cielo,

ma quando finalmente avrai aperto gli occhi,

il mare era solo una bacinella vuota

forata,

vecchia

e arrugginita,

il cielo era solo un vecchio tubetto,

di colore celeste,

rinsecchito dal tempo

e nulla più.

Giuseppe Morelli

Giù 27/04/201707.19

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

UN GIORNO...giù

Post n°3523 pubblicato il 27 Aprile 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

Un giorno nuovo s'apre,

così una vita nuova rinasce.

Lento il sipario s'alza

e il mondo prende respiro

e vita,

innanzi a me il concerto del mattino,

meraviglia della vita è ascoltarlo

e viverlo osservando il cielo

e il mare.

I rami sono rinverditi,

le fresche e verdi foglie

nascondono gli amori

e i nuovi nidi.

La vecchia quercia rinverdisce anch'essa,

lenta si avvia verso la sua primavera,

su questi rami vecchi e scorticati,

sono cresciuti

e rinfrescati dal torrido calore

tante vite,

nessuna d'esse ha fatto più ritorno

e il nido secco ormai spoglio,

si sbriciola sotto gli occhi miei.

Quanto dolore nasconde questa corteccia

rigonfia e vecchia,

per quanto ancora proteggerà il tronco

non oso,

non sono a conoscenza,

le radici profonde germogliano

nuovi profumi ed erbe dolci

nascono intorno.

Il merlo, il passero, la lupopa

dai colori si forti s'adagiano

insieme alle tortore

e i piccioni innamorati,

solo la civetta spesso la notte ciarla

e tiene svegli i notturni pensatori.

Le nubi ormai offuscano questo cielo,

ma il canto degli alati non smette,

così l'amore,

se esiste

e vero,

non termina per qualche ombra nata

ove la luce s'era offuscata,

ma vive anche la notte,

il sole è lì,

per quanto brutta sia la tempesta,

ritornano i suoi raggi a far luce

e riscaldare I cuori infreddoliti.

Giuseppe Morelli.

Giù 27/04/201705.30

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

I BORDI DELLA RAGIONE...giù

Post n°3522 pubblicato il 27 Aprile 2017 da giumor54

Foto di G. Morelli

I bordi della ragione.

Amo lasciar l'impronta mia

su questa spiaggia della vita,

amo te che ami posar gli occhi tuoi

tra queste righe.

Seduto lungo i bordi della ragione

osservo l'anima accanto a me,

silente sta,

come un bimbo a cui hanno tolto

il suo sorriso

e non lacrima nemmeno preso a schiaffi.

Lancio sassi,

mentre il fiume dei sentimenti scorre libero,

i cerchi si aprono son tanti

e poi svaniscono nella nullità,

trascinati via dai mulinelli delle falsità.

Amaro fu l'amore che mi sorprese

e dopo avermi usato,

mi gettò via,

in un angolo di vita abbandonato.

Ahimè,

canto l'amor perduto

quando la solitudine m'abbraccia

e mi stringe forte a se,

solo e perso tra queste lenzuola

sogno te,

immagine che appari innanzi

e poi svanisci tra pagine di vita

di una irreale,

ma tanto reale realtà.

Giuseppe Morelli.

Giù 26/04/201705.13

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

TACITA CAREZZA...giù

Post n°3521 pubblicato il 24 Aprile 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

Tacita carezza.

Ci si affanna

nella continua ricerca

delle giuste parole,

eppure,

nel silenzio di uno sguardo

sfoglio pagine di vita,

i righi appaiono vuoti

e senza valore alcuno,

ma ai miei occhi

sono ricolmi di significato.

Quanto silenzio

e quanta solitudine

costa questa emozione,

l'anima non si da pace

tra queste quattro mura

a fronte mare,

tacito il vento sta,

l'onda è dolce sulla battigia,

come una mano l'accarezza

e poi ritorna ancora.

Così la mente mia

e il mio pensiero va,

un mare eterno,

un'onda che t'accarezza

e poi ritorna ancora.

Giuseppe Morelli

Giù 24/04/201709.45

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

ROMANZO D'AMORE...giù

Post n°3520 pubblicato il 24 Aprile 2017 da giumor54

 

Romanzo d'amore.

L'ultima pagina

sarà solo tua.

Giocando giocando

le chiese improvvisamente,

vuoi essere la donna della mia vita ?

uno sguardo felino lo attraversò,

comprese che era andato oltre ogni limite,

cadde in un silenzio atroce,

come nebbia offuscò ogni pensiero,

ma per fortuna fu solo un sogno

ad occhi aperti,

lei gli chiese ?

che hai ?

stai male ?

no replicò lui,

scrivevo nella mente un romanzo d'amore

mai scritto

e mai letto prima d'oggi,

me lo farai leggere ?

certamente !

Tu guardami nel profondo dei miei occhi

e inizia a sfogliare le mie ultime pagine,

nel silenzio

e innanzi a questo mare,

ti lascerò l'ultima pagina in bianco,

ove tu stessa potrai scrivere il finale.

Giuseppe Morelli

Giù 23/04/201708.29

Opera di Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

HO INCONTRATO UN CUORE...giù

Post n°3519 pubblicato il 21 Aprile 2017 da giumor54

Foto di G.Morelli

Ho incontrato un cuore sulla spiaggia.

 

Buongiorno a te raggio di sole che illumini la mente e

scaldi il cuore di chi s'affaccia alla finestra del

mattino e osserva il mare d'un azzurro che si confonde al

cielo, lasciando l'orizzonte incredulo, il non saper più

il luogo suo qual'è tra cielo e mare. Incollata alle mie

dita la fredda penna sta, divora righe senza riflettere,

libero il pensiero corre su questa spiaggia, infrange

l'onda che cheta giunge di lontano e poi si espande sulla

battigia, portando via l'orma, mi giro come un fantasma,

ha cancellato la mia presenza, potessi aprir le ali volar

ove il pensiero fugge, ahimè, innanzi a me un cuore bello,

grande, ma senza vita alcuna, chissà chi volle disegnare

il battito dimenticando di dar vita a quell'eterno muscolo

che batte per amore e per la vita, l'ho accarezzato,

soffiando dolci parole, gli son rimasto accanto finché

l'ultimo raggio ha illuminato questa battigia, quando

lontano fu l'ultima orma, mi son voltato, un soffio è

giunto sul mio viso, avevo dato vita a quel pensiero

disegnato, batteva forte il cuore mio, così il

suo.Giuseppe Modelli. Giù 21/04/201706.49 Opera di

Giuseppe Morelli

Copyright registrato(siae)

(Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 75
 

ULTIME VISITE AL BLOG

antoniettaalessipakidullettoles_mots_de_sablegiumor54Lilian_Hdavv.gmalandrinopausacaffe70Sky_EagleRiccardoPennadonadam68Lisa20141semplicelucreziaslavkoradicprocino995
 

ULTIMI COMMENTI

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20