Creato da giumor54 il 25/01/2009
 

LE MIE POESIE

EMOZIONI TRA LE RIGHE....giù

 

 

A QUELLA MANO CHE OSO'...giù

Post n°2398 pubblicato il 15 Dicembre 2014 da giumor54

( Scritta, Pubbl. e spedita il 20/11/2014 )

Oggi,

in memoria della sua nascita...

Robert Kennedy

Al Presidente degli Stati Uniti D'America

e al popolo Americano

 

A quella mano che osò.

Hai fermato L'uomo,

ma non l'idea,

essa resta eterna

e nulla

e nessuno mai

potrà fermarla.

Giù 20/11/201408:00

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

ETERNO PIACERE...giù

Post n°2397 pubblicato il 15 Dicembre 2014 da giumor54


Eterno piacere.

 

Mi inventerò scultore

e scolpirò su quella carne

poesie dall'unico finale,

non ho bisogno di spiegare al mondo

cosa provo dentro,

quando un tramonto incombe,

vivo la notte,

in attesa di una nuova alba,

ma non disdegno di riviverla,

con quella femmina

capace di rubarmi l'anima,

sotto lo sguardo iridescente della luna,

i desideri ben nascosti al sole

attendono la notte per fuggire liberi

e io attendo lei,

scivolerò fino in fondo,

pur di sentire l'eterno piacere,

mentre fondo lo sguardo mio nel suo.

Giù 19/11/201408:30

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

TU...giù

Post n°2396 pubblicato il 15 Dicembre 2014 da giumor54


Tu.

 

Non smettere mai di guardare il mondo

con la luce dei tuoi occhi,

non permettere mai a nessuno di spegnerla,

illumina sempre la via per i tuoi figli,

Tu

Unica stella del loro cielo.

Giù 18/11/201421:52

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

ALI PER SOGNARE...giù

Post n°2395 pubblicato il 10 Dicembre 2014 da giumor54


Ali per sognare.

 

La libertà non è stata mai così alta

da volare in questo cielo,

mentre il sole spegne il giorno,

la sera accende la mia luna

e proietta nella mia fantasia

i sogni di una vita mai vissuta.

Giù 18/11/201421:30

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

L'AUTUNNO DELLA VITA...giù

Post n°2394 pubblicato il 10 Dicembre 2014 da giumor54


L'Autunno della vita.

 

A volte l'autunno giunge

quanto meno te lo aspetti,

non te ne accorgi

che tutto muore intorno a te,

ti spoglia,

lasciando a nudo i rami tuoi

innanzi al mondo che ti osserva

e non comprende che sei nato

per fare ombra

a chi di troppa luce muore.

Giuseppe Morelli.

Giù 17/11/201409:2

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

PAURA D'AMARE...giù

Post n°2393 pubblicato il 10 Dicembre 2014 da giumor54


Paura d'amare.

 

L'amore,

non è un prodotto che trovi ben esposto

e puoi comprare,

non è una bella confezione di colore rosso

che attira lo sguardo tuo

e incuriosisce, ti piace

e vuoi scartare,

c'è chi si affanna a cercarlo,

chi ha il timore di perderlo,

chi ha paura di non trovarlo più,

l'amore è un onda tra le tante,

in un mare che vivi ogni giorno,

osservi l'orizzonte nel silenzio della tua anima

e l'alba la vivi di speranze.

Il nuovo dì forse porterà,

giunge il tramonto,

un giorno è andato

e non ritorna più,

quell'onda fa paura al solo pensiero

di vederla innanzi a te,

vorresti fuggire lontano,

ci sei già passato

togliendo il respiro a ogni bacio,

bagnato fino in fondo,

forse accadrà al sole,

non la vedrai arrivare,

c'è chi riesce a vedere oltre,

non te ne accorgerai,

ma il tempo cambia

e ti ritroverai nel mezzo di una tempesta

che non desideravi,

o forse si,

accade,

dentro di te la cercavi già da tanto,

ma l'orgoglio è una macchina infernale,

che uccide te

e ferisce altri,

non aver paura di quel vento che ti sfiorerà,

di uno sguardo che ti spoglierà,

abbraccerai sì stretto quella furia

dal divenire parte d'essa,

al punto da confondere e inebriar la mente,

da entrare in quel corpo mentre lo sguardo

penetra il tuo,

le labbra non smetteranno di danzare,

mentre la musica d'amore

ricolma l'aria che ti circonda,

in un giorno qualunque della tua vita,

ove una tempesta ha sconvolto quel porto,

ormai abbandonato da troppo tempo.

Giuseppe Morelli.

Giù 17/11/201407:35

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

ALI SPEZZATE...giù

Post n°2392 pubblicato il 02 Dicembre 2014 da giumor54


Ali spezzate.

 

L'ombra scese sì veloce

e fredda sull'acerba vita,

richiudendo con la forza

quelle ali appena aperte,

mai osarono volare,

nessun vento le sostenne,

ne un raggio accarezzò,

incontrò la vile mano,

che gli tolse il profumo,

il suo cielo

e il desio della vita.

Giù 02/12/201409:27

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

LO SGUARDO E IL SILENZIO...giù

Post n°2391 pubblicato il 02 Dicembre 2014 da giumor54


Lo sguardo e il silenzio.

 

Se i miei silenzi potessero parlare

forse arrossiresti,

ma io non voglio che accada

e zitto resto,

nel mio silenzio eterno

lascerò solo al mio sguardo l'opera

di godere il bello della vita.

Giù 17/11/201413:52

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

FILI COLORATI...giù

Post n°2390 pubblicato il 02 Dicembre 2014 da giumor54


Fili colorati.

 

Fili colorati che trasportano in silenzio il mondo,

ti fanno vivere attimi di gioia,

emozioni belle

e meno,

conosci amici lontani

e vicini,

mai avresti potuto senza,

leggi le loro amarezze,

le loro lacrime,

le asciughi con un sorriso disegnato,

respiri tra quelle righe i pensieri loro,

intrecci amicizie che mai incontrerai,

si formano dei nodi incredibili,

sempre più stretti,

non riesci più a scioglierli,

sembra un telaio antico,

vorresti viverlo innanzi a una fiamma,

spesso è impossibile

e te ne fai una ragione,

resti nel tuo telaio di vita

e li disfi

e intrecci,

cuci

e scuci,

ricominci a dare un colore alla tua

e a quella d'altri,

non sempre è facile,

c'è chi si ingarbuglia

e non sa come spicciare i nodi,

chi gli ingarbuglia,

solo per creare problemi,

basta stare attenti

e seguire il filo del tuo io,

se proprio è necessario taglia i fili,

anche se una lacrima gli salda ancor di più

fa un piccolo nodo per non dimenticare

e continua a lavorare il tuo telaio,

non permettere alle tue emozioni più forti,

se impossibili,

di sconvolgere la tua vita

e quella d'altri,

attraverso fili muti e colorati.

Giù 16/11/201407:15

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

TEMPO AL TEMPO...giù

Post n°2389 pubblicato il 02 Dicembre 2014 da giumor54


Tempo al tempo.

 

Non importa il tempo

che impieghi per capire,

un giorno,

un ora,

una vita intera,

a volte basta un attimo,

un emozione ricevuta,

un onda che cancella l'orma

e tutto si rinnova.

La vita riprende il suo corso

più bella di prima.

Giù 15/11/201408:05

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

UN AMORE... giù

Post n°2388 pubblicato il 02 Dicembre 2014 da giumor54


Un amore,

un sogno mai incontrato.

 

Non eri ancora nato,

ma eri già nel cuore mio,

pulsava lui

pulsavi tu,

non conoscevo gli occhi tuoi,

gli avevo disegnati nella mente,

ogni giorno

e ogni notte,

le tue dita,

le tue carezze,

mai ricevute,

eppur così mi addormentavo,

le labbra,

le avevo viste nei miei sogni,

ne conoscevo già il sapore,

i tuo capelli al vento,

gli avevo accarezzati,

su quella spiaggia della vita,

non eri ancora nato amore mio,

ti avevo già vissuto,

amato e perso,

in un sogno di una notte,

senza luna.

13/11/201409:05

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

LA REALTA' E IL SOGNO...giù

Post n°2387 pubblicato il 23 Novembre 2014 da giumor54


La realtà e il sogno.

 

Amor che vede

e tace,

soffre silente

e attende,

la notte è scesa

e copre ogni rumore

che il cuore da.

La strada è lunga

e sì tortuosa gira

attorno a questa vita,

questo oscuro cielo

non illumina la via,

la luna

e le sue stelle sono coperte

e illuminate a tratti

da un temporale

che vien dal mare,

gli occhi si adagiano,

la mente vacilla,

l'alba non tarda,

sogno,

è tutto ciò che posso adesso.

Quando il sole s'alza ripongo tutto

nella stanza più vicina al cielo

e ai sogni miei,

la realtà la vivo

e la respiro,

ella vive

e respira me.

Giù 12/11/201423:00

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

TU LA MIA IDEA...giù

Post n°2386 pubblicato il 18 Novembre 2014 da giumor54


Tu la mia idea.

 

Accarezzo la mia idea

in ogni sua piega,

sei terra da conquistare

nel mondo dei pensieri miei,

spoglio con la mente

questo pensiero sì dolce,

t'osservo,

ti bacio,

ti voglio,

cresce il desio

mentre sfioro le tue labbra.

Tu la mia l'idea,

che adoro in ogni sua parte,

quando vieni a me,

frughi la mente mia,

riesci a distogliermi,

a incuriosirmi,

quando sono innanzi a te,

mi spogli,

scopri ogni desio che opprime questo corpo,

mi lascio conquistare

e in questa atroce attesa,

sono ciò che vuoi tra le tue dita,

sei qui con me,

ogni istante del mio tempo,

sfiori la mente mia.

Adesso ascolta nel tuo silenzio,

tra queste righe ho immerso il cuore mio,

batte sì forte

che abbatte ogni respiro.

Tu la mia idea da sempre,

quando sei dentro me,

respiri del mio

e nutri le tue labbra

di questo dolce amore.

Giù 11/11/201409:00

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

IL PESO DELLA VITA...giù

Post n°2385 pubblicato il 18 Novembre 2014 da giumor54


Il Peso della vita.

 

Passo dopo passo

il legno scricchiolava,

sembrava ricordasse la mia vita,

un percorrere di tavole invecchiate,

rumorose,

pronte a cedere

sotto il peso del mio passaggio,

il mare ciancicava con le onde,

un tumulto che giungeva fino a riva

e il cielo,

un dipinto da finire.

Osservando quella tela,

mi son perso nella linea di confine

che divide tra il reale

e l'irreale,

c'era il sole,

ora è notte torno a vivere

nei mie sogni,

l'irreale,

ma reale realtà

di una luce che illumina

la via dell'amore.

Giù 10/11/201422:00

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

ATTIMI DI VITA...giù

Post n°2384 pubblicato il 18 Novembre 2014 da giumor54


Attimi di vita.

 

Siamo ciò che vogliamo

e molto di più,

quando lasciamo su pagine di vita,

in attesa di essere sfogliate

il cuore e l'anima impressa.

Lascerò alle mie dita

lo scorrere lento dei pensieri,

accanto a carezze mai date,

desideri ben nascosti

tra righi mai scritti

e baci mai svelati,

rimasti inermi su labbra fredde

e ammutolite.

E tu fiamma che mostri l'ombra,

danza per me finché forza avrai,

scaldami se puoi

e io scriverò per lei

gli attimi più dolci,

di uno sguardo

mai incontrato.

Giù 09/11/201418:00

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

ALTA MAREA...giù

Post n°2383 pubblicato il 18 Novembre 2014 da giumor54


Alta marea.

 

Quest'aria che respiro

solleva l'anima,

il mondo intorno è calmo,

s'odono rumori che la campagna dona

e lascia intravedere su rami spogli,

in me,

anche se fuori è bello,

c'è alta marea,

onde su onde che si infrangono,

scogli che riaffiorano

e il cuore è una fragile barca,

resta in balia delle onde,

batte a prora,

batte a poppa,

rischia di sbattere

e affondare in questo mare.

Giù 08/11/201411:00

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

SCRIVERO' DI TE...giù

Post n°2382 pubblicato il 18 Novembre 2014 da giumor54

 

Quando inizio a scrivere,

apro le mie ali

e mi lancio da vette che sfiorano il cielo,

la purezza dell'aria

e il poter osservare il mondo,

sono le giuste chiavi,

per aprire porte da fiaba

e sognare ad occhi aperti luoghi

e persone lontane.

Giuseppe Morelli

Giù 05/11/201409:22

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

FRAGILITA'...giù

Post n°2381 pubblicato il 18 Novembre 2014 da giumor54


Fragilità.

 

Quanta strada ho percorso,

quante scarpe ho consumate,

quanti sguardi ho trapassato

rivivendo quelle storie,

sono stanco di rincorrere questo vento,

sono giunto all'argine del fiume,

non rispecchia il viso mio,

tra le onde

e i mulinelli,

anche qui sono svanito,

I fili d'erba si inchinano al marino,

gli alberi ignudi

mostrano i rami alle intemperie

e io scopro la mia fragilità nascosta,

a questo cielo.

Giù 05/11/201416:47

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

IL DESTINO...giù

Post n°2380 pubblicato il 11 Novembre 2014 da giumor54


Il Destino.

 

Il destino, ma esiste il destino?

cosa è il destino? quante volte me lo chiedo.

A te mi rivolgo, fammi capire, ho inciampato in te

qualche volta? Non sei nebbia che io possa vedere,

sfiorare con le dita, sentire la tua temperatura, ne sei

una donna, che possa invitarla a cena, guardarla,

discutere, parlare, tra un sorriso e una lacrima e

decidere il da farsi. Destino, chi sei ? cosa è questo

destino. Ti alzi un mattino e non hai nulla da fare, poi

improvvisamente decidi qualcosa, chi è stato, il destino

o tu e la tua mente a decidere di prendere questa

iniziativa. Passeggio avanti e indietro su questo

pavimento, ove consumo la mia vita ogni giorno e penso

spesso a questa parola, che inevitabilmente leggo ogni

dì, oggi ancor di più, qualcuno ha detto se è destino o

destinato, vedremo ! la sento da quando ero ragazzo,

spesso era la mamma che la diceva a tavola, poi l'attesa,

che non è male, aspetti per una vita intera sempre

qualcosa, spesso quando arriva, se arriva, non è come tu

volevi. Vorrei incontrarti mio caro destino, ma adesso

facendo mente locale, è un lui o una lei ? Immaginiamo

per un attimo, un lui, Dunque lo incontri e da uomo a

uomo ci discuti, magari nel suo ufficio se esistesse, o

al bar per un caffè. Inizia il discorso con giro di

parole e conclude, ha deciso la tua morte o ha deciso che

tu debba partire e nelle tue idee c'è altro o incontrare

una lei in un posto che non sei mai stato, ma tu sei già

innamorato, che fai ? ci litighi ? decidi di non seguirlo

? vai controcorrente, perché tu hai una mente e non lasci

che altri decidano per la tua vita, sei un ribelle nato

dentro e non accetti imposizioni da nessuno, anche se a

volte cali la testa e affronti quel muro che hai davanti.

E se fosse una lei, la inviti a cena è più bello

discutere è pur sempre una donna e va presa nei giusti

modi, le offri dei fiori, la fai accomodare, la osservi

cercando di capire quale sono le sue intenzioni, ma non

dimenticarti caro puntino lei è sempre il destino, non si

lascia corrompere da un sorriso o da altro, anche lei

come l'uomo prima o poi durante la serata leggerà ciò che

ha deciso per te, bello o brutto o cali la testa e

accetti o ti ribelli a questa donna. Che fai se è bella e

sensuale e ciò che ti dice lo fa sembrare più dolce

dell'uomo con cui hai precedentemente litigato? accetti

anche la morte? saresti il solito omuncolo, basta che gli

si mostri qualcosa cade nella rete già pronta ad

accoglierti. Ma io caro destino, sono un puntino, quel

simbolo sì piccolo che adoro, tra poco lo userò anche

qui, chiuderò questo discorso un po' vero un po assurdo,

ma che ci lascia riflettere un po' tutti, su come è

andata e va la nostra vita. Ho fatto degli esempi, ma

riflettete a quante volte avete rinunciato per svariati

motivi nati improvvisamente o vi siete trovati per gli

stessi motivi a fare cose che non erano presenti nei

vostri progetti. Sono sempre convinto che siamo guidati

da qualcuno, tu decidi da tempo qualcosa, arriva il

giorno e sei pronto ad affrontarla, che sia un esame o un

appuntamento altro non ha importanza, tu sei pronto,

cominciano ad accadere una serie di piccoli eventi che ti

fanno perdere tempo, a primo acchito non ci fai caso,

finché esci di casa, metti in moto e l'auto ha una ruota

sgonfia, apri il cofano e inizi la solita giostra che non

fai da tanto, i dadi non si svitano, incredibile ma

capita, quando finalmente ci riesci, la ruota non esce è

incollata, dai colpi con il piede si stacca era la

ruggine a tenerla ferma, capita, monti la ruota butti

tutto alla rinfusa nel portabagagli e finalmente metti in

moto, qualcosa non va, scendi la ruota appena montata è

quasi sgonfia, lo sai, non l'hai mai fatta gonfiare,

parti e alla bene e meglio cerchi un gommista e chissà

perché è chiuso arrivi al distributore e quello è in

automatico e il servizio è chiuso, guardi l'orologio e ti

accorgi che il tempo è volato, quando arrivi

all'appuntamento, lei non c'è e non ti risponde perché

pensa chissà a cosa, l'esame è saltato sei arrivato in

ritardo, insomma ritorni a casa pensieroso e nervoso, per

poco oltre a lasciare l'auto aperta, lasci anche il

cancello aperto, sei così distratto che quelle precisioni

di cui ti vantavi le tralasci. Il giorno dopo ti affacci,

c'è il sole, scendi chiudi il cancello osservi l'auto che

è lì e inizi a pensare a come è potuto succedere proprio

a te, ma non te la prendi a che serve, ne hai passate

tante che questo è nulla, stai bene, c'è il sole si

ricomincia. Scopri poco dopo, che l'esame è stato

rimandato, dunque hai più tempo per ristudiartelo e

riuscire, che lei aveva il telefono rotto, tu sentivi la

chiamata, ma lei non riceveva le era caduto per terra ti

dirà sorridendo e non sapeva come fare, assurdo vero?

alla fine meno male che non sei arrivato in quel punto

della vita a quell'ora perché è successo di tutto, allora

mi chiedo Ma il Destino cosa è? Esiste? o qualcuno ci fa

fare ciò che lui ha già deciso per noi e se è così io

voglio saperlo adesso, che tu sia femmina o uomo ti

scoprirò stanne certo,

se sei uomo, be si preciso e di poche parole, a me i

venditori di fumo non mi piacciono, se sei donna è

inutile che ti presenti sensuale e occhi dolci, amo la

semplicità, la mente e lo sguardo, e se avete deciso per

il peggio, vi farò faticare e sudare, per riuscire a

ottenere ciò che avete deciso, al contrario, se le

notizie saranno buone, a te Uomo stringerò la mano con un

sorriso, a te Donna un bacio, non prima di averti

osservata fin dentro l'anima se ne hai una, attraverso

quello sguardo gelido che immagino, ove scioglierò quel

ghiaccio di cui ti vanti tanto, trasformandolo in un mare

da amare, Punto.

Giù 05/11/201412:05

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 

OME AGO NELLE VENE...giù

Post n°2379 pubblicato il 11 Novembre 2014 da giumor54


Come ago nelle vene.

 

Quando una donna,

pur stando km distanti

e senza poterla vedere per ovvi motivi,

riesce a scuoterti nel corpo e nell'anima,

facendo battere il cuore sì forte,

ogni istante del giorno

e della notte,

quella donna,

senza averla mai sfiorata nel corpo e nell'anima,

ti circola nel sangue,

come un ago indolore,

ti è entrata dentro iniettando

ogni cellula del suo io,

ella vive in te

e nutre se stessa,

delle tue emozioni più dolci.

Giù 04/11/201415:47

Di Giuseppe Morelli(siae)

Copyright registrato

(Tutti i diritti riservati ®©)

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 76
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Alberi_Nuovilubopodolcesettembre.1DJ_Ponhzie_d_e_l_w_e_i_s_svololowgiumor54simona_77rmedilalicesensibilealcuorepaolapizzanoautumninrom0anastasia_55lumil_0virgola_df
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20