Creato da viscontina17 il 30/06/2012

Bisbigli d'onde

dolci richiami d'essenze

 

FONDALI MARINI

Post n°398 pubblicato il 24 Febbraio 2018 da viscontina17

 
 
 

ISOLE EGADI RAFFORZANO SCUDO CONTRO PESCA E STRASCICO

Post n°397 pubblicato il 20 Febbraio 2018 da viscontina17

ROMA- L'area marina protetta delle isole Egadi, la più grande d'Europa con i suoi 53.992 ettari di estensione, chiude il cerchio contro i pericoli della pesca a strascico e posiziona altri 80 dissuasori alle reti illegali a Levanzo e Marettimo dopo i 72 installati nel 2012 attorno a Favignana. I dissuasori antistrascico sono costituiti da un blocco di calcestruzzo certificato, a basso impatto ambientale, del tipo "sea-friendly", con Ph uguale a quello dell'ambiente acquatico marino, per facilitare l'attecchimento degli organismi marini e il ripopolamento ittico. I moduli sono muniti di rampini in acciaio fatti ad uncino, in grado di intercettare la rete, renderla inutilizzabile e rilasciarla, per evitare pericolo per l'imbarcazione a strascico. Degli ulteriori 80 moduli di questa superbarriera, 40 sono stati appena immersi: altri 40 seguiranno tra il 2016 e 2017. L'iniziativa è finanziata da Rio Mare che per tre anni sarà a fianco della riserva anche nel recupero delle tartarughe marine, rafforzando dotazione e personale del centro di soccorso a Favignana, e implementando inoltre l'Osservatorio della foca monaca nel Castello di Punta Troia a Marettimo. Con i nuovi dissuasori si proteggeranno ancor di più le risorse ittiche e lo straordinario ambiente naturale dell'area protetta che ospita la prateria di posidonia oceanica più estesa del Mediterraneo (7mila ettari). Questa preziosa pianta produce, a parità di estensione, 2,5 volte l'ossigeno della foresta Amazzonica, assorbendo Co2 in grande quantità. "Grazie ai dissuasori abbiamo ritrovato i pesci persi negli anni" - sottolinea il sindaco delle Isole Egadi e presidente dell'area marina protetta, Giuseppe Pagoto - L'area protetta è importantissima dal punto di vista turistico e fornisce una risorsa importante sai nostri piccoli pescatori". "con i dissuasori già installati gli abusi della pesca a strascico si sono ridotti di oltre il 50% - osserva Stefano Donati, direttore dell'area marina protetta Isole Egadi - E' un momento storico per l'area protetta, la prima a ricevere un contributo così importante da un gruppo privato, grazie al lavoro instancabile svolto in questi anni da uno staff motivato e qualificato. Diamo lavoro a 35 persone, in gran parte giovani delle nostre isole. La buona gestione delle Egadi ha attivato turismo di qualità, quando metti la testa sott'acqua si vede che è mare vivo". "Ci premeva valorizzare una realtà italiana storicamente legata al'economia della pesca del tonno - sottolinea Luciano Pirovano, direttore Corporate Social Responsabiliy di Bolton Alimentari cui fa capo il marchio Rio Mare - La storia del tonno passa di qui. Da sempre siamo attenti alla responsabilità sociale di impresa e il nostro progetto qualità responsabile lanciato nel 2011 ha come punti principali la pesca sostenibile, il rispetto dell'ambiente, il rispetto delle persone e la valorizzazione del territorio e la corretta alimentazione".(ANSA)

 
 
 

PARTO DELCAVALLUCCIO MARINO MASCHIO

Post n°396 pubblicato il 18 Febbraio 2018 da viscontina17

 
 
 

MARE IN FVG AL VIA "BLU ENERGY LAB"PER BINOMIO ENERGIA

Post n°395 pubblicato il 15 Febbraio 2018 da viscontina17

TRIESTE, 15 FEB - Si chiama Blue Energy Lab (Bel) il primo osservatorio sul binomio mare ed energia in Friuli Venezia Giulia, che ha preso oggi il via a Monfalcone (Gorizia) sotto l'organizzazione di Informest, presso la sede di MareFVG, il technology cluster regionale specializzato nella crescita blu.

All'incontro ha preso parte una rappresentanza di stakeholders regionali, già attivi o interessati ad operare nel settore delle energie rinnovabili dal mare.

Il Blue Energy Lab si sviluppa nell'ambito di "Maestrale", progetto europeo finanziato dal programma Interreg Med, che coinvolge otto paesi (Cipro, Croazia, Grecia, Italia, Malta, Portogallo, Slovenia e Spagna).

Bel sarà uno strumento radicato sul territorio che permetterà di monitorare un settore innovativo, in rapida crescita e particolarmente strategico per tutta l'area mediterranea. La "blue energy" guarda al mare come a una fondamentale risorsa rinnovabile del futuro, studiandone il potenziale in tutte le sue componenti, dalle correnti ai movimenti di marea, dai gradienti di salinità e temperatura alle biomasse da alghe.

L'obiettivo del Bel regionale sarà quello di far entrare in contatto le tecnologie e le esperienze europee più innovative con tutti gli attori della filiera del mare regionale. Studi, modelli e risultati confluiranno nell'open day che si svolgerà nell'autunno del prossimo anno, e che costituirà la prima occasione pubblica di confronto e analisi sul lavoro dell'osservatorio. (ANSA).

 
 
 

DELFINI

Post n°394 pubblicato il 13 Febbraio 2018 da viscontina17

 
 
 

PESCA:CARTABELLOTTA PUNTIAMO SU GIOVANI E TRADIZIONE

Post n°393 pubblicato il 11 Febbraio 2018 da viscontina17

PALERMO, 19 DIC - "Punteremo sull'insediamento in mare dei nostri giovani, dandogli uno stipendio. Incrementeremo il numero di addetti e imbarcazioni. Finanzieremo l'acquisto di attrezzature e chiuderemo la filiera dalla pesca alla trasformazione dei prodotti fino al prodotto finito". Lo ha detto il direttore generale del dipartimento regionale Pesca, Dario Cartabellotta, presentando i bandi europei Feamp che porteranno in Sicilia 16 milioni di euro.

"In Italia ci sono 27 milioni di tonnellate annue di scarti della pesca - ha spiegato - per questo bisogna arrivare a stagioni di consumo, commercializzando solo il pesce di stagione. Attorno alla pesca artigianale dobbiamo costruire un asset di valore". (ANSA).

 
 
 

IL CALAMARO GIGANTE DEGLI ABISSI

Post n°392 pubblicato il 08 Febbraio 2018 da viscontina17

 
 
 

MARE :L'UE RAFFORZA LA SICUREZZA DELLE NAVI PASSEGGERE

Post n°391 pubblicato il 05 Febbraio 2018 da viscontina17

BRUXELLES, 23 OTT - L'Ue rafforza la sicurezza delle navi passeggeri e adotta tre direttiva che rivedono le norme in materia, digitalizzano la registrazione dei viaggiatori e istituiscono un quadro chiaro per le ispezioni sia delle unità veloci che dei traghetti ro-ro. Il Consiglio Ue ha dato infatti il suo via libera formale all'accordo di principio raggiunto lo scorso giugno con Parlamento e Commissione sulle tre proposte. La direttiva generale sulle disposizioni di sicurezza per le navi da passeggeri riguarda le rotte nazionali e stabilisce requisiti tecnici dettagliati per le navi su costruzione, stabilità e protezione contro gli incendi. La direttiva relativa alla registrazione delle persone a bordo impone invece alle compagnie di navigazione di digitalizzare la registrazione dei passeggeri delle navi, in modo che in caso di incidenti i servizi di soccorso abbiano immediatamente a loro disposizione il numero esatto di persone a bordo e altre informazioni. La terza direttiva riguarda norme d'ispezione rivedute per i traghetti ro-ro e le unità veloci da passeggeri, che elimina le sovrapposizioni e armonizza i diversi regimi. Gli stati membri avranno due anni dalla loro pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Ue per recepire le nuove norme nella legislazione nazionale. "Le nuove norme miglioreranno la sicurezza delle persone che viaggiano nei nostri mari", ha dichiarato il ministro estone dell'economia Kadri Simson, sottolineando che queste "semplificheranno e velocizzeranno le procedure per le compagnie di navigazione, anche tramite la digitalizzazione".(ANSA).

 
 
 

IL RUMORE DEL MARE

Post n°390 pubblicato il 02 Febbraio 2018 da viscontina17

 
 
 

NAUTICA :A MONTEROSSO TORNA IL "5 TERRE VINTAGE BOAT"

Post n°389 pubblicato il 27 Gennaio 2018 da viscontina17

GENOVA,- Gozzi, sandolini, leudi: le imbarcazioni d'altri tempi sono le protagoniste del secondo raduno "Cinque Terre Vintage Boat 2016", in corso oggi e domani a Monterosso (La Spezia). Il raduno, nato da un'idea di un privato appassionato e organizzato da Comune, associazione scafi d'epoca e classici, società marittima di mutuo soccorso e circolo velico - vuole valorizzare quell'insieme di conoscenze e abilità che rappresentano la cultura marinara ligure, un passato mai tramontato nel borgo in cui il poeta Eugenio Montale cantò in versi dei "pescatori di piccolo cabotaggio". Presenti piccole imbarcazioni d'epoca a remi, vela e motore con venticinque classici gozzi liguri da pesca al centro della scena. Tra le imbarcazioni: il leudo “Ziguela” degli anni ’90 e il gozzo “Monica”. Sarà presente al raduno anche un piccolo motoscafo di appena quattro metri e mezzo, perfetta miniatura degli Anni 60 di un possente Riva. Il Cinque Terre Vintage Boat 2017 vuole essere ancora una volta l'occasione per valorizzare anche alcuni maestri d'ascia del Levante, come Armando Borzone, Canata, Di Capua. Dal primo, entrati giovanissimi apprendisti, sono usciti due nomi gloriosi ancora operanti nella carpenteria marinara: Schiaffino e Topazio, entrambi presenti al raduno di Monterosso.

Anche in questa seconda edizione, nel centro storico (molo, spiaggia capoluogo, piazzetta Belvedere e piazza Garibaldi) farà da corredo all'iniziativa marinara la rassegna letteraria, evocativa fin dal titolo Parole da mare. (ANSA).

 
 
 

FONDI MARINI TROPICALI

Post n°388 pubblicato il 20 Gennaio 2018 da viscontina17

 
 
 

MUSEO VIRTUALE SUI MITI DELLO STRETTO DI MESSINA

Post n°387 pubblicato il 13 Gennaio 2018 da viscontina17

PALERMO, 13 DIC - Filmati storici, testimonianze letterarie, sguardi storici e artistici sui miti dello Stretto di Messina. C'è tutto questo nel museo multimediale promosso dalla Sovrintendenza del mare. Il progetto "Orion. Scilla e Cariddi il mito del mare" è ideato e curato da Sergio Palumbo saggista e giornalista.

Il museo ha otto sezioni (mitologia, scienze naturali, letteratura, religione, etnoantropologia, arte e architettura, storia, geografia sociale). Ciascuna sezione tematica ha una o più sale in cui, come in una classica pinacoteca, si trovano quadri con brevi filmati, immagini, testi. Si possano ascoltare musiche, effetti sonori e brani di poesia e prosa letti da attori. "Orion" utilizza materiale d'archivio con filmati girati in più di vent'anni su vari aspetti del microcosmo dello Stretto: da tradizioni etnoantropologiche a riti marinareschi, da eventi naturali straordinari a testimonianze letterarie come quelle degli scrittori Stefano D'Arrigo, Vincenzo Consolo ed Eugenio Vitarelli. Alcuni dei filmati contengono interviste e simulazioni audiovisive che rappresentano aspetti particolari della vita marinara dello Stretto di Messina: dallo spiaggiamento dei pesci abissali alla ricostruzione dell'antica caccia al pescespada con il "luntro", dal ritrovamento di reperti fossili tra le montagne di sabbia del pleistocene alla scoperta dei tesori nascosti tra i fondali dello Stretto di Messina. (ANSA).

 
 
 

PESCI GIGANTI

Post n°386 pubblicato il 11 Gennaio 2018 da viscontina17

 
 
 

PETROLIERA IN FAMME SI TEME UN DISASTRO AMBIENTALE

Post n°385 pubblicato il 08 Gennaio 2018 da viscontina17

Pechino, 8 gen. (askanews) – Ci sono forti timori per un disastro ambientale incombente al largo delle coste cinesi: una petrolieria iraniana che si è scontrata con una nave cargo è in fiamme da due giorni e rischia di esplodere o di affondare con tutto il suo carico di greggio. Una densissima ed immensa colonna di fumi tossisi si innalza dalla nave in fiamme. Intanto risultano dispersi i 32 uomini di equipaggio, tutti iraniani a parte due bangladesi. La Us Navy ha inviato un aereo militare in supporto agli sforzi dei cinesi per spegnere le fiamme ed evitare la fuoriuscita del petrolio.

La petroliera trasportava 136.000 tonnellate di petrolio ultra-light che in caso di fuoriuscita può risultare ancora più pericoloso del greggio. “Questo petrolio condensato ha più facilità ad evaporare e a disperdersi miscelandosi con l’acqua”; ha spiegato John Driscoll del JTD Energy Services alla BBC.

“Oltretutto puà essere incolore e inodore e quindi molto più difficile da individuare, raccogliere e pulire”.

ASKANEWS | 08-01-2018 07:42 (web)

 
 
 

DENTRO DAEDALUS, ROCKY E ZABAGARD (Egitto)

Post n°384 pubblicato il 03 Gennaio 2018 da viscontina17

 
 
 

ARGENTINA SOTTOMARINO SCOMPARSO FUORI IL CAPO DELLA MARINA

Post n°383 pubblicato il 31 Dicembre 2017 da viscontina17

ROMA, 16 DIC - E' stato licenziato l'ammiraglio Marcelo Srur che era a capo della Marina argentina dopo la scomparsa del sottomarino Ara San Juan e del suo equipaggio nelle acque meridionale dell'Oceano Atlantico il mese scorso. Lo scrive la Bbc online precisando che il ministro della Difesa lo ha di fatto 'pensionato'. Una vasta operazione di ricerca internazionale era stata lanciata alla ricerca del sommergibile. Alcune navi sono ancora presenti nel luogo dove si presume che sia sparito ed esattamente nell'area dove erano stati registrato un rumore nelle ore seguenti alla sua scomparsa. (ANSA)

 
 
 

MARE D'AUSTRALIA

Post n°382 pubblicato il 27 Dicembre 2017 da viscontina17

 
 
 

TRAGHETTI: TIRRENIA PUNTA SULLE POTENZIALITA' DELLA SARDEGNA

Post n°381 pubblicato il 20 Dicembre 2017 da viscontina17

- Il Gruppo Onorato Armatori crede nello sviluppo marittimo del Mediterraneo, e in particolare nelle potenzialità della Sardegna. Lo ha ribadito oggi l'a.d. di Tirrenia, Massimo Mura, nell'ambito di Meet Forum, appuntamento di riferimento per il settore del Turismo, in corso fino al 28 ottobre a Orosei. "Moby e Tirrenia - ha detto Mura - partecipano a questo evento con grande entusiasmo e spirito costruttivo, nella consapevolezza di poter dare il proprio contributo all' interno di un confronto sulle tematiche che riguardano il Turismo, un settore di enorme importanza per tutto il Mediterraneo e in modo particolare per la Sardegna".

"Il Gruppo Onorato Armatori - ha aggiunto - con le sue navi ricopre senza dubbio un ruolo strategico per lo sviluppo dell'offerta turistica dell'Isola, realizzando numeri di grande rilievo per quello che riguarda il traffico passeggeri".

A ribadire l'impegno verso la Sardegna, il Gruppo Onorato ha sottolineato che quest'anno Moby e Tirrenia sono partner della competizione di triathlon Forte Village Challenge Sardinia, che vede la partecipazione di 1300 sportivi da ogni parte del mondo.

Assicurati sconti per i partecipanti della competizione.

Tirrenia ha avviato un'operazione di restyling delle navi.

Nuove fiancate per la Sharden e la Nuraghes, operative ogni giorno sulla linea Genova-Porto Torres. Onorato, con Moby e Tirrenia, offre 4.700 partenze annuali per la Sardegna, fino a 27 al giorno e conta come network una capacità massima di circa 62.000 passeggeri giornalieri.(ANSA).

 
 
 

LA SIMBIOSI NELLE BARRIERE CORALLINE

Post n°380 pubblicato il 17 Dicembre 2017 da viscontina17

 
 
 

VELA: GENOVA SI CANDIDA A SEDE DI TAPPA DELLA VOR

Post n°379 pubblicato il 09 Dicembre 2017 da viscontina17

La candidatura di Genova a sede di tappa della Volvo Ocean Race è stata esaminata ad Alicante nel corso di una riunione tecnica cui hanno preso parte gli organizzatori, gli advisor di The Sports Consultancy di Londra, impegnati nella selezione delle città candidate ad ospitare la prossima edizione della regata, Giorgio Mosci presidente della Porto Antico di Genova e Luca Diliberto, velista noto in campo internazionale. Mosci e Diliberto rappresentavano la città, domenica scorsa, ad Alicante alla partenza della edizione 2017-18 della regata più dura al mondo, che attraverserà quattro oceani, toccherà sei continenti e farà tappa in 12 città. "Sono rimasto sorpreso - dice Giorgio Mosci - dall'accoglienza di tutto il team della Volvo Ocean Race, a cominciare da Andrea Tagliamacco, head of business development e Mark Turner, il ceo della manifestazione. Mi sono sentito molto orgoglioso di aver rappresentato la nostra città e il suo sindaco Marco Bucci".

"Già dal sopralluogo tecnico della scorsa primavera - informa Andrea Tagliamacco, e dalle prime discussioni in dettaglio avute ad Alicante abbiamo potuto appurare le potenzialità di Genova e in particolate del Porto Antico anche da un punto di vista tecnico: torneremo presto a Genova per proseguire il lavoro". (ANSA).

 
 
 
Successivi »
 

001

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        
 
 

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 36