Community
 
pochimabuon...
Sito
Foto
   
 

Cruel Intentions

Prima regola: non innamorarsi

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

 

Dedica speciale

Post n°9 pubblicato il 16 Settembre 2007 da pochimabuoni_2007

Dedica  a S. di uno dei miei blog amici...e' una storiella interessante,direi parecchio interessante.

Parlero' ora di un problema che affligge molte persone,con una storiella che studiai quando ero in facolta'

La storiella narra di un ragazzino che cammina lungo la riva di un fiume.Aun certo punto vede un coccodrillo intrappolato in una rete.Il coccodrillo,che e' femmina,gli dice:"ti prego,abbi pieta' di me,liberami!Lo so son bruttamma nn e' colpa mia,son nata cosi'.Ma dentro di me batte un cuore di madre;son venuta qui in cerca di cibo per i miei piccoli e son rimasta intrappolata in questa rete!"

Il ragazzino risponde:"ma se ti aiutassi a liberarti mi mangeresti!"

il coccodrillo ribatte:"secondo te potrei mai mangiarmi il mio benefattore?"

Cosi' il ragazzino si convince,lo libera in parte,ma il coccodrillo mentre sta per essere liberato lo cattura tra le sue fauci...

Mentre viene risucchiato tra le fauci dell'animale il ragazzino urla:"ecco come si viene ricompensati per le buone azioni!"

e il coccodrillo risponde:"Non prenderla come un'offesa,ma e' il mondo che funziona cosi',e' la legge della vita;vuoi chiedere a qualcun'altro se le cose non stanno cosi' ?"

Il ragazzino annuendo vede un passerotto su un'albero e gli chiede se quello che dice il coccodrillo e' vero;il passerotto gli risponde che anche a lei un serpente gli ha mangiato le sue uova,anche gridando e chiedendo aiuto,ma nessuno accorse ad aiutarla...il coccodrillo aveva ragione;

Il ragazzino vede un vechio asino,cosi' stessa domanda,ma la risposta cambia:anche lui lavoro' una vita per il suo padrone,vivendo di pane e acqua,e una volta diventato vecchio rimasto abbandonato in attesa che una belva lo scannasse e ponesse fine alle sue sofferenze.Nuovamente il coccodrillo aveva ragione;

alche' passa un coniglietto,il ragazzino gli rivolge la stessa domanda,ma il coniglio si siede davanti al coccodrillo e gli dice:"davvero hai detto cosi' al ragazzino?"

Il coccodrillo annuisce,il coniglio,con la faccia sorpresa chiede di discuterne ma con la bocca del coccodrillo libera,anche perche' vuole sentire il parere del ragazzino oltre che al suo;Il coccodrillo dopo varie perplessita',e credendo nella furbizia del coniglio,si lascia convincere e spalanca la bocca lasciando andare il ragazzino....

Il coniglio intima al ragazzino di correre via, e il ragazzino logicamente spaventato comincia a correre...contento ma avvisato dal coniglio di tornare e portare con se i suoi paesani per un coccodrillo da catturare,in quanto lo stesso e' ancora mezzo intrappolato nella rete.....

Il ragazzino torno' dopo poco con i suoi paesani e con il suo cane,catturarono il coccodrillo,ma il cane penso' bene di catturare il coniglietto,e di portarsi anche lui il suo pasto personale a casa.Il ragazzino arrivato tardi vede il coniglietto in fin di vita,e mentre il coniglietto ansima,risponde:"Aveva ragione il coccodrillo,il mondo funziona cosi',e' la legge della vita"

Tutta questa storia per dire che la vita e' un mistero,il che significa che la mente razionale non e' in grado di comprenderla.Quando lo capirete,vi renderete conto che la realta' non e' problematica:il problema siete voi.....

 
 
 

14/09/07

Post n°8 pubblicato il 14 Settembre 2007 da pochimabuoni_2007

Questa sera ho conosciuto una tipa,una tipa carina,un po' tirata ma carina,mi ha chiesto se domani sarei potuto andare con lei al supermercato per fare la spesa;

Le mie idee son state principalmente 2:

1 questa ha bisogno di un portaborse che la accompagni di qui e di la magari facendogli qualche regalino nel frattempo

2 Questa nn me la scollo piu';se gia' si comincia con la spesa figuriamoci dove si arrivera'......

 
 
 

Giovanni

Post n°7 pubblicato il 14 Settembre 2007 da pochimabuoni_2007

Giovanni,un ragazzo molto piu' grande di me,sembrava un matto.davvero.Si muoveva tutto sganassato e sembrava storto dalla testa ai piedi,decisamente un tipo ironico dal punto di vista fisico,magrissimo,alto alto e tutto pisello.Davvero tutto pisello.Perche' come voi avrete capito da come stavo descrivendo la situazione prima,La nostra amica si precipito' a casa di Giovanni,e chiese di spontanea volonta' di bere qualcosa,perche' aveva intuito il giochetto a 3 che stavamo per fare.Sinceramente nn me la sarei aspettata tutta questa enfasi di provarlo a 3 se sei pure vergine anche se sei grandicella per esserlo,ma mai dire mai.....

Insomma in men che nn si dica fu lei stessa a piombare nel letto,volle a tutti i costi farlo con entrambi.

Fu la mia prima delusione;Non provavo attrazione ne per lei ne per lui,in piu' lei aveva l'alito che puzzava quel giorno.Andai in bianco mentre loro ci riuscirono.

Tutt'oggi i due sopra menzionati convivono in una casa e lei da quanto ho capito sta per avere un figlio.

Le storie sarebbero infinite,ma credo che per il momento mi fermero' qui,andando avanti di giorno in giorno con argomenti vari,e magari riprendendo di tanto in tanto i capitoli della storia....:)

 
 
 

Eleonora

Post n°6 pubblicato il 02 Settembre 2007 da pochimabuoni_2007
Foto di pochimabuoni_2007

Eleonora era una ragazzina complessata,credeva di non riuscire a trovare il ragazzo con il quale provare la prima volta.La conobbi a scuola guida,lei si innamoro' subito di me,anche se non me lo diceva fermamente in faccia.Tutti i giorni voleva che la accompagnassi a casa,abitava dalle parti di porta palazzo,giu' di li.Ricordo che si lamentava che fosse troppo grassa e che nessuno la volesse per questo,ma in fondo io non ci badavo e pensavo che fosse un bel passatempo da far scervellare un po'.

La sua debolezza era proprio il sentirsi grassa,agli occhi di tutti lo era,ma io ho sempre pensato che le grasse abbiano qualita' superiori,anche se lei stentava ad accettare consigli.Nel contempo,conobbi un ragazzo stranissimo,un certo Giovanni.Lo conobbi dal parrucchiere,la sua ex era una ragazza che lavorava presso la Rinascente a Torino.Ma ci ariveremo piu' tardi;tornerei al discorso di Eleonora.Dopo qualche mese di frequentazione e molti consigli,si passo' ai fatti ma ai fatti soft.Lei mi usava come esperimento amoroso,io la usavo e basta.Era un'uso nonostante la illudessi di brutto.Nel giro di poco tempo si mise a dieta e ando' in palestra (3 ore al giorno) e man mano che continuava ad andare in palestra diminuivano i kg.Era contenta perche' lo faceva per me che in fondo nn mi fregava nulla di lei se non come tappabuchi personale.Odio chi si commisera di avere dei problemi,io proprio non li osso soffrire.....

Comunque tutto ando' liscio come l'olio,ricordo che lei fosse ancora vergine quando un giorno le telefonai e le proposi di venire a trovarmi per fare l'amore....era felicissima,anche quando la avvertii che non sarei stato solo e che ci sarebbe stato con me un mio amico,il proprietario di casa,Giovanni giustappunto.....

 
 
 

Aurelio

Post n°5 pubblicato il 01 Settembre 2007 da pochimabuoni_2007
Foto di pochimabuoni_2007

Aurelio era un ragazzo estroverso,con tanta voglia di fare e di dire...pizzicava la r,difetto che le ragazze notavano e piaceva parecchio.Proprio con lui comincio' quel gioco di seduzioni ove sai dove inizia e sai dove finisce il gioco.Se voi pensate che con Aurelio io abbia fatto qualcosa,la risposta e' negativa.Aurelio mi piaceva molto sia dal lato caratteriale che dal lato fisico,ma lo vedevo molto piu' come complice di alcune misfatte con le ragazze che amavo "usare" all'epoca in cui ero single.Mi ero comunque innamorato dei suoi occhi,azzurrissimi,in lui vedevo molto del fratellino minore ideale,con lui ne ho fatte di cotte e di crude,tra le quali aver comprato una bambola gonfiabile e una vagina finta ed esserceli fatti in coppia,era piu' che altro un gioco di complicita' reciproca.

All'epoca con me usciva una mia amica,una certa Marcella,la quale amava fare sesso con me.Non era di Torino,bensi' di fuori Torino,era fidanzata,ma nonostante tutto aveva un'orario fisso in un giorno prestabilito abituale ove ci si vedeva per fare sesso.Le sue manie sessuali mi convinsero che fosse anche un po' ninfomane,cosi' mi decidetti a proporre ad Aurelio il tris.Nota bene che entrambi all'epoca del Tris eravamo maggiorenni e Marcella aveva tipo 7 anni piu' di me e 9 piu' di lui.

Lui accetto' spudoratamente,Marcella idem,io logicamente non mi tirai indietro,cosi' lo facemmo per piu' volte in piu' settimane consecutive.

Mi piaceva guardare i corpi dei 2 che facevano sesso davanti a me e mi piaceva immettermi in un contesto hard/hard soft e farmi mille storie celebrali nel contempo.

La cosa strana e' che la cosa mi piaceva,Farlo a 3 era un idillio.

Marcella pero' nn si accontento' e mi propose di farlo con una sua amica,Isabella,una ragazza nemmeno poi cosi' brutta,ma di sicuro nn il mio tipo.Accettai.Cosi' dividevo il tempo settimanale tra Aurelio,Aurelio+Marcella,Marcella+Isabella.

Si era formato in me un caos totale.

Non sapevo piu' se ero piu' attratto verso gli uomini che verso le donne.Forse da entrambi?No,non tutti,perche' nel contempo conobbi una ragazza,sembrava una bambolina,occhi stupendi,di nome Eleonora.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: pochimabuoni_2007
Data di creazione: 31/08/2007
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

V_I_N_C_E_N_Tadoro_il_kenyastrong_passionsaverio970farne814psicologiaforenseklymeneSSSuamiRomanaASRpanpanpi
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

I MIEI LINK PREFERITI