Community
 
marcoaureli...
   
Creato da: marcoaurelio78 il 01/06/2010
VIAGGIO NEI PENSIERI DELLA MIA ANIMA ...

Ultime visite al Blog

Cherryslspugnetta36isrypierre_luc_rochemarcoaurelio78enzodgl17poeta.72I0.Donnaeheheh1234arthur0100SEVEN0Xgiovanni.gervasinisofia_mattei11keepcalmandcarryon0
 

Ultimi commenti

Buona Pasqua Danyyyyyyyy
Inviato da: spugnetta36
il 20/04/2014 alle 11:36
 
allora resto qui ^___^
Inviato da: isry
il 20/04/2014 alle 10:57
 
Grazie mille, anche a te :)
Inviato da: marcoaurelio78
il 20/04/2014 alle 09:21
 
Tanti auguri sinceri ed affettuosi a te e a tutti i tuoi...
Inviato da: enzodgl17
il 20/04/2014 alle 08:58
 
Eh non lo so :))))
Inviato da: marcoaurelio78
il 19/04/2014 alle 22:42
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 114
 
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

 

 
« Riflessioni ...Io non so ... »

Il dono dell'oggi

Post n°596 pubblicato il 23 Maggio 2012 da marcoaurelio78

In questo periodo della mia vita le paure la fanno indubbiamente da padrone. Da qualche settimana ho paura di qualsiasi cosa, persino della mia ombra.

Se penso alla mia famiglia, ho paura del momento in cui mio padre ci lascerà. Lo vedo invecchiare e mi dico che prima o poi succederà. Temo che tra me e mio marito possa succedere qualcosa, anche se andiamo d'amore e d'accordo e non c'è alcun segnale in tal senso.

Quando guido ho paura di perdere il controllo della mia auto (per non parlare di quando guida Alonso ), temo il momento in cui guardo nella cassetta della posta perché spero di non trovare delle brutte sorprese.

Mi guardo intorno e mi accorgo che ho paura sul serio. Una paura cieca, irrazionale e assurda. Che non ho mai avuto a questi livelli e che, soprattutto, non ha un apparente motivo dietro. Non sta succedendo niente di così terribile nella mia vita che possa giustificare dei timori così forti, che non ho avuto neanche in periodi decisamente peggiori. Ma, si sa, molto spesso le paure sono tutto tranne che razionali e logiche.

Ieri mattina riflettevo sul fatto che molto probabilmente tutti questi terrori sono un retaggio della mia vita con due genitori dominati dalla paura. Non so esattamente il perché mi sia uscito tutto adesso in un colpo, ma in questo momento capirne il motivo non è forse così importante. Se sono arrivati è perché devo avere il coraggio di guardarli in faccia e, quando sarò pronta, di lasciarli andare.

E allora, in questo periodo, sto sperimentando cosa significhi veramente vivere concentrati nel presente. Perché gli unici due giorni in cui non si può fare nulla sono ieri e domani. Ieri è passato, e domani arriverà domani, e comunque le basi le metto oggi. Quindi la mia vita è tutta nel qui e ora.

Sto trovando il piacere di ogni ora, di ogni minuto, di ogni istante. Apro gli occhi la mattina e mi scopro ad essere contenta della comodità del mio materasso. Mi godo i minuti prima che suoni la sveglia e sorrido allungando la mano e sentendo mio marito accanto a me. Trovo il piacere di guardarmi allo specchio e di ridere nel vedermi tutta spettinata, nel lavarmi la faccia e nel vestirmi. Nell'arrivare nella mia cucina, che adoro, e bere il mio latte e mangiare la mia crostata.

Mi scopro contenta a fare il viaggio in auto verso l'ufficio tra me e me, ascoltando la radio e non pensando a tutto quello che dovrò fare. Perché le cose di lavoro sono scritte nell'agenda dell'ufficio e le leggerò quando accenderò il computer, le altre cose sono scritte nella mia agenda privata che porto sempre con me in borsa. E questo mi ha eliminato praticamente tutta l'ansia dal dovermi ricordare quello che ho da fare e mi sento molto più serena.

Quando mi vengono i brutti pensieri, mi dico che la vita è adesso e riporto la mia mente al momento presente. Senza nessuna fatica.

Faccio il mio lavoro e curo il mio blog sentendomi una persona fortunata. Fortunata di aver avuto la possibilità di comprendere questo grande dono: l'oggi.

Non so dove mi porterà questa esperienza, ma le sensazioni sono solo buone.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Rispondi al commento:
tiffany2021
tiffany2021 il 23/05/12 alle 16:20 via WEB
Io in effetti devo imparare a ridimensionare il rapporto con mia figla...penso che non sia sano, per un bimbo, sentirsi "l'unica ragione di vita della mamma"...una responsabilità troppo grossa che potrebbe limitare la sua libertà...a volte ho un flash tipo "cazzzz è cresciuta, ora capisce tante cose" e non posso più fregarmene come quand'era una frugoletta ( cioè mai sta vitella ) da allattare e coccolare. Per fortuna che ora ho Snoopy il ritardato. Con lui posso fare quello che voglio ahahah tanto non capisce un ciufolo. ( spe che gli tappo gli occhi che se legge ci resta male, poverino )
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: