Creato da Accademia.dei.Sensi il 07/02/2010

Accademia.dei.Sensi

Luogo di rappresentazioni pseudoteatrali di psicodrammi

 

 

Almanacco quotidiano, a cura di Mario Battacchi

Buongiorno, oggi è il 30 luglio.
Il 30 luglio 1966 nello stadio di Wembley l'Inghilterra vinceva il suo primo, e finora unico, campionato mondiale di calcio contro la Germania Ovest.
Franz Beckenbauer e Uwe Seeler si trovarono di fronte il capitano del West Ham Bobby Moore e il centrocampista del Manchester United Bobby Charlton. Proprio quest'ultimo aveva portato gli inglesi in finale siglando un' importantissima doppietta nella semifinale contro il Portogallo. 

Clicca qui per continuare la lettura

 
 
 

Almanacco quotidiano, a cura di Mario Battacchi

Buongiorno, oggi è il 29 luglio.
Il 29 luglio 1900 a Monza, l'anarchico Gaetano Bresci uccideva Re Umberto I di Savoia, di fatto chiudendo per sempre l'800 italiano.
All’epoca la ginnastica era lo sport più popolare per la penisola. A Monza il 29 luglio 1900, con inizio alle ore 20,30, si teneva una manifestazione ginnica pan italiana organizzata dalla società locale “Forti e liberi”, cui avrebbe presenziato il re. Egli sarebbe arrivato alle 21,30, avrebbe premiato i vincitori alle 22, e se ne sarebbe andato alle 22,30. E ciò puntualmente avvenne.

Clicca qui per continuare la lettura

 
 
 

Almanacco quotidiano, a cura di Mario Battacchi

Post n°1094 pubblicato il 28 Luglio 2015 da Accademia.dei.Sensi
 

 

Buongiorno, oggi è il 28 luglio.
Il 28 luglio 1976 la Corte Costituzionale sancisce l'illegalità del Monopolio Rai, dando il via libera alle televisioni private di trasmettere via etere, anconchè su scala locale. Era l'inizio di una rivoluzione che avrebbe cambiato radicalmente la vita, non solo ricreativa, degli italiani.
C'era una volta la Rai. Bella, monolitica, democristiana, mamma Rai. L'istituzione.

Clicca qui per continuare la lettura

 
 
 

Almanacco quotidiano, a cura di Mario Battacchi

Buongiorno, oggi è il 27 luglio.
Il 27 luglio 1943 Pietro Badoglio proclama alla nazione lo scoglimento del partito fascista.
Tra la notte del 24 e il 25 luglio 1943, Benito Mussolini viene esautorato dal Gran Consiglio del Fascismo e subito dopo deposto dal re Vittorio Emanuele III. Sono giorni aggrovigliati, inquieti, densi di agguati, tradimenti e vendette.

Clicca qui per continuare la lettura

 
 
 

Almanacco quotidiano, a cura di Mario Battacchi

Post n°1092 pubblicato il 26 Luglio 2015 da Accademia.dei.Sensi
 

Buongiorno, oggi è il 26 luglio.
Alle 10:09 del 26 luglio 1956, al largo della costa nordamericana di Nantucket si inabissa l'Andrea Doria, vanto della Marina Mercantile italiana e mito della navigazione transatlantica. Dopo un'agonia durata undici ore lo scafo affonda a 75 metri di profondità, trascinandosi dietro la gloria delle navi che avevano fatto della traversata oceanica un vero orgoglio nazionale.
L'episodio segna il capitolo conclusivo nella storia del grande trasporto via mare, a cui seguirà la definitiva affermazione dei voli aerei intercontinentali. Vissuto dai passeggeri come un dramma impossibile da dimenticare, è stato seguito con apprensione in tutto il mondo grazie ad una copertura mediatica senza precedenti.

Clicca qui per continuare la lettura

 
 
 

Almanacco quotidiano, a cura di Mario Battacchi

Post n°1091 pubblicato il 25 Luglio 2015 da Accademia.dei.Sensi
 

Buongiorno, oggi è il 25 luglio.
Il 25 luglio del 1365 le cronache bolognesi ricordano uno dei più forti terremoti avvenuti nella storia della città.
Le fonti coeve all’evento sismico, ricordano che la scossa avvenne il 25 luglio del 1365, senza specificarne gli effetti. La fonte cronologicamente più vicina che riporta informazioni sui danni, è la cinquecentesca cronaca del Ghirardacci, dove l’unica data che precede le notizie relative al terremoto è il 7 aprile del 1365. 

Clicca qui per continuare la lettura

 
 
 

Almanacco quotidiano, a cura di Mario Battacchi

Post n°1090 pubblicato il 24 Luglio 2015 da Accademia.dei.Sensi
 

Buongiorno, oggi è il 24 luglio.
Il 24 luglio 1908 si correva la maratona delle Olimpiadi di Londra.
Il 24 luglio, penultimo giorno dei Giochi Olimpici, era un venerdì caldo ed afoso, indubbiamente il clima era poco propizio per una corsa di maratona. Adunati nel piazzale antistante il castello di Windsor, 55 atleti attendevano il segnale di partenza per gareggiare su un percorso di 26 miglia e 385 yards (km. 42,195), fino al traguardo posto allo stadio di Sheperd's Bush. Dorando Pietri, maglietta bianca e calzoncini scarlatti, con il numero 19 sul petto, doveva essere il grande e sfortunato protagonista della memorabile gara. 

Clicca qui per continuare la lettura

 
 
 

Almanacco quotidiano, a cura di Mario Battacchi

Post n°1089 pubblicato il 23 Luglio 2015 da Accademia.dei.Sensi
 

Buongiorno, oggi è il 23 luglio.
Il 23 luglio 1957 Giuseppe Tomasi di Lampedusa, vinto da un tumore ai polmoni, moriva nel suo letto.
Solo un anno prima, andava scrivendo il romanzo che l’avrebbe reso eterno. Non c’è da stupirsi che il primo approccio con lo scritto sia fallimentare, poiché è da studenti che generalmente se ne conosce l’essenza, nel vincolo di un dovere che ruba la bellezza a una memorabile prosa, da qualcuno definita “d’arte”. Il fascino dell’opera si svela poi negli anni, quando scorrendo lo sguardo sopra una fila di vecchi libri, si torna a leggerlo. 

Clicca qui per continuare la lettura

 
 
 

Almanacco quotidiano, a cura Mario Battacchi

Buongiorno, oggi è il 22 luglio.
Il 22 luglio 356 a.C. nasceva Alessandro il Macedone, detto anche Alessandro Magno.
Figlio di Filippo II di Macedonia e di Olimpiade, principessa d'Epiro, fu educato da Aristotele, a cui Filippo aveva dato l'incarico di completare la sua istruzione, e dal suo maestro derivò la versatilità di interessi che gli fu propria.
A sedici anni gli fu affidata dal padre, occupato nell'assedio di Bisanzio, la reggenza in Macedonia, due anni dopo si distinse nella battaglia di Cheronea (338). 

Clicca qui per continuare la lettura

 
 
 

Almanacco quotidiano, a cura di Mario Battacchi

Buongiorno, oggi è il 21 luglio.
Il 21 luglio 2001, nell'ambito del G8 di Genova, avvenne un assalto da parte delle forze dell'ordine alla Scuola Diaz, sede del coordinamento dei comitati di protesta anti G8.
Il giorno prima, durante una dei tanti scontri di giornata tra manifestanti e polizia, era morto Carlo Giuliani, colpito da un'arma da fuoco sparata da un carabiniere. Gli animi di tutti erano perciò già particolarmente esasperati.

Clicca qui per continuare la lettura

 
 
 
Successivi »
 

TWITTER

 
Citazioni nei Blog Amici: 68
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

angi2010jorge.corellicile54lubopodaniel.mossdiluvio0oscardellestellesagredo58etvoila37offspring85IOG9romano6609alix.amNUDO_x_Fmicky740
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

Anch'io ho visto questo Film io sto aspettando un...
Inviato da: micky740
il 21/07/2015 alle 19:07
 
sono d'accordissimo cono LAFFONTAINE. Solo una bugia...
Inviato da: diluvio0
il 21/07/2015 alle 14:06
 
Bgn. Ammesso sia vero, a ke Ú servito? CioÚ sarÓ servito al...
Inviato da: aeoncobra@libero.it
il 21/07/2015 alle 11:07
 
Mai stati sulla luna.
Inviato da: laffontaine
il 21/07/2015 alle 08:20
 
Avevo 3 anni e lo ricordo assai bene, mamma mi chiamo per...
Inviato da: gas.o0
il 21/07/2015 alle 08:11
 
 

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31