Creato da alice_insonne il 02/04/2013

@Creative Insomnia

E' tutto un equilibrio sopra la follia

 

Come passa il tempo....

Post n°82 pubblicato il 01 Agosto 2017 da alice_insonne

...e come ti accorgi che tutto ciò che era, che hai vissuto, viene assorbito diversamente. A distanza di tempo se mi guardo indietro vedo errori, gioie, dolori, sconfite e vittorie e non c'e' una sola  cosa che non rifarei e nessuna che non vorrei più sentire sulla mia pelle. Qualcuno dice, come si cambia per non morire, come si cambia per ricominciare. Io non voglio ricominciare, voglio solo proseguire e vedere come va a finire.

 
 
 

I bilanci strani

Post n°81 pubblicato il 07 Aprile 2016 da alice_insonne

Quelli che ti trovi come in un limbo e non sai cosa pensare. Spesso dico di me che sono sprecata. Sprecata nell'ambiente di lavoro, sprecata quì nella società. Sprecata per chi non si rende conto del mio potenziale. Si perchè purtroppo per proseguire in certe carriere bisogna scendere a compromessi ed io sono arrivata al punto che non ne ho voglia, e che per non sottomettermi a questa triste realtà, forse dovrò lasciare la mia terra. La mia Sicilia.Lo penso da tanto e lavoro in tal senso, e troco che sia triste, profondamente triste. Alternative? Inginocchiarsi e leccare. Ma questo lo riservo ad altri campi piu lieti.

 
 
 

Andremo tutti su Mars

Post n°80 pubblicato il 09 Febbraio 2016 da alice_insonne

 

Che dire ogni tanto passo, a distanza di tempo sui vostri blog e leggo gli ultimi post. Alcuni mi fanno riflettere, altri sorridere, altri ancora inesistenti, cancellati. Io il blog lo lascio sempre qui, a testimonianza che sono " esistita " che ho riso, pianto, che sono cresciuta.E poi ripasso perchè mi piace pensare di non esserci persi poi del tutto. Con ognuno di voi dove son passata ho trascorso attimi di sorrisi, chiacchere, riflessioni, ma anche no. Belle persone, prima che bei blog, ognuno con il suo modo d'essere e la sua vita. Vite che poi continuano fuori da qui inesorabilmente e che il tempo allontana. Non posso non rivolgere un pensiero anche ad  una donna con la quale mi sono divertita molto e che adesso abita e vive altrove, magari On the Mars, proprio come il grande Duca Bianco, la mia Mapi.

 

 
 
 

Voglio che..

Post n°79 pubblicato il 01 Ottobre 2015 da alice_insonne
 
Tag: web cit

 

 

 

D'ora in poi voglio vederti coraggiosa. Voglio che tu non abbia più paura.
D'ora in poi voglio che tu pensi: “Ma si, vado bene così. Una ferita non mi distrugge, un problema non mi paralizza. Guardatemi per come sono, e se vorrete odiarmi, perlomeno odierete la vera me e non uno stupido alter ego che si nasconde.”
Tra tre secondi, voglio che inizi a pensarlo

 
 
 

Pensieri

Post n°78 pubblicato il 29 Settembre 2015 da alice_insonne
 

 

 

 

 

Inconstistenti periodi si alternano in questa mediocre vita dalla quale senz'altro si potrebbe ottenere di più se non esistesse l'ottusità e l'ipocrisia della gente.

 
 
 

E' che.....

Post n°77 pubblicato il 02 Luglio 2015 da alice_insonne

... quando accade, ed accade ancora per l'ennesima volta ed a qualcuno che amo, io non riesco a sopportarne il dolore. Tu, la cara Regina con la quale mi divertivo spesso, Tu quella silenziosa e sempre attenta donna che aveva sempre una parola docile per me, seppur fuori dalla sua cerchia di amici stretti. Ma qui non conta chi siamo, non conta l'età, qui nulla conta se non quell'affetto, quella voglia di passare serenamente un po di tempo a discutere e scambiarsi quattro carezze. Virtuali? No, il virtuale come dice Zio Alfa, non esiste, non qui dove una parola si trasforma in vita di tutti i giorni. Non vengo più spesso da queste parti, il lavoro impegna troppo le mie giornate di questi tempi e prima son passata per caso sulla mail come se sentissi che c'era qualche notizia per me. Avrei preferito non leggere, avrei preferito chessò leggere da Zio che tutto va bene come sempre. E tutto invece non va sempre bene. Forse però adesso la Regina ha tanti angeli lissu che si prendon cura di lei, gli schiavetti li ha lasciati qui in terra ai " comuni mortali ". Rimarrai sempre tra i miei pensieri Mapi.

 

Scritto di getto, dal cuore. Non importa se ci stanno errori.

 
 
 

Di Mattarella e cosi via.

Post n°76 pubblicato il 31 Gennaio 2015 da alice_insonne

 

 

Dunque, da buona Siciliana, non so se dire d'essere soddisfatta del nostro nuovo Presidente della Repubblica, oppure un tantino preoccupata. Preoccupata perchè ancora una volta invece di guardare al futuro ed al bene del Paese, si fanno pronostici sul fatto che, essendo Mattarella Siciliano, abbia rapporti con la mafia. Ma dico, vogliamo finirla? Ma perdonatemi perchè quelli che ci son stati finora sono andati avanti per virtù dello spirito santo??_     Mafia_Stato_Chiesa_     Vogliamo fare di tutta l'erba un fascio? Ed allora facciamolo bene!!!!

 

 
 
 

Ladra di parole, che sento mie.

Post n°75 pubblicato il 09 Gennaio 2015 da alice_insonne

 

Dal blog di Street.Hassle e con il suo benestare.

 

 

 

Prendo davanti agli occhi le foto dei  due terroristi. Vedo il
footage del loro rap per le vie della banlieue. Facce sbarbate,
normali, franco-algerine. Hanno poco più di 30 anni e comprendo
il loro ciondolare, il muoversi delle mani, le rime che sputano fuori.
Tre anni di galera per uno che aveva organizzato il flusso di
armati ai tempi della Guerra in Iraq. Poi il bancone del pesce
per uno, il delivery delle pizze per l'altro. In carcere l'incontro
con l'Islam e la svolta: basta con i piccoli vandalismi, le rivolte
di strada, l'hip hop, il boicottaggio inefficace di Israele, le risse
con i fascisti lepeniani. Il bisogno è verso qualcosa che vada
alla radice. "MY SPIRITUALITY DETERMINES REALITY"
rappavano nel '95 i Fun'da'mental. Capisco queste cose e me
ne faccio paura, perché il background nel quale si sono sviluppati
i ragazzi è lo stesso che mi ha visto ragazzo negli anni '90: Public
Enemy, le lyrics taglienti come rasoi, la Nation of Islam, la rabbia
per gli Stati Uniti che tutto tracimano, ingoiano e rigettano. La
rivoluzione che ci portava il melting pot delle razze, la HAINE.
Ci si sperava allora. Si credeva che più immigrazione e falsa
integrazione avrebbero portato a condizioni esplosive e ad
autentiche sommosse di strada guidate dalla Sinistra Intelligente.
Invece eccoli qui, Cherif e Said Kouachi, 32 e 34 anni a recare
morte con i kalshnikov a un gruppo di sprovveduti con le penne
in mano. Non è un attacco pianificato dai cervelloni di Al Qaeda,
come vogliono farci credere. Sono due e giovani uomini, lasciati
a languire tra palazzoni e disoccupazione, droga e alcol, saccheggi
e rapine. Vita normale di banlieue. Gente che si esercitava a sparare
in moschea. E sapete cosa vi dico? Li abbiamo creati Noi. Li abbiamo
messi in un cul-de-sac, buttati nel cesso e tirato la catena. Ma loro
sono riemersi, come fanno ogni tanto i coccodrilli, e hanno cominciato
a mordere. La Verità è che abbiamo preso una parte della popolazione
nera e meticcia, sottoqualificata, emarginata, deprivata, non riqualificabile
e l'abbiamo chiusa in ermetici ghetti a prova di speranza e futuro. C'è
da meravigliarsi se, crescendo, questi ragazzi impugnano il mitra e si
lasciano incantare dal primo predicatore salafita fanatizzato? Il vuoto alla
pancia e al cervello non si riempie con la buona Volontà ma con
politiche sociali giuste e una maggiore considerazione per quella
fetta della popolazione giovane che non sogna Maria De Filippi
o X Factor bensì, al contrario, Giustizia e Pane per la propria Gente.
Spengo la televisione e mi passo la mano sugli occhi. Ricordi
impellenti mi tornano in superficie: Le Posse, Assalti Frontali, AK-47
e compagnia combattente. Siamo stati anche Noi a un passo dallo
scivolare e dal prendere quei maledetti fucili mitragliatori se qualcuno
fosse passato a darceli. Ennui, frustrazione, diversità, rabbia, ascetismo
e militanza. E questo era Tutto. Ma solo fino a ieri. E Parigi non vale più
nemmeno una Messa.

 

 

 

 

 
 
 

Pino.... E' Napoli.

Post n°74 pubblicato il 07 Gennaio 2015 da alice_insonne

 

 

 

 

....e rimarrà Napoli, il suo calore, il suo Vesuvio. Pino era melodia pura, era quella voce sopra le righe, quella schiettezza fresca fresca. Mica te ne sei andato, no! Rimarrai nel cuoricino di una piccola Siciliana per la vita.

 

 

 
 
 

L'imperativo.

Post n°73 pubblicato il 04 Gennaio 2015 da alice_insonne

 

 

Quando l'insonnia incombe le ore sembrano non passare mai ed i pensieri si arrotolano dentro la mia mente scombinata. Ho una tale affluenza di pensieri che spesso quando non so dove dirigerli esplodono non lasciandomi chiudere occhio e sento una sensazione di limbo addosso che mi fa vomitare, è come se guardassi che la vita mi scorre intorno ed io li senza muovere un dito. Non è da me, io ho sempre combattuto. Mi annoiano le cose, le persone, i luoghi, mi sembra tutto così finto e senza senso, che mi chiedo dove sia finito tutto il bello, tutto il vero, tutto quello che mi si racconta. Perchè non lottiamo più? Perchè ci arrendiamo a quello che sta accadendo attorno a noi? Forse perchè da soli non possiamo far nulla? Convivere con questa sensazione addosso non va affatto bene, io non ci sto. Voglio che la mia vita abbia un senso e che lo abbia finchè sono in tempo!! Il tempo, già.....tic tac, tic tac, tic tac....

 

 
 
 

L'animale morente

Post n°72 pubblicato il 02 Gennaio 2015 da alice_insonne

 

 

Tutte queste chiacchiere! Le mostro Kafka, Velazquez… Perché uno fa queste cose? Be’, qualcosa devi fare. Questi sono i veli della danza. Non confonderla con la seduzione. Questa non è la seduzione. Quella che mascheri è la cosa che ti ha spinto, la pura e semplice lussuria. I veli nascondono l’impulso, che è cieco. Mentre fai questi discorsi hai l’erronea sensazione, come lei, di sapere con che cosa hai a che fare. Ma non è come parlare con un avvocato o sentire il parere di un dottore, e le cose che si dicono non cambieranno la tua linea di condotta. Tu sai che lo desideri e sai che lo vuoi fare e che nulla te lo impedirà. In questa fase nessuno dirà nulla che possa cambiare qualcosa.
Il grosso scherzo che ti fa la biologia è che raggiungi l’intimità con una persona prima di saper qualcosa di lei. Fin dal primo momento, hai capito tutto. Inizialmente l’attrazione è esercitata dalle superfici, ma c’è anche l’intuizione della dimensione più completa. E l’attrazione non dev’essere necessariamente la stessa: lei può essere attirata da una cosa, tu da un’altra. È superficie, è curiosità, ma poi, boom, ecco la dimensione. (…) È una parte dell’incanto, immagino, ma è la parte cui io farei volentieri a meno, senza la quale mi sentirei molto meglio. Il sesso: ecco tutto l’incanto necessario. Le donne, per gli uomini, sono davvero tanto incantevoli, una volta tolto il sesso? C’è qualcuno che trova incantevole un’altra persona di questo o di quel sesso se non nutre per lei un interesse di natura sessuale? Da chi, ancora, ti fai incantare così? Da nessuno.
Gli sto dicendo chi sono, pensa lei. Gli interessa sapere chi sono. Questo è vero, ma io sono curioso di sapere chi è perché la voglio scopare. Non ho bisogno di tutto questo grande interesse per Kafka o Velazquez. Mentre con lei faccio questa conversazione, penso, Quanto dovrò aspettare, ancora? Tre ore? Quattro? Arriveremo ad otto? Venti minuti di veli e sono già lì che mi domando, Cosa c’entra tutto questo con le sue tette, la sua pelle e il suo comportamento? L’arte francese del corteggiamento non m’interessa. L’impulso selvaggio sì. No, questa non è seduzione. Questa è una commedia. È la commedia che si recita per creare un collegamento che non è il collegamento creato spontaneamente dalla lussuria.




                 P. Roth
 
 
 

Perchè

Post n°71 pubblicato il 23 Dicembre 2014 da alice_insonne

 

 

Non ho mai amato il Natale, ad eccezione di quand'ero piccola e non capivo che la favola che ci propinavano era solo una buffonata. Questo è il periodo dell'ipocrisia per eccellenza, quindi non vi faro' gli auguri, perchè dovrei farveli ogni giorno, perche' gli altri 364 giorni dell'anno non hanno affatto nulla di diverso da questo. Questo argomento potrebbe sollevarne tanti altri, ad esempio la religiosità, ma ho smesso da tempo anche di credere che esista un Dio benevolo che ci guarda con occhi particolari. Forse siamo noi sbagliati, noi umani, noi che andiamo controcorrente verso il bene. E' tutto un macello li fuori, famiglie che si sterminano, madri che uccidono i propri figli, violenze gratuite, orrende tra le mura di casa, dove bisognerebbe sentirsi protetti! Puah..ma quando mai! Vogliamo parlare di politica?Del Vaticano? O d'economia? O della povera gente che muore per strada, nelle guerre,o  da clochard?  Lasciamo perdere, vero?

Per cui perdonatemi se quest'anno non vi auguro un bel niente, a parte un abbraccio che sarebbe quello che vi darei se v'incontrassi per strada, uno per uno.


A presto amici



 

 

 
 
 

La Trappola

Post n°69 pubblicato il 04 Dicembre 2014 da alice_insonne
 

 

 

 

 

 

 

Perché avete tanta paura di svegliarvi la notte? Perché per voi la forza alle ragioni della vita viene dalla luce del giorno. Dalle illusioni della luce. Il buio, il silenzio, vi atterriscono. E accendete la candela. Ma vi par triste, eh? triste quella luce di candela. Perché non è quella la luce che ci vuole per voi. Il sole! il sole! Chiedete angosciosamente il sole, voialtri! Perché le illusioni non sorgono più spontanee con una luce artificiale, procacciata da voi stessi con mano tremante.Come la mano, trema tutta la vostra realtà. Vi si scopre fittizia e inconsistente. Artificiale come quella luce di candela. E tutti i vostri sensi vigilano tesi con ispasimo, nella paura che sotto a questa realtà, di cui scoprite la vana inconsistenza, un’altra realtà non vi si riveli, oscura, orribile: la vera

 

 

Luigi Pirandello, La trappola




 
 
 

Ci sono giorni

Post n°68 pubblicato il 09 Ottobre 2014 da alice_insonne

 

..che non riesco a sopportare nessuno, giorni che passo da questo posto ormai l'unico social dove ci stanno le mie impronte,e mi prende come un senso di repellenza verso questo mezzo!!! Si perchè vorrei potervi avere uno per uno,di quei miei pochi amici qui ma davanti a me, magari in un bar, in un  parco e guardarvi, parlarvi, vorrei materializzarvi davanti ai miei occhi per dirvi che SI questo posto è bello per un pò, è bello quando si soffoca nella realtà, è bello quando ci si vuole nascondere dal mondo intero. E' così, anche io ho vissuto sulla pelle questa sensazione e provato svariati sentimenti. Questo posto ha visto, quanti due, tre, 4 blog dei miei? Chi mi conosce da tempo, ormai lo sa. Un blog mi e' stato rapito con tanto di password e mai mi e' stato richiesto il riscatto!(Ridete che vi guardo!! )  Vabbe' pasienza, sta cosa non l'ho mai capita. Poi ne feci un'altro, un'altro ancora, ed infine questo.Questo ormai si sà sarà l'ultimo, perchè la vita cambia e ci cambia e quando si ha bisogno di alcune cose, con il tempo invece si comincia a crescere ed averne bisogno di altre. Io sono sempre stata una irrequieta, mai uguale, sempre in movimento tra cervello e sangue, a volte anche in discussione con me stessa. Ma una cosa di cui sono certa, è che presto questa fase della mia vita evolverà diversamente. Non so ancora come e nè quando ma quando dico *ben presto* non è che abbia in mente una data precisa, ma so che accadrà.  Ah di un'altra cosa sono certa, del segno che porterò dentro, di ognuno di voi che mi siete stati vicini.. con le parole, con i pensieri carini, con l'amore, si perchè l'amore non accade solo tra delle persone che poi finiscono a letto, ma accade anche così semplicemente tra delle persone che si comprendono e che interagiscono con intelligenza, com'e' sempre stato tra me e voi.

 




Alice


PS: scritto di getto perdonate gli errori.

 
 
 

Il buco

Post n°67 pubblicato il 26 Settembre 2014 da alice_insonne

 

-

-

Dura ascoltare chi dice, il tempo fa dimenticare le cose, il tempo aiuta, il tempo ti consola.Ma cosa? Cosa può consolare il tempo? La fine di una storia d'amore, un'esame scolastico andato male, un'amicizia finita e tante altre cose, non vorrete stia qui a farne tutto un elenco eh!  Ma una sorella? Una sorella come la dimentichi? Come allontani quel dolore sordo che in certi momenti della giornata ti sconquassa lo stomaco? Perchè manchi cosi tanto? Perchè devo fingere di stare bene quando invece porto dentro questo buco che nessuno può comprendere!! Nemmeno loro riescono a capire perchè sorrido con i denti, ma il mio volto non si modifica di una virgola. Io non lo so perchè adesso ne stia scrivendo qui, non è mia abitudine portare questo dolore fuori, al mondo, ma magari un motivo c'è! O semplicemente resta uno sfogo digitato alla quale nessuno potrà dire... " Su Alice, tanto il tempo.............."

 
 
 

Sinceramente?

Post n°66 pubblicato il 19 Settembre 2014 da alice_insonne

 

 

 

Sto con un pò di scazzo addosso, dopo il rientro dalle vacanze!!!!


.

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

....ed adesso goditela Alice!!!!

Post n°65 pubblicato il 05 Agosto 2014 da alice_insonne

 

 

Quest'anno il mio lastminute toccherà la Grecia.

Vi auguro buone vacanze a tutti , ci rivediamo presto.

 

 
 
 

Pensiero rosso

Post n°64 pubblicato il 31 Luglio 2014 da alice_insonne

 

 

Quella stretta alla mente non accennava a sparire. Si costringeva a lunghe e smaniose alternative per non cadere in quella tentazione quasi ossessiva ma niente. Stava li le si strofinava addosso diabolicamente e l'accendeva , la tormentava e lei non sapeva come fare per liberarsene. Ammesso che....


 

-

 

 

 

 

 
 
 

Valutazioni personali

Post n°63 pubblicato il 29 Luglio 2014 da alice_insonne

 

 

 

Quei gesti sacri, così intimi, così indispensabili, così da far tremare le vene, tanto da non sapere se chiudere gli occhi ed assaporare, oppure rimanere li a fissare dritto negli occhi la persona difronte. Che razza di persona sono, una volta voglio una cosa, un'altra ne preferisco altre. Coerenza in me? Mah mi ritengo volubilmente altalenante. Meglio starmi alla larga. Però ecco ci sono quelle cose di cui non potrei fare a meno, MAI.



.

 

 

 

 

 

 
 
 

Non ce la posso fare

Post n°62 pubblicato il 29 Luglio 2014 da alice_insonne

 

 

Ho la repellenza verso chi parla sgrammaticato. La lingua Italiana non è un optional!!!

 
 
 
Successivi »