Cambiamo Angolo 2014

Cambiamo Insieme Angolo - Lista civica per l'elezione del sindaco ad Angolo Terme

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

 

Trasloco

Post n°1135 pubblicato il 20 Luglio 2017 da cambiangolo

Per diversi giorni in seguito a problemi tecnici non siamo riusciti a pubblicare post sul nostro blog, problemi che già nei mesi scorsi abbiamo riscontrato anche nella pubblicazione delle fotografie. Per questo motivo, dopo oltre tre anni, abbiamo deciso di traslocare. Per continuare a seguire le vicende quotidiane di Cambiamo Insieme Angolo quindi dovete passare a: 

http://cambiangolo.altervista.org/

Vi aspettiamo.

 
 
 

Il c... del principiante

Post n°1134 pubblicato il 12 Luglio 2017 da cambiangolo

Compie un importante passo avanti il progetto per la realizzazione di un incubatoio ittico sul torrente Dezzo nel territorio comunale di Angolo Terme. Il progetto, sostenuto da un consorzio di comuni ed enti pubblici che unisce Vallecamonica e Valle di Scalve, è stato ammesso infatti dalla Regione Lombardia nei finanziamenti per lo "Sviluppo delle Orobie Camune" e ha ricevuto un contributo di 200 mila euro. Per far rientrare l’incubatoio nel bando regionale il comune di Angolo ha dovuto rimodularlo rispetto al progetto originale predisposto dalla società Graia srl e dal Consorzio Forestale Pizzo Camuno. Ora tocca all’Amministrazione Comunale di Angolo trovare 40 mila euro, che mancano per dare il via all’opera, e portare a termine il complesso iter delle autorizzazioni. La nuova struttura serve a migliorare la qualità e la quantità della popolazione ittica dei fiumi di montagna ma può avere importanti ricadute sul turismo della zona oltre naturalmente ad un intervento rilevante di salvaguardia ambientale dei corsi d’acqua. Nel successivo sviluppo del progetto infatti sono ipotizzati interventi  di  recupero  e/o  riqualificazione  del  ruscello  che scorre a valle dello stesso incubatoio prevedendo dei percorsi pedonali, l’allestimento a scopo  didattico  della  struttura  e  dell’area  circostante  mediante  il  posizionamento  di  bacheche  con pannelli esplicativi relativi alla fauna ittica, al ciclo vitale della trota e di altri pesci, così come del ruscello,del fiume, del bosco e di tutto ciò che il visitatore può incontrare in questa area; pacchetti didattici per le scuole della Vallecamonica che avrebbe struttura ideale per le visite guidate con finalità didattico-divulgative. Si conferma la fortuna sfacciata degli amministratori comunali di Angolo che spesso ottengono attenzione (e finanziamenti) per i progetti presentati. Ma dopo tre anni sorge legittimo il dubbio che si tratti solo di un fondo schiena esagerato.

 
 
 

Montanaro autentico

Post n°1133 pubblicato il 11 Luglio 2017 da cambiangolo

Rubrica Angolo da premio. Ci sono cittadini di ogni età di Angolo appassionati della montagna; sciatori, sci alpinisti, escursionisti, scalatori, atleti, tutti in qualche modo legati alla bellezza dell’andare sulle nostre montagne. La passione in alcuni casi si trasforma in un un vero e proprio innamoramento per l’attività escursionistica ed alpinistica. Di questi “montanari innamorati” si prende cura l’associazione bresciana “Amici della montagna Gruppo Millenovecento76” che nel 1979 ha istituito il premio “Amico della montagna”, assegnato a prestigiosi personaggi della nostra provincia. Nel corso della quarantaquattresima edizione della Festa ecologica della montagna organizzata sul Monte Maddalena l’associazione ha consegnato l’ambito riconoscimento al nostro concittadino Giuseppe Pasinelli. L’onorificenza è assegnata ogni anno ad un bresciano che “svolge attività escursionistica e alpinistica soprattutto sulle nostre montagne, un amante della montagna che si presta altruisticamente a farla conoscere e amare, che non ne trae una particolare utilità economica o volutamente una notorietà.” Cosa ha fatto Beppe in questi anni per meritarsi il premio? Ogni stagione dell’anno dedica il suo tempo libero alla pulizia e alla segnalazione dei sentieri, organizza da parecchi anni gite sci-alpinistiche ed escursionistiche con partecipanti sempre più numerosi. Divulga nei giovani tutta la sua esperienza e il rispetto per la montagna. È stato per vari anni presidente della sottosezione del CAI di Darfo Boario Terme, ha gestito il rifugio degli Alpini di Bazena per cinque anni. Attualmente per sua volontà e esperienza manda avanti volontariamente il rifugio Gheza del CAI “sottosezione del CAI di Darfo Boario Terme” portando viveri e quello che serve a spalle da Bazena. “Da sempre, il caro amico Beppe, ha nella testa, nel cuore e nelle gambe la montagna, la vive, la frequenta e soprattutto la rispetta! È una persona molto riservata, non ama mettersi in evidenza, ma è sempre presente e disponibile in tutte le attività sociali che lo vedono coinvolto, uno che non si tira mai indietro...”. Premio meritato? Pensiamo proprio di sì.

 
 
 

La fatica del restauro

Post n°1132 pubblicato il 10 Luglio 2017 da cambiangolo

Se c’è qualcuno che vanta dei crediti verso l’impresa impegnata a restaurare l’edificio di proprietà comunale in via Torino a Mazzunno per danni causati dai lavori deve affrettarsi, mancano infatti pochi giorni e la Comunità Montana chiude la pratica. Arriva così al traguardo un'altra opera avviata dall’Amministrazione Comunale che porterà all’ormai mitico allargamento della strada principale della frazione. Dopo circa trent’anni di discussioni e polemiche e una quindicina di anni persi in procedimenti a passo di lumaca finalmente la prima parte del progetto (quella più importante) è stata portata a termine. C’è da dire con qualche rallentamento e non nei tempi stabiliti. L’opera, affidata alla Comunità Montana che oltre a finanziarla ha seguito l’esecuzione dei lavori, ha subito stop and go in serie dovuti a svariati motivi (dal ritrovamento di un affresco e il suo restauro al freddo invernale che ha rinviato l’utilizzo dell’intonaco a calce per l’esterno) ma alla fine, dopo un anno dall’apertura del cantiere, ce l’abbiamo fatta. L’obbiettivo della compagine comunale era quello di portare a termine il progetto della precedente amministrazione riducendone i costi e utilizzando parte del finanziamento ottenuto per altre opere, in particolare per le asfaltature delle strade comunali. A questo punto possiamo dire missione compiuta: casa restaurata e strade sistemate. La casa non è del tutto recuperata, è stato realizzato solo il primo lotto, quando ci saranno altri fondi a disposizione si potrà completare il progetto originario. Adesso si deve pensare a come utilizzare l’edificio comunale, è aperta la caccia alle idee.

 
 
 

Un passo di civiltà

Post n°1131 pubblicato il 08 Luglio 2017 da cambiangolo

Preciso, puntuale e ordinato, grazie all’impegno di Vallecamonica Servizi, degli impiegati comunali e degli amministratori, si avvicina l’appuntamento con il nuovo servizio di raccolta differenziata. In tre giorni sono stati distribuiti i bidoncini colorati delle diverse tipologie di raccolta e da lunedì 10 luglio via alla raccolta. Il lunedì sarà la giornata dei rifiuti indifferenziati (bidone verde), martedì e venerdì si dovrà mettere sulla strada il bidone marrone dell’umido, giovedì invece tocca a quello giallo della carta e quello blu del multi materiale (plastica, vetro, alluminio, acciaio). I bidoni devono essere portati in strada entro le 6 del mattino. Per un po’ di tempo litigheremo con i colori e la suddivisione dei rifiuti, dimenticheremo o sbaglieremo i giorni, ci arrabbieremo perché non tutti saranno disciplinati ed ordinati, magari troveremo rifiuti sparsi per il paese, ma ne vale la pena. È un passo avanti di civiltà, non perché il nostro è un paese di incivili (pur con qualche eccezione) ma perché ci allineiamo con tutti gli altri comuni della Vallecamonica e così possiamo contribuire alla salvaguardia ambientale e al risparmio. Almeno nel nostro piccolo cerchiamo di contribuire poi arriva il Trump di turno… ma questa è un’altra storia, noi cominciamo a fare il nostro dovere.

 
 
 

Aperto per ferie

Post n°1130 pubblicato il 07 Luglio 2017 da cambiangolo

Sembra di essere tornati indietro di qualche decina di anni questa volta però in senso positivo. Da martedì 4 luglio fino a giovedì 31 agosto infatti apre al pubblico l'ufficio informazioni della Pro Loco di Angolo Terme. Un servizio per anni attivo nel nostro paese nei tre mesi estivi e che da quest’anno l’associazione turistica ha deciso di rilanciare grazie alla disponibilità di una volontaria. L’ufficio sarà aperto tre giorni alla settimana: il martedì, dalle ore 9,30 alle ore 11, 30, il giovedì, dalle ore 15,00 alle ore 17,30, e il sabato, dalle ore 9,30 alle ore 11,30. È uno degli strumenti insieme alla app e alla nuova pagina facebook per realizzare l’informazione, elemento ritenuto indispensabile nella promozione del turismo nel nostro paese. Tutte le associazioni e i gruppi quindi che intendono promuovere le proprie iniziative troveranno nella pro loco un sicuro punto d’appoggio. Insieme all’apertura della sede al pubblico la pro loco intende rianimare anche il servizio di affittacamere che, nei tempi d’oro del turismo termale, era parecchio sviluppato nel nostro paese. L’appello è rivolto ai cittadini che intendono affittare locali nei mesi estivi; per informazioni 320 2309065 oppure angolo.turismo@gmail.com

 
 
 

Maneggiare con cura

Post n°1129 pubblicato il 06 Luglio 2017 da cambiangolo

Torna il caldo e l’afa e, fortunatamente, riprende a funzionare la casetta dell’acqua fuori uso per un paio di settimane. I temporali e le temperature più basse dei giorni scorsi hanno attenuato i disagi per i cittadini che, sempre più numerosi, utilizzano questo servizio. L’acqua frizzante in questi giorni è stata degnamente sostituita dall’ottima qualità dell’acqua della vicina fontana. Perché è andata in tilt la casetta? Per la solita mancanza di attenzione e necessaria cura di qualche utente che spinge fino all’inverosimile nell’apposito lettore le tessere anche quando non funzionano oppure quando sono già inserite a sufficienza. Così i tesserini si frantumano rovinando il lettore; non si tratta solo del disagio della sospensione del servizio ma, soprattutto, del costo per riattivarlo. La prima volta l’intervento è stato gratuito ora il Comune paga e non poco. Quindi ricordiamo per l’ennesima volta che, anche se il servizio è completamente gratuito, si deve fare attenzione nell’uso della casetta per evitare disagi e costi che poi ricadono ancora sui cittadini.

 
 
 

Il centro felice

Post n°1128 pubblicato il 05 Luglio 2017 da cambiangolo

Dopo un anno di inattività sono stati necessari circa tre mesi di lavori per ripristinare il Centro Didattico “Giorgio Gaioni” messo in vendita dal comune di Angolo Terme e acquistato da una coppia di ristoratori del luogo. La struttura, rimessa in funzione, sarà inaugurata ufficialmente dai nuovi gestori mercoledì 5 luglio alle ore 19 con un buffet di prodotti locali e un brindisi. La serata sarà anche l’occasione per presentare l’articolato progetto messo in campo dalla nuova gestione affiancata, in questo cammino educativo/turistico, dall’Azienda Agricola “Il giardino felice". Nell’ampio terreno che circonda il Centro Didattico sono stati realizzati gli orti e curate le piante da frutto esistenti, il raccolto di queste coltivazioni sono alla base dei prodotti proposti dall’azienda agricola. L’inaugurazione avrà un aspetto culturale curato da Renzo Gaioni, figlio del professor Gaioni al quale è dedicato il centro didattico situato all’interno del parco del lago moro. In questa serata i visitatori potranno anche ammirare le stelle e le costellazioni grazie al telescopio astronomico in dotazione della struttura. 

 
 
 

Villaggio

Post n°1127 pubblicato il 03 Luglio 2017 da cambiangolo

Dal giornalino della Pro loco “Cronache di Angolo Terme” luglio 1968. "Grosse novità quest’anno ad Angolo Terme! Nino Benvenuti, Paolo Villaggio, Tonj Marcucci, Giovanna Canetti e Scaramacai: ecco i nomi di alcuni grossi calibri che l’estate 1968 porterà quasi certamente sul palcoscenico della nostra tranquilla stazione termale”. “La quinta edizione di Miss Angolo Terme (22 agosto) ci riserva quest’anno una sorpresa eccezionale. A presentarla infatti verrà nientemeno che Paolo Villaggio, il “cattivo” della nota trasmissione televisiva “Quelli della domenica”. Per oggi è tutto.

 

 
 
 

Mucche alla riscossa

Post n°1126 pubblicato il 01 Luglio 2017 da cambiangolo

Tempo di programmazione per l’agricoltura e l’allevamento del nostro comune; domani alle 21 è infatti in programma la riunione della commissione agricoltura e territorio per discutere l’organizzazione della Fiera dell’agricoltura, in calendario nel prossimo autunno, e la possibilità di creare nel nostro paese un’associazione degli allevatori. Con quali scopi costituire una nuova associazione? Prima di tutto, com’è caratteristica di tutti i gruppi che fanno riferimento alle realtà territoriali, promuovere e valorizzare la zootecnia nel nostro comune. Quindi contribuire ad organizzare iniziative di grande successo come la fiera ospitata nel parco delle terme che ogni anno richiama un numero crescente di visitatori, segno dell’attenzione verso le realtà e i prodotti del nostro territorio. Un’associazione di categoria permette di scambiare esperienze tra gli aderenti e conoscere realtà simili che operano in altre zone. Avere un’associazione significa anche poter accedere a contributi e finanziamenti per la promozione delle iniziative, motivazione non certo di secondo piano. Al di là degli aspetti tecnici legati al settore zootecnico è quindi il desiderio di spingere per la promozione di questo mestiere e dei prodotti dell’allevamento che dovrebbe fare da molla per la costituzione di un’unione tra gli allevatori di Angolo perché, come hanno insegnato in questi anni vicende simili in diversi, è solo unendo le forze che si compiono passi in avanti. Si riuscirà? Lo sapremo lunedì.

 
 
 

Colori differenziati

Post n°1125 pubblicato il 30 Giugno 2017 da cambiangolo

È un’estate a colori per Angolo; dopo la polvere colorata della bella serata musicale dedicata ai giovani del nostro paese tra pochi giorni tutti i cittadini saranno alle prese con altre tonalità di colore. Manca poco infatti all’inizio della raccolta differenziata e dovremo abituarci in fretta ai diversi colori che contraddistinguono i tipi di rifiuto da smaltire. Giallo, blu, verde e marrone sono le tinte dei contenitori che in differenti giorni della settimana dovremo mettere fuori dall’uscio di casa. A questo bouquet colorato di aggiunge un ulteriore servizio dedicato alle famiglie con bambini ed anziani. L’Amministrazione Comunale fornisce agli utenti sacchi gialli per la raccolta di pannolini/pannoloni, traverse, sacche per rifiuti biologici o cateteri. È un servizio mirato quindi limitato a esigenze concrete; gli utenti dovranno compilare e presentare un modulo apposito agli uffici comunali e comunicare, obbligatoriamente, la cessazione del servizio al decadere delle condizioni alla base della richiesta.

 
 
 

Affittello

Post n°1124 pubblicato il 29 Giugno 2017 da cambiangolo

E l’Ostello? A posto grazie. Il bando per l’affitto della struttura di proprietà comunale è andato a buon fine. Una società della zona ha presentato la domanda ed ottenuto la gestione dell’Ostello di Mazzunno pagando un affitto di circa cinquemila euro all’anno. Non un incasso esaltante per il Comune ma rispetto alle mancate entrate degli anni passati e al rischio chiusura un sicuro passo in avanti. A gestire l’Ostello persone esperte nel settore della ristorazione e dell’accoglienza turistica; speriamo sia la volta buona per il rilancio di questa struttura comunale. Dopo la vendita del Centro Didattico e l’affitto dell’Ostello a completare il puzzle degli stabili comunali destinati al turismo manca solo l’ex centro di educazione ambientale di Anfurro. Il discorso in questo caso è più complicato perchè la decisione della precedente amministrazione di azzerare il centro a scapito dell’Ostello di Mazzunno ha reso impossibile l’affidamento della gestione. 

 
 
 

Torna a galla l'incubatoio

Post n°1123 pubblicato il 28 Giugno 2017 da cambiangolo

Ritorna a galla, è proprio il caso di dirlo, il progetto dell’incubatoio sul fiume Dezzo; da qualche tempo non seguivamo i destini di questo intervento promosso per la salvaguardia del nostro corso d’acqua e per la valorizzazione della pesca in ottica turistica ed economica della zona. A distanza di un anno dall’approvazione del protocollo d’intesa tra i comuni della Valle di Scalve e i comuni di Angolo e Darfo nel maggio scorso è stato approvato dalla giunta lo studio di fattibilità del progetto. La giunta ha poi modificato, nei giorni scorsi, questo progetto proponendo una diversa distribuzione dei costi soprattutto quelli previsti per l’avviamento dell’impianto che sarà realizzato in località castigner. L’ammontare del progetto di 240 mila euro è rimasto invariato allora, può pensare qualcuno, cambiare come il gioco delle tre carte le quote a carico dei soggetti coinvolti può essere determinate? Sì perché contemporaneamente a questa variazione il comune di Angolo ha aderito alla strategia per lo sviluppo delle Orobie Camune predisposto dalla Comunità Montana e che attingerà ai fondi territoriali stanziati dalla Regione Lombardia. La diversa distribuzione dei costi ha permesso ad Angolo di inserire il progetto dell’incubatoio ittico tra le richieste avanzate da una decina di comuni della Vallecamonica. Come andrà a finire? È ancora presto per saperlo ma alla luce di come sono andate a buon fine le richieste su altri progetti del nostro comune qualche speranza si può nutrire. Sperando quindi che si concluda positivamente la vicenda incubatoio rimane l’ulteriore dimostrazione della serietà dell’impegno dell’Amministrazione Comunale nella valorizzazione del territorio.

 
 
 

Conti a Km zero

Post n°1122 pubblicato il 26 Giugno 2017 da cambiangolo
Foto di cambiangolo

Non è stato semplice rimettere in ordine i conti del Comune senza ricorrere all’aumento delle imposte. Applicando nel 2014 l’uno per mille della TASI la compagine amministrativa è riuscita a rimediare alla diminuzione del fondo di solidarietà dello Stato che in due anni ha tagliato al nostro comune 106 mila euro. Sono stati pagati alcuni debiti che si trascinavano nelle pieghe del bilancio da diversi anni, realizzato un consistente avanzo di amministrazione e mantenuto invariato il livello dei servizi per i cittadini. Come è stato possibile? Innanzitutto grazie all’impegno del personale, dell’assessore al bilancio e dei componenti di maggioranza della commissione bilancio, poi ha dato buoni frutti la lotta all’evasione che ha permesso di recuperare 162 mila euro di tasse comunali non pagate negli ultimi anni con un compenso, per la ditta incaricata, di 34 mila euro. Il lavoro di pulizia nel bilancio non è ancora finito, ci sono ulteriori margini di miglioramento ma quello realizzato in questi tre anni ha consentito all’Amministrazione Comunale di realizzare parecchi interventi, erogare servizi di buona qualità e rimettere in equilibrio l’equità fiscale tra i cittadini di Angolo.

 
 
 

Piazza multicolore

Post n°1121 pubblicato il 24 Giugno 2017 da cambiangolo
Foto di cambiangolo

Proposte mirate per i giovani e per gli anziani del paese, questo era uno degli obbiettivi fissati ad inizio anno dalla Pro loco di Angolo. La prima occasione per coinvolgere i ragazzi in una iniziativa ad hoc è in programma nel tardo pomeriggio di oggi. Piazza alpini per qualche ora diventerà multicolore e sarà animata dalla musica che piace alle giovani generazioni. È la prima edizione del “Color Summer Party” evento musicale riservato ai ragazzi dai 10 ai 17 anni e, particolare non trascurabile, organizzato da un gruppo di giovani in collaborazione con la Pro loco. Dalle 18 di questa sera i ragazzi, invitati ad indossare una maglietta bianca, saranno i protagonisti di questa serata musicale con una spruzzata di colori e il buffet preparato dalla Pro loco. A sorvegliare l’area della festa ci penseranno gli alpini dei gruppi di Angolo e Terzano.

 
 
 

Certezze

Post n°1120 pubblicato il 22 Giugno 2017 da cambiangolo
Foto di cambiangolo

Non ci sono molte certezze nella vita una di queste sono i lavori sull’acquedotto in via Ris de la sal. Ogni due mesi in media la ruspa entra in azione, nel tratto di strada dietro la chiesetta degli alpini, per riparare una perdita. La sequenza è la solita: piccolo rivolo d’acqua che piano piano si ingrossa, segnalazione, cartelli per delimitare il cantiere, scavo, sostituzione di un paio di metri di tubatura e, dopo qualche giorno, asfaltatura. Un rituale che prosegue da qualche anno e che ha realizzato sul tratto di strada di circa cinquanta metri un artistico collage di pezze d’asfalto dalle mille sfumature. Se fosse una zona più centrale sarebbe la gioia degli anziani che controllano i cantieri; un nonnino si alza la mattina ed ha la certezza dei lavori in via Ris de la sal da tenere sotto controllo. Non siamo tecnici però da profani ci chiediamo perché la ditta che si occupa della manutenzione dell’acquedotto invece di fare dieci interventi da mezza giornata non fa un intervento unico di cinque giorni magari risolvendo una volta per tutte il problema dell’acquedotto colabrodo?

 
 
 

Non di solo calcio

Post n°1118 pubblicato il 21 Giugno 2017 da cambiangolo

Procedono un po’ a passo ridotto i lavori di sistemazione del campo sportivo e del parcheggio coperto ad Angolo; l’ottimismo della ditta appaltatrice ci aveva illuso di avera a disposizione il campo a metà luglio, molto più realistica la prudente previsione espressa alla presentazione del progetto dal progettista e dagli amministratori comunali che indicavano nel mese di settembre l’inaugurazione della nuova struttura. In attesa della conclusione dei lavori non resta comunque con le mani in mano l’Amministrazione Comunale che aveva in mente di completare l’intervento con la sistemazione del sagrato. Lo studio per il progetto di riqualificazione della piazza è stato affidato al tecnico comunale ed approvato dalla giunta nei giorni scorsi. L’ammontare del’opera è di 150 mila euro interamente finanziata pescando nelle voci del bilancio comunale.

 
 
 

La solitudine di SpongeBob

Post n°1117 pubblicato il 20 Giugno 2017 da cambiangolo

La raccolta differenziata porterà alla scomparsa dei cassonetti e delle campane per la raccolta della carta; tra qualche settimana quindi SpongeBob, il raccoglitore per l’olio vegetale usato, si troverà quindi da solo nello spazio per le diverse raccolte ricavato nei pressi dell’ex comune. Per evitare la solitudine dell’appariscente bidone giallo l’Amministrazione Comunale ha deciso di sistemare in questa area gli Arc point, una delle novità della raccolta differenziata. In questi tre grandi contenitori, installati nei giorni scorsi, i cittadini utilizzando la tessera sanitaria potranno smaltire i pannolini, l’umido con il pagamento di una quota extra e la raccolta indifferenziata per i proprietari delle seconde case. I soldi raccolti con questi contenitori, video sorvegliati per evitare abusi, saranno reinvestiti nel servizio della raccolta differenziata. La scelta dei tre tipi di rifiuti raccolti nell’Arc point è limitata a questi sei mesi del 2017, in futuro l’Amministrazione Comunale, basandosi sui dati della raccolta e sulle indicazioni degli utenti, avrà la possibilità di variare questa combinazione. La spiegazione di come funziona l’Arc point è uno dei punti all’ordine del giorno degli incontri con la cittadinanza per illustrare il nuovo servizio di raccolta rifiuti. Il tour informativo termina questa sera ad Angolo Terme con la riunione in programma alle 20,30 nell’auditorium parrocchiale; nelle tre frazioni le serate con i tecnici di Vallecamonica Servizi sono state molto partecipate, segno di attenzione e interesse, speriamo che anche il capoluogo non sia da meno.

 
 
 

Porte aperte alla Pro loco

Post n°1116 pubblicato il 19 Giugno 2017 da cambiangolo

Arriva la stagione turistica e la pro loco non vuole farsi trovare impreparata quindi grandi pulizie per presentare una sede che tornerà a diventare un punto di riferimento per i turisti nel nostro paese. Una delle novità di quest’anno infatti è l’apertura in alcuni giorni della settimana della sede con una persona disponibile a fornire indicazioni ed informazioni turistiche. Non potevano mancare i componenti dell’Associazione bosniaca a dare una mano nella sistemazione della sede; quando serve un intervento nell’ex palazzo comunale i volontari sono sempre disponibili e in un paio di giornate di lavoro il locale a pianterreno ha cambiato aspetto. La sala rimessa a nuovo ha ancora bisogno di alcuni interventi per essere completamente a posto, nel frattempo è stata battezzata dai giovani impegnati nell’organizzazione del “Summer party” in programma sabato 24 giugno. Nei giorni scorsi infatti è rimasta aperta per raccogliere le adesioni alla festa che sono ancora aperte ai ragazzi dai 10 ai 17 anni, ma di questo ne parleremo in seguito.

 
 
 

Bella come la morte

Post n°1115 pubblicato il 17 Giugno 2017 da cambiangolo

Una sera afosa di metà giugno, tema dell’incontro non il tradimento di Gigio Donnarumma ma il fine vita, sala affollata a dimostrazione che non è difficile portare fuori di casa le persone quando si trattano argomenti sensibili per l’opinione pubblica e, soprattutto, quando si coinvolgono relatori di alto livello. Se si aggiunge il ricordo di un medico gentiluomo come Arturo Facchiano il quadro molto positivo dell’iniziativa promossa dai medici di famiglia e dall’Amministrazione Comunale è completo. In un passaggio della serata è stata richiamata l’importanza dell’informazione “competente” per sconfiggere la tendenza a sentirsi tutti degli esperti dopo aver letto due notizie su un sito internet; non è così e non deve essere così soprattutto in campo medico. Serate come quella vissuta ieri sera servono a questo scopo e di temi sensibili da trattare ce ne sono altri, confidiamo quindi nell’impegno dell’Amministrazione comunale a promuoverle.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: cambiangolo
Data di creazione: 08/02/2014
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

adorobaciarti2LupettodolceElemento.Scostantesimona_77rmIltuocognatinomlr777poeta.sorrentinoIrrequietaDgabohaba30sofficenuvoladgl3masaneta2lorenzo1mazara1950letizia_arcurido_re_mi0
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom