Creato da zanna1999 il 05/04/2010

IL PETTIROSSO

..sopra un cristallo azzurro giocava al fiume la mia anima..(F.G.Lorca)

 

 

HAIKU...

Post n°1070 pubblicato il 22 Luglio 2017 da zanna1999

 

lepidottero -
falena e farfalla
la Luna brama


N.

 
 
 

LA NOCHE / NOTTE by ROGER CASANATAN...

Post n°1069 pubblicato il 21 Luglio 2017 da zanna1999

 

 

La noche

“La noche les sujeta por la garganta “

Charles Baudelaire

 

Esta noche me antojo pastorear mi pensamiento ( a la luz de la luna que finge dormir ), por aquella ruta trazada de silencio y suspender temporalmente mi existir.

La noche nos coloca el infinito al alcance de las manos, pero efervescentes y ególatras no advertimos lo insignificante de nuestro ser mundano.

Creemos, la eternidad nos acorrala y nos inmuniza contra la muerte,

la noche sonríe y nos aclara la condición fugaz de nuestra especie.

Aunados con toda nuestra historia desesperados clamamos un mundo mejor; nuestra voz no encuentra misericordia porque de nuestra memoria hemos exiliado a Dios.

 

 

Notte

 
"La notte li teneva per la gola"
Charles Baudelaire

 
Stasera ho voglia pascere il mio pensiero (la luce della luna finge di dormire), disegnato dal sentiero del silenzio e sospender per un po' la mia esistenza.
La notte ci solleva in una manciata infinita di mani, ma effervescente d'amor proprio non avverto l'insignificanza del nostro essere mondano.
Crediamo, l'eternità ci ha messo alle strette e propizia contro la morte,
la notte sorride e chiarisce la fugace sorte della nostra specie.
Uniti, nel disperato grido a giorni migliori la nostra voce non trova misericordia:
per la nostra memoria ci siamo esiliati Dio.

poesia di Roger Casanatan

 
 
 

ALTER EGO...

Post n°1068 pubblicato il 20 Luglio 2017 da zanna1999



Eri blu, tranquilla e timida
sapendo che non appartieni a nessuna parte.


La rabbia fluiva lentamente
debordava i bordi delle labbra
che finalmente qualcuno sente
che desideri continuare a volere di più
non sei in questo mondo un passante
e non sei qui per alcun errore non a caso
sei venuta per un motivo per segnare il tempo
lasciare la tua firma e discendenti
e gettare una traccia di inchiostro sull'altro
gettare pure molto
il pennello intinto nel fiume
che rimangono su di loro chiazze colorate
farli reagire, per scuoterli dalla morte
che urlino e come sei venuta te dal silenzio
Sei venuta per amare qualcuno, essere lasciata,

o lasciare, piangere e ridere
parlare con la Luna piena
salutare la Venere , maledire i fulmini
socializzare con le falene
e annuire sopra la loro stupidità
nell'attacco eterno alla lampada da notte
e mi chiedo come non potranno mai imparare
forse persino tu
ti nascondevi tra i libri,
cercavi il tuo cammino e senso
e il senso era nella ricerca di senso
niente di più, niente di meglio di quello
non t' aspettavi di più?


A volte hai amato qualcuno
hai pensato che è il giusto
e così più volte
fino a quando si rinuncia
comprendendo l'intera sé
non è necessario dividersi
nell'altro cercare un aggiornamento
eh, Platone sei un po 'confuso
alcuna metà, noi tutti siamo interi
che nessuno nessuno al mondo sta cercando
solo ci inciampiamo all'altro
ancora vai avanti, questo è il tuo scopo
e quando non sai dove, sarà l'importante
potrebbero apparire nuovi sentieri
come le inondazioni piovose le cancellerà
e ogni traccia da qualche parte porta,

non voltarti indietro, così è meglio
di girarsi indietro viene mal di testa
potresti pentirti, potresti dispiacerti
Ma chi è per chi alter ego?
Qualche volta sono io giornaliera lo sono per te
ah ... folle poetessa celata!


GORDANA CASANEGRA

 

* digital art by N.

 

 
 
 

QOPPA(Q)...

Post n°1067 pubblicato il 09 Luglio 2017 da zanna1999

 

 

Nel quadrivio
i quadrumani
dal quadratico pensiero
quotano
inquietanti possibilità
di quadri quantici
accumulati
nella quiete di quadri
cromici.


La quadriglia balla una
quadriga.


Nel quadrangolo io
squaderno e squadro
quadrivio di sensazioni
con ogni quadrello per terra
a soqquadro.

 

N. & Woodenship

 
 
 

L'ANIMA D'ADRIATICO...

Post n°1066 pubblicato il 07 Luglio 2017 da zanna1999





Il demone ha disseminato
nelle acque azzurre
delle isole di Brioni
la terra di dinosauri estinti
di un'era dimenticata.

L'uomo non c'era ancora,
la sua Anima sugli scogli sonnecchiava,
attendendo forse il girovago Ulisse
che la sua Circe poi incontrò più a sud,
lungo la foce del Po.

Ciò che so è che l’anima tua per un po'
nella città d'Adria riposò.

Ti avevo persa di vista, dove sei finita?
Non lo sapevo.

Diomede tracciò la tua rotta
fra Ancona e Zara,Spalato e Pescara,
ed io credevo che tu fossi ancora lì,
finché non percepii la tua stessa voce che sussurrava:

“Ho deciso di fermarmi:
ho vissuto in posti vari ,
ma la mia diletta dimora
sta nei fondali tra Raguza e Bari .


N.


* foto Tihomir Mestric

 
 
 
Successivi »
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: zanna1999
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 46
Prov: EE
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

 

 

Questo blog sostiene diritti

dell' uomo,dei popoli,

degli animali e tutti

 gli organismi viventi.

 

NO HATE

 

 

 

 

Primaverili

stele cadenti,

file di guerrieri

e la mitraglia

che miete

e storpia il Creato..

(Woodenship)


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31