Community
 
ambretta2009
Profilo
Blog
Sito
Foto
   
 
Creato da ambretta2009 il 24/10/2009

Spiragli di Luce

La Speranza nel Cristo Risorto

 

Incontri.

Post n°503 pubblicato il 31 Agosto 2014 da ambretta2009
 

Il volto

Il rabbino Gabriel Hagai è ricercatore, linguisica, paleografo e codiologo all'Ecole des Hautes-Etudes di Parigi.

La dottoressa Roberta Collu-Moran è docente di antropologia delle religioni all'Insitut Catholique di Parigi.

Scrive:

Il nostro pellegrinaggio al Santuario di Manoppello comincia proprio da una promessa. Quella che feci a Chiara Vigo - l'ultima depositaria della maestria del bisso, il tessuto prezioso della reliquia del Volto Santo e delle colorazioni rituali menzionate nella Torah - di farle incontrare un rabbino. Da questo incontro è nata un'amicizia profonda, insieme abbiamo intrapreso una ricerca sul bisso nella tradizione ebraica. Il rabbino Gabriel Hagai è tornato di recente a S. Antioco con lo scopo di continuare lo studio iniziato con Chiara Vigo  e di documantare atttraverso le immagini di un film alcune recenti scoperte, considerata la grande importanza che il bisso riveste per la comunità ebraica mondiale e per la religione ebracia. Quella del bisso è infatti un'arte e una cultura che ha origini antichissime che affondano le radici nei millenni profondi della storia. Il tessuto dal valore inistimabile, conosciuto da tutte le più antiche civiltà che si affacciavano sulle sponde del Mediterraneo e del mondo orientale, era considerato sacro, destinato esclusivamente alla divinità e al suo culto e alla regalità. Questi simboli si ritrovano nella scelta del tessuto della reliquia più importante della cristianità ,quel velo destinato a coprire il volto del Cristo, il Re dei re, immagine del Padre. Così il filo d'oro del bisso, continua a tessere legami tra differenti comunità. Due religioni, l'ebraica e la cristiana, unite da uno stesso tessuto... Quando il rabbino Gabriel Hagai mi ha espresso il suo desiderio di condividere con me questa ulteriore tappa del nostro progetto: filmare il Volto Santo di Manoppello, non ho potuto che lodare il Signore per le grazie inaspettate che ci concede...Così anche noi ci siamo messi in viaggio spinti da quello Spirito che supera ogni barriera umana di culture, lingue e religioni...Per me il Volto Santo di Manoppello è l'immagine di Nostro Signore, un ultimo regalo concesso a coloro che, pur non avendo visto, crederanno...Ripartiamo con il cuore pieno di amore e di letizia, convinti che il dialogo tra credenti di diverse religioni prefiguri l'avvento del Rengo di Dio..

Dalla rivista Il volto Santo - Giugno 2014

 
 
 

Continua il cammino del Volto.

Post n°502 pubblicato il 29 Agosto 2014 da ambretta2009
 

Le ferite.

Articolo di Amanda Clare Murphy.

La mostra "Il Volto Ritrovato" è stata presentata al festival culturale New York Encounter lo scorso gennaio. Ai tanti visitatori della mostra venuti da tutti gli Stati Uniti, le guide hanno raccontato con slides e video come il desiderio di vedere il Volto di Dio sia stato presente nella Chiesa attraverso i secoli e come sia ancora l'oggetto della profonda nostalgia dell'uomo moderno...Una delle esperienze più significative della mostra, infatti, è stata la formazione delle guide tramite "conference call" con l'Ittalia. La mostra comprende contenuti di Storia della Chiesa, Storia dell'arte e Letteratura, oltre che la storia del velo di Manoppello...è stato impressionante sentire i giovani presentarsi con nome e luogo di provenienza: Washington, New York, Nebraska, Toronto, Montreal..Il volto Rotrovato ha davvero mosso tanti cuori, creando da subito un'unità quasi inspiegabile, che è continuata a New York, quando ci siamo incontrati personalmente. Che potenza ha la rete, quando viene utilizzata per un tale scopo!...Un ospite che ha suscitato interesse è stato il sindaco della città di Manoppello...Dopo l'esprienza entusiasmante al New York Encounter, alcune guide hanno presentato il Volto Ritrovato nelle loro parrocchie o ai loro amici, in contesti informali e familiari...il lavoro sta contribuendo alla diffusione della conoscenza del Volto Santo. 

Dalla rivista il volto Santo - Giugno 214

 
 
 

Il Volto del Risorto in cammino.

Post n°501 pubblicato il 28 Agosto 2014 da ambretta2009
 

Uno sguardo

Articolo di Raffaella Zardoni relativo alla mostra itinerante "Il Volto Ritrovato"

...Sicuramente ciò che colpisce e rimane della mostra non è l'impianto storico e iconografico...:chi la vede racconta dello sguardo tra l'uomo e Cristo che diventa incontro...L'artista americano HenrY Artis ( che collabora al Metropolitan Museum of Art di New York, il più grande museo del mondo) ha detto:"Quando ho guardato gli occhi di Cristo sul velo di Manoppello, essi hanno suscitato un oceano di emozioni paradossali che è difficile descrivere e che nessun artista è stato in grado di rappresentare. In quegli occhi ho visto certezza e supplica, amore e mendicanza di amore, disponibilità e rimpianto. In poche parole, ho visto lo sguardo di un uomo reale che mendica il mio sguardo, uno sguardo pieno di amore a Lui"

Riferimenti per chi si volesse fare promotore della mostra:"Il volto Ritrovato - I tratti inconfondibili di Cristo, nella proprioa parrocchia o città. La mostra è noleggiabile presso l'International Exhibition Service - info@meetingmostre.com Tel.0541.728565 - Fax 0541.765206 - http://www.meetingmostre.com

Dalla rivista il Volto Santo di Manoppello - Giugno 2014

Nella foto: sovrapposizione del telo di Oviedo con il Velo di Manoppello. Se ne dimostra la corrisondenza.

 
 
 

Il Signore ci guarda.

Post n°500 pubblicato il 28 Agosto 2014 da ambretta2009
 

Il volto.

Suor Immacolata delle Ancelle del Santissimo Sangue scrive:

La canonizzazione di Giovanni Paolo II ha condotto tanti pellegrini non solo in piazza S. Pietro, ma anche ad incontrare il vero Volto di Gesù Risorto a Manoppello....Alcune persone raccontavano della loro esperienza dell'incontro con Gesù Risorto. Tante grazie si diffondevano sulle persone che con vera fede guardavano negli occhi del Signore. I pellegrini non solo sperimentavano la liberazione interiore, la pace,  ma anche  una certa insufficienza nel guardare e contemplare il vero volto di Gesù: "Dobbiamo ritornare!!!"...Molto spesso si vedeva con meraviglia, che dopo aver incontrato lo sguardo di Gesù, le persone cambiavano aspetto e aprivano il cuore per lasciare tutto a Lui. Raccontavano spesso: ho visto veramente il Risorto e LUi mi ha guardato e non di rado piangevano guardando il Volto sfigurato con gli occhi dolci e misericordiosi...Quei giorni ci hanno fatto riflettere sul grande tesoro che abbiamo qui a Manoppello, sulla preziosa presenza di Gesù che è sempre pronto ad ascoltarci, a dedicarci tempo, a trasformare le nostre ferite e darci sollievo e pace, ad offrirci soprattutto la sua presenza che ancora non abbiamo scoperto abbastanza. E' il dono prezioso del suo essere tra noi: Dio, Re, Amico.

Dalla rivista il Volto  Santo di Manoppello - Giugno 2014

 
 
 

La vera libertą.

Post n°499 pubblicato il 20 Agosto 2014 da ambretta2009
 

La vera libertà

Rinnoviamoci eliminando il superfluo e lasciando il posto alla sostanza. La sostanza non ha tempo, ma si adegua ai tempi che sono dipendenti dal libero arbitrio dell'uomo e che lui stesso sceglie come riempirli ed ooccuparli. Il libero arbitrio è dono di Dio e quindi va rispettato, ma saremo veramente liberi solo quando avremo messo Gesù al posto dei condizionamenti del mondo. Lavera libertà consiste nell'abbandanonare i dettami umani e mettere in pratica gli insegnamenti di Cristo, senza temere il giudizio di altri uomini. Il libero arbitrio pone di fronte ad una scelta e godremo della vera libertà, se avremo scelto la Verità che è Cristo e se seguiremo il mondo solo nelle necessità che gli appartengono. Ricordiamo che Dio non ha "un tempo" e per questo è sempre attuale. Se nella creazione Dio ha inserito il dinamismo dell'evoluzione, vuol dire che lui stesso si evolve nell'uomo e a misura di uomo, per presentarsi ai suoi figli in modo sempre attuale e comprensibile, per non lasciare mai vuoti di Dio nella storia collettiva e personale di ogni popolo e singolo uomo.

 
 
 
Successivi »
 

Un campo di amore.

Facciamo del nostro cuore un campo fiorito di amore!

 

I colori.

I colori della natura rallegrano il cuore!

 

Primavera

Primavera è la gioia nel cuore, la nota che canta la speranza!

 

L'amore

Per me la primavera è un segno di Pace! Dalle poesie di Silvia Tassone.

 

 

La speranza.

Non lasciamoci rubare la speranza!

 

violetta

La bellezza nella picccolezza!

 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ambretta2009esmeralda.carinitedoforo3Epsilon_Revengeantropoeticoyulyusvaniloquiolacey_munromaandraxchef55kraphenvendettaixtlannnaar75sybilla_cvololow