Community
 
bisiacaquas...
   
 
Un blog creato da bisiacaquasidoc il 07/09/2010

pensieri

thoughts and troubles

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

I MIEI BLOG AMICI

- Esperienzaemozionale
- MARCO PICCOLO
- Attese ed emozioni
- BLOG PENNA CALAMAIO®
- rinascere
- Parole non dette...
- Notizie in breve...
- Il Muretto
- iris
- Appunti di viaggio
- Reciproca Meraviglia
- Cerco una donna
- Mondi Interiori
- La tana del Lupo
- DREAMER
- un viaggio in chat
- Vento Nelle Vene
- DENTRO E FUORI
- Vento Notturno!
- rusella e maggio
- questa sono io
- diariodiunsogno
- La Finestrella
- MAI PER SEMPRE.....
- tu, soltanto tu
- SPULCIANDO QUA E LA
- Grapewine
- Only Dream
- Ritorno del Freddo
- Una voce sussurrata
- Da zer0 a me
- Una Chat Migliore
- bruttaxcaso
- Vita Vera
- RIFLESSI DI ME
- filosofeggiamo?
- PlanetRock
- My friend?the sea
- IL METODO DI STUDIO
- Parole al vento
- Spuntidivista
- Fiumecheva
- A RUOTA LIBERA
- tra cielo e realtà
- Estemporanea
- Prolegomeni
- Attimi e atmosfere
- il rosa e il nero
- Cronache interrotte
- sabaku
- Il Gioco del Mondo
- ... ININ-FLUENDO ...
- come una donna
- parto da papà
- Via del Benessere
- tanto per esserci
- Ombre di Luce
- SCIENZARTE
- Le cose nascoste.
- Possibile
- Passione intensa.
- " Consapevolezze "
- Viaggio interiore
- ADALBERTOBUONOFIGLIO
- i miei pensieri
- Proviamoci...
- Poche parole...
- Occhio_della mente
- IL Vento corre
- Reblog
- ADORO ROMA
- poesia di un sogno
- Di una soppressione
- Suggestioni effimere
- OUTER HEAVEN
- Poesie e parole !
- Persa nella nebbia
- qualcosa di mio
- Strana stella
- unblogalgiorno
- Torri di carta
- PAESAGGI DELLANIMA
- Il Fornaio
- Umile cantastorie
- Medicina news
- LORD_DEVID
- GreenMoon
- Micronote
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
 
 
 
 
 
 

SHOMER MA MI LLAILAH

 
 
 
 
 
 
 

LOLITA

 
 
 
 
 
 
 

LA MONTAGNA

 
 
 
 
 
 
 

IM TELECH

 
 
 
 
 
 
 

MIKOL HAAHAVOT

 
 
 
 
 
 
 

TODAS LAS PALABRAS

 
 
 
 
 
 
 

C'E' TEMPO

 
 
 
 
 
 
 

SOGNANDO

 
 
 
 
 
 
 

 

 
« LA VITA E' COSi'. ANCH...QUOTIDIANITA' E FILO C... »

MORFINA

Post n°96 pubblicato il 21 Febbraio 2012 da bisiacaquasidoc

 

 

 

Conobbi Pierpaolo quando venne a lavorare da noi. Era un medico. Era un uomo. 

Certe cose si vengono a sapere. E venni infatti a sapere che aveva sempre fumato molto e pure bevuto oltre la soglia concessa della lucidità. Che un giorno, dopo molto che si trascurava, stramazzò a terra durante il servizio presso il pronto soccorso. Che si fece un mese di rianimazione in coma indotto per una bruttissima polmonite. Che ci mise un anno a guarire dalle piaghe e a tornare a camminare... mai più come prima. 

E che infine ricominciò sia a bere che a fumare. Insomma come lo conoscevo io. 

Di lui mi colpirono sempre molto alcune cose: la sua umanità, la sua capacità di ascolto dei pazienti e dall'altra parte la sua aggressività che usciva talvolta insieme a una risata da ubriaco.  

Lo ricordo a una cena di lavoro di Natale con la chitarra in mano a fare virtuosismi da due soldi che io, per come ho imparato a suonare in parrocchia, nemmeno li sogno.

Ricordo una domenica mattina in cui lui era di guardia. Mi mancava un tipo di pastiglia che avrebbe potuto essere tra i campioni chiusi nello studio del primario. Ci andammo insieme per cercarla. Dovetti ripetergli non so quante volte il nome. Era ancora parecchio alterato dalla sera prima.

Dopo qualche anno di lavoro fianco a fianco, un giorno si aprì e mi raccontò delle cose. Che, ad esempio, era di famiglia povera e che potè studiare e diventare medico solo perchè sua madre faceva le pulizie da una nobildonna piena di soldi, che si affezionò a lui e, non avendo figli, gli pagò gli studi fino alla laurea, cosa che sua madre, sola, non si sarebbe potuta permettere.

Poi il suo racconto andò alla malattia. Disse che, quando gli successe di essere ricoverato in rianimazione, dopo il risveglio dal coma, più volte ebbe edema polmonare acuto. Il che significa sostanzialmente fame d'aria, grande difficoltà a respirare e angoscia della morte.

Ora è tanto tempo davvero che non ne vedo uno, perchè lavoro in specialità, però ricordo di averne visti parecchi. E ricordo pure che in un ospedale erano trattati sempre anche con la morfina, mentre in un altro quasi mai. Scelte terapeutiche...

La morfina, oltre a essere ancor oggi, come è noto, il farmaco d'elezione per trattare certi tipi di dolore, ha anche altre proprietà ed effetti (collaterali).

Nell'edema polmonare acuto vengono sfruttati due degli effetti della morfina: il primo è quello di vasodilatazione periferica, il secondo è quello di sedazione.

Quello che mi raccontò Pierpaolo mi si stampò nella mente e da lì non è più andato via. E devo dire che mi è servito anche in seguito.

Disse che quando ebbe gli edemi polmonari acuti si sentiva morire. Quando gli fu iniettata la morfina in vena, in pochi secondi fece effetto: come medico capiva benissimo cosa stava accadendo, consapevole pure che avrebbe anche potuto morire, eppure l'angoscia della morte era scomparsa.

Ricordo che qualche anno dopo, in altro ospedale, una notte una donna suonò il campanello. Andai in stanza, accesi la luce, la guardai. Respirava malissimo, in maniera tipica. Scambiai due parole con lei. Chiamai il medico di guardia. Tempo che arrivasse, avevo già in mano il diuretico, la digossina e pure la fiala di morfina...

Quando cambiai posto di lavoro per avvicinarmi a casa, lasciai in quell'ospedale molti affetti e molte risate, che non ho più ritrovato in quella maniera. Furono anni duri di gavetta, ma forse anche i migliori per molti aspetti.

In seguito venni a sapere che non molto tempo dopo il mio trasferimento, Pierpaolo fu trovato morto in casa per infarto. L'ultima telefonata all'ex moglie, per chiederle aiuto. Andai al funerale. Coerente fino in fondo, non ci fu cerimonia religiosa, per volontà del defunto.

Al di là della mia personale storia di vita, soprattutto privata, che mi vede segnata da alcuni fatti che un po' hanno a che vedere con Pierpaolo, devo dire che in lui vidi luci e ombre, eppure il ricordo è sempre caro. 

 

Bisiaca doc

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/BISIACA/trackback.php?msg=11087670

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
UNKNOWN55
UNKNOWN55 il 04/03/12 alle 10:41 via WEB
Bellissimo post . Dimostri tantissima sensibilita' e amore . Pierpaolo cercava qualcosa di tutto suo , forse lo ha trovato . Ciao
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

il.lordneroansa007fenormone0bal_zacbisiacaquasidocEddie_Cranecanesciolto6alemimosa5WIDE_REDWeb_Londonarianna.orsoecodellacoscienzalafarmaciadepocalorenzostallone
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 

IO SONO META'

 
 
 
 
 
 
 

SI TU ME AMAS

 
 
 
 
 
 
 

A LOVE THAT WILL NEVER GROW OLD

 
 
 
 
 
 
 

ANNIE'S SONG

 
 
 
 
 
 
 

CONFESSIONI DI UN MALANDRINO

 
 
 
 
 
 
 

SCIROCCO

 
 
 
 
 
 
 

CANZONE DELLE DOMANDE CONSUETE

 
 
 
 
 
 
 

QUANDO L'AMORE TI TOCCA

 
 
 
 
 
 
 

LINDBERGH