BLOG DI EMMEGRACE

ovvero pensieri, opinioni e tutto quello che dice la mia testa.

 

 

UNO 8/15

L'incontro col vero amore accade una volta sola e quando avviene è per sempre. Tanto che uno di loro o entrambi possano dire: " All'unico essere, al mio unico amore, con tutto il mio cuore e per sempre dedico la mia Esistenza, per tutta l'Eternità".  H.H MAMANI 

 

 

 

foto dal web

"Perchè il voler bene non si compra,

non si vende, non si impone,

nè si può evitare.

Il voler bene succede"

J. AMADO

*****************************

I Ricordi sono frammenti

di uno specchio rotto.

In ognuno di essi

finiremo per riconoscerci.  

*****************************

La magia di un momento

può dileguarsi in fretta

ma il ricordo di quell'incontro

durerà una vita intera.

**************************

"Nascono legàmi che vanno al di là del contatto fisico,

della vicinanza e della vista.

Percorrono strade invisibili, fino ad arrivare nella testa.

Si diramano in tante viuzze chiamate: comprensione,

ascolto, telepatia, empatia, appartenenza.

Coinvolgono talmente tanto da riuscire ad appagare

ogni mancanza tangibile".

 Izumi MATSUMOTO

*******************************

" BAGNASCIUGA " 

Le voluttà pescavano intorno a Lei,

il mio lago era un silenzio

e mentre girovagavo sulla barchetta,

tra i cerchi che promanavo

la sentivo felice e irriducibile,

un guscio di noce ci faceva da bastimento

e scambiavamo tenerezze e vele,

nemmeno fossimo su un Oceano tranquillo

e cercassimo l'Eldorado

come dei bambini posseduti.

Lacey M.

***************************

" DAL SETTENTRIONE

AL MERIDIONE"

Sollevami con frasche di betulla,

Finlandia e sud eterna notte

e abbacinante sole,

stringimi che il calore non si disperda

e lasciami quella risata onesta

che ne faccia un libro.

Potrò averti vicina

mentre gli altri si allontanano,

perché doni vita,

perché allarghi il cielo,

alla ricerca d'un satellite folle

e d'un incontro stropicciato.

Beccheggiate rocce

che fanno male ai piedi

sino alla spiaggia,

lì ci riconosceremo dalle dita

e dalla gioia,

forma di nervi placati

e risacca sulla neve di mare.

LACEY M.

 
Citazioni nei Blog Amici: 57
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fosco6leoncinobianco1un_uomo_della_follaNuvola_volaba.vi60prolocoserdianaEstelle_kpirapippoEMMEGRACEdonadam68lacey_munroLa_Cura_dglgabbiano642014Web_London
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

 

 

« IL MIO CUORE SULLA SABBIA ...BUON APPETITO! »

UNA LETTERA MAI INVIATA

Post n°582 pubblicato il 13 Settembre 2017 da EMMEGRACE

E' spuntata fuori mentre ordinavo

la mia libreria.

Un foglio A4 piegato in quattro, 

scivola sul pavimento. 

Lo raccolgo e noto che è una lettera

scritta da me ....

La rileggo e ricordo che fu scritta 

anni fa per un corso di recitazione

per Principianti di breve durata, 

lo feci per impegnare del tempo libero.


Si doveva scrivere una lettera alla persona 

amata nell' attesa di poterla incontrare

e in seguito "interpretarla" a modo proprio

davanti al docente.

     

Caro Amore mio,

vorrei averti tra le braccia

e soffocare coi tuoi baci.

T' immagino come se fossi quì,

come due cuori che hanno un sol battito.

Stringerti mentre ascoltiamo la nostra musica,

sorridere insieme a crepapelle,

e tanti discorsi che si accavallano.

Emozioni senza confini.... Io & Te...

Perchè  se non posso amare così tanto

e farmi amare... A cosa servirei?

A presto Amore...Mio.

 

 




 

 


 



 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: EMMEGRACE
Data di creazione: 02/07/2013
 

 

 

 

 

" I  PIGMALIONI" 

Vai a testa alta e non importarti di loro,

hanno penne nel becco di qualche omicidio,

tengono radici poco profonde.

Tu getti, al contrario, brani di nuvole

ed esegui chirurgie muovendomi gli occhi intorno.

Spargi sogni odorosi.

Ogni sera, prima di coricarmi,

vedo formiche recarti qualche piccolo mio pensiero

e la notte indugiare come fosse pudica

per non annientare incantesimi.

E' una sua prerogativa,

mentre la nostra significa fischiettare arie

che sperimentiamo forse da prima di conoscerci.

Vai, dunque. E aspettami.

Che la mattina è sul bollitore,

e i miei incubi al macero.

Gesti inconsueti sorgono dalla strada,

suole si lacerano su lame ammaestrate.

Gli uomini e le donne vivono di rimbalzo:

quello che non conquistano lo scimmiottano,

non noi che siamo indipendenti come due lune.

Piangiamo piano e ridiamo forte,

rispettiamo la vivacità dei colori,

conosciamo tanto persino quando non scriviamo

e la buona gente riesce ad ascoltarci,

a muoversi lungo le nostre dita:

maghi siamo, riconosciuti dagli angeli, odiati da chiunque altro.

Lacey M.

 

 

 

"PER CHI SA"           

A voi Donne,

a voi ritornate

a voi che piangete.

A voi che sfrenate e colmate

a voi che, dopo, è sempre così.

A voi che restate immobili

come se il mondo non si muovesse,

spartane e barocche miti e salde.

A voi Donne che nascondete la stessa gioia

che ha il sapore del dolore.

Tobias 

 

" BLUE   SEA "      

Ti ascolto,

blu mare,

mi porti a vagare

in splendide aurore,

infiniti orizzonti,

infuocati tramonti.

Continua a suonare,

vorrei tanto ascoltare 

le tue languide note

con il viso appoggiato

alle candide gote 

del mio Amore sognato.

Continua a sognare

che Io possa sognare....

P. A.


 

 

...E mi troverai nei silenzi delle note,

mi ritroverai negli anfratti del mio cuore

nello spazio dei pensieri

in quella rima in cui voce non c'è

in quell'orizzonte

in perdersi tra le pagine dell'infinito

che vive e che sarà.

Donadam----------

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

BEAUTIFUL DAY

Omaggio dalla folle Band