Creato da guman123 il 14/01/2007

A......SOLO MUSICALE

sensazioni ed emozioni descritte con la voce della musica

 

 

Post N° 64

Post n°64 pubblicato il 04 Aprile 2007 da guman123

Mi prendo qualche giorno di pausa, ciao e Buona Pasqua  a tutti.

 
 
 

mi illumino di blues

Post n°62 pubblicato il 27 Marzo 2007 da guman123

Janis Joplin - Cry Baby

Janis Joplin - Maybe

 
 
 

Post N° 61

Post n°61 pubblicato il 26 Marzo 2007 da guman123
Foto di guman123

 

Grazie, bellissimo pensiero.

 
 
 

COSA NE PENSATE? IO SONO SCONVOLTO

Post n°60 pubblicato il 25 Marzo 2007 da guman123

 

 
 
 

Post N° 59

Post n°59 pubblicato il 23 Marzo 2007 da guman123

 

 
 
 

Post N° 57

Post n°57 pubblicato il 20 Marzo 2007 da guman123
Foto di guman123

Ogni giorno viviamo emozioni,
che si alternano nel ritmo continuo della nostra vita.


 
 
 

Incontro di forme, perfetta armonia

Post n°56 pubblicato il 16 Marzo 2007 da guman123

 
 
 

Post N° 55

Post n°55 pubblicato il 14 Marzo 2007 da guman123

immagine

 
 
 

Post N° 53

Post n°53 pubblicato il 11 Marzo 2007 da guman123

Guns'n'roses
November Rain
Pioggia Di Novembre

Quando guardo nei tuoi occhi
riesco a vedere un amore trattenuto
ma cara quando ti stringo
non lo sai che provo la stessa cosa.

Perché niente dura per sempre
ed entrambi sappiamo che i nostri cuori possono cambiare
ed è difficile far durare un candela
nella fredda pioggia di Novembre.

Ci siamo dentro da talmente tanto tempo
cercando semplicemente di far passare il dolore.

Ma gli innamorati vengono sempre
e gli innamorati se ne vanno sempre
e nessuno è mai sicuro di quello che lascia oggi
mentre se ne va camminando.

Se potessimo prenderci il tempo
per dirci tutto chiaramente
io potrei far riposare la mia testa
sapendo che tu eri mia
tutta mia.
Per cui se vuoi amarmi
allora cara non ti trattenere
o io finirò a camminare
nella fredda pioggia di Novembre.

Hai bisogno di un po’ di tempo… per conto tuo?
Hai bisogno di un po’ di tempo… da sola?
Tutti hanno bisogno di un po’ di tempo… per conto loro
Non sai che hai bisogno di un po’ di tempo… da sola?

So che è difficile tenere un cuore aperto
quando sembra che anche gli amici siano lì per farti male
ma se tu potessi guarire un cuore spezzato
il tempo non sarebbe lì per incantarti?

A volte ho bisogno di un po’ di tempo… per conto mio
A volte ho bisogno di un po’ di tempo… da solo
Tutti hanno bisogno di un po’ di tempo… per conto loro
Non sai che hai bisogno di un po’ di tempo… da sola?

E quando le tue paure si placano
e le ombre rimangono ancora
so che puoi amarmi
se non rimane più nessuno da incolpare
per cui non importa l’oscurità
possiamo ancora trovare una via
perché niente dura per sempre
nemmeno la fredda pioggia di Novembre.

Non sei l’unica
Non credi di aver bisogno di qualcuno?
Tutti hanno bisogno di qualcuno
Non sei l’unica



 
 
 

IL CUORE DELLE DONNE......

Post n°52 pubblicato il 07 Marzo 2007 da guman123

immagineimmagineQuando il Signore stava creando la donna, un angelo, visto che ci impiegava molto gli chiese: "Perché tanto tempo nel fare questo?" ed il Signore rispose "Hai visto il formulario delle specifiche che possiede? Deve essere completamente lavabile ma non di plastica, ha 200 parti mobili tutte sostituibili, funziona a caffè e resti di pranzo, ha un grembo nel quale stanno due bambini allo stesso tempo, possiede un bacio che può curare qualsiasi cosa, da un ginocchio sbucciato ad un cuore rotto, ed ha 6 paia di mani". L'angelo era sorpreso da tutti i requisiti che la donna possedeva.
"Sei paia di mani! Non è possibile!" "Il problema non sono le mani, sono i 3 paia di
occhi che le madri devono avere" rispose il Signore. "Tutto questo nel modello standard?" chiese l'Angelo. Il Signore assentì con il capo. "Sì, un paio di occhi servono affinché possa vedere attraverso una porta chiusa chiedendo ai figli cosa stanno facendo, nonostante lo sappia. Un altro paio sono nella parte posteriore della testa per vedere cose che ha bisogno di conoscere, nonostante non sia necessario. Il terzo paio sono nella parte anteriore della testa. Con questi guarda figli e dice loro che li capisce e li ama comunque senza bisogno di dire una parola."
L'Angelo cercò di fermare il Signore "Questo è un carico di lavoro troppo grande per la donna!"
"Ascolta il resto delle specifiche!", protestò il Signore. "Si cura da sola quando è ammalata, può alimentare una famiglia con qualsiasi cosa e può fare anche l'impossibile per chi ama". L'Angelo si avvicinò e toccò la donna "Però l'hai fatta tanto morbida, Signore". "Lei è morbida e dolce, disse il Signore, però allo stesso tempo l'ho fatta forte. Non hai alcuna idea di quanto possa essere resistente e di quanto possa sopportare". "Potrà pensare?" chiese l'Angelo.
Il Signore rispose "non solo sarà capace di pensare ma anche di ragionare e di negoziare".
L'Angelo notò qualcosa, e toccò la guancia della donna. "Oh, sembra che questo modello abbia una perdita. Glielo ho detto che stava cercando di metterci troppe cose!" "Questa non è una perdita, obiettò il Signore, questa è una lacrima!" "E a cosa servono le lacrime?" chiese l'Angelo. Il Signore disse "Le lacrime sono la forma nella quale esprime la sua allegria, il suo dolore, il disincanto, la solarità, il suo orgoglio".
L'angelo era impressionato. "Sei un genio Signore. Hai davvero pensato a tutto, le hai rese veramente meravigliose!"
Ed aggiunse: "Le donne hanno una forza che meraviglia gli uomini. Crescono i figli, sopportano le difficoltà, portano carichi pesanti, tacciono quando vorrebbero gridare. Cantano quando vorrebbero piangere. Piangono quando sono felici e ridono quando sono nervose. Litigano per ciò in cui credono. Si sollevano contro le ingiustizie. Non accettano un NO come risposta, quando credono che esista una soluzione migliore. Se sono in ristrettezze comprano le scarpe nuove per i figli e non per sé stesse. Accompagnano dal medico un amico spaventato. Sanno che un abbraccio ed un bacio possono aggiustare un cuore rotto. Le donne sono fatte di tutte le misure, le forme ed i colori. Amministrano, volano, camminano, ti parlano per dirti quanto ti amano. Le donne fanno più che trasmettere luce, portano allegria e speranza, compassione ed ideali. Si, il cuore delle donne è meraviglioso".
Sinceri auguri a tutte e auguri speciali per la mia cucciola che l'8 marzo compie 13 anni. 

 

 
 
 

FABRIZIO DE ANDRE'   AMICO FRAGILE

Post n°51 pubblicato il 06 Marzo 2007 da guman123

….pensavo, e' bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo incominciare una chitarra.

 
 
 

Post N° 50

Post n°50 pubblicato il 04 Marzo 2007 da guman123

I am a rock,                                                                   Sono una roccia,

I am an island.                                                                Sono un'isola,

And a rock feels no pain,                                               Una roccia non sente dolore

And an island never cries                                               E un'isola non piange mai

 

 

 
 
 

Post N° 49

Post n°49 pubblicato il 01 Marzo 2007 da guman123

immagineNel caos quotidiano

vago come un automa

non vedo i colori

nel grigio diffuso

non sento gli odori

nell’aria stagnante

lento si consuma il tempo

in attesa del ritorno

alla mia dolce terra

 

 
 
 

Post N° 48

Post n°48 pubblicato il 28 Febbraio 2007 da guman123

immagine

I giardini di marzo si vestono di nuovi colori, e in quel mese le giovani donne vivono nuovi amori.....

 
 
 

Post N° 47

Post n°47 pubblicato il 26 Febbraio 2007 da guman123

Queste semplici parole sono un grande

DONO

"Prendi un sorriso,
regalalo a chi non l'ha mai avuto.
Prendi un raggio di sole,
fallo volare là dove regna la notte.
Scopri una sorgente,
fa bagnare chi vive nel fango.
Prendi una lacrima,
posala sul volto di chi non ha mai pianto.
Prendi il coraggio,
mettilo nell'animo di chi non sa lottare.
Scopri la vita,
raccontala a chi non sa capirla.
Prendi la speranza,
vivi nella sua luce.
Prendi la bontà,
donala a chi non sa donare.
Scopri l'amore,
fallo conoscere al mondo”

Mahatma Gandhi

 

 

 
 
 

Post N° 46

Post n°46 pubblicato il 23 Febbraio 2007 da guman123

immagine

DIZIONARIO romano-italiano

ANVEDI CHE CIELO, ME PARE QUELLO DE UINDO 95!
Contemplazione romantica di una coppia, in genere sdraiata a pancia all'aria su un bel prato.

C' HAI PIU’ CULO CHE ANIMA!!
Che fortuna!!!


GUARDA CHE PIU’ VERDE DE COSI’ NUN DIVENTAAAA!!!!
Dai muoviti che il semaforo é verde.

MA ‘N DOVE HAI PRESO ‘A PATENTE, AR CONSERVATORIO?
Piano con quel clacson!

MA CHE TE PETTINI CO’ ‘E BOMBE A MANO??
Guarda che hai i capelli in disordine

C' HAI ER FISICO DA SOLLEVATORE DE OPINIONI.
Non brilli per prestanza fisica.

C'HAI L'ASCELLE PROTETTE DA LEGA AMBIENTE.
E' giusto che l'ecosistema floro-faunistico sotto le tue ascelle venga tutelato da associazioni ambientaliste.

QUANNO RIDE PARE 'N CRUCIVERBA.
Gli manca qualche dente.

'A MATINA TE PETTINI CO' ‘O SGUARDO.
Dicesi a individuo afflitto da vistosa calvizie. Usato anche verso persone molto restie a pettinarsi.


FAI TARMENTE SCHIFO CHE QUANNO SEI NATO NUN ERI TU CHE PIAGNEVI, MA TU' MADRE.
No comment.

SEI PEGGIO DE 'N RIGORE AR NOVANTASETTESIMO.
Sei il peggio che mi poteva capitare.

SI TE UNISCONO LI PUNTI NERI 'N FACCIA ESCE FORI ER DISEGNINO DE 'A SETTIMANA ENIGMISTICA.
Hai bisogno di una pulizia del viso da un estetista.

SEI COSI BASSO CHE C'HAI ‘E SUPERGA ZOZZE DE GEL.
Non sei alto.

CIO’ ‘A IELLA CHE ME CORE APPRESSO COR SIDECAR.
E’ un periodo sfortunato.

AHO, SE NASCEVI PECORA TE MORIVI DE FAME.
Hai un naso molto pronunciato.

CIO’ ‘E GAMBE CHE ME FANNO GIACOMO GIACOMO.
Non mi sento bene.

 

 

 
 
 

Post N° 45

Post n°45 pubblicato il 20 Febbraio 2007 da guman123

se una mente è libera, l'anima può spiccare il voloimmagine

 
 
 

Banco del Mutuo Soccorso  Darwin!

Post n°43 pubblicato il 19 Febbraio 2007 da guman123

 

Darwin! è il primo concept album della scena musicale italiana: i brani sono infatti tutti legati ad un tema centrale , in questo caso alla teoria dell'evoluzione delle specie Charles Darwin.  Nei primi anni ’70  Darwin e la teoria dell’evoluzione non erano ancora entrati completamente nel bagaglio generale della cultura di massa, il Banco del Mutuo Soccorso con questo album ha fatto opera di divulgazione. Qui l’evoluzione della vita è usata come una metafora per far riflettere sull’uomo, sulla sua storia, sulle sue debolezze, sulla voglia di fuggire ma anche di socializzare, sul senso del tempo che corre, sull’amore e così via. In nessun disco del Banco come questo c’è una musica tanto colorata e immaginifica: la ricchezza di timbri, di ritmi, di variazioni melodiche, di invenzioni armoniche, la straordinaria vitalità della voce di Francesco Di Giacomo fanno di questo disco una sorta di cartone animato acustico. Il consiglio è quello di mettersi una bella cuffia, rilassarsi e farsi prendere da questo vortice di idee musicali: qui l’idea è forte, c’è ed è fatta di emozioni musicali, i testi sono originali e bellissimi. E’ difficile indicare un brano migliore degli altri, in questo album fantastico. 


750.000 Anni Fa ... L'amore?              Clicca qui per il video
(musica: V. Nocenzi / testo: F. Di Giacomo)

Già l'acqua inghiotte il sole
ti danza il seno mentre corri a valle
con il tuo branco ai pozzi
le labbra secche vieni a dissetare
Corpo steso dai larghi fianchi
nell'ombra sto, sto qui a vederti
possederti, si possederti... possederti...

Ed io tengo il respiro
se mi vedessi fuggiresti via
e pianto l'unghie in terra
l'argilla rossa mi nasconde il viso
ma vorrei per un momento stringerti a me
qui sul mio petto
ma non posso fuggiresti fuggiresti via da me
io non posso possederti possederti
io non posso fuggiresti
possederti io non posso...
Anche per una volta sola.

Se fossi mia davvero
di gocce d'acqua vestirei il tuo seno
poi sotto i piedi tuoi
veli di vento e foglie stenderei
Corpo chiaro dai larghi fianchi
ti porterei nei verdi campi e danzerei
sotto la luna danzerei con te.

Lo so la mente vuole
ma il labbro inerte non sa dire niente
si è fatto scuro il cielo
già ti allontani resta ancora a bere
mia davvero ah fosse vero
ma chi son io uno scimmione
senza ragione senza ragione senza ragione
uno scimmione fuggiresti fuggiresti


 
 
 

Post N° 42

Post n°42 pubblicato il 15 Febbraio 2007 da guman123

 FIUME SAND CREEK

Nell'ottobre del 2000 il Congresso degli Usa chiede scusa agli Indiani per la strage del Sand Creek del 29 novembre 1864, quando un gruppo armato di truppe irregolari del Colorado massacrò un tranquillo accampamento Cheyenne a Sand Creek, infliggendo gravissime mutilazioni sessuali sui cadaveri di uomini, donne e bambini.

                                                   Il fatto

Il campo Cheyenne  si trovava in una riserva su un'ansa a ferro di cavallo del Sand Creek a nord del letto di un altro torrente quasi secco. Vi erano quasi seicento indiani nell'ansa del torrente, due terzi dei quali donne e bambini. Poco distante vi era il campo degli Arapaho.

All'alba del 29 novembre 1864, approfittando dell’ assenza dei guerrieri impegnati nella caccia al bisonte, il colonnello Chivington fece circondare l'accampamento, nonostante gli accordi presi e anche se nel mezzo del villaggio sventolava la bandiera americana e comandò l'attacco contro una popolazione inerme che quasi niente fece per reagire. Gli episodi sconvolgenti - come venne testimoniato dagli stessi indiani e da molti altri bianchi che parteciparono al massacro - non si contarono. Furono uccise quasi 200 persone, gli uomini vennero scalpati e orrendamente mutilati, i bambini usati per un macabro tiro al bersaglio, le donne oltraggiate, mutilate e scalpate. Questo episodio scatenò una lunga guerra fra indiani e americani che culminò con il massacro del Generale Custer a Little Big Horn. Farbizio De  Andrè lo ricordò dedicandogli questa splendida canzone.

 
 
 

Post N° 41

Post n°41 pubblicato il 13 Febbraio 2007 da guman123

immagine34 motivi per cui una birra è meglio di una donna

 

* Ad una festa, una birra non se ne va  insieme ad altre sue amiche birre
* La birra ha la stessa faccia sia la sera che al mattino
* Sei sempre sicuro di essere il primo che si fa la tua birra
* Puoi dividere una birra con gli amici
* Puoi farti una birra diversa ogni notte e non sentirti in colpa
* La birra non ti fa incazzare
* Non ti rimarrano mai segni di birra sulla guancia...
* La birra non ti dice di svuotare il bidone delle immondizie
* La birra non ti dice di andare a fare la spesa
* La birra non ha un avvocato
* La birra non ha mai le mani o i piedi freddi
* La birra non ha mai mal di testa
* La birra è sempre molto bagnata
* La birra non è mai sovrappeso
* La birra non si interessa di quando torni a casa
* La birra non ti può distruggere l'automobile
* La birra non arriva mai tardi
* La birra non dice le bugie
* La birra non ti considera mai un pervertito sessuale
* La birra non dice mai di no
* La birra non ti porta mai in chiesa
* La birra non porta le mutande
* La birra non vuole la parità di diritti
* La birra non si attende complimenti
* La birra non cambia mai idea
* La birra non si incazza se arrivi a casa ubriaco
* La birra non si preoccupa del tuo stile di guida
* La birra non dice niente se stai fuori tutta la notte
* Quando cambi birra, non devi pagare gli alimenti
* Quando prima la guardi, e poi dici che te la vuoi fare, la birra non si mette a urlare
* Una birra non si ingelosisce se tu te ne fai un'altra
* Una birra "fredda" è comunque una buona birra
* Puoi avere più di una birra e non sentirti colpevole
* Sai che quella birra è tua e solo tua!
   

                          immagine

 

 
 
 
Successivi »
 

GUNS N ROSES VIDEO

 

AREA PERSONALE

 

VOODOO CHILD VIDEO

immagine 
 

Impressioni di settembre

Quante gocce di rugiada intorno a me
cerco il sole, ma non c'è.
Dorme ancora la campagna, forse no,
è sveglia, mi guarda, non so.
Già l'odore della terra, odor di grano
sale adagio verso me,
e la vita nel mio petto batte piano,
respiro la nebbia, penso a te.
Quanto verde tutto intorno, e ancor più in là
sembra quasi un mare l'erba,
e leggero il mio pensiero vola e va
ho quasi paura che si perda...
Un cavallo tende il collo verso il prato
resta fermo come me.
Faccio un passo, lui mi vede, è già fuggito
respiro la nebbia, penso a te.
No, cosa sono, adesso non lo so,
sono un uomo, un uomo in cerca di se stesso.
No, cosa sono, adesso non lo so,
sono solo, solo il suono del mio passo.
e intanto il sole tra la nebbia filtra già
il giorno come sempre sarà.

 (PFM)

 

 
immagineimmagineimmagineimmagineimmagineimmagineimmagineimmagine
 

JANIS E JIMI

immagineimmagine
 

I MIEI AMICI....LONTANI

immagineimmagineimmagineimmagineimmagineimmagineimmagineimmagine 
 
immagineimmagineimmagineimmagineimmagineimmagine
 

ULTIME VISITE AL BLOG

xxx309giuliocrugliano32alogicofatamayagabriele.62rossoporpora69guerrierosenzasonnovalerie88sfaisilenzioquiunamamma1guman123filtrcavalletta1985Signoraquasiperbene
 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

Have a..."good time"! Anton ;)
Inviato da: alogico
il 31/12/2008 alle 17:10
 
C'è un premio per te! ;) CLICCA QUI!!
Inviato da: slogicato
il 20/09/2008 alle 22:25
 
TUTTO MI SAREI ASPETTATO MENO CHE...VEDERE POST CON UNO DEI...
Inviato da: gandalab
il 12/09/2008 alle 19:42
 
C'è un "video-immagine-musicale" che ti...
Inviato da: alogico
il 06/05/2008 alle 23:31
 
gran bello!!!! riattivare il blog al più presto please!!!
Inviato da: stefanovers
il 23/04/2008 alle 21:52
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6