Creato da casadelviandante il 05/02/2009

LA LUNA DI MEG

Ho recintato un pezzo di cielo dove i sentieri indelebili dell'anima incroceranno le memorie del cuore...

 

GESTI D'AMORE

Post n°275 pubblicato il 14 Aprile 2017 da casadelviandante

Se cammini in pace
anche il fango diventerà
un tappeto di rose.

Se apri la porta
ad un viandante smarrito
il soffitto diventerà cielo.

Se dividi la tua mensa
con un povero
il pane si moltiplicherà.

Se salvi un bimbo
da una mano violenta
il deserto fiorirà.

Non perderti tra sentieri illusori
irrora la mente di nuovi semi
placa il caos del mondo
con nenie d’Amore
e nel Dio che incontri
nel silenzio di un gesto
si riaprono sipari di luce,
allora sì che tutto diventa poesia.

    Rosanna Affronte ®©












 
 
 

PENSIERI DANZANTI

Post n°274 pubblicato il 20 Marzo 2017 da casadelviandante

    Ruggine del tempo si scioglie
    ormai nella brina,
    pensieri danzanti ondeggiano,...
    fili di seta ricamano prati di lavanda
    e oli profumati,
    le note di un pianoforte
    guidano le stelle sulla mia pelle,
    un soffio d’anima inonda i sentieri
    e racconta sulla sponda del lago
    antiche magie di un posto gioioso.
    Meg ogni giorno si inventa la vita
    sulla scia della sua storia infinita.
    Rosanna Affronte ©

 
 
 

IL MIO PAESE

Post n°273 pubblicato il 26 Febbraio 2017 da casadelviandante

Riflesso su un malinconico mare
il mio paese
ha lo sguardo un po’ spento,
sono partiti molti suoi figli
sulla scia di un mondo migliore
padri forti, mani callose
madri silenziose nello scialle nero
tessono la speranza di un cielo sereno, 
laggiù vicino al ponte
un prato, lo scivolo, un filare di cipressi,
la fontana nel suo monotono gocciolio
rallenta l’allegria dei fanciulli,
borbottano di fatica
le botteghe degli artigiani,
alle cinque della sera
donne s’incamminano
con farraginosi pensieri
verso la chiesa,
e quando forte arrivava
il vento di ponente
le tegole di casa mia danzavano,
io con la testa sotto il cuscino
confidavo le mie paure alla magica luna.
 
Ancora oggi,
bussa quel tempo
mai smarrito alla mia porta
e depone generoso alle pareti
arabeschi  di luci.
 

Rosanna Affronte  ©®

 
 
 

"QUEI MASCHI CRESCIUTI E MAI DIVENTATI UOMINI"

Post n°272 pubblicato il 20 Gennaio 2017 da casadelviandante

Una mia riflessione su
Quei maschi cresciuti ma mai diventati “UOMINI”.

Non è più la notte, la strada deserta, il bruto che si nasconde dietro al portone, a far paura alle donne, ma stranamente ormai è l'amico, il compagno, l'ex convivente o l’ex marito, insomma quelle persone dalle quali invece ci si aspetterebbe solo protezione e sicurezza o almeno rispetto per quei sentimenti un tempo condi...visi.
Gessica sfregiata con l’acido, in queste ore, lotta in ospedale rischiando di perdere la vista; Ylenia, Carla, Lorena, bruciate… Melania, Chiara, Roberta, uccise…l’elenco è lungo.
Si parla, si discute, si commenta, ogni volta che succede un femminicidio o una violenza: pene più rigide e tanto altro, ma il problema è complesso, non facilmente risolvibile, a mio avviso, e va analizzato a monte. Intanto riguarda prettamente lui, in quelli che sono i suoi retaggi culturali che lo portano sempre a gestire una posizione di predominio. Il potere del maschio, frutto di un' atavica cultura, di un distorto diritto di famiglia. Oggi più che mai, lui si vede spiazzato in questo suo potere dal cammino della donna verso nuovi orizzonti di emancipazione; è proprio questa evoluzione femminile che lo porta a diventare sempre più fragile e insicuro e di conseguenza più aggressivo. Si deve ristabilire un equilibrio di rapporto tra i due sessi, equilibrio che fin'ora continua ad essere sbilanciato. Quindi, da dove partire se non dalla famiglia. E’ proprio in seno al nucleo familiare che bisogna lavorare con attenzione e pazienza, per svincolare i figli da certi pregiudizi, sradicare tanti tabù, educando maschi e femmine a culture paritarie, propinando modelli comportamentali senza discriminazione di sesso, per non trovarci poi davanti a maschi cresciuti, diventati adulti, ma mai "UOMINI".
Rosanna Affronte( (Tutti i diritti riservati ®©)
 Altro...

 

 

 

 

 
 
 

BUON NATALE

Post n°271 pubblicato il 25 Dicembre 2016 da casadelviandante


Al di là del luccichio delle vetrine, dei regali sotto l’albero,dei lauti pasti, che sono solo l’involucro esteriore di questa festività, pensoinvece ad  un Natale di ascolto sommesso,perché ognuno di noi
per risorgere deve ripercorrere la propria storia… un viaggio a ritroso versoquelle soste forzate, e trasformare ogni dolore in un pieno di energia,  d’amore, fragilità che diventano forza deisentimenti, quel sentire forte e discreto che se pur, spesso stanco e spogliodi prospettive, possa riemergere e illuminarsi. Tutto nell’ascolto di un silenzio, il silenzio per ritrovarsi...
e così, ascoltandolo nelle notti di tempesta, insieme all’ecodella risacca che picchiettava alla mia porta, con una valigia, un ombrello  e unmanto di stelle, ho iniziato a  camminareverso quell’eremo scandito solo dal mio tempo interiore…  e proprio  su queste tracce  ho dipinto  le telepiù belle, ho assemblato le parolesmarrite,  hocustodito i segreti della  luna, lepreghiere di quelle donne, i pezzi di vita di viandanti smarriti, le memoriedel cuore… e in questa gelida notte, seguendo la stella cometa, continuo il mioviaggio, estranea sempre a quel  mondoassente e distratto.


Buon Natale,

 affettuosamente
Rosanna

 
 
 

QUEL TEMPO SCANDITO D'IMMENSO

Post n°269 pubblicato il 24 Settembre 2016 da casadelviandante


Luci di un’alba lussureggiante
coprono i silenzi di una goccia di brina,
mia madre sorseggia il caffè
nella trama dei suoi pensieri
mio padre annusa i profumi
nel giardino del suo cielo terso,
gesti e parole irradiano le stanze
armonie di salde radici
svettano legami mai traditi,
orizzonti di sole diradano le paure
di noi bimbe assonnate:
“alzatevi, un lungo cammino vi attende”
voci guida risuonavano
nei dormiveglia temprati di sogni.
Si aprono le mie ciglia al nuovo giorno
tra ombre smarrite nelle crepe degli anni
e vado,
un refolo di vento si pone leggero
carezzando il mio cuore.
Io vivo ancora nel lento respiro
di quel tempo scandito d’immenso,
e nelle notti di gelo
mi rifugio nel tepore
del tremolante luccichio
di una  lucerna.

RosannaAffronte (Tutti i diritti riservati ®©)


 

 
 
 

MI CHIAMO MEG

Post n°267 pubblicato il 11 Giugno 2016 da casadelviandante


 



Mi chiamo Meg,
occhi scuri e un velo di mistero
danzo sull’orlo del rimpianto
per un mondo sognato,
sulle foglie autunnali,
sul lento incedere di un ruscello,
e mi soffermo lì dove sgorgano 
le ferite del mondo. 
Mi riconosco nei sapori del pane caldo 
dei biscotti alla vaniglia e cannella,
nella terra bagnata e asciugata
dallo spavaldo zefiro,
nella solitudine dei giorni di festa,
nelle notti inondate dal grido del mare. 
Meg, innamorata dell’Amore
Meg, impedita nella stagione del sole
a camminare sotto il suo cielo
Meg e l’indivisibile malinconia
sì, proprio lei,
dal sorriso dolce, evanescente. 
Se non l’avesse conosciuta
si sarebbe certamente persa la magia
di tante parole non dette
e non avrebbe mai ascoltato
le memorie del cuore.
Mi chiamo Meg, per un gioco di bambina
e continuo come allora
ad inventare i miei domani
ancorata ad un’esile fiammella
per illuminare le tenebre.

Rosanna Affronte (Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

UN GIORNO TI RACCONTERO'

Post n°266 pubblicato il 27 Aprile 2016 da casadelviandante


UN  GIORNO  TI   RACCONTERÒ
Rosanna Affronte (Tutti i diritti riservati ®©)

Un giorno ti racconterò
di quel tempo perduto
dei miei passi sulla fune
dei  carcerieri
invisibili  e illusori.

Un giorno ti racconterò
di quella casa dipinta di rosa
dello stridio delle rotaie  del  treno
dei sussurri del mare
della cenere del braciere
che smaltiva le ore.

Un giorno ti racconterò
di un timoniere ubriaco
che ha invertito la rotta
della bruma mai schiarita
delle brezze che placavano
il mistero delle ombre.

Un giorno ti racconterò
che al mercato non ci sono più schiavi
che Meg insegue sempre la luna
spolverando  paltò
di leggiadre malinconie.

 

 

 

 
 
 

GESTI D'AMORE

Post n°265 pubblicato il 07 Febbraio 2016 da casadelviandante


GESTI  D’AMORE
RosannaAffronte (Tutti i diritti riservati ®©)

Se cammini in pace
anche il fango diventerà 
un tappeto di rose

Se apri laporta
ad un viandante smarrito
il soffitto diventerà cielo

Se dividi la tua mensa
con un povero
il pane si moltiplicherà
Se salvi un bimbo
da una mano violenta
il deserto fiorirà.

Non perderti tra sentieri illusori
irrora la mente di nuovi semi
placa il caos del mondo
con nenie d’Amore,

e nel Dioche incontri
nel silenzio di un gesto
si riaprono sipari di luce,
allora sì che tutto diventa poesia.

 
 
 

RITRATTO DI ATMOSFERE NATALIZIE

Post n°264 pubblicato il 15 Dicembre 2015 da casadelviandante


 


Il vento del Nord stasera
riporta vibranti emozioni
con nostalgici flash,
mi perdo nei colori
di storie senza tempo
in mezzo a luci sfavillanti
che non mi illuminano come allora.
Percorro in silenzio
le strade della mia città
sotto lo sguardo assente dei manichini
tra volti illusi di un mondo distratto
e rientro,
trascinandomi dietro
quel mondo di memorie mai sopite.

 Fuori nevica,
 e quella bimba che si divertiva
a inseguire i suoi sogni
nei fiocchi di neve,
che nello splendore delle stelle
disegnava la sua malinconia,
adesso è qui ad aspettare un altro Natale
rivolgendo un pensiero d’Amore: 

Alle persone care che non ci sono più
A tutte le donne represse, violate, sfruttate
Ai bimbi maltrattati
A chi ha smarrito la strada
A chi ha la morte nel cuore
A chi è stanco di lottare
A chi vive in solitudine
A me stessa
che dipingo la notte
scrivendo le note di antiche stagioni.

Di Rosanna Affronte (Tutti i diritti riservati ®©)

 

 
 
 

L'AMORE OLTRE OGNI CONFINE

Post n°263 pubblicato il 11 Novembre 2015 da casadelviandante


L’AMORE OLTRE OGNI CONFINE

 Ho imparato col tempo
ad annusare un filo d’erba e amarlo
a cadenzare il mio passo 
sulla scia dei pensieri del mondo

Ho imparato col tempo
che il coraggio non è scalare la montagna

ma un volto emaciato in una corsia d’ospedale  
che dice: “non mollo”

Ho imparato col tempo
che qualunque sia il colore della tua pelle
o il Dio che preghi, tu sei uno di noi
che al mercato non ci sono più schiavi,
che una donna violata
è solo la lenta agonia di un maschio malato. 

 Ho imparato col tempo
che la barbarie dell’uomo
ha come ostaggio il nulla, il non senso
perché la terra non è mia né tua,
che la strage di chi voleva la pace
a Nassiriya o altrove
non ha reciso i sogni e gli ideali
di chi vive con Amore oltre ogni confine.

Alla fine ho imparato
a camminare sotto ogni cielo,
allietando le mie emozioni ferite
con una vecchia canzone afgana:
“Io sono una donna
 e riesco a sentire la musica
 al di là delle montagne”.

Di Rosanna Affronte(Tutti idiritti riservati ®©)

 





 



 
 
 

BAMBOLE IN DISUSO

Post n°262 pubblicato il 22 Ottobre 2015 da casadelviandante


Impenetrabili pensieri bucano le rocce
sfidano il buio delle ore assenti
e arrivano ai confini del tempo,
poi si perdono negli anfratti di 
fragili foglie che svolazzano
sulle ali di un vento malvagio,
è una storia antica di bimbe abusate
di rose nere e case di paglia
di donne schiavizzate
                                                  di abbandoni del cuore,
sorseggiano all’ombra
di un tempo  spavaldo
i soprusi di pesanti catene,
nelle vetrine bambole in disuso
lacrimano memorie di voci carezzevoli,
scalzi candori  nelle notti di gelo
dischiudono gli animi
ad un colorato arcobaleno.

Rosanna Affronte (Tutti i diritti riservati ®©)


 
 
 

MALINCONIA DI FINE ESTATE

Post n°261 pubblicato il 08 Settembre 2015 da casadelviandante


Malinconia di fine estate
nel cielo corrugato di addii
in un sole che ancora inonda calura,
le valigie con gli amori finiti,
le canzoni delle notti stellari,...
tra le onde si dissolve l'allegro vociare
e con lento incedere ritorno ai miei inverni
sfilacciando la bruma.
Rosanna Affronte (Tutti i diritti riservati)

 
 
 

BLOG IN PAUSA ESTIVA... auguro a tutti voi serene vacanze... kissssssss

Post n°260 pubblicato il 10 Luglio 2015 da casadelviandante



Un grazie particolare a te, Marco,  
che tieni costantemente compagnia al mio blog
 con i tuoi commenti,
 nonostante la mia carente presenza nella community...
Rosanna

 
 
 

ANTICHE PRIMAVERE

Post n°258 pubblicato il 07 Aprile 2015 da casadelviandante


 

Annuso nell’aria

 

viola di glicine
e fragranze di rose

 

profumi spensierati

 

di bimbi che schiamazzano

 

su un freddo ormai sopito,
davanti casa

 

le vecchiettebaciano il sole
i pescatori colorano le barche

 

mia madre respira ipetali
del suo giardino
mio padre culla la quiete
nei suoi silenzi
 emozioni mai ingiallite
di antiche primavere.

 

Rosanna(Tutti i diritti riservati ®©)



 

  
                                                   

 

 
 
 

CI SONO SERE...

Post n°257 pubblicato il 09 Febbraio 2015 da casadelviandante

 

  CISONO SERE
Di Rosanna Affronte (Tutti i diritti riservati)

Ci sono sere,
che il leggiadro zefiro mi riporta
gli aromi di tutte le stagioni
il linguaggio della verde valle
il fruscio dei canneti assonnati
Ci sono sere,
che il mare picchietta alla mia porta
inabissa i fantasmi infreddoliti
ossigena i miei inquieti sospiri
e stanco si adagia tra le mie bambole di pezza
Ci sono sere,
che la luna riflette paesaggi d’incanto
dileguando la nebbia del mio girovagare
poi svolta l’angolo portando con sé
il pianto di una bimba

Ci sono sere, sere e sere
che le note del pianoforte ormai stonato
continuano a tessere merletti di cuori
ed io mi perdo in un antico ritornello,
lo canticchiava mio padre
quando la sbornia domenicale
alleggeriva i suoi pensieri,
e così ricucio scampoli dell’anima
respirando olezzi
di un tempo mai sepolto.


 

 

 
 
 

BUON NATALE

Post n°256 pubblicato il 22 Dicembre 2014 da casadelviandante



Ho voluto riportare una frase dello scrittore Pasternak, che sento veramente mia,
per augurarvi un Natale di rinascita spirituale, per un cammino di solidarietà e accoglienza.
Il mio pensiero va a chi vive nel disagio e nella sofferenza
Alle persone care che non ci sono più
Agli emarginati, alle donne violate, ai bimbi abbandonati
Agli ammalati, a chi è solo, a chi ha smarrito la strada
 Auguri,Rosanna

 
 
 

ANTICHE CANTILENE

Post n°254 pubblicato il 27 Ottobre 2014 da casadelviandante



Pensieri in ogni angolo
 trafiggono l’incedere muto,
nelle sere maldestre si accovacciano
recintando la mente
 fruscii nebbiosi, incolto il giardino
 tra fogliame svaniscono le luci
malinconie sotto il cielo di agosto
si avvicendano in un mare assopito

storie lontane che imbrattano ancora
la muffa delle pareti.

Giro e rigiro in questo tempo vuoto
raccolgo essenze di aromi nella battigia
e mi fermo sempre lì
sotto le stelle di antiche cantilene.

Rosanna  (Tutti i dirittiriservati ®©)
 

 
 
 

DANZE DELLA NOTTE

Post n°253 pubblicato il 15 Settembre 2014 da casadelviandante

 E mi perdo
in quella danza
di fiammelle sulle pareti
luccichii catturano lo sguardo
melodie tessono la notte
su ali di pensieri ingarbugliati.

Un leggero sibilo
insegue il vento 
mi dipinge una storia
il campanile rintocca
un portone si chiude
una donna piange.
Si diradano le ombre
scintillio di rugiada aleggia
    danze della notte all’oblio.

 Leggera come piuma
mi ridesto
e mi abbandono
ai ritualidel nuovo giorno.

Rosanna Affronte Tutti i diritti riservati

 
 
 

BLOG IN PAUSA ESTIVA... con " MELODIE SALMASTRE"

Post n°252 pubblicato il 25 Luglio 2014 da casadelviandante

Note spumeggianti 
di opache fosforescenze
sulla battigia
dei miei stanchi pensieri,
immenso e azzurro
triste e inquieto
calmo e straripante
scrigno di storie magiche
e soffi di antichi tesori,
musica librante
l’alta marea
in cerca di conchiglie
nelle notti fatate 
capitani solitari
rubano l’amore
tra le acque inquinate
di nostalgiche rimembranze,
echi dell’anima
perdono la rotta
nelle perle abissali. 

Anche stasera
alla ricerca di un volo magico
anelo un tuo abbraccio
tra una tremante luna
una stella ammiccante
e una pagina bianca
melodie salmastre
per una nuova storia
da raccontare. 

Rosanna Affronte ( Tutti i dirittiriservati ®©)



 
 
 
Successivi »
 

 

 

 

E' un nostro dovere condividere il tasto "REPORT ABUSE"  (non un favore.) Insieme possiamo tutto...Possiamo creare una grandissima rete di blog capaci di pubblicare all'unisono lo stesso post-report abuse, in modo da creare un "muro" di messaggi in grado di raggiungere e sensibilizzare il maggiore numero di persone possibile.

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail. Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia. PS: Sono felice dei vostri commenti, ma ai commenti preferirei la condivisione di questo post nei vostri spazi.

Per favore, copia e incolla questo post ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®


 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

tanmikanmicupramarittimacassetta2lacky.procinomakavelikadaunfioreapungi1950casadelviandanteblumannaroNuvola_volail_pabloStolen_wordsElemento.Scostantechiarasanyblunice26
 

 

 
 
 

Protected by Copyscape Web Plagiarism Scanner
Poesie e scritti by casadelviandante

is licensed

under a Creative Commons
Attribuzione-Non commerciale-
Non opere derivate 2.5 Italia
License
 
Based on a work at
casadelviandante

 

<a href="http://www.poesieracconti.it/community/utenti/Rosanna" title="racconti, poesie">Leggi i miei testi su PoesieRacconti</a>

 

AREA PERSONALE

 
 

FACEBOOK

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom