Community
 
siamo_vivisud
Sito
Foto
   
 
Creato da siamo_vivisud il 31/12/2008

SIAMOVIVI-SUD

MOVIMENTO DI AGGREGAZIONE POPOLARE

 

 

PRESIDIO ANTINUCLEARE A SESSA AURUNCA

Post n°29 pubblicato il 28 Gennaio 2010 da siamo_vivisud

SEMPRE DALLA STESSA PARTE!
ADERITE E DIFFONDETE L'EVENTO!

IL MOVIMENTO SIAMOVIVI STA ORGANIZZANDO

UN PRESIDIO A SESSA AURUNCA PER DIRE
- NO ALL'ATTIVAZIONE DELLA CENTRALE NUCLEARE DEL GARIGLIANO
- NO AL DEPOSITO DI SCORIE RADIOATTIVE

http://www.facebook.com/event.php?eid=272982825786&ref=mf

 
 
 

SALARIO SOCIALE GARANTITO PER TUTTI!!!

Post n°28 pubblicato il 28 Gennaio 2010 da siamo_vivisud

Tutti in piazza il 24 OTTOBRE
ABOLIAMO LA POVERTA' PERCHE' E' CRUDELE E CONTRO QUALSIASI DIRITTO UMANO.

CHIEDIAMO
-SALARIO SOCIALE GARANTITO PER TUTTI!-


I SOLDI CI SONO:
-BASTA CENTRALI NUCLEARI!
-BASTA MISSIONI UMANITARIE- FABBRICHE DI MORTE-!

BASTA STIPENDI E PENSIONI D'ORO!

I SOLDI CI SONO:
- NEI PROFITTI INCREDIBILI DEL SISTEMA BANCARIO

-PER FINANZIARE LOBBY DELL'EDILIZIA CHE COSTRUISCONO PER POI RICOSTRUIRE, TUTTO A SCAPITO DI MIGLIAIA DI MORTI!

-PER ACQUISTARE 40.000.000 DI VACCINI INUTILI O ADDIRITTURA DANNOSI

SIAMOVIVI INIZIA UNA RACCOLTA DI FIRME PER CHIEDERE L'INTRODUZIONE DEL SALARIO SOCIALE PER TUTTI!

http://www.facebook.com/event.php?eid=303817575217&ref=mf

 
 
 

Comunicato di SIAMOVIVI su i presidi di Borgo Sabotino e Cagliari del 25/10/2009

Post n°26 pubblicato il 07 Novembre 2009 da siamo_vivisud

Grande successo politico dei presidi di SIAMOVIVI, nell’ottica di un progetto di aggregazione e di azione fuori dalla logica partitica e parlamentare.
POLITICA SI PARTITOCRAZIA NO, RITORNARE A FARE POLITICA PER IL BENE DEL CITTADINO

SIAMO RIUSCITI A METTERE DAVANTI A TUTTO L’ESIGENZE DELLA GENTE, NON GLI INTERESSI POLIT...ICI

Il nostro obiettivo non era numerico, ma riuscire ad organizzare un evento e soprattutto dare un seguito reale e concreto allo stesso.
E’ stato un grande successo sia a Cagliari che a Latina, e SIAMOVIVI, ha voluto lanciare un messaggio semplice, molti di noi si sono sobbarcati viaggi anche di 17 ore di treno per esserci, sono arrivati i gruppi di SIAMOVIVI TOSCANA, PUGLIA, VENETO, PIEMONTE, CAMPANIA, LOMBARDIA, Emilia-Romagna, FRIULI, LUCANIA, solo per essere vicini alla popolazione e per far capire che se si vuole e se superiamo il protagonismo personale e/o di partito è possibile fare qualcosa.
E questo la gente di Borgo Sabotino e di Cagliari ha apprezzato, ed ha apprezzato soprattutto il fatto, che il nostro intento non nasconde nessuna mira elettorale, quello lo lasciamo agli squallidi mendicanti di consensi, noi siamo di un’altra razza, noi vogliamo solo il bene della gente comune, dare loro voce e porci come loro interlocutori disinteressati, è questo ci è stato riconosciuto ed è stata la più bella vittoria che potessimo conseguire.
Alcuni, forse molti, hanno denigrato i nostri propositi, li abbiamo smentiti, CI SIAMO RIUSCITI, perché lo abbiamo voluto, ed OGNUNO di noi ha dato il massimo che poteva dare, ci siamo riusciti perché SIAMOVIVI, e non ci presteremo mai a giochetti o sciacallaggii politici.
A questo proposito c’è stato, voluto o no, un tentativo di sciacallaggio, bene era previsto anche questo, all’autore/i, inconsapevole o meno del fatto, noi diciamo che si è solo guadagnato un titolo di giornale e null’altro, e con chi pensa di poterci “manovrare” o “ utilizzare”, noi diciamo semplicemente che non sarà mai al nostro fianco nelle azioni che intraprenderemo, e non saremo MAI al suo/loro fianco, noi siamo solo da una parte: dalla parte della gente, del POPOLO.
A noi non interessano i titoli dei giornali, a noi interessa ESCLUSIVAMENTE, un discorso di aggregazione popolare sul nucleare e su altre problematiche che la gente purtroppo SUBISCE e non sceglie.


L’evento non è stato e non sarà un fatto fine a se stesso, si costituiscono ora i comitati antinucleari di zona, coordinati da SIAMOVIVI con i seguenti obiettivi:

1- diffondere e stimolare la presa di coscienza antinuclearista della popolazione;
2- esserne voce unitaria e punto di riferimento;
3- informare e PORRE LA PARTECIP-AZIONE attiva dei cittadini, come soluzione ai problemi;
4- chiedere ai comuni delle zone interessate di unirsi al nostro progetto, schierarsi contro il nucleare e far parte dei comitati permanenti di zona con delibere di consiglio, creando cosi un territorio “denuclearizzato” e porre il problema della bonifica dello stesso;
5- costituire al proprio interno un comitato tecnico, che informi circa proposte alternative e soluzioni all’attuale politica nucleare;
6- vigilare in modo permanente sul territorio e monitorarlo, misurandone il livello di contaminazione; essere da riferimento informativo e di azione per le zone interessate.

Venerdì 30 ottobre alle 18.00 presso la sede di LEGA AMBIENTE LATINA (viale Paganini n° 76 nel quartiere Q4 che si trova sul lato sinistro della Strada Statale 148 andando verso Roma), ci sarà la prima riunione a Latina e in seguito anche Cagliari comunicherà la data del prossimo incontro.

La strada è stata segnata, un piccolo passo è stato fatto e lo riteniamo un grande successo, siamo riusciti a riunire persone e gruppi di diverse provenienze, chi c’era e chi ci sarà si spoglia di simboli e dimostra che realmente vuole CAMBIARE, ed in questo senso la presenza “super partes” di SIAMOVIVI diventa una garanzia per gli stessi aderenti al progetto!
Abbiamo avuto riconoscimenti ed apprezzamenti, ma quelli più graditi e significativi li abbiamo avuto dalla gente, che ha visto le nostre vere intenzioni, ed ha recepito il nostro solo ed esclusivamente come un GESTO D’AMORE!
A COLORO CHE NON INTENDONO PARTECIPARE E MOSTRANO INDIFFERENZA, NOI DICIAMO:
SARETE VOI STESSI VITTIMA DELLA VOSTRA INDIFFERENZA, e comunque lotteremo anche per VOI.             
 
 
 

LA STORIA DI ANDREA

Post n°22 pubblicato il 08 Settembre 2009 da siamo_vivisud

Bordenga Andrea ci racconta la sua storia. Sono un ragazzo di 29 anni
disabile da nove anni, mi ritrovo sempre a combattere le stesse problematiche, barriere architettoniche che non ti permette di vivere una vita da normodotato anzi ti senti umiliato di fronte a un qualsiasi ostacolo che non ti permette di essere autonomo. - Andrea che vorresti dagli uomini politici locali e nazionali?-Vorrei che le leggi fossero migliorate e soprattutto applicate. Vorrei che le leggi fossero uguali per tutti, perché anche nel mondo dei disabili c´è differenza, c`è il disabile di serie A e serie B. Vorrei più marciapiedi in città con piani inclinati che ci permettano di passeggiare liberamente, quei pochi che esistono sono completamente occupati da macchine che ci parcheggiano, la polizia municipale è assente. Per l`ennesima volta sono stato costretto ad elemosinare alle persone estranee che mi accompagnassero in spiaggia e quindi in acqua in quanto non ci sono strutture attrezzate. Esistono delle strutture ma sono inavvicinabili per i costi altissimi tipo: Mediterranea, club Ventaglio, Alpitour ect. possono arrivarci solo i disabili di serie A.La nostra forza èquella di denunziare all´opinione pubblica i nostri disagi, per testimoniare che siamo persone come gli altri e meritiamo rispetto.

Da Esposito Luigi (allenatore di nuoto e tecnico della nazionale per disabili):
Ci sono delle leggi e diritti per i diversamente abili nonostante cioè calpestate e non rispettate. In qualità di tecnico federale da sei anni e inoltre sono circa 25 anni che lavoro a stretto contatto con ragazzi con disabilità intellettiva e relazionale.
Rapporto con il mondo del lavoro e quello dell’inserimento sociale.
Dall’esperienza diretta con questi ragazzi ho notato che ci sono della grande diversità tra il nord e sud,
Quali?
Accoglienza nei centri specializzati dove le infrastrutture sono poche o fatiscenti al sud, e inoltre mal organizzate con poche persone specializzate. Quindi l´obiettivo di queste strutture che sono convenzionate con l´ASL o i comuni è quello di inserirli nel sociale e nel mondo del lavoro, per dare un´autonomia e una dignità come normodotati. Invece nelle strutture al Nord oltre ad avere centri con strutture valide, sia sportive che occupazionale, hanno uno sbocco non solo nel sociale sportivo ma sopratutto nel mondo lavorativo con inserimenti contrattuali (supermercati, ceramiche, falegnamerie..). Ma comunque è vero che l´Italia è a un passo indietro rispetto all´Europa, dove paesi europei che hanno un tenore di vita certamente non alla pari dell´Italia con problemi di sviluppo industriale (vedi G8)che curano ed investono di più nel mondo dei diversamente abili. Inoltre affrontare la diversità senza pietismo, con la consapevolezza che l´esplorazione del mondo dei disabili non deve essere vissuto attraverso lo stereotipo di un viaggio nel dolore e nell`angoscia, ma che questo andare può trasformarsi in un`esplorazione, alla ricerca della bellezza e della forza vitale espressa dal mondo dei diversamente abili.

 
 
 

SIAMO NOI

Post n°21 pubblicato il 17 Giugno 2009 da siamo_vivisud

“MOVIMENTO DI AGGREGAZIONE POPOLARE SIAMOVIVI”:

E' una libera associazione di persone che attraverso forme di lotta come i referendum, le proposte di legge, petizioni popolari, informazione, e qualsiasi strumento di lotta, vuole creare un'opposizione atta a contrastare il potere e i privilegi acquisiti dai politici.

Ritornare a fare politica per il bene del cittadino e sensibilizzarli sui principi di democrazia, di giustizia, uguaglianza e libertà, fuori da una logica di rappresentanze parlamentari per una partecipazione più diretta, senza nessuna distinzione etnico - culturale.


E' un’organizzazione autonoma, multietnica, antirazzista, laica, antifascista, antisessista, che si riconosce nei fondamenti della Costituzione Italiana, mediante una riaffermazione dei valori della Resistenza;
VUOLE:
1) Divenire voce unitaria del dissenso e contribuire all’unità delle classi svantaggiate e private dei propri diritti, per trasformare radicalmente l’attuale società;

2) Promuovere un referendum per diminuire i privilegi della casta e delle alte cariche della pubblica amministrazione.

3) Abolizione dell'immunità parlamentare escludendo i reati d'opinione.

4) Un tetto massimo di reddito tra stipendio parlamentare e privato.

5) Diminuzione del numero dei parlamentari ed abolizione enti provinciali.

6) Eliminare le pensioni d'oro con un giusto livellamento delle altre,una sola pensione con scadenza nei termini previsti per età e anni lavorativi.

7) Lotta alle forti disuguaglianze dei salari e abolizione del precariato.

8) Una giustizia veramente uguale per tutti con la responsabilità civile e penale per i giudici.

9) Vuole l’abolizione del signoraggio

Si prefigge di creare una fondata sulla pace sulla libertà, sulla salvaguardia della biosfera e sulla collaborazione di tutti gli individui che mettano al centro gli interessi delle classi svantaggiati, il valore e la funzione sociale del lavoro, i diritti umani, la difesa delle libertà individuali e collettive, perché non si debba dipendere dalla benevola concessione di nessuno per ottenere ciò di cui si ha diritto;

Vuole essere riferimento e nucleo di ricomposizione di un soggetto politico che superi la diaspora e il degrado degli attuali partiti e la polverizzazione degli attuali movimenti, favorendo l’aggregazione e il confronto tra le diverse realtà sociali del Paese.

E' contro ogni forma di esclusione e di illegalità per suscitare speranza e impegno politico in chi si sente deluso abbandonato e tradito dalle esperienze politiche passate;

Si prefigge come scopo l’abolizione della povertà, la difesa del lavoro e della sua dignità, l’impegno e la ricerca sulle problematiche legate al nuovo proletariato e all’immigrazione;

Mira alla conservazione e al risanamento dell’ambiente, che richiede una vera e propria rivoluzione ecologica nel modo di produrre e di consumare.

Intende proporre un incremento degli investimenti nella scuola pubblica, destinati alla ricerca, al miglioramento culturale e a garantire a tutti pari opportunità e lo stesso diritto all’istruzione, abbassando i costi di accesso all’Università.

Per condividere e partecipare alla nascita di questo movimento basta aderire ai comitati di zona e dedicargli un po’ del proprio tempo, ci saranno incontri e discussioni periodiche attraverso gli strumenti che internet ci offre.

Realizzare il progetto senza rimanere virtuali per sempre diffondendolo sul territorio anche con la collaborazione di associazioni presenti, pur mantenendo la propria visibilità e autonomia.

 


 
 
 
Successivi »
 

 

1 MAGGIO

 

SIAMO VIVI

 
«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale
ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lo_snorkialishia82Pippusissenzanalira0falco58dglmessaggeria.normaleMaricatSrlpennabiancadgl17gennaro.dagmisticamente6nodosenpliceeacus0mauro_catarinellaghigassiamo_vivisud
 

TAG

 

I MIEI LINK PREFERITI

 
 

 
Citazioni nei Blog Amici: 6