Creato da carmen46c il 27/06/2007

CARMEN AULETTA

I ricordi, certi ricordi, sono come tatuaggi, non vanno più via, sono parte della tua anima, della tua vita.

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

annarusso.87fosco6wanda.didarimario1985rmvercingetorige25305my_way70santiago.gamboasilenzioso.cuorekiwaiste.ale_2009carmen46clubopopantaleoefrancalumil_0tobias_shuffle
 

ULTIMI COMMENTI

Anatroccolo? Si...
Inviato da: carmen46c
il 13/03/2016 alle 07:25
 
Socrate52....non riesco a modificare il post e nemmeno a...
Inviato da: carmen46c
il 13/03/2016 alle 07:04
 
Eh si....hai centrato il punto! C'è qualcosa che bolle...
Inviato da: carmen46c
il 12/03/2016 alle 13:32
 
Carissima Carmen ! Dire che sono contento per te è...
Inviato da: socrate52
il 12/03/2016 alle 13:17
 
BUON ANNO....c'è la speranza che sia un po'...
Inviato da: fosco6
il 31/12/2013 alle 11:27
 
 
 

 

« 'A NAVARECENSIONE su Carmen Aul... »

RECENSIONE DI GIUSEPPE SUMMA

Recensione di

GIUSEPPE SUMMA

poeta e studioso di poesia dialettale

Si dedica all'attività letteraria non più giovane, ma proprio per questo portando con se un patrimonio di ricordi, di parole e di personaggi legati all'ambiente in cui è nata e cresciuta.
Personalità eclettica (è anche un'eccellente pittrice ), questa virtuosa artigiana del verso intinge nella tavolozza del proprio vernacolo il suo agile pennello, per colorare di sentimenti e di intime passioni le sue brevi composizioni; in esse traspone le proprie travagliate esperienze quotidiane, abilmente stemperate da spunti umoristici, che riflettono la sua maniera di cogliere la realtà della vita.
Dalle sue delicate poesie emerge ( e sorprende ) la freschezza dell'estro, un'ingenuità che sconcerta, un candore che le vicissitudini non sempre appaganti della sua esistenza, non sono riuscite ad offuscare. Tanto è vero che, di quando in quando, lampi di fugace malizia (seppur bizzarri ) lasciano trasparire la giocondità della sua anima di " vecchia bambina ". Leggere la sua poesia equivale a calarsi in quel clima psicologico e sentimentale in seno al quale sono maturate le sue esperienze in lingua dialettale.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog