Community
 
Kastania
Sito
Foto
   
Creato da Kastania il 07/06/2006

Sex&City 2013

sempre io

 

 

« DismorfofobiaAddio al nubilato e al passato »

Euforia alcoolica

Post n°217 pubblicato il 21 Luglio 2007 da Kastania
 

C'è qualcosa di più triste di un uomo in preda all'alcool?
Non mi viene in mente.


Ieri sera, aperitivo e cena con Miranda, la quale stoicamente ha deciso
di sobbarcarsi il peso del mio attuale cattivo umore (dovuto anche al
fatto che stasera c'è l'addio al nubilato di Nubenda.. se solo ci penso
ho voglia di buttarmi dalle scale, spezzarmi un femore e stare il resto
dell'estate a letto. Che allegria.).

Anche lei è in un periodino diciamo frizzante, sia col suo lui che con
delle colleghe d'ufficio, perciò abbiamo pensato che una bella serata
solo fra noi ci avrebbe fatto bene.

Il condizionale in questi casi è d'obbligo.

Per la cena abbiamo prenotato al nostro solito sushi bar, con la scusa
che è dieteticamente corretto e che il pesce crudo stimola la produzione
di endorfine. E Dio sa se ne abbiamo bisogno...

Per l'aperitivo optiamo per uno dei locali vicini all'Università, un po' per
pigrizia un po' perchè ce n'è uno in particolare che ci piace un sacco.
Fra le attrattive,un cameriere che fa una concorrenza spietata a
Johnny Depp. Se anche in quel locale servissero solo acqua piovana,
datemi retta, ci sarebbe comunque la folla.

Comunque ci accomodiamo, e ordiniamo il nostro solito estivo: un Bellini.
Fresco e dissetante, chè con questo caldo ci vuole proprio.

Iniziamo a sfogarci reciprocamente di tutte le tensioni della settimana,
quando ci rendiamo conto che un tipo ci sorride dal bancone.
Lo ignoriamo ostentatamente e andiamo avanti.

Ma questo anzi, si fa più intraprendente, afferra una sedia e si
accomoda al nostro tavolo.
Dico: ma c'avrai quarant'anni. Moglie e figli a casa ti aspettano,
ciuco di un ciuco che non ti sei nemmeno sfilato la fede.
Prendi e vattene che ti conviene.

Invece no. Inizia a parlare. E appena apre la fornace, un odore
di alcool puro per pavimenti ci stordisce.
Ma da quanto è qui questo tipo?
non stop da questa mattina?

Insomma, fa il suo spettacolino di maschio latino che offre
compagnia irrinunciabile alle bambole di turno.
Si becca un sottile vaffa da Miranda
e occhiate piuttosto truci da me.

Si arrende, alla fine, e striscia alla bell'e meglio verso l'uscita.
E'allora che mi rendo conto che in mano, intento a giocherellarci,
ha delle chiavi di una macchina.

Un uomo in preda all'alcool non è solo triste. E'pericoloso.
Per sè e per gli altri. Non dico che la colpa sia del locale, ma a voi
sembra normale che i baristi non possano sequestrare le chiavi
a uno così, e spedirlo a casa a calcioni a cavallo di un taxi?

Poi ci meravigliamo se ogni giorno, aprendo i giornali,
leggiamo un altro agghiacciante elenco di morti sulle strade.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ULTIME VISITE AL BLOG

bal_zacclaudio1995cCoquinetteAtena.88stonate.noteelledi80cristi86Shaniceannaliuzziossidianaviolae.bertonipoeta.72sax2002driademabrowniesalcioccolato
 

AREA PERSONALE

 

SHINYSTAT

Contatore sito
 
Citazioni nei Blog Amici: 192
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

TECHNORATI

Add to Technorati Favorites