PENSIERI AL VENTO

SUL MIO DIARIO VIRTUALE FIGHISSIMO SCRITTO DA ME E DA VOI REGISTRATI ALLA DGL DI LIBERO.

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Ciottolinadgl2
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 40
Prov: TO
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

IO CIOTTOLINA ALIAS PEBBLES

immagine

                                   

     hey Ciotty....!!! questa è la mia immagine x te...baciottoli Ary

 

CAVALLI

 

TAG

 

I MIEI BLOG AMICI

- •&deg;&curren;* &Aring;&pound;&euml; 94 *&curren;&deg;•
- SEI PAZZE AMICHE
- ...::I c@n FlY:::...
- SEMPLICI PAROLE
- GRILLO PARLANTE
- DESPERATE GIRLS
- RUBBER SOUL
- ..::M!$3RY w0rlD::..
- IL MONDO DI CATHY
- COCKTAIL BAR
- RE DEL CONSUMISMO
- Sono una PRINCIPESSA
- ALL YOU NEED IS LOVE
- Pattinando...
- &deg;O_SeM&thorn;&pound;&iuml;&copy;€Me&ntilde;te_O&deg;
- Tuono
- VOCE AL CUORE!
- LA MIA VITA...
- Il Sogno Immaginato
- Per Aspiranti Miss
- montagneverdi...
- Nata in Irlanda
- DONNE ATTENTE
- a 18 anni......
- FUFFYTOSAMENTE
- studiareabologna
- io Lara
- -*-=|F&pound;ym&oslash;&ntilde;&iexcl;&cent;&aring;|=-*-.
- il mio lavoro
- PANTA REI
- MARCO PICCOLO
- Piccola Franci
- Dedicato alle Donne
- pink
- Viola
- Dolce stellina...
- Motogirando Max
- winx-club sorella di bluprimo
- [PiNk PrInCeSs]
- Il mio Blog
- Fotografare.
- Freak_out_girl
- Passo dopo Passo
- simpatica
- I MITICI ANNI 60-70
- barcollo ma nonmollo
- sissunchi
- WELCOME TO PARADISE Marilena
- ancora nn lo so....
- alba
- LAcquarietto
- FIGLIA DEL MARESUD
- CATHYS WORLD 2
- Un arcobaleno d luce
- 40 Lory
- Vita da Bambi
- CR3AZ!ON! di LUNA
- Eva
- BENVENUTI Pocahotas70
- Un volo in paradiso
- Amore Eterno
- Il confetto streg@to
- NATALE&amp;NATALE
- volevo cercare oro
- IL MONDO DEI SOGNI
- NIV
- Le Poesie del Cuore
- La mia vita...
- Coccole e magia...
- MISS SEX COMMUNITY
- [UnA MaMmA X AmIka]
- questa sono io
- AMATEURMODELS
- Facciamo venir sera
- Felicia&amp;Renato!!!
- Luna
- Dolcemente Vipera sirena
- Ancora ricordi
- 5000 Rose
- il mondo di fantasia
- Perch&egrave;...?!?
- LA VITA
- Il battello ebbro
- Editio princeps
- mirtilla diavoletta
- SEX AND WOMAN
- &macr;`&middot;._.&middot;pupu&macr;`&middot;._.&middot;
- Miss Xenya
- **Io..r!b3ll3..**
- BLOG PENNA CALAMAIO&reg;
- Un dolce viaggio
- Un Sorriso...
- My life...
- AMICIZIA
- MONDODONNA2008
- Io sono cosi?
- IL MIO ANGELO
- MY REVENGE
- MONDOLIBERO
 
Citazioni nei Blog Amici: 33
 

 

Uomo statunitense scopre che sua moglie lo tradisce: escogita la vendetta più imbarazzante del mondo.

Post n°1060 pubblicato il 02 Marzo 2015 da Ciottolinadgl2

Un modo davvero formidabile per farla pagare alla moglie infedele perchè si sa: la vendetta è un piatto che va servito freddo. Come si legge sul San Francisco Globe, un uomo, insospettito dal comportamento di sua moglie, ha indagato e, alla fine ha scoperto l'effettivo tradimento della consorte con un altro uomo. Senza farsi prendere dallo sconforto e senza alzare un inutile e affrettato polverone, il marito tradito ha pensato bene di farla 'pagare' in modo del tutto particolare alla moglie: invitando tutta la famiglia per una festa di compleanno a sorpresa, proprio nella casa dove la donna stava consumando i suoi tradimenti. "Ho invitato tutta la famiglia - racconta l'uomo sul San Francisco Globe - eravamo 8 in totale. Sua madre portava la torta. Ho inserito la chiave per aprire la porta e tutti sono entrati dicendo 'Sorpresa'. Ma qualche istante dopo tutti hanno visto quella scena orribile: c'era mia moglie, nuda, e sia lei che il suo amante ci guardavano con gli occhi spalancati. Grida, sconforto, urla terribili, mentre l'amante, goffissimo, cercava di rimettersi i pantaloni in tutta fretta. Inutile dire che è sto uno dei regali di compleanno più belli che abbia mai donato", ha concluso l'uomo.

-*-
Ahhhh  grande questo signore! E cmnq è proprio vero chi la fa l'aspetti.... , Ciotty
 
 
 

Da bambina la chiamavano Ugly Betty: Maria da anatroccolo diventa cigno

Post n°1059 pubblicato il 27 Febbraio 2015 da Ciottolinadgl2
 

Derisa dai compagni di scuola e vittima di bullismo, Maria Petrou ha 21 anni, è diventata oggi Miss Coventry. Fino a qualche anno fa veniva chiamata Ugly Betty, come la protagonista della nota seir tv a causa del suo aspetto definito non particolarmente attraente. «C'era una banda di ragazzi che mi chiamava Pippo e Ugly Betty perché non ero bellissima e perché mi piaceva studiare l’arte e la letteratura. Al momento, quei nomi mi sconvolgevano, ma mi hanno dato la forza di fare qualcosa per dimostrare a tutti che si sbagliavano», ha raccontato la ragazza al Daily Mail. La sua adolescenza è stata dura, ha vissuto momenti difficili, ma ha anche imparato che quello che realmente conta è la personalità di una persona e non l'aspetto esteriore. Ora i suoi progetti sono quelli di continuare a studiare e di continuare la carriera di modella facendo anche altri concorsi di bellezza. 

Nella prima foto com'era da bambina e nella seconda come è da adulta

-*-

Questa ragazza è come Chelsea Clinton ex first daugheter Usa che da piccola era bruttissima coi brufoli, l'apparecchio ai denti, i capelli ricci e ribelli poi crescendo si è trasformata in un cigno con pelle di porcellana, capelli lisci e setosi, denti perfetti... quindi bisogna ricordarsi che le brutte possono diventare belle e viceversa. , Ciotty

 
 
 

COLLANT E CALZE DA DONNA QUALI SCEGLIERE?

Post n°1058 pubblicato il 11 Febbraio 2015 da Ciottolinadgl2

Quando si parla di gonne e di vestiti in inverno, la parola d’ordine è collant. Perché qui in terra italica, a differenza di Londra, li mettiamo. Sarà che soffriamo il freddo, che i nostri tragitti sono più lunghi di limousine-locale e viceversa o semplicemente perché non ci teniamo ad avere i geloni ai piedi. Ogni donna quindi ne è munita, ma come tutti i capi di abbigliamento più diffusi, soffre della tipica sindrome da utilizzo sbagliato. Già, perché in commercio ce ne sono talmente tanti e cosi economici (vedi Calzedonia) che non comprarli sarebbe un delitto. Indossarli in certi casi però si.

Ho quindi raggruppato le domande che le mie clienti mi fanno abitualmente e ho deciso di mettere nero su bianco qualche semplice regola per indossare i collant ed essere sempre perfette!

  • Come fare a non far scendere i collant?

Fatevene una ragione, purtroppo è un fenomeno che è difficile da evitare. Vuoi la forza di gravità che porta tutto verso il basso o perché tutto ciò che è altamente elasticizzato tende a scendere, anche i collant fanno fatica a stare fermi. Alcuni piccoli trucchi per cercare di ritardare la loro caduta però c’è. Prima di tutto prendeteli della giusta misura, se infatti sono troppo piccoli la loro corsa verso le vostre caviglie sarà più rapida di un treno ad alta velocità. Quando li indossate, tirateli bene sin dalle dita dei piedi e poco importa se vi arriveranno all’ombelico, le calze sono sotto i vestiti, nessuno le vedrà. E poi cosi avrete una sorta di guaina che vi terrà la pancia piatta! Una regola non deve mai, e ripeto mai, essere trasgredita: tirarli su in pubblico! Ci sono cose che si fanno solo in privato, anche se capisco che in tempi di Instagram e Facebook sia difficile come concetto.

  • Autoreggenti si oppure no?

Sono il simbolo della sensualità per eccellenza, specie se abbinate ad un reggicalze. Ma, attenzione, perché nascondono numerose insidie. Inutile dirvi che il pizzo deve rigorosamente rimanere nascosto, quindi non pensate di poterle indossare con quella gonna corta che tenete nell’armadio come ultimo baluardo della vostra gioventù! Ma il pizzo è insidioso anche quando li indossate sotto il pantalone perché se quest’ultimo è molto aderente o di un tessuto particolarmente sottile, il pizzo farà la sua comparsa e credetemi è un’apparizione da evitare, tipo la vostra ex migliore amica che tanto odiate che appare dietro la busta di C’è posta per te. Se quindi non potete farne a meno, scegliete i modelli senza pizzo che sono più discreti. Assicuratevi sempre che ci sia del silicone, altrimenti anche in questo caso vi ritroverete presto con le calze alle caviglie. Sono sconsigliate a chi è particolarmente freddolosa (si prevedono infatti temperature e spifferi in zone dove non tutte amano avere spifferi e freddo) e a chi è provvisto di cosce non particolarmente sode e abbonate ad attività fisica (l’effetto muffin sarebbe infatti garantito).

  • Ma quanti denari le devo comprare?

Per cene importanti e cerimoniquindici o venti denari ed è uno di quei casi in cui vi dico di spendere un po’ di più. Sono infatti quelle che tendono a rompersi più facilmente quindi è necessario che siano di ottima qualità, altrimenti si bucheranno solo a guardarli. Quando le indossate fatele scorrere bene sulla gamba per evitare addensamenti di colore e fatelo senza indossare anelli, avendo controllato di non avere unghie aguzze, pellicine selvagge e indurite o tutto ciò che potrebbe smagliare la calza. E no, il metodo dello smalto non vale. Se mentre la state indossando si rompe, ditegli addio. Per la vita di tutti i giorni invece potrete scegliere calze più coprenti, però io mi fermerei intorno ai quaranta denari perché una calza troppo coprente è rea di far sembrare le gambe più grosse di quello che in realtà sono. Invece l’effetto vedo non vedo di un quaranta denari snellirà la gamba e le calze devono essere velate, quindi avrete quindi capito che l’appuntamento mensile con la ceretta è d’obbligo anche durante i mesi invernali (sorry!) e anche la pedicure dovrebbe essere curata.

  • Fantasie, ricami & colori

Chiunque negli anni ottanta fosse ancora in età per portare i collant, sicuramente ha subito la gogna pubblica delle calze in pizzo. Aiuto! Specie nei casi in cui erano bianche. Doppio aiuto! A parte il discutibile gusto estetico, le calze lavorate stanno bene all’un per cento delle donne che popolano la terra (sicuramente in qualche lontana galassia il risultato sarebbe comunque lo stesso). Anche in questo caso infatti hanno la capacità di raddoppiare la circonferenza delle cosce. Cosi come le fantasie a fiori, a pois o tutto quello eccessivamente dipinto. Se proprio non ne potete fare a meno, sceglietele in colori scuri, che si sa, il nero sfina sempre. Sempre in ottica di allungare e slanciare, ricordate che niente aiuta di più che scarpa, calza e gonna dello stesso colore (specie con tronchetti!). Di norma, la calza deve sempre essere più chiara della scarpa. Per quanto riguarda le calze tinta unita invece sbizzarritevi con i colori, alla fine un collant colorato da un tocco di vita anche al vestito più spento.

  • La calza color carne

Dovrei lasciare questo paragrafo vuoto. Perché la calza color carne solo se sei una duchessa o una signora di una certa età che quindi si attiene ancora alle regole a.C. (avanti Calzedonia). Ma tanto lo so che tra di voi si nasconde qualcuna che porterà a termine questo scempio e quindi meglio limitarne i danni. Anche qui prediligete la qualità, così che la calza sia davvero invisibile agli occhi e dia lucentezza alla gamba. Assolutamente massimo quindici denari a meno che non vogliate che le persone pensino che state indossando calze contenitive perché vi hanno appena tolto una vena varicosa. Il colore. Questo è il problema di chi indossa queste calze. Ho visto donne con le gambe abbronzate tipo vacanza appena finita ai Caraibi e viso verde da non faccio ferie da una vita. Il color carne presuppone che debba rimanere invisibile, quindi se non volete spogliarvi e fare la prova in camerino, testale nell’avambraccio che è il punto dove la pelle ha lo stesso colore delle gambe.Ora andate ed indossate i collant con maggiore consapevolezza e se pensate che qualche vostra conoscenza abbia bisogno di questi consigli, fatele leggere questo articolo facendolo cadere distrattamente sulla sua scrivania, sia mai che la riportiate sulla buona strada!

, Ciotty

 

 
 
 

ECCO I SEGRETI PER TROVARE L'ANIMA GEMELLA E RIMANERE INSIEME PER SEMPRE.

Post n°1057 pubblicato il 10 Febbraio 2015 da Ciottolinadgl2

Trovare l'anima gemella attraverso una ricerca matematica. Algoritmi, numeri, percentuali: l'amore avrebbe un risultato scientifico a giustificare l'affinità di coppia e le capacità di trovare la persona per la vita.  A spiegarlo è uno studio di Hannah Fry, insegnante di matematica allo University College di Londra, che in pochi punti analizza i lati matematici dell'amore. Uno degli elementi chiave per ricevere le attrazioni dall'altro sesso è la sicurezza in se stessi. Non aver paura di mostrare la propria personalità e i propri difetti. Pancetta, lati del carattere un po' curvi. Non è un problema, l'importante è esserne fieri e orgogliosi. Questa sincerità trasmetterà sicurezza anche al vostro partner, riscuotendo maggior successo dei "belli". Un altro consiglio è quello di "lanciarsi", senza aspettare che il destino bussi alla nostra porta. Se amore sarà, bisogna alimentarlo, a costo di andare incontro a cocenti delusioni. Coraggio e intraprendenza sono gli elementi chiave per trovare la persona giusta. Infine, secondo due studiosi (John Gottman e James Murray), ad aiutare le coppie ci sarebbero i litigi. Forse un paradosso, ma la matematica non ammette opinioni: le coppie che litigano meno sono statisticamente quelle più a rischio rottura. Al contrario delle coppie "litigarelle", che tra piccole e grandi discussioni quotidiane, hanno approfondito la capacità di confrontarsi tra di loro, rendendo il rapporto più unito.

Secondo me alcune cose sono vere altre no. , Ciotty

 
 
 

La donna che non sorride mai da 40 anni: leggi qua per sapere perchè lo fa.

Post n°1056 pubblicato il 02 Febbraio 2015 da Ciottolinadgl2
 

Non sorride mai da 40 anni per ritardare l'avvento delle rughe. Tess è una donna di 50 anni che ormai da 40 non ride mai in nessuna occasione: non ride nelle foto, con gli amici, in situazioni felici, nessuno riesce mai a strapparle un sorriso. Avere una pelle liscia e senza rughe per la donna, infatti, è molto più importante di qualche istante di felicità. La donna non è comunque priva di umorismo, semplicemente, confessa, ha fatto una scelta di vita. «Faccio ginnastica facciale ogni giorno», ammette, «mi chiedono se uso botox, ma la verità è che dall'età di 10 anni non ho mai riso per evitare che il mio viso di increspasse». Alcuni medici ritengono, infatti, che limitare le espressioni facciali, dal sorriso all'essere imbronciati, possa limitare l'insorgere delle rughe. Il motivo della rigidità di Tess nasce anche alla luce di un'educazione cattolica molto rigida, in cui alla bambina e alle sue compagne di scuola spesso veniva vietato di sorridere. I fidanzati e il marito di Tess si sono spesso preoccupati per la sua condizione, ma lei ripeteva essere una scelta consapevole. Con il tempo ha imparato ad accennare sorrisi, ma in modo molto delicato, senza che il suo viso si "arricciasse". 

-*-

Per me questa donna non è a posto di cervello... la risata e il sorriso fanno bene alla salute altro che fare male. E poi le rughe sono belle vuol dire che passa il tempo, io sono come Brigitte Bardot delle mie rughe sono fiera... , Ciotty

 
 
 

Le 10 cose che fa un uomo quando è innamorato

Post n°1055 pubblicato il 29 Gennaio 2015 da Ciottolinadgl2

 E' iniziato il conto alla rovescia per San Valentino, giorno in cui tutti gli innamorati si scambiano effusioni e frasi d'amore. Ma per sapere se il tuo lui è davvero coinvolto ecco l'elenco delle dieci cose che fa l'uomo innamorato.  Come riportato dal sito Giornalettismo, sono questi i dieci segnali indispensabili per capire che il tuo lui è cotto di te: 1) Parla con il corpo. Tiene busto, gambe e braccia protese verso di te e ti segue in ogni tuo movimento. 2) Per te ha sempre tempo. Non prende impegni per il week end o per la sera per essere libero di uscire con te. O nel caso proprio non potesse, propone subito un'altra data. 3) Si ricorda delle piccole cose. Ricorda esattamente cosa indossavi al primo appuntamento e dove siete stati. Fa attenzione a ogni particolare.4) Ti chiede del tuo futuro. Si interessa ai tuoi progetti e ai tuoi sogni, perché vorrebbe farne parte. 5) Si comporta in modo strano. E' imbarazzato e impacciato quando siete insieme, perché ha perso la testa per te. 6) Presta attenzione al tuo aspetto. E' il primo ad accorgersi se hai cambiato taglio o colore di capelli, ricoprendoti di complimenti. 7) Voglia di coccole. Trascorrerebbe una serata intera abbracciato a te sul divano, senza per forza dover andare oltre. 8) Ti presenta gli amici. Anche se è un tipo riservato, non nasconde la vostra relazione e ti presenta volentieri alla sua compagnia di amici. 9) Ti scrive sempre lui per primo. Ti manda messaggini per augurarti la buonanotte o semplicemente per sapere cosa fai. 10) Ti fa ridere. Ogni momento è buono per strapparti un sorriso, anche nelle giornate più stressanti.


-*-

Verissimo il mio uomo fa esattamente così con me. , Ciotty

 

 
 
 

ECCO COS'è LETTERALMENTE L'ARCOBALENO E COME SI FORMA.

Post n°1054 pubblicato il 20 Gennaio 2015 da Ciottolinadgl2

Potrebbe essere il simbolo di connessione, di unione,

l'idea di un ponte che unisce due punti distanti,

come il cielo e la terra. L'arcobaleno, fenomeno

ottico e meteorologico, è provocato dalla dispersione

otticadella luce solare: si forma grazie ai raggi solari

che vengono rifrattati dallegoccioline di acqua in sospensione

dopo un temporale, o presso una cascata ouna

fontana (= il calore del sole in contrasto con l'umidita'

della pioggia).In definitiva, la luce viene prima

rifratta quando entra nella superficie dellagoccia,

riflessa sul retro della goccia e ancora rifratta

come lascia lagoccia. Dopo un temporale,

molto in alto nell’aria restano moltissimegoccioline

d’acqua e quando il sole è basso all’orizzonte si

può verificare ilfenomeno dell’arcobaleno.

Non sempre è possibile vederlo in cielo dopo

unaforte pioggia perchè è necessario avere

una certa inclinazione della luce perottenere

la rifrazione. Ogni fascio luminoso (anche la

lampadina di casanostra) contiene in sè tutti i colori.

Quando la luce attraversa un prismaregolare trasparente

viene scomposta in tutti i suoi colori e noi li vediamo

uno a uno; le goccioline d'acqua si comportano

alla stessa maniera. La luce èformata dai

diversi colori che puoi vedere nell'arcobaleno...

I colori vengonotutti dal sole, infatti se non fosse

per il sole vedremmo tutto in bianco enero,

come i vecchi film. Per formare l'arcobaleno

bastano o dei vetri o unafonte d'acqua (pozzanghere,

fiumi, laghi...).Un piccolo arcobaleno lo sipuò fare

anche a casa propria: prova in un giorno di sole

a metteresulla finestra una bacinella trasparente

con dell'acqua e se tutto è ok lovedrai oppure con

delle bottiglie (preferibilmente con un colore

diversodall'altro) è lo stesso procedimento con

l'aurora boreale e ti dico di piùesistono solo

i colori primari, gli altri colori non esistono, per

esempio ilverde è il cervello che ci inganna ma

quello resterà sempre blu e giallo. Laluce rifrattata

viene scomposta nei sette colori fondamentali perchè

ognicolore ha un indice di rifrazione diverso, in parole

più semplici ogni coloreha un inclinazione leggermente

diversa dagli altri quando viene rifratto e perquesto

i colori si dispongono un accanto all'altro...un effetto

simile si ottienefacendo passare la luce attraverso

un pisma...E' come quando si fa passare unraggio

di luce bianca attraverso un prisma trasparente: le

gocce d'acqua sicomportano esattamente allo stesso

modo, scomponendo i raggi solari, creandouno spettro 

continuo o quasi di colori che vanno dalla lunghezza

d'ondainferiore (violetto) alla lunghezza d'onda

maggiore (rosso). Laposizione di un arcobaleno

nel cielo è sempre dalla parte opposta rispetto

alsole, e l'interno è sempre leggermente più

luminoso dell'esterno. L'arco ècentrato sull'ombra

della testa dell'Osservatore, e più precisamente

nel nadir(che si trova sotto all'orizzonte durante

il giorno), apparendo ad un angolo di40°–42° rispetto

alla linea tra la testa dell'Osservatore e la sua ombra.

IsaacNewton fu il primo a dimostrare che la luce bianca

era composta dalla luce ditutti i colori dell'arcobaleno,

i quali potevano essere separati in uno spettrocompleto

di colori da un prisma di vetro, respingendo la teoria che

i colorierano prodotti da una modifica della luce bianca.

L' arcobaleno haavuto un posto nelle leggende dovuto

alla sua bellezza e alla difficoltà nellospiegare il fenomeno,

anche dopo gli studi antichi e prima che Galileostudiasse

le proprietà della luce. Nella Genesi 9:13, l'arcobaleno è

un segno dell'unione tra Dio e l'umanità. Dopo che

Noè sopravvive al diluviouniversale nella storia

dell'Arca di Noè Dio inviò un arcobaleno per promettere

che non avrebbe mai più inviato un tale diluvio per

distruggere la terra. Nellamitologia greca, si tratta

di un sentiero fatto da un messaggero (Iris)tra terra

e paradiso. Il nascondiglio segreto del folletto

(leprechaun)Irlandese col suo pentolone pieno d'oro

è generalmente alla fine di unarcobaleno.

Nella mitologia cinese, l'arcobaleno era una spaccatura

nel cielosigillata dalla dea Nüwa con pietre di s

ette colori differenti. Nella mitologiaHindù, l'arcobaleno

è chiamato Indradhanush- l'arco di Indra, il dio del

fulmine e del tuono. Nella mitologia norrena, un

arcobaleno chiamato il pontebifröst collega Ásgarðr

e Miðgarðr, dimore di dei e umani, rispettivamente.

, Ciotty

 

 
 
 

Secondo uno studio londinese le donne indossano il pigiama per 17 giorni cosecutivi, ma così facendo rischiano infezioni

Post n°1052 pubblicato il 09 Gennaio 2015 da Ciottolinadgl2

Care donne per quanto tempo indossate lo stesso pigiama prima di lavarlo? Un sondaggio effettuato nel Regno Unito ha stabilito che gli uomini arrivano a due settimane, mentre le donne aspettano anche 17 giorni. Questi dati hanno fatto inorridire la professoressa Sally Bloomfield della London School of Hygiene & Tropical Medicine, che al Daily Mail ha rivelato i rischi per la salute di questo comportamento: "Il pigiama che non viene lavato con regolarità può conservare e trasmettere dei batteri, che potrebbero rivelarsi pericolosi per l'uomo". La pelle umana è piena di microbi e batteri che sono innocui se restano fuori dall'organismo, ma se riescono a fare 'breccia' attraverso il condotto urinario o alcune ferite, possono causare cistite o l'ancor più grave MRSA, un ceppo molto comune, ma resistente agli antibiotici. ABITUDINE Le donne ammettono che la 'memoria' sia la principale causa di questo comportamento, in quanto la routine e il tran tran della vita quotidiana relega il pensiero di lavare il pigiama nel dimenticatoio, mentre un intervistato su due spiega di lavare poco spesso questo indumento perché indossato soltanto per qualche ora a notte. Il 73% dice di dormire con la prima cosa che capita, mentre sono in molti a non avere molti 'ricambi', motivo per cui il lavaggio viene fatto non molto spesso. "Non puzza" è la scusa di un uomo su due, mentre il 34% 'scarica' la colpa sulle partner: "Non dicono nulla, quindi va bene". I RISCHI Ma le conseguenze di questo comportamento poco igienico possono essere varie e di diversa gravità. Secondo la Dottoressa Bloomfield, oltre alle infezioni per contatto con la pelle, esiste anche il rischio il pigiama trasferisca i batteri sugli altri indumenti durante il lavaggio, con la possibilità quindi di contagiare anche altre persone. Il consiglio dell'esperta è quello di lavare il pigiama almeno una volta a settimana, ovviamente con prodotti disinfettanti per evitare ogni pericolo. I DATI Il sondaggio ha coinvolto più di 2.400 coppie nel Regno Unito ed è stato effettuato dalla Ergoflex, un'azienda che produce materassi. Ma cosa indossano le persone per la notte? Tra le donne la scelta più popolare è il due pezzi (37%), mentre il 28% dorme in biancheria intima e il 26% con indumenti del partner. Per l'uomo domina la notte in mutande, scelta dal 38% degli intervistati, mentre soltanto il 19% usa un pigiama a due pezzi. 

-*-

Io non uso i pigiama ma solo i baby doll, anche in inverno, che però cambio una volta la settimana. Il pigiama non lo uso perchè mi fa grattare e mi da fastidio e se proprio non ho il mio baby doll perchè sono fuori casa e l'ho dimenticato dormo in canotta e mutande. E tu fai come lo studio o come me? , Ciotty

 
 
 

Una bellissima ventisettenne inglese lasciata dal partner, si vendica postando foto sexy sui social e conquista il web

Post n°1051 pubblicato il 05 Gennaio 2015 da Ciottolinadgl2

 

La vendetta è un piatto che va servito freddo. Lo sa bene Tracy Kiss, 27enne inglese, madre di due figli, che ha preparato per l'ex compagno una bella sorpresa.  Tracy è stata mollata dal partner cinque anni fa, subito dopo un intervento al seno. Ed è rimasta sola con i figli da accudire. Per vendicarsi la ragazza ha deciso di mettersi a dieta e dedicarsi alla palestra, diventando una vera bomba sexy. Inoltre Tracy ha aperto un profilo Instagram con 47mila follower e un canale Youtube che ha toccato le 320mila visualizzazioni. Il messaggio per l'ex compagno è chiaro: "Guarda cosa ti sei perso". Tracy ha speso oltre 30mila euro in interventi chirurgici, ma il risultato è da copertina. Il suo motto? "Anche le mamme possono essere sexy".

 

 

-*-

Ha fatto strabene è una grande così il marito ora si mangerà le mani per esserci lasciato scappare una gran gnocca così... , Ciotty

 

 
 
 

Teletubbies, dopo 19 anni svelata l'identità della bimba sorridente nel Sole

Post n°1050 pubblicato il 23 Dicembre 2014 da Ciottolinadgl2

Se il suo volto sorridente vi sembra familiare non vi state sbagliando: quella che oggi è una ragazza di 19 anni dai capelli biondi e gli occhi azzurri, quando aveva solo 9 mesi ha prestato il suo viso paffuto alla tv. È così che Jess Smith è diventata il volto del sole splendente nella serie animata dei Teletubbies. Tempo fa, l'identità fu attribuita erroeneamente ad un'altra Jessica Smith, un'attrice 27enne. La vera Jess ha confessato solo recentemente la sua "identità" grazie a un gioco con i suoi nuovi amici dell'università.
"Io sono il Sole dei Teletubbies", ha spiegato la ragazza. All'epoca delle riprese ancora non si immaginava il successo che la serie avrebbe avuto, e solo dopo qualche tempo il video girato dalla piccola è stato selezionato per la sigla. In quell'occasione, il compenso fu di soli 250 dollari, più una scatola di giocattoli.

-*-

Quindi i Teletubbies ci sono da tantissimo tempo io la prima volta che li conobbi fu nel 2001 perchè guardavo una bambina a cui piacevano molto lei allora aveva 1 anno ora ne ha 14, cmnq carina ieri carina oggi.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: Ciottolinadgl2
Data di creazione: 16/10/2007
 

FACEBOOK

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

In questo momento stanno guardando il mio blog

site statistics

utenti

In questo blog non devi prendere niente e non  devi copiare, prima mi chiedi il permesso di farlo e se te lo darò bene, altrimenti  . Perchè sono stufa di vedere altri profili con le mie immagini xchè io faccio una fatica boia a trovarmele e voglio che siano solo mie e poi chi copia viola la legge è anche scritto sul copyright.

Le foto e le immagini di questo blog sono tutte di mia proprietà®; in caso di utilizzo vi prego di citare la fonte.

 

QUESTO E' IL MIO ANGELO CUSTODE STRA BELLO

SI CHIAMA UMABEL CHE VUOL DIRE DIO IMMENSO HA LA CAPACITA' DI SUSCITARE E MANTENERE L'AMICIZIA. APPRENDIMENTO RAPIDO E GRANDE INTELLIGENZA. INTERESSE VERSO L'ASTROLOGIA E LE SCIENZE NATURALI. FACILITA' DI PAROLA. ASPETTO GRADEVOLE. DI MESTIERE FA IL VIGILE DEL FUOCO, MI PROTEGGE DA TUTTE LE PERSONE CATTIVE E PROTEGGE IL MIO BLOG. LO SO E' DAVVERO BELLO UN VERO FIGO!!!!

 

GLI STADIO BALLANDO AL BUIO E SORPRENDIMI

 

 

 

Il mio segno zodiacale è:

 

TEMPERATURA E SONO LE ORE:

 Contatore per sito

IL MIO SEGNO ZODIACALE E' IL

Un segno di Terra

Il mio nome in Giapponese è:

Nayoko Yamamoto

What's your Japanese Name?

 

Da quanto sei nel Blog di Ciotty

Min:

:Sec

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Vittorio_The_Dreamerdama_bianca_63niki.maxCiottolinadgl2linovenapaperinopa_1974moschettiere62enrico505francesca632sara_1971Acquamarina.0evangelista42micaela.imblondedeianira
 

MESSAGGIO PER R.

Tu sei invidiosa di me e sai cos'è un invidioso? No? Te lo dico subito: L'INVIDIOSO E' UN DEFICIENTE CHE NON RIESCE A RASSEGNARSI. E tu mi odi (io non ti odio anche se mi hai fatto del "male" e continui a farmelo)perchè sai cosa scriveva Hermann Hesse: SE ODIAMO UNA PERSONA E' XCHE' E' UGUALE A NOI.

La calma è la virtù dei forti e se aspetti con pazienza sulla riva del fiume, vedrai presto passare galleggiando, il corpo del tuo nemico!

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ROSE

 

PUFFI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

REGALI DEL GRILLO PARLANTE (I)

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

 

 

 

 

 

 

 

REGALI DEL GRILLO PARLANTE (II)

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

PER IL MIO AMORE

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

 

REGALI DEL GRILLO PARLATE (III)

immagine

immagine