Creato da cloudonmyhead il 27/07/2009
Emozioni, variazioni, deviazioni

Clou sostiene e presenzia

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Mi sento

HAPPINESS

Photographer Vitaly G

 

Ultime visite al Blog

retrogustoamaro1littira0GianFrusagliamarittiellaPerturbabiIeEasyTouchalioscia61paolofailla1975cibino44daunfioreVaNigLiA_MuaaaaBasta_una_scintillamariomancino.mje_est_un_autreLavandaGastrica1964
 
Citazioni nei Blog Amici: 41
 

Ultimi commenti

Ogni tanto mi riaffaccio per vedere se c'è qualcuno,...
Inviato da: sanguemisto84
il 23/01/2014 alle 15:38
 
Un bacio, matte bellezze!
Inviato da: pabela84
il 08/06/2013 alle 15:23
 
pure il ''118'' è...
Inviato da: retrogustoamaro1
il 04/04/2013 alle 12:19
 
e 118, perchè lasciare un 17 in giro pare brutto :-)
Inviato da: sanguemisto84
il 21/03/2013 alle 22:46
 
Torn, 'sta cas aspett a te :-)
Inviato da: sanguemisto84
il 21/03/2013 alle 22:46
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Clou legge

 

 

Clou legge a Lenticchia

 

Eccovi qui

 

 

« WILE COYOTEPIETAS »

VITA & VITA

Post n°152 pubblicato il 16 Maggio 2012 da cloudonmyhead

Mentre me ne sto qui, ripiegata su me stessa in ascolto della vita che cresce, c'è una vita vicino a me che lentamente si spegne. L'entusiasmo ha lasciato il corpo, la forza se ne va un pochino ogni giorno, il viso, trasfigurato, non ha più colori, persino gli occhi sono liquidi, lontani, persi in un altro mondo, in una nuova storia. 

Questa volta, guardare l'esistenza che si spegne, è un dolore lontano. Sordo e attutito. La vita che ho dentro mi rende in qualche modo impermeabile. Ha esteso una corazza intorno al mio corpo e quasi nulla riesce a penetrarla e a incidermi la carne.

Amore mio. Vorrei poterti inglobare in questa corazza. Sollevarti da quel battere sordo che hai nelle tempie e dalle lacrime che ti crescono negli occhi e portarti qui, nel mio mondo di sole, dove il battito di un piccolo cuore ammutolisce ogni altro suono, dove la luce che non si vede offusca tutte le altre. Non sono capace di farlo e tu non mi lasci leccare abbastanza il tuo dolore per poterlo lenire. 

Prima di avere un figlio, non c'è niente di più terribile che vedere un genitore lasciarci.

Siamo accomunati da uno strano destino noi due: tua madre sta morendo nel corpo e la mia, invece, muore nella mente. La nostra bambina non avrà nonne che la vizieranno quando non guarderemo, nessuno le comprerà un gelato prima di cena e la coccolerà quando si sbuccerà le ginocchia. 

Avrà foto da guardare e fiori da posare per imparare a riconoscere le sue radici. Saremo noi a doverle innaffiare, perché non muoiano e lei non perda la sua storia. 

Sarà un fuoco che toccherà a noi tenere vivo. E ci riusciremo.

Te lo prometto.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Rispondi al commento:
yentlG
yentlG il 18/05/12 alle 12:16 via WEB
sono sempre più triste... mi sa che ci vuole ancora un abbraccio e molti baci... :-)
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: