Creato da L1700s il 16/10/2007

Cosa dire e cosa no

PARE CHE CI SIANO SEMPRE COSE CHE SI POSSONO DIRE E COSE CHE NO NON SI POSSONO' PROPRIO DIRE...QUI POTETE DIRE TUTTO, EVITANDO GLI INSULTI OVVIAMENTE

 

 

Dopo una pausa

Post n°297 pubblicato il 23 Settembre 2012 da L1700s
 

Ho passato l'estate praticamente lontano dal blog, tra lavoro e hobby vari (orto, svago)

Ora passo solo per fare un breve appunto ai pochi che mi leggono:)
Cercherò di non andare più su blog di sciroccati vari o sputasentenze che hanno molto tempo libero e voglia di predicare, coem Et, daltronde non serve a nulla dissentire con loro e discutere, tutti restano della medesima idea, il blogger assatanato scriverà l'ennesimo post a difesa dei cristiani perseguitati, contro i matrimoni gay che sono il diavolo, o farà un pippone sul "Santo Padre" che tanto vuole il nostro bene...o gli attacchi a chiese cattoliche in Nigeria ecc ecc
Preferisco stare in giro, guardarmi intorno e aspettare, ci sono movimenti all'orizzonte e le elezioni di aprile ne saranno la naturale conseguenza con (spero) inediti scenari e forse innovazioni "vere" e cambiamenti perpetui per questo sfigato e sciagurato paese...
Ma non mi sbilancio:)

Nel caso mi rifarò vivo sul blog, ma solo se avrò veramente qualcosa da dire
Prendetela come un arrivederci senza data o voi pochi che passate (raramente) di qui.
Non ambisco ad essere golden blogger o entrare in qualche lista, e le amicizie, ne ho tante in chat facebook quindi...alla prossima e non me ne vogliatene male

Chi vuole continuare a predicare lo faccia pure:)

Luca

 
 
 

Tempo d'estate

Post n°296 pubblicato il 26 Maggio 2012 da L1700s

E' arrivata la bella stagione, perciò scriverò di rado su questo blog, almeno fino ai primi freddi (fine ottobre-novembre). Detto questo viviamo in una situazione di grande incertezza e cambiamento, il paese Italia è diviso e in crisi profonda, tra nuove forze (come i grillini) che non mi convincono appieno, per la loro demagogia e il populismo di "destra" le sinistre frammentate e fuori dal Parlamento, il centro destra ai minimi storici, poi c'è un governo tecnico che non può che far votare le proprie leggine da un parlamento a corrente alternata, contro solo L'Italia dei Valori del "trasformista" Di Pietro che prima parlava di opere infrastrutturali per modernizzare l'Italia contro le opposizioni dei "retrogadi" e ora si schiera con i no TAV e le popolazioni "locali"contro opere faranoiche che succhiano denaro pubblico (mentre le strade locali e le scuole sono piene di buchi), infine una Lega che tornerà ad essere partito regionale solo di lotta e mai più di governo. Nel mezzo di questo cammino si continua a giocare in borsa e a speculare, tutti vogliono guadagnare a scapito degli altri, in un mondo fondato sul capitalismo, ormai però in crisi profonda, basta una spallata forte e decisa e s idovrebbe tornare al mondo della solidarietà e delle comunità autosufficienti, non più stati-nazione, ma micro e macro comunità-regioni, il denaro perderà importanza a scapito del baratto e delle persone, con buona pace delle banche, certo ci vorranno tanti sacrifici, e lavoro vero, non quello in borsa o davanti ad un terminale, molto meno petrolio, niente bancomat e una vita sobria e morigerata, a tratti pericolosa, ma sana e "naturale" senza più sprechi.  Probabilmente inizialmente ci saranno guerre per le risorse e l'accaparramento e prepotenti senza scrupoli che cercheranno di imporre gli istinti "bassi" alla massa...oltre ad una forte immigrazione verso i paesi temporaneamente più ricchi repressa brutalmente (e l'Italia si troverà nel mezzo),probabilmente soffriremo molto, tutti noi, ma sarà l'unico modo per vivere in un mondo in maniera sostenibile e più serena, scordatevi quello che è stato e levatevi degli sfizi o esaudite i vostri sogni più immediati se potete, già che ci siete, perchè dovremo produrre il nostro cibo, i nostri vestiti, riscaldarci con la legna inventare e i nostri divertimenti, e sopravvivere prima di "vivere" per un bel po di tempo....

Buona estate, vado ad annaffiare i pomodori

 
 
 

DIAZ: UN CASO ANCORA APERTO

Post n°295 pubblicato il 18 Aprile 2012 da L1700s

Ieri ho visto il film di Daniele Vicari: Diaz

La violenza delle "forze dell'ordine" sembra quella di bestie rabbiose, in realtà se riflettiamo bene, quegli "uomini" stanno eseguendo degli "ordini" dati dai vari Gratteri, De Gennaro, Mortola, e via in basso fino al Vicequestore Fournier (alias Claudio Santamaria), poliziotto "buono" che chiede scusa ad una ragazza massacrata, anche se indossa una maglietta nera piena di simboli fascisti quali pugnali incrociati con asce e fasci littori. Per sgombrare un "manufatto in cui si trovano pericolosi black block i celerini del 7°, 6° e 5° reparto effettuarono una irruzione in una scuola pubblica, invece di utilizzare i lacrimogeni per far uscire gli occupanti e procedere alal persecuzione. All'interno dei 93 occupanti 60 furono massacrati con calci e manganelli, tra di loro, un giornalista della Gazzetta di Bologna, anziani, donne e semplici cronisti stranieri, senza contare ragazze che pesavano si e no 50 chili.
Per giustificare la violenza, alcuni "servi dello stato" fabbricarono prove false: attrezzi da muratori presi da un ripostiglio forzato, mazze di legno, qualunque pezzo di ferro spacciato per arma da guerra e dulcis in fundo due molotov portate da fuori ed esibite come trofei...fu trovato qualche coltellino e delle maschere antigas. Per il resto i fatti sono agli atti dei processi a carico di agenti di polizia e funzionari.
Nessuno di loro andrà in galera per via della prescrizione, pur essendo stati condannati in vari gradi di giudizio, la giustizia quando si tratta dei poliziotti, è lentissima, e nel 2014 gli ultimi reati rimasti come lesioni e falso saranno prescritti. In Italia non esiste il reato di tortura, i dirigenti di quella notte sono stati tutti promossi e dormono sonni tranquilli. Le persone vittime di quella mattanza hanno ottenuto solo il risarcimento dei danni fisici da parte dello Stato, lo Stato è daltronde il maggiore responsabile di tale barbaro e vile atto. Lo si definisce Stato di Diritto quando esso deve far valere non la forza bruta ma il diritto e la giustizia per tutti, anche per i black block. Quando una persona viene arrestata, se colpevole sarà giudicata in base alle leggi dello Stato di Diritto da un Magistrato, non esiste il sequestro preventivo, l'insulto e il pestaggio organizzato, perchè fino a processo sussiste la presunzione d'innocenza, vale per Berlusconi e Penati che hanno rubato, come per qualunque cittadino comune, secondo la Costituzione Repubblicana...altrimenti saremmo in uno Stato di Polizia, ma per avere ciò bisognerebbe emanare leggi speciali e imporre l'emergenza, e ciò non è giustificabile se parliamo di democrazia.In realtà non è così e se lo Stato ti vuole reprimere, come avvenuto alla Diaz e a Bolzaneto, per darti una lezione e stroncare il dissenso, lo farà. In altri paesi almeno le violenze emerse e tutte le false prove fabbricate come il falso accoltellamento di un agente alla Diaz, avrebbero provocato le dimissioni di tutta la catena di comando e dei due ministri "responsabili" di allora Castelli alla Giustizia e Fini agli Interni. Ma l'Italia non è una democrazia compiuta, e il suo popolo, almeno una buona parte ha sempre avuto una predilizione per il diritto del più forte e del fascismo duro e puro. Purtroppo sono lontani i tempi in cui a tali "fascisti" si sparava nella schiena nel '44 in quanto traditori del popolo e del paese, con buona pace dei pamplet vittimistici di Giampaolo Pansa a favore dei "poveri repubblichini" ammazzati dai perfidi partigiani (Peccato che la resistenza sia il risultato della repressione da parte del Regime Fascista di dissidenti e partiti politici. Probabilmente ci vorrebbe un'altra guerra civile oppure una democratizzazione delle nostre "forze dell'ordine", facendo loro prendere coscienza della reponsabilità di quello che fanno, introducendo il numero di matricola per poter denunciare servi dello Stato che abusano del loro potere e soprattutto allontanando tutti coloro che non sono degni di indossare una divisa e hanno tradito la fiducia del popolo italiano. Solo così non si verificheranno altri atti mostruosi come quelli alla Scuola Diaz, e lo Stato non più connivente potrà guardare in faccia i propri cittadini. Ecco cos'è una Repubblica, invece si punta a ripetere lo stesso iter contro i valsusini, radicalizzando lo scontro e prendendo in mezzo agli scontri di qualche centinaio di black block e anarcoinsurrezionalisti 15000 abitanti della valle...Senza contare i vari "infiltrati" che Digos e Carabinieri hanno sempre utilizzato per far salire la tensione...Avvenne a Genova (ci sono le immagini di "black blocks" che parlano con la Digos o si coordinano con loro...) e avviene in Val di Susa, la disinformazione dei grandi organi di stampa e delle Tv nazionali fa il resto e si arriva a invocare la "pena di morte " per chi dissente o per lo meno di "spaccargli la testa a manganellate", qui non si parla di democrazia ne di dibattito politico, si torna semplicemente al diritto del più forte a massacrare il più debole, annientandone la capacità di ribellione. Peccato che la repressione di solito aumenta il dissenso invece di diminuirlo, senza contare la sfiducia verso polizia e carabinieri che più che "tutori dell'ordine" ci appaiono come pericolosi criminali che mettono in pericolo la nostra vita: i casi di morti "accidentali" per mano delle forze dell'ordine sono all'ordine del giorno, da Aldo Bianzino, entrato in ottima salute in carcere e morto inspiegabilmente in carcere dopo 3 giorni detenuto per possesso di marjuana, mentre mafiosi e piduisti sono a piede libero,  Stefano Cucchi, massacrato dai carabinieri, e poi Gabriele Sandri, colpito da un proiettile esploso da un agente della stradale, alle sue spalle, mentre era inoffessivamente seduto in una automobile, e Francesco Aldrovandi ecc cc. Ecco l'Italia dei più forti...

 
 
 

LEGA DI FURTO E DI TANGENTI...

Post n°294 pubblicato il 05 Aprile 2012 da L1700s

Il Bossi si è dimesso (Buona notizia), l'Italia diventa sempre più povera e aumentano i disoccupati (pessima notizia). Mi chiedo quanta gente si sta svegliando bruscamente dall'idillio padano del "padroni a casa nostra" (di cosa? Crepare di fame?) dopo decenni di malapolitica, furti, corruzione e clientelismo, scopriremo che gli "immigrati" non rubano il lavoro agli italiani? Il fatto è che il lavoro non c'è proprio, qualcuno si ricorda le famose ronde contro gli immigrati per avere più sicurezza? Quale sicurezza? Essere disoccupati a casa propria e pagare più tasse per colpa di chi non le paga? Il governo lega-PDL ha uamentato la pressione fiscale (senza dirlo) e dopo un mezzo disastro nei conti pubblici, scandali e corruzione, il Governo dei tecnici ha aumentato ulteriormente le tasse ai poveracci, fregandosene di far pagare ai ricchi e alle banche che hanno di più...In Grecia le persone si uccidono per la disperazione di non avere più di che vivere, ma tranquilli: anche qui ormai c'è un suicidio al giorno...la Crisi è endemica, chiudono fabbriche e imprese e i politici sbraitano contro Roma ladrona e i costi della politica...ma non fanno niente, semplicemente continuano a percepire stipendi a 4 zeri e si preoccupano del mutuo, di comprare l'auto nuova ai figli ecc ecc. Poveretti...mi chiedo se emergerà un altro movimento dei forconi...qualcuno in Grecia ha parlato di appenderli in Piazza Sintagma a testa in giù come fu fatto con Mussolini e soci che portarono la "patria" alla rovina di una guerra mondiale e poi civile. Be credo che se qualcuno si muoverà qui in Italia avrà un grosso seguito, ed è naturale, vista l'esasperazione, inutile prendrsela con giornalisti, giudici o persone comuni: loro non ci governano, Monti e soci si, e soltanto la paura potrà far cambiare loro idea, i potenti in fondo sono uomini e donne che vivono e muoiono, e quando non restano più guardie del corpo e palazzi blindati, il terrore li può far "svegliare" o meglio sparire perchè persone serie e responsabili tra noi si rimbocchino le maniche veramente...

 
 
 

CHI LI HA ELETTI

Post n°293 pubblicato il 01 Aprile 2012 da L1700s

Invece di occuparmi di cosa fanno sotto le lenzuola persone dello stesso sesso (non è reato e non danneggia il mio sviluppo psicofisico) voglio ribadire un concetto semplice semplice: passata la cosidetta "emergenza" Monti deve andare fuori dalle balle, altro che 2013. A prescindere dal fatto che non saremmo stati così messi male se il Governo precedente non prendeva atto della gravità della situazione e faceva "qualcosa", bene quel qualcosa l'hanno fatto questi tecnici, ora invece di farli insistere (perchè sono umani, fallibili e aimè profondamente conservatori perciò non innoveranno un bel niente), tanto vale andare alle urne in questo clima di schifo generale e antipolitica...tanto io andrò a votare, e potrebbero emergere sorprese dall'urna oltre alal batosta delle destre...chi vuole si scelga il proprio governante e accetti anche il rischio, invece di questa accozzaglai di professori che non hanno da dare lezioni a nessuno se non a loro stessi e soprattutto non sono stati scelti o eletti da nessuno!...
La finanza globale e le borse continuano a speculare, le lobbi a premere per i loro affari e porci comodi, i politici di questa legislatura a mangiare e prendere lo stipendio pagato da noi, e allora tutti a casa e nuovo giro...c'è bisogno di gente nuova, possibilmente giovane, preparata, onesta, non corruttibile e che "faccia" invece di dire, poi se sono stati bravi si tengono, sennò via, altro giro. E chiedere troppo? Io non credo...

 
 
 

TAV: UN PO' DI CHIAREZZA

Post n°292 pubblicato il 07 Marzo 2012 da L1700s

Si parla della TAv come un'opra di valore "strategico per l'Italia" poi però quando andiamo a prlare dei costi, si scopre che ancora non sono stati quantificati, inoltre manca la VIA (valutazione di impatto ambientale) per un opera che estrarrà dalla montagna migliaia di metri cubi di roccia e amianto da smaltire, nel comitato di analisi dell'opera sono rimasti solo sindaci e amministratori PRO:TAV (si chiama "democrazia") scopriamo poi che le banche tra cui Intesa (di cui Passera era e tornerà ad essere socio o presidente...) presteranno allo stato a tassi d'interesse vantaggiosi per loro i soldi per fare la TAV, i posti di lavoro saranno poche centinaia e per u ntempo definito dalla durata dell'opera, inoltre essendo il TAV passeggeri sovradimensionato è stato riconvertito in merci e passeggeri...peccato che i 7 tunne lche collegano l'Italia all'Europa siano utilizzati per il traffico merci solo per 1/3 e che il nostro trasporto merci sia per il 90% su gomma. Perchè si mettano i container sui treni bisognerebbe tassare i Tir, il corridoio fantasmagorico che dovrebbe collegare ovest con est esiste già, semplicemente non passa per l'Italia (e a che scopo allungare il percorso per fantomatiche merci che da Lisbona dovrebbero giungere a Kiev?) inoltre in tempi di recessione, crisi economica e riduzione dei consumi si spinge per un opera sovrastimata che dovrebbe portare maggiori volumi di merci (mentre la line esistente è usata al 10-20% e abbiamo gia l'alta velocità con il TGV che arriva a Torino semplicemente impiegando un ora in più che con il TAV). In poche parole la TAV è un progetto sorpassato dagli eventi che ci costerà dai 3 agli 8 miliardi (ma in Italia i preventivi si sa lievitano per far arricchire i soliti furbetti) e darà ricchezza a pochi e casse più vuote allo stato, il biglietto di un TAv se lo potranno permettere quelle 280.000 persone che vanno di fretta e hanno uno stipendio alto, molto alto, per contro gli altri 3.000.000 di pendolari che ogni giorno prendono i treni locali continueranno ad usufruire di servizi scadenti, linee obsolete, treni e vagoni fatiscenti su cui le FS investiranno pochissimo: 4 miliardi contro i 98 miliardi impiegati per l'alta velocità in Italia, con scempi nel Mugello e sprechi miliardari per la stazione sotterranea di Firenze, senza contare i soldi da quantificare per la TAV in val di Susa, praticamente si buttano soldi per l'1% ricco o ricchissimo che può permettersi il TAv ,fregandosene del 99% degli utenti che prende i treni regionali per andare a lavor oogni giorno...classica logica liberista e primitivcapitalista con cui i privati fanno i soldi e la collettività perde servizi, lo Stato s'indebita ma composto com'è da uomini amici dei "privati" va avanti come uno schiacciasassi spazzando via anche il dissenso con giornalisti compiacenti e dove serve, manganellate, ordinanze prefettizie e militarizzazione del terriorio, senza dialogare con i cittadini di cui dovrebbe invece essere il rappresentante. Ecco il nostro modello di Democrazia....

 
 
 

Prese in giro

Post n°291 pubblicato il 16 Febbraio 2012 da L1700s

La Grecia sta per saltare (letteralmente) tdopo a chi toccherà? Spagna, Irlanda, Portogallo o Italia? Pare esserci nelle classi "dirigenti" attulamente al governo una certa paura di "contagio" tant'è che cassate le improponibili olimpiadi a Roma nel 2020, propongono anche una ICI per gli edifici ecclesiastici adibiti ad uso commerciale sacrosanto anche se credo mi aumenteranno l'affitto essendo l'ostello che ho in gestione una proprietà delal curia...), infine si "parla" anche di riduzione degli odiati F35 (90 invece di 131) ma qui ci prendono in giro...
Spiego: se vuoi realmente tagliare le spese militari per avere soldi da impiegare per ammortizzatori sociali e servizi (scuole, trasporti pubblici, sanità) non fai giochini (40 aerei in meno...)o spalmi in 10 anni la riduzione di 31000 posti tra le forze armate, ma tagli tagli tagli...come mai i tagli tra gli insegnanti sono stati subito operativi? Che dire dello sciagurato piano Fincantieri (ora solo ridimensionato) di tagliare migliaia di posti di lavoro? E se per l'articolo 18 c'è così tanta fretta di tagliare, perchè non farlo anche per spese militari inutili e costosissime? Recupereremmo 15 miliardi come minimo, con quelli vedete voi quanti posti di lavoro si possono creare, posti "reali" nella scuola, sanità, riparazione di strade, ponti, scuole, altro che i "mitici" migliaia di posti di lavoro per l'assemblaggio di un aereo da guerra fabbricato negli USA, ma pagato da noi e dal Pentagono, necessario per "mantenere la nostra sovranita nazionale"
Basta prese per il culo grazie, non siamo stupidi: 15 miliardi in meno dalle spese militari sono 15 miliardi in più per il lavoro, i contratti statali, scuole, case popolari, strade piene di buche, altro che TAV e Ponte sullo Stretto...cose utili SUBITO no illusioni inutili DOMANI...per la guerra in libia è stato speso mezzo miliardo di euro...soldi nostri, e ora gli arsenali sono vuoti, non pensassero di riempirli con altri soldi stornati da cose molto più importanti dei sogni di gloria di qualche generale e politico che non ha mai fatto NULLA di utile per la collettività a parte prendere lo stipendio lautamente pagato da noi...io li manderei tutti a spalare la neve come hanno fatto con i militari semplici, ma GRATIS, quell osi che è un servizio sociale:)

 
 
 

Blizzard

Post n°290 pubblicato il 11 Febbraio 2012 da L1700s

 E' inverno ma tra sindaci incompetenti (Alemanno in primis), psicosi di massa e mezzi metri di neve "reali" (in Abruzzo ad esempio dove abbiamo preso le pale e spalato senza lamentarci) la gente si accorge che è inverno e quindi non puoi andare in scarpe da tennis e jeans...
Ma che si aspettavano tutti? Che fosse estate? E poi che mi significa andare in giro senza meta di sabato sera? Se non lavori (e chi lavora con uffici pubblici e industri serrate? I commessi del supermarket...) stai a casa e passa il tempo, leggi, gioca a scacchi e guardati un film, ma non rompere.

Ci sono anziani che sono rimasti isolati per giorni: loro avevano bisogno "reale" di aiuto, non i "giovani" che parlano di snowbordare attaccati ad un'auto o i "campioni" che si ficcano in casa e neanche spalano un metro di neve...come accade nel mio vicinato dove tutti sono furbi, abbiamo aperto per due volte la strada a mano con le pale, mentre altri pagavano per l'intervento del bobkat...gente che non aveva un tubo da fare, ragazzi e adulti, ma a cui pesava spalare la neve, meglio che lo facciano gli altri "polli" e noi ne approfittiamo, perchè in Italia sono tutti furbi, anche se non hanno le catene o le gomme termiche, poi ci stupiamo di essere presi in giro da governi e istituzioni nazionali e locali da anni...un popolo di furbetti che non crede nella solidarietà e nell'aiuto disinteressato non è un popolo "sviluppato" e socialmente responsabile, allora perchè stupirci se poi tali persone saccheggiano i supermarket comprando più di quello che necessitano per vivere e non sanno neanche parlare in italiano (non dico le lingue straniere).
C'è da dire che pare non ci siano miliardi per il piano neve però 15 miliardi per aerei da guerra li troviamo sempre, e invece di comprarci spazzaneve, sale e pagarci squadre di spalatori stagionali, preferiamo raccoglierli, magari con una nuova tassa o l'aumento delle accise, per armi "utilissime" e bombe "intelligenti" e allora...spalate!

 
 
 

2012

Post n°289 pubblicato il 09 Gennaio 2012 da L1700s

L'anno nuovo si apre con l'Italia in recessione e un disastro generale nei conti di quasi tutti gli stati. Monti prepara la sua "seconda fase" e parla di "crescita" dimenticando che perfino la Germania sempre più indebitata sta pensando di aumentare il suo deficit, per far ripartire i consumi...e senza soldi freschi non si va da nessuna parte.
Ci vorrebbe un attivo di bilancio senza più sprechi e qui si inseriscono i controlli "scenici" a Cortina...ora è chiaro che se vogliamo avere soldi da spendere per ridistribuirli, dobbiamo recuperare l'evasione e il nero delle grandi aziende. Monti è arrogante ma non stupido perciò parla di responsabilità e evasori come "parassiti" politici ricchi e caste varie si agitano perchè se la gente inizierà a guardare (e prendere a calci) le porche cayenne di chi dichiara 20000 euri dovranno preoccuparsi di una vera rivoluzione "giacobina" quindi che i ricchi paghino e noi no...
In un anno con tutto i ldenaro "drenato" ai grandi capitali potremmo permetterci perfino gli inutili caccia F 35, altro che taglio di 100 euro alle pensioni di 1400 euro...

 
 
 

IN ATTESA DELL'ANNO NUOVO...FACCIAMOCI DUE CONTI

Post n°288 pubblicato il 27 Dicembre 2011 da L1700s
 

Leggo che la "crisi" in Italia non ci sarebbe: ristoranti e alberghi pieni, posti sugli impianti di risalita neanche a pagarli, vacanzieri euforici che spendono e spandono...
E allora mi viene un sospetto: tali vacanzieri sono "ricchi" o medio ricchi (reddito medio pro-capite € 75.000 o più  al netto delle tasse "pagate € 50.000)
Oppure tali vacanzieri sono "ricchi" evasori che non pagano IRPEF, INPS, tasse locali ecc, presentando ( o non presentando) una reddito "medio (e falso) di meno di € 20.000 oppure pochi euri...come il Consulente finanziario che aveva 200.000 euro esentasse all'anno, BMW, posto barca e barca da 12 metri, villone con vista e prato verdeggiante...
Io gestico un ostello di montagna che lavora meno di 90 giorni all'anno. pago un affitto di € 4450 euro annuali, € 2500 di riscaldamento annuale+ ENEL (circa € 600 all'anno) tarsu e Acqua pesano per più di € 1000 all'anno, poi assicurazione ostello: € 750 annui, assicurazione auto: € 900 all'anno, contributi INPS: € 3100 ALL'ANNO CIRCA, Commercialista: € 600, aggiungiamo che ho comprato letti nuovi in legno per un valore di € 1190, alimenti e lenzuola per un costo di € 3000 circa, ho infine pagato una IVA DEL 10% SU TUTTO IL GUADAGNO LORDO DELLA SOCIETA' CHE GESTISCE L'OSTELLO per circa € 600, il guadagno lordo quest'anno è stato inferiore di 1000 euro a quello dell'anno fiscale precedente (20.000 euri...) ora inviterei bloggher e saputelli a calcolare quanto mi resta in tasca per pagarmi la benzina per arrivare all'ostello, comprarmi qualche libro, una birra, fare i regali di Natale e andare al cinema, senza potermi permettere una casa mia a 32 anni, costretto a vivere con i miei genitori, a fare la spesa quando  posso e non vedere un futuro in questo paese di evasori (che però usufruiscono del servizio sanitario pubblico e dell'educazione pubblica, oltre che dei trasporti pubblici...

Vi dico io quello che mi rimane: € 1110 circa (considerate che ho reinvestito quasi tutto in spese per l'ostello e manutenzione che faccio da me) e senza l'aiuto di mio padre che percepisce una "pensione" di invalidità di € 600 non ce la farei mai...
Ora spero che i furbi e gli arroganti con i conti a sei zeri crepino nel loro denaro o paghino un bel 50% di imposte sui loro redditi...allora il paese sarà più giusto meno in deficit e soprattutto più umano, arrestano vecchiette che rubano scatolette di tonno per un valore di € 3.40 e poi hanno il coraggio di spendere 20 MLIARDI IN AEREI DA COMBATTIMENTO, Sotto il governo Prodi, come sotto quello Berlusconi e questo del Prof. Monti...ergo un pò di decenza e diamo i soldi a chi ne ha veramente bisogno, grazie

 
 
 

MUOIONO AMMAZZATI COME CANI DUE RAGAZZI SENEGALESI E NESSUNO NE PARLA TRA I BENPENSANTI

Post n°287 pubblicato il 16 Dicembre 2011 da L1700s
 

L'Italia è un paese di "merda": mi spiego semplicemente con i fatti di Torino e Firenze, li un rogo, la due morti ammazzati e un ragazzo paralizzato...
Ora se un senegalese avesse non dico "ammazzato" un italiano di merda ma semplicemente gli avesse bruciato la casa per rappresaglia allo stupro inventato da sua figlia...nessun senegalese in Italia sarebbe potuto andare in giro per la strada...dico di più nessuna persona con la pelle leggermente scura.
L'Italia è un paese profondamente stupido e razzista, stupido perchè sfrutta spesso non pagando ragazzi giovani e forti, spesso più istruiti dei loro "padroni" italiani, ragazzi che arrivano dall'altra parte del Mediterraneo per raccogliere i pomodori per la nostra pastasciutta, l'uva per il vino delle nostre tavole e fare qualunque lavoro che gli "italiani" giovani e disoccupati, finti braccianti o delinquentelli con le scarpe firmate, semplicemente non vogliono fare...perchè si guadagna poco dall'alba al tramonto (da sole a sole) per 15-20 euri...meglio stare al bar a guardare le partite e giocare ai gratta e vinci.
Allora caporali e leghisti sparsi sul territorio equamente, da nord a sud ingaggiano i "negri" poi finita la stagione se va bene gli danno 4 soldi e li mandano via, perchè non servono più e sono solo "merce"se non vogliono pagarli non li pagano...al massimo li si minaccia con un fucile o li si scaccia a bastonate, addirittura in molti casi intervengono le forze dell'ordine che sgomberano coloro che reclamano legittimamente i loro soldi dopo 50 e più giorni di lavoro nei campi...guarda caso proprio in giorno di paga, alla fine della raccolta e non all'inizio quando sono assunti in nero...
Io mi chiedo: un paese che vuole stare in Europa come l'Italia e si dice "civile" e "fiero" può essere così arretrato? Alla fine tra i frustrati di destra e il popolino quando c'è insoddisfazione e rabbia, si urla sempre contro gli immigrati: che puzzano, portano malattie, parlano per la strada ad alta voce e ubriachi (mi chiedo quanti italiani lo facciano ogni giorno, senza sapere neanche mettere in fila due parole di italiano senza per questo prendersi due calcioni nel sedere per distrubo della "quiete pubblica") e dulcis in fundo...rubano il lavoro che però gli italiani non vogliono fare perchè imprenditori e caporali vogliono spremere la manodopera...poi però sono quegli stessi "immigrati" che tanto disprezziamo e vituperiamo che fanno i badanti ai nostri anziani, perchè agli italiani giovani fa schifo...che pagano la nostra INPS e le tasse che leghisti e parassiti si ostinanao a non pagare dichiarando redditi ridicoli, sono loro che hanno portato la popolazione di questo schifoso paese a 60 milioni, perchè gli italiani e le italiane non si sentono di fare sacrifici per crescere neanche un figlio...li immigrati invece si, fanno salti mortali e rispettano pure le regole che noi neanche ci sogniam odi rispettare...

E allora che dite? Ce lo facciam un bell'esame di coscienza e iniziamo a cambiare e parlare di "multiculturalismo" e stato multietnico, cittadinanza dopo 5 anni e per i nati in Italia? O sara sempre tutto cone prima? Invece di assolvere fascistelli e leghisti ora rintanati nei loro covi dopo la strage di Firenze e dire che "sono solo pazzi" (mentre anche voi vilmente pensate spesso che il campo rom andrebbe bruciato e que lnero che parla ad alta voce picchiato), perchè non ammettere che si è sbagliato e riconoscere questi "stranieri" che spesso parlano l'italiano meglio di noi e avrebbero diritto alla cittadinanza, come semplici PERSONE? E' troppo difficile da capire e fare per logiche di potere elettorali e meschinamente feroce da partitello nazista come fa ancora oggi la Lega? Allora siamo un paese arretrato e non meritiamo di salvarci dalla crisi, ma di andare a fondo, essere strangolati dal debito e tornare al baratto e a pascolare le pecore, poi vedremo chi sarà il "sottosviluppato" tra noi e "loro".

 
 
 

COME COSTRUIRE IL CONSENSO

Post n°286 pubblicato il 23 Novembre 2011 da L1700s
 

DA SEMPRE CI DICONO CHE LA DEMOCRAZIA E' IL POTERE DEL POPOLO DI SCEGLIERSI I PROPRI GOVERNANTI, BENE ORA SI PARLA DI GRANDE CONSENSO "DEMOCRATICO" A MARIO MONTI, MA E' DAVVERO COSì?

L'ATTUALE GOVERNO NON HA ANCORA VARATO UNA LEGGE CHE SIA UNA EPPURE RISULTEREBBE DAI "SONDAGGI" CHE AVREBBE L'APPOGGIO DI CIRCA IL 70-75% DI ITALIANI. ORA E' CHIARO CHE DOPO UN GOVERNO DI SCIAGURATI E SANTI PUTTANIERI CHE "NEGAVANO LA CRISI DA ANNI" L'ITALIANO MEDIO STANCO DI CAZZATE E CAZZEGGI O IMBUFALITO PER ESSERSI BEVUTO DI TUTTO SIA BEN DISPOSTO VERSO MONTI, MA LA DEMOCRAZIA E' UN'ALTRA COSA OLTRE AD ESSERE "MANIPOLABILE"
SE PER GLI ATENIESI CHE CREARONO LA DEMOS KRAZIA ESSA ERA IL POTERE DA PARTE DI TUTTI I "CITTADINI" (SI NOTI BENE SOLO I CITTADINI ATENIESI AVEVANO IL DIRITTO DI VOTO...NON I POVERACCI AD ESEMPIO CHE NON POTEVANO PERMETTERSI DI MANTENERE UN OPLITA O UN EQUIPAGGIAMENTO DA OLPLITA OLTRE CHE PAGARE LE TASSE), PER NOI LA DEMOCRAZI SAREBBE IL DIRITTO DELLA "MAGGIORANZA" A ESPRIMERE UN PARERE O SCELTA DA "IMPORRE" AL RESTO DEL "POPOLO" ANCHE SE QUESTA E' SBAGLIATA O "MANIPOLATA". AIME' IL VECCHIO BERLUSCONI NE E' UN ESEMPIO ECLATANTE CHE SI E' COSTRUITA UNA "MAGGIORANZA" IN PARLAMENTO "ABBAGLIANDO" LA GENTE CON SPOT E RIVISTE PATINATE INVIATE DIRETTAMENTE A CASA PER SPACCIARE IL GOVERNO DEL "FARE" E LA "LIBERTA'" MENTRE I SUOI VOTI CALAVANO IN PERCENTUALE AD OGNI NUOVA TORNATA ELETTORALE FINO A CREARE LA LEGGE PORCATA UTILE ALLA LEGA PER MANTENERE SEMPLICEMENTE IL POTERE CON IL 45% DEI CONSENSI COME "COALIZIONE" SUL TOTALE DEGLI ELETTORI ANDATI ALLE URNE 8BASTAVA INSOMMA UN 20% DI VOTANTI E UN 80% DI ASTENUTI PERCHE' OTTENUTI IL 45% DEI CONSENSI IN TOTALE "LORO" GOVERNASSERO IN NOME ANCHE DELLA "MAGGIORANZA SILENZIOSA NEL PAESE"
TUTTO QUESTO DISCORSO SPERO' VI FACCIA CAPIRE COME IN ITALIA SIA FACILE COSTRUIRE IL CONSENSO E COME FORSE MONICELLI AVEVA RAGIONE DICENDO CHE 4 ITALIANI SU 10 DOVREBBERO ESSERE ELIMINATI DALLA VITA POLITICA DEL PAESE NON SAPENDO DISTINGUERE UN IMPRESARIO DA UN TECNICO O UN PROCESSO POLITICO DA UN PROCESSO GIUDIZIARIO...
LA DEMOCRAZIA ESPRESSA DA UNA MAGGIORANZA DI ASINI E' NIENTE PIU' CHE UN PLEBISCITO PER IL PIU' FORTE E DOTATO DI MEZZI LECITI E NON CHE GLI CONSENTANO DI BATTERE GLI AVVERSARTI (TELEVISIONI CHE MANDANO SPOT ELETTORALI IN CONTINUAZIONE, DICHIARAZIONI SU RETI DI PROPRIETA' CHE VIOLINO IL SILENZIO ELETTORALE, SOLDI PER COMPRARSI PARLAMENTARI E RICETTE POPULISTE COME RONDE E NON VOTO AI FIGLI DI "IMMIGRATI" CHIARA ESPRESSIONE DI UN PENSIERO RETROGADO E NAZI-FASCISTA CHE COME L'ELIMINAZIONE DELLE MOSCHEE PARLANO ALLA PANCIA DEGLI ELETTORI DISTRAENDOLI DAI CONGRUI STIPENDI DEI LORO ELETTI, VITALIZI, BUVETTE, AUTO BLU E SPRECHI A GO GO CHE ALTRIMENTI CONTRIBUIREBBERO A FARLI DEFENESTRARE IN UN BATTER D'OCCHIO.
ECCO PERCHE' PER ME LA DEMORAZIA E' UN'ALTRA COSA: INFORMARSI PER CAPIRE IN MODO INDIPENDENTE E POI SE SI HA UN'IDEA E NON UNA PROIEZIONE IMPOSTA DA QUALCHE TELEVISIONE O "CAPO" ANDARE A VOTARE...E NON MI STANCHERO' MAI DI RICORDARE CHE ANCHE I NAZISTI OTTENNERO LA MAGGIORANZA ASSOLUTA IN PARLAMENTO MANIPOLANDO LE ASPIRAZIONI DELLA "GENTE" QUINDI UNA "DITTATURA" DELL'ECONOMIA DELLA FINANZA, DEI POTERI FORTI O DI UN IMPRENDITORE IN CERCA DI "AIUTI DI STATO" E' SEMPRE POSSIBILE SE NON SI TENGONO GLI OCCHI E LE ORECCHIE APERTI E VIGILI

MA QUESTA VOLTA NON PASSA: LA PAROLA D'ORDINE E' RIGORE PER TUTTI ANCHE PER CHI CI GOVERNA, QUINDI PATRIMONIALE E TAGLIO DEI COSTI DELLA POLITICA ALTRIMENTI A CASA...

 
 
 

DIAMOCI UN TAGLIO VA

Post n°285 pubblicato il 15 Novembre 2011 da L1700s
 

SICCOME NON E' MIO COSTUME SERBARE RANCORE VORREI SOLO PUNTUALIZZARE DUE COSE: 1. SUL MIO BLOG SCRIVO QUELLO CHE VOGLIO COSì COME FANNO UN PO TUTTI, GENTE COME ANGE CHE SE LA PRENDE PERCHE' LA CHIAMO SFIGATA NON HA CAPITO CHE IO SONO LIBERO DI DIRE QUELLO CHE PENSO SUL MIO BLOG, DALTRONDE SE NON GLI VA BENE PUO' SEMPRE QUERELARMI, MA IO POSSO PENSARE QUELLO CHE VOGLIO NELLA MIA TESTA, IDEM PER ALTRI "SFIGATI" COME IL CORSARO NERO O GENTE CON CUI PIU' SEMPLICEMENTE NON VADO DACCORDO COME ETNEGO MA CHE NON INSULTO (PER ME E' UN INSULTO ESSERE CHIAMATO "SINISTRO" MA NON PER QUESTO MINACCIO E SBRAITO, LUI LO SA E SE GLI HO DATO QUALCHE VOLTA DELLO SFIGATO SE NE SARA' FATTO UNA RAGIONE), QUELLI CHE NON SOPPORTO SONO INVECE I CAFONI "URLATORI" COME UN CERTO VINCE CHE S'INFILA IN TUTTI I DISCORSI E SA TUTTO LUI, CONTENTO LUI A ME VA BENE, MA FA PARTE DI QUEGLI UTILI "IDIOTI" CON CUI NON VALE LA PENA NEANCHE DISCUTERE VISTA LA VEEMENZA DELLE SUE ARGOMENTAZIONI BENCHE' NON SOSTENUTE DA ADEGUATE ARGOMENATAZIONI. POI CI SONO I DOTTORINI COME IL SAMPIERI, NASCOSTI SOTTO UNA FACCIA RISPETTABILE SONO IN VERITA' AIME' MOLTO PIU' VIOLENTI E PERICOLOSI (MI RICORDANO I CONIUGI OLINDO CHE AMMAZZAVANO LA GENTE CHE LI DISTURBAVA CON UN PO' DI RUMORE , RISPETTABILI SOLO A PAROLE MA IN FONDO HANNO IL CUORE NEROE GONFIO DI RABBIA (PER FORTUNA TRATTASI DI ANZIANI CHE SE NE ANDRANNO ALL'ALTRO MONDO PRIMA DI ME QUINDI NON C'E' COMPETIZIONE)
INFINE I PILATI: VARGEN AIME' E' UNO DI QUESTI, LUI CRITICA MA NON GIUDICA, E FA IL MAESTRINO CHE TUTTI DOVREBBERO ASCOLTARE, IO SEMPLICEMENTE NON LO CALCOLO, PERCHE' CHI NON SI SCHIERA PER ME NON E' DEGNO DI ATTENZIONE, E POI IL SOTTOFONDO DI GUITTI VOLGARI E INSULSI CHE PARLANO GIUSTO PER FARSI SENTIRE, NEI BLOG SARANNO ANCHE UNA POTENZA MA FUORI SONO NULLA O QUASI, SONO LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI, GENTE CHE NON LEGGEVA UN LIBRO, NEANCHE A PAGARLI, CON POCHE IDEE MA CHIARE ANCHE SE ANTIQUATE, PRIVI DI MORALITA', GIUSTIFICANO TUTTO E TUTTI PER POTER FARE I LORO PORCI COMODI E IN FONDO SONO LA MEDIOCRITA' DI QUESTO PAESE ANDATO SEMPRE PIU' A FONDO NEGLI ANNI.
2.ORA NOI ABBIAMO LA POSSIBILITA' DI RISCATTARCI LASCIANDO TUTTA QUESTA MELMA NEL FONDO, MA DOVREMO LOTTARE E SOPRATTUTTO FARCI SENTIRE, SCENDERE IN PIAZZA MENTRE QUESTI ALTRI CAZZEGGIANO SUI LORO BLOG DEL CAVOLO, PERCHE' LORO HANNO PERSO DA TEMPO LA SPERANZA DI CAMBIARE A LORO VITA E IL LORO MONDO E MORIRANNO NEL RIMPIANTO, ANCHE NON AMMETTENDOLO. NOI INVECE CHE SIAMO GIOVANI E FORTI, NON ANCORA RINCOGLIONITI DALLE DELUSIONI DOVREMO ANDARE AVANTI A TENTARE DI RAGGIUNGERE I NOSTRI SOGNI E NON ACCONTENTARCI DELLA VITA DI UN ALTRO, E SE UN GIORNO CI GUARDEREMO INDIETRO E VEDREMO IL NOSTRO PASSATO, ANCHE SE NON SAREMO RIUSCITI ALMENO "AVREMO TENTATO! E QUESTO CI CONSOLERA' MANDANDOCI AVANTI, QUESTA NON E' UTOPIA PERCHE' QUANDO UNA COSA SI AVVERA DIVENTA REALTA' E ALLORA INIZIAMO A CREARCELA NOI, GIORNO PER GIORNO QUESTA REALTA', ATTENTI E VIGILI, PERHCE' NON FINIAMO COME LA GRECIA, PRONTI ALLA LOTTA GIUSTA E PACIFICA MA FERMA. CHI VIVRA' VEDRA' E GIOIRA' PER QUELLO CHE HA SAPUTO COSTRUIRE, LA MOBILITAZIONE E' LA NOSTRA GRANDE FORZA PERCHE' DI DESTRA, SINISTRA O CENTRO SIAMO SEMPRE IL 99% E GLI ALTRI "INGIUSTI" PADRONI DEL MONDO SONO SOLO L'1% QUINDI DI COSA ABBIAMO PAURA? POSSONO PORTARCI VIA SOLO LA NOSTRA VITA, QUINDI ALZIAMOCI, RIPRENDIAMOCELA E ANDIAMO AVANTI CHECCE' NE DICANO GLI ECONOMISTI DAL PROFITTO FACILE, I SIGNORI GOLDMANSACHS E I RICCHI SENZ'ANIMA. COSTORO SONO AVVERTITI: NON FATECI INCAZZARE...

 
 
 

Agli italiani Ŕ stato imposto un nuovo "governatore" Monti chi Ŕ costui?

Post n°284 pubblicato il 14 Novembre 2011 da L1700s
 

La carriera di quest'uomo prettamente "tecnica" è ricchissima di spunti su cui riflettere senza contare che si tratta di un "economista puro" a mio avviso, per il quale i problemi dei comuni mortali come casa e affitto sono inezie.
Dal 1970 insegna presso l'Università degli Studi di Torino[3], che lascia nel 1985 per diventare professore di economia politica presso l'Università Bocconi di Milano, dove diventa direttore dell'Istituto di Economia Politica.

Monti è chiamato a rivestire incarichi di rilievo in commissioni governative e parlamentari: è relatore della commissione sulla difesa del risparmio finanziario dall'inflazione (1981), presidente della commissione sul sistema creditizio e finanziario (1981-1982), membro della Commissione Sarcinelli (1986-1987) e del Comitato Spaventa sul debito pubblico (1988-1989)[4]. Dal 1988 al 1990 è vicepresidente della Comit.

Sempre alla Bocconi assume la carica di Rettore (1989-1994) e successivamente quella di Presidente (1994), alla morte di Giovanni Spadolini.

Monti, in quel momento rettore della Bocconi, è indicato come candidato italiano per la nomina a commissario europeo nel 1994 dal governo Berlusconi I, assieme alla radicale Emma Bonino. Jacques Santer, presidente della commissione, gli assegna le deleghe a Mercato Interno, Servizi Finanziari e Integrazione Finanziaria, Fiscalità ed Unione Doganale.

Nel 1999 la Commissione Santer si dimette in blocco, a causa di uno scandalo legato a cattive pratiche di gestione ed amministrazione da parte di alcuni commissari.

Nel 1999 Monti viene confermato commissario europeo dal governo D'Alema I, che indica Prodi come secondo rappresentante per la Commissione UE, di cui lo stesso Prodi diviene presidente, e riceve la delega alla Concorrenza. Sotto la sua guida la Commissione Europea approfondisce il ruolo di controllo della concorrenza, inaugurando il procedimento contro la Microsoft (tuttora in corso) e bloccando nel 2001 la proposta di fusione tra General Electric e Honeywell, considerata contraria alle normative antitrust.

Nel 2004 il governo Berlusconi II decide di non indicarlo per un terzo mandato nella commissione Barroso, indicando come unico candidato Rocco Buttiglione, poi sostituito da Franco Frattini dopo il rigetto della candidatura di Buttiglione da parte del Parlamento Europeo.

In economia Monti sostiene il mercato, le liberalizzazioni e il rigore dei conti pubblici[10][11].

Il 15 settembre 2010 Monti dà il suo appoggio all'iniziativa del gruppo Spinelli, fondato per rinvigorire la spinta federalista nell'Unione Europea. Assieme a lui, hanno dichiarato il proprio supporto Jacques Delors, Daniel Cohn-Bendit, Guy Verhofstadt, Andrew Duff, Elmar Brok. È editorialista de Il Corriere della Sera e autore di numerose pubblicazioni. La sua competenza e il rispetto che si è saputo guadagnare sia in ambito nazionale che internazionale hanno fatto sì che il suo nome sia stato più volte indicato per l'incarico di ministro in ambito economico sia in governi di centro destra che di centro sinistra. La sua autorevolezza di "tecnico" ha spinto Giuseppe Pisanu a indicarlo come una delle persone che potrebbero ricoprire il ruolo di Presidente del Consiglio per entrambi gli schieramenti [12].

Il 2 settembre 2011 Monti dichiara la propria disponibilità ad un impegno in prima persona per salvare dall'impasse la politica italiana, dicendosi pronto ad una eventuale chiamata del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nell'ottica di formare un governo tecnico di transizione in caso di caduta del governo Berlusconi. Presumibilmente per un semestre ed in preparazione di nuove elezioni politiche anticipate da tenersi nella primavera 2012[13].

FONTE WIKIPEDIA

 
 
 

SE NON VEDO NON CREDO...

Post n°283 pubblicato il 10 Novembre 2011 da L1700s
 

CI DICONO CHE IL BERLU AVREBBE DECISO DI DIMETTERSI, INTANTO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA FA MARIO MONTI SENATORE A VITA.
VOGLIONO INGANNARCI COME IN GRECIA CON UN GOVERNO DI "RESPONSABILITA' NAZIONALE" CHE FARA' STRAGE DI TUTTE LE CONQUISTE SOCIALI OTTENUTE CON LOTTA E SANGUE IN 65 ANNI. FARANNO LE "LORO" RIFORME E POI SCAPPERANNO LASCIANDOCI TUTTI PIU' POVERI E DISPERATI.
QUESTO NON DEVE ACCADERE: IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCIOLGA LE CAMERE E AVVII CONSULTAZIONI, POI TRA 60 GIORNI AL VOTO E VINCA IL MIGLIORE, MA RICORDI L'OPPOSIZIONE TUTTA CHE SE VINCERA' E POI IPOTECHERA' TUTTO CIO' CHE FARA' COME "PAGAMENTO" AI VOLERI DELLA BCE, ECONOMISTI E TUTTOLOGI DEL LIBERISMO PIU' SFRENATO, CHE GUIDANO LA COMMISSIONE EUROPEA, CHE NOI POPOLO NON ACCETTEREMO MAI UN TALE RICATTO, I DEBITI LI PAGHINO I RICCHI E COLORO CHE HANNO CONCORSO HA FARLI, CHE LA BANCA D'ITALIA VENDA UN PO' DI ORO DELLE RISERVE STRATEGICHE (SIAMO QUARTI AL MONDO PER RISERVE) PER RIAPPIANARE IL DEBITO E SE LA SPECULAZIONE CONTINUERA' IN QUESTA MANIERA VERGOGNOSA E SENZA CRITERIO, SOLO SELVAGGIO ARRICCHIMENTO DI POCHI A SCAPITO DI MOLTI...SI PUO' SEMPRE NON PAGARE IL DEBITO E MANDARE AL DIAVOLO FMI, UE E MERCATI, ARGENTINA E ISLANDA L'HANNO FATTO E SAPETE PERCHE' NESSUNO DICE NIENTE E LI INVADE O BOICOTTA ECONOMICAMENTE?
PERCHE' HANNO UNA PAURA FOTTUTA CHE ALTRI SEGUANO IL LORO ESEMPIO E ALLORA SARANNO LE BANCHE A DOVER PAGARE E L'ECONOMIA E SOCIETA' DI ALTA FINANZA SARANNO MESSE TUTTE SOTTO TUTELA DAGLI STATI NAZIONALI, ALTRO CHE "CAPITALISMO" CULLA DELLA LIBERTA' SI TORNERA' ALL'INIZIATIVA STATALE CHE TUTTO DEVE DISCIPLINARE E CONTROLLARE: ANCHE GLI SCIACALLI CHE FORTI DI QUESTO SISTEMA ORMAI FUORI CONTROLLO SPREMONO DOLLARI ED EURO DA POPOLI INTERI PER MERA AVIDITA' ANCHE SE I SOLDI NON SI POSSONO MANGIARE, SI POSSONO SOLO SPENDERE...E SE HAI UNA ECONOMIA DI MERCATO FERMA ALLA FINE I  SOLDI NON SERVONO A NIENTE E SI TORNERA' AL BARATTO DI BENI PRIMARI, SERVIZI, LAVORO, UMANITA'.
E' ORA DI CAMBIARE TUTTI QUANTI

BUONA FORTUNA

 
 
 

CADE O NON CADE?

Post n°282 pubblicato il 06 Novembre 2011 da L1700s

TUTTI GLI CHIEDONO DI FARSI DA PARTE PER IL BENE DELLA "PATRIA" ALTRI PER AMOR PROPRIO MA LUI IL "PRESIDENTE" FONTE DI SOGNI (E INCUBI) PER TANTI ITALIANI E ITALIANE NON SEMBRA VOLER MOLLARE...HA TROPPO DA PERDERE OLTRE ALLA FACCIA E LA DECENZA (QUESTE DUE QUALITA' NON LE HA MAI AVUTE MOLTO SVILUPPATE). PARE QUASI UN SOLDATO SOLITARIO CHE NON SA ANCORA CHE LA GUERRA E' FINITA (ANCHE SE E' FINITA PER TUTTI) E SI AFFANNA A COMBATTERE UNA BATTAGLIA (SBAGLIATA) ORMAI PERSA (PROVANDO TUTTI GLI ESPEDIENTI ANCHE QUELLI PIU' DISONESTI COME COMPRARE DEPUTATI E DONNE, PER LUI TUTTI SONO UGUALI, BASTA CHE RESPIRINO E LO VOTINO).
MARTEDì SAPREMO SE AVREMO L'ENNESIMA DELUSIONE O SE ARRIVERA' UNA BOCCATA D'OSSIGENO PER I PROSSIMI DUE MESI, POI ANDREMO A VOTARE IL MENO PEGGIO E TUTTO IL TEATRINO DELLA POLITICA RICOMINCERA' DA CAPO, CON IL RISCHIO CHE TORNI LA TANTO AMATA (E ODIATA PER IL CLIENTELISMO E LO SPRECO DI SOLDI PUBBLICI) DEMOCRAZIA CRISTIANA.

ALLA FINE GLI ITALIANI PENSANO SEMPRE A VOTARE CHI GLI GARANTISCE PIU' CIBO NELLA PANCIA E NON AL BENE DI TUTTI, FORSE E' PROPRIO VERO IL DETTO "FRANZA SPAGNA PURCHE' SE MAGNA"
IL RESTO SONO CHIACCHIERE E STERILI DISCUSSIONI TRA VECCHI, GIOVANI, DESTRI, SINISTRI, FANATICI, ETNEGHI, CRISTIANI FONDAMENTALISTI, FASCISTI MIMETIZZATI, PATRIOTTICI INBANDIERATI E VOLTAGABBANA DI CUI IL PAESE E' PIENO.
UNA BELLA "RIVOLUZIONE" DATEMI SOLO QUESTA COME DICEVA MONICELLI, PERCHE' IN ITALIA NON V'E' MAI STATA UNA "VERA RIVOLUZIONE" POI VEDREMO... 

 
 
 

Quando un popolo in "crisi" fa a botte per un I-PAD Ŕ finito...

Post n°281 pubblicato il 28 Ottobre 2011 da L1700s

Roma. ore 9.30 di mattina, nuovo Centro Commerciale elettronico TRONI, scene già viste di gente che fa a cazzotti per la fila, o sfonda una vetrina per accaparrarsi un televisore ultrapiatto a 100 euro. Poi ci sono i "lavoratori" che spendono metà del loro stipendio per comprare 2 cellulari, 2 lavatrici e un computer.
Infine precari e disoccupati spendono i loro "magri" risparmi per avere il penultimo modello di I-pone.
Il sociologo spiega: anche in una società in crisi come la nostra conta "avere" e apparire, perciò se io ho l'ultimo modello di cellulare della Apple sembrerò un "ricco" anche se sono un "poveraccio". Conta avere "ora" per rivendere dopo i gioielli tecnologici comprati low cost a parenti, amici e sfigati...
Altro che crisi, altro che depressione, qui l'unica crisi che vedo è quella di valori veri, vale più un cellulare nuovo che un chilo di patate? Solo che le patate le mangi il cellulare no.
Sfigati come il povero Etnego o Angeligian o la yanchee inbandierata parlano di crisi di valori senza pensare che loro stessi sono stati autori di questa crisi: hanno avallato cose come il "Berlusconismo" per 20 anni, o le dittature del consenso basate su TV e giornali ripieni di gnocca e buffonate e poi si stupiscono se la testa della gente è vuota.
La vostra cari miei era già vuota prima, solo che ve ne siete accorti solo ora, e per un Alemanno che minaccia pomposamente Troni per danni al traffico e poi si rimangia la parola di minaccia destrorsa, ci sono 100 "italiani" che pensano a contendersi sulla strada l'ultimo modello di televisore...
Il paese Italia fa schifo e i suoi abitanti ne sono lo specchio, ecco perchè non s'indignano e se urlano e protestano è perche qualche "furbo" ha saltato la fila per entrare e prendersi l'ultimo I-PAD rimasto (per farci cosa di così importante mi chiedo) invece di comprare un libro, leggere, scrivere, discutere o semplicemente pensare.
Per ricostruire questo sfacelo di 20 anni basati su parole vuote come "libertà" "democrazia" (ma de che? De voi altri?) "crescita", "produttività" e "consumi" per non dire "consumismo", credo ci vorrano altri 20 anni e una lotta nei cervelli per "svegliare" la gente...
Credo che saranno necessari anche un certo numero di calci in culo a tutta la genia di persone e voltagabbana che hanno amato questo ventennio, per poter tornare ad un paese un po "normale" e meno imbecille
Altrimenti si andrà sempre peggio...altro che "Rivoluzione".
Paese di coglioni, con una classe di coglioni votata da coglioni. Chi è il coglione ora? I sinistri e la gente semplice ma onesta o gli sfigati che tutto sanno anche se non pensano?
Meditate gente, meditate un po prima di parlare, diciamo per i prossimi venti anni...

 
 
 

Paese allo sbando

Post n°280 pubblicato il 27 Ottobre 2011 da L1700s

Da luglio-agosto questo governo di "inetti" doveva farsi da parte, così non è stato. Il paese è letteralmente allo sbando, e il "Premier" sempre più inconsistente e incompetente rischia di non mangiare il panettone.
Alla fine si andrà a elezioni anticipate, con buona pace della "volontà popolare" di chi ha votato questi inetti. Il problema è capire quando apriranno le urne. Intanto qui in Italia va sempre peggio: Zapatero che ha più "stile" anche se non capisce niente di economia come Berlusconi, ha mollato e il 20 Novembre ci saranno elezioni anticipate in Spagna. I mercati hanno subito premiato il suo gesto. Ora la Spagna è certamente meno a rischio dell'Italia, nonostante l'enorme disoccupazione interna.
Quello che mi chiedo alla fine: noi andiamo sempre più giù ma possibile che 30 milioni di italiani non s'incazzino e mandino a quel paese i politici che ci ritroviamo (parlo di destra, centro e PD, tutti uguali sono). Non c'è che dire: che bella Italia...

 
 
 

STUPIDITA'

Post n°279 pubblicato il 11 Ottobre 2011 da L1700s

La stupidita' sui blog ha raggiunto un nuovo livello: c'e' gente come il povero Et che mi dedica addirittura un post, senza nulla comprendere di quello che scrive, altri nascosti dietro una bandiera offendono i miei genitori (ma voi li conoscete i miei genitori?). Si tratta di due persone che stimo: mia madre e' una maestra oberata di lavoro che dovrebbe andare in pensione, se questo governo o il prossimo gli permettono...tra uno o due anni nel peggiore dei casi, ci ha cresciuto insieme a mio padre a me e mio fratello insegnandoci a distinguere il bene dal male, gli stupidi fanatismi dalla ragionevolezza e soprattutto a usare la nostra testa. Mio padre ha lavorato al banco carni di un supermercato fino a che un infarto non lo ha quasi stroncato, ora cerca di aiutare noi i suoi due figli, mio fratello ha chiuso una attivita' dopo 7 anni di sacrifici, io grazie a mio padre e mia madre ne ho rilevata un'altra che mi da pochi guadagni ma mi piace, dopo una laurea, un master e una seconda laurea che sto conseguiendo mi sembra il massimo. ecco chi sono i miei genitori, due persone che sopportano due figli in casa perche' non abbiamo soldi per andare a vivere per conto nostro, a volte ci scontriamo anche duramente ma io li rispetto e stimo profondamente, perche' senza cio' che mi hanno insegnato e dato (e non parlo materialmente) io non sarei quello che sono diventato, poi gli ominicchi come Et o la donna della bandiera o Angligian possono pensarla come gli pare, se non crescono mentalmente la considerazione che ho per il loro pensiero sara' sempre pari a zero, ma daltronde bisgona capirli, c'e' chi non vive neanche in questo sciagurato paese ma negli USA e da li pontifica, poi gli altri sono poveri sostenitori/elettori del PDL e ora che si ritrovano "gabbati" non sanno con chi prendersela per primo, se con il PD, con me o con se stessi...Da quando avevo 14 anni sapevo che Berlusconi era un "ladro" e disonesto ma loro l'hanno scoperto solo ora, e quello che sapevo lo devo alle letture dei miei e ai discorsi che ho avuto con loro. Il resto sono chiacchiere poverini...

 
 
 

Palestina mon amour

Post n°278 pubblicato il 24 Settembre 2011 da L1700s

Abu Mazen si appresta a presentare la tanto sospirata richiesta di adesione all'onu del nascente Stato di Palestina, l'adesione verrà probailmente bloccata dal consiglio di sicurezza grazie al veto di Usa e Gran Bretagna insieme a 7 dei membri a rotazione del consiglio dei 15, ciò lascerà la possibilità ad Abu Mazen di fare solo richiesta come Stato membro osservatore all'ONU (stesso status del Vaticano), grazie alla Francia che è più possibilista basterebbe una semplice votazione di tutti i membri dell'Assemblea delle Nazioni Unite e dopo un certo tempo la decisione dovrebbe essere presa in senso positivo. Cosa comporterebbe la sconda possibilità? La Palestina avrebbe uno status giuridico "sospeso" come Stato membro "osservatore" ma ciò le darebbe accesso al Tribunale internazionale per i crimini contro l'umanità, e si da il caso che l'occupazione di territori da parte di forze armate di un paese straniero sia considerato come "crimine di guerra" perseguibile con non semplici risoluzioni ma anche sanzioni da parte dei singoli stati membri dell'ONU, senza parlare dell'occupazione della capitale di uno Stato membro "osservatore" (Gerusalemme est) che porterebbe ad ulteriori risoluzioni ( e si spera sanzioni), gli Usa potrebbero bloccare o ritardare le sanzioni di tipo commerciale, ma riguardo al tribunale internazionale per i crimini contro l'umanità, se i giudici aprissero un inchiesta contro l'occupazione di terre in Cisgiordania o di Gerusalemme, la violazione degli Accordi di Oslo o la costruzione arbitraria di un muro di confine senza rispettare i confini dettati dagli accordi internazional o l'intallazione di colonie illegali in territori "occupati militarmente" da Israele e quindi contesi, potrebbero aprirsi le porte delle carceri per politici e alti ufficiali israeliani colpevoli di crimini contro l'umanità... In sostanza se il Generale Mofaz o Avighdor Lieberman venissero riconosciuti colpevoli di crimini contro l'umanità o istigazione all'aparteid potrebbero non poter più lasciare il suolo "patrio" essendo passibili di arresto e traduzione davanti al Tribunale dei crimini contro l'umanità, idem per Nethaniau, Tipzy Livni o altri "duri" del Regime Israeliano, Sharon si salverebbe perchè già sotto terra, ma per gli altri partecipare a incontri internazionali o visite di stato sarebbe un vero calvario...attualmente Israele riconosce il Tribunale internazionale per i crimini di guerra, uno dei paesi che invece non lo fa sono proprio gli USA...diversamente atti come l'uccisione di Calipari o l'invasione arbitraria dell'Iraq sarebbero passati sotto la lente di tale tribunale e avrebbero portato all'emissione di alcuni mandati di cattura internazionali. Aspettiamo e vediamo.

 
 
 
Successivi »
 

VIETATO L'INGRESSO AI LEGHISTI

CONSIDERANDOLI MENO CHE ESSERI SENZIENTI, ABORRO I LEGHISTI, SPECIE QUELLI "PADANI" CHE URLANO CONTRO ROM E CLANDESTINI E POI SFRUTTANO IL LAVORO NERO, I DELIRANTI DI "ROMA LADRONA" CHE EVADONO LE TASSE E VANNO IN RONDE MA ANCHE A PROSTITUTE, QUESTI IPOCRITI OMETTI E DONNETTE PICCOLI/E DI IDEE E PROFONDAMENTE LIMITATI, ORGOGLIOSI SOLO DEL LORO DIALETTO CHE VIVONO UNA VITA SQUALLIDA FATTA DI INTOLLERANZA, INTOLLERANZA, INTOLLERANZA QUI NON SONO TOLLERATI, GRAZIE.

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: L1700s
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 38
Prov: CH
 

ULTIMI COMMENTI

AREA PERSONALE

 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

claudio.mariottogankakulskamikazetaalenar78angeligianORSOBRUNO6dglmichele.riccobenemonicao75L1700smax_6_66carra.mariowinmattmariaiacondinomm_99
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

LA DIFFERENZA TRA IL DIRE E IL FARE...

 

NO SUV NO PARTY

 


Sono contro qualsiasi
forma di censura, o la
cancellazione delle
idee che non siano
menzognere o lesive
della libertÓ di una
persona o individuo
in quanto tale.
Le persone sono fatte
per confrontarsi ed
esporre le proprie idee.
Se si seleziona l'informazione
a proprio piacimento, senza
motivazioni valideá
si commette un crimine
e si dimostra la propria
stupiditÓ:
capito CORSARO NERO?

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

GREENPEACE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

LISTA NERA

Le dieci cose pi¨ inutili.

1.I SUV

2.Le raccomandazioni
clientelari

3.Berlusconi e
Veltroni

4.La "crescita"
decantata
dalle Banche

5.La guerra

6.Le banche

7.I fascisti

8.La carne di
balena

9.Bruciare i rifiuti
(diossina!)

10.La demagogia

á
 

L'ISOLA CHE NON C'╚