Community
 
comeweb
   
 
Creato da comeweb il 23/02/2005
RICERCHE ED ESPERIENZE NELLA DIDATTICA
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

antonella1411giga72ocarrellfrancy.stabileangelproffben.sidotililiana.festastefroccoangela858ha3idiigorbravinkatiafalkalfmansergix59lauradalessandro9
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Il blog in Spagna? Lo st...I blog "giovani" in Ital... »

Il web dei ragazzi secondo AIE

Post n°79 pubblicato il 27 Marzo 2006 da comeweb
 

Interessanti i dati che emergono dal rapporto AIE, Associazione Italiana Editori, sul rapporto fra i giovani e i media, in particolare su internet. Se gli adulti usano ancora internet quale fonte di documentazione e di risorse, per gli adolescenti, invece è più presente l’aspetto comunicativo e di condivisione.

Lo dice Digital generation, i ragazzi dai 14 ai 24 anni, il rapporto guidato da Renato Mannheimer per l'AIE. La ricerca – condotta a livello nazionale su un campione di mille ragazzi – ha indagato gli usi tecnologici di giovani e giovanissimi: i possibili utenti dei nuovi prodotti che gli editori devono ben aver presenti per pianificare le proprie strategie.

Gli adolescenti sono internauti (per il 91%), più della metà (il 53%) ha un iPod o comunque un lettore mp3, uno su quattro partecipa almeno settimanalmente a chat e forum, tanto da preferire (se non sostituire) la conversazione via Internet alla classica telefonata pomeridiana all’amico, e il 9% ha un blog personale in cui inserisce i suoi pensieri.

Il 42% degli internauti ha infatti utilizzato internet almeno una volta per partecipare a chat, blog, forum o per inserire scritti personali, pensieri, poesie nel proprio blog personale.
Il 42% dei giovani navigatori ha dichiarato di aver scaricato, senza pagarlo, nell’ultimo anno, almeno un file da Internet con i programmi di condivisione.

L’utente tipo di quello che i tecnici chiamano sempre più spesso “internet 2” ha un titolo di studio di media inferiore (per il 46%); abita in una grande città (per il 50%); usa internet tutti i giorni (60%) e vi accede prevalentemente da casa (per il 55%).

Commenti al Post:
Tere75
Tere75 il 02/04/06 alle 20:03 via WEB
Io sono da sempre pro-tecnologie nell'ambito scolastico, ma purtroppo i ragazzi si stanno facendo prendere la mano da passatempi che non aiutano per niente l'apprendimento, con o senza tecnologie didattiche: web, forum, chat, e-mail ecc...abbassano moltissimo il livello di attenzione e creano dipendenza. Vedo che solo il 9% ha un blog e la cosa non è casuale: il blog richiede mediamente più riflessione e impegno di una chat. E molti cominciano l'esperimento senza avere la costanza di continuarlo.Ciao, http://ascuoladibugie.blogosfere.it
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.