Creato da associazione.ignis il 24/09/2006
storia e attualità

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

uqamidviivaconcetta.malacarianapoleone.tg.canzanodoppiaEsteve1927s.a_1ciao.2001delbonodavidestefanolancianesenumistrosisycostanzoalek.azraelyekibud1968
 

Ultimi commenti

Progetto "CENTRUM HERMETICUM KREMMERZIANUM...
Inviato da: Mamo_Rosar_Amru
il 24/04/2012 alle 16:44
 
UN SALUTO A PRESTO, GENNARO
Inviato da: fronteverde
il 14/02/2011 alle 21:25
 
Grazie per avermi segnalato questo post molto...
Inviato da: fronteverde
il 08/01/2011 alle 00:12
 
un saluto!! a presto gennaro
Inviato da: fronteverde
il 21/09/2010 alle 22:12
 
ATTENZIONE A NON FARE ERRORI DI PROSPETTIVA. NOI SAPPIAMO...
Inviato da: georgius1
il 27/06/2010 alle 22:01
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Quando il pianeta sarà i...Le basi spirituali dell’... »

XX SETTEMBRE

Post n°28 pubblicato il 17 Settembre 2010 da associazione.ignis

            Sembra un’ironia della storia e del destino: nell’attuale vuoto di idee a difendere l’unità d’Italia , i simboli e i valori nazionali sarebbero rimasti i preti, ossia gli antichi e mai rassegnati nemici dell’unità nazionale.

            E’ di oggi la notizia che il papa tedesco ha indossato il cappello dei bersaglieri e che il cardinale Bertone si è recato a Porta Pia per recitare una preghiera in onore dei caduti dell’una e dell’altra parte.

            E’ inutile dire che politici e preti, in questo inusitato abbraccio conciliatorio si sentiranno felici e soddisfatti, e non poteva essere diversamente dal momento che né gli uni né gli altri rappresentano l’Italia di Porta Pia che si celebrava il XX settembre.

            Nella tragica farsa di questi giorni ciascun attore ha indossato una maschera: quella esibita dai preti è la tradizionale faccia di bronzo che ricopre la millenaria loro tendenza al trasformismo, quella dei politici è solo la maschera della vergogna, la vergogna di una classe di uomini che in luogo di rappresentare un popolo ed una nazione è al servizio di potenze e di sette straniere, religiose e pseudoesoteriche, non tanto camuffate.

            Stando così le cose, vediamo oggi sfilare in ricordo dell’unità d’Italia  quelli che in tutte le epoche e in tutte le stagioni l’hanno vilipesa, venduta, tradita.  E se si limitano solo a parlare e gesticolare e non fanno di più e di peggio è solo perché non si sono ancora presentate le occasioni.

            Quest’Italia, unita sotto l’usbergo di una classe politica  rigidamente sottomessa in primo luogo allo Stato della Città del Vaticano ed in secondo luogo ad altre potenze non meno determinate ed esigenti, è quella che fa comodo al papa tedesco e alle gerarchie che gli ruotano attorno.

            Senonché, da questa patetica sfilata, registriamo la significativa assenza dei rappresentanti veri degli Eroi del Risorgimento e dell’Unità nazionale: assenti non perché hanno rifiutato l’invito, ma perché da tempo si sono ritirati in un dignitoso silenzio e riserbo per non vedere infangati i loro nomi e le insegne gloriose di Porta Pia da queste tragiche marionette dell’anti-Italia e perché non possono condividere una preghiera cristiana che suona oltraggio per i morti e furia nei vivi.

            Sappiano, i presunti neo paladini dell’Unità d’Italia, che all'ombra dei vivi i morti tacciono perché non sanno che farsene di questa pace levantina e perché sanno che ci sarà pace romana solo quando il delitto consumato dai nemici della civiltà latina, che non è andato prescritto, sarà prima o poi espiato secondo i canoni della lex e della justitia del popolo romano.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/Culturanazionale/trackback.php?msg=9276852

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
fronteverde
fronteverde il 21/09/10 alle 22:12 via WEB
un saluto!! a presto gennaro
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.