Creato da sinemoiaquai il 04/03/2006

Ma'pe iabbu

escape from me

 

Manu

Post n°537 pubblicato il 06 Dicembre 2011 da sinemoiaquai

Ricordo di una vecchia amica, un vido vecchio di Zucchero, inconscibile e loretta goggi; lo dedico ad un'amica nuova, con tutto il mio affetto

 
 
 

AUGURI!!

Post n°536 pubblicato il 23 Aprile 2011 da sinemoiaquai

A TUTTI MA SOPRATATUTTO

PER YUSUF

Pochi minuti fa ci ha chiamato Yusuf Aminu Baba.
E' un ragazzo nigeriano di 30 anni. Migrante. 
E' il protagonista di A SUD di LAMPEDUSA, il documentario che abbiamo girato insieme 5 anni fa nel deserto del Niger.
Da allora ogni tanto ci chiama, per salutarci.
Questa volta la telefonata non era uguale alle altre.
Ci ha detto: "Sono a Zuwarah, sulla costa libica, tra poche ore partirò per Lampedusa. Pregate per me. Ho bisogno delle vostre preghiere e dell'aiuto di Dio".

Gli abbiamo detto: "Non partire, è pericoloso". Lui ci ha detto: "Stare qui è più pericoloso".
Yusuf partirà. Forse è già partito mentre leggete queste righe. Chissà se mai arriverà o se finirà come molti altri inghiottito dal Mediterraneo. 
E dall'indifferenza. 
Non c'è più spazio per strategie diversive. Dobbiamo essere chiari e definitivi: la vita umana ha per noi europei ancora un valore indipendentemente dall'origine etnica? 
Dobbiamo solo rispondere a questa domanda. Se la risposta è sì, c'è un'unica cosa da fare: avviare immediatamente tutte le procedure per organizzare corridoi umanitari che aiutino i profughi a fuggire dalla guerra in Libia anche via mare.
Se invece non lo facciamo e lasciamo che il loro destino sia la Libia o il rischio mortale del barcone, allora abbiamo risposto no a questa domanda.
La tv libica ha informato gli stranieri africani presenti nel territorio nazionale che possono lasciare la Libia come e quando vogliono. Tutti coloro che vogliono fuggire lo possono fare. Come lo fanno?
O via terra verso Tunisia ed Egitto.
O via mare verso l'Italia.
Partono.
Partono comunque.
Partono perché il regime che è stato nostro grande amico fino a due mesi fa e che oggi in modo confuso bombardiamo, dopo averli sfruttati, detenuti, isolati, deportati, ora li fa partire.
Cosa dobbiamo fare?
Fregarcene e farli morire, facendo finta che la nostra strategia politica degli ultimi anni sia stata un grande successo disturbato da un incidente di percorso non previsto? E’ un’opzione, ma allora dobbiamo dirlo chiaramente: la storia della nostra civiltà è cambiata, la vita umana non ha valore in sé. Oppure, se ancora crediamo al valore della vita umana, tentiamo di attivare quella che dalla seconda guerra mondiale a oggi è la naturale conseguenza di un conflitto: aiutare i civili a fuggire, dare un rifugio ai civili, indipendentemente dalla loro razza, dalla loro religione e dalla loro cultura. Azione umanitaria, così si chiama: umanitaria (chiediamo scusa, ma è diventato necessario spiegarlo).

Si dirà: "Eh, ma come si fa? Gheddafi non ci lascia farlo". E' una scusa inaccettabile. Tutti gli sforzi diplomatici, attraverso le istituzioni internazionali, vanno attivati. E va fatto pubblicamente: i cittadini europei, italiani in testa, devono sapere che i governi stanno cercando di salvare quelle vite umane. E' una questione culturale e civile imprescindibile per il futuro della nostra dignità. Se ci saranno motivi concreti d’impedimento, se ne discuterà. Ma intanto se vogliamo rispondere sì a quella domanda questo è ciò che bisogna tentare di fare subito: traghetti umanitari dalla Libia per aiutare i profughi a fuggire.

Che ne pensa il PD, il più grande partito di opposizione progressista in Italia? Ha il coraggio a pochi giorni dalle elezioni amministrative di rispondere sì a questa domanda?
Se lo ha, si faccia portavoce di questa richiesta umanitaria fondamentale. Se pensa di avere dei rischi elettorali in un Paese ormai scavato dall'intolleranza seminata ovunque dalla piccolezza leghista, lo faccia anche solo con uno slogan umanamente minimo, ma almeno evidente: "Partono comunque, salviamoli".
E' l'ultimo stadio. Proviamo a non rinunciarci.


Mentre leggete queste righe Yusuf potrebbe essere già partito. Arriverà a Lampedusa o finirà in fondo al mare? Provate solo un secondo a porvi questa domanda e vedrete che dietro ce n’è un’altra, che investe nel profondo la nostra cultura e interroga il futuro che vorremmo consegnare ai nostri figli: ha ancora un valore la vita umana?

Stefano Liberti e Andrea Segre

http://andreasegre.blogspot.com

 
 
 

La Dannata

Post n°535 pubblicato il 06 Febbraio 2011 da sinemoiaquai

santa carteina storyLo sperone roccioso a strapiombo sul mare sul quale sorge la Torre dell’Alto, si chiama però Dirupo della Dannata. Vi spiego il perchè. Nella Masseria dell’Alto, proprio a due passi dalla torre, viveva una ragazza di nome Marta, che era una ragazza ricca e che suonava il pianoforte. Marta amava Giorgio, un ragazzo povero e contadino. Il padre di lei non poteva accettare un simile amore e la rinchiuse in una stanza, per punirla. Chiusa nella sua stanza, Marta fuggì di notte attraverso la finestra con una corda di lenzuola come fune. Arrivò presso la casa fatta di pietre a secco di Giorgio, ma lui non c’era. Allora, presa dalla disperazione, Marta si avviò verso la Torre dell’Alto e da lì si getto volando per circa 50 metri e morendo d’amore. A seguito di questo evento, la madre impazzì per il dolore, mentre il padre si impiccò. Da allora, quella rupe fu dannata, alcuni pescatori sentono ancora quell’urlo disperato di Marta di notte. Ecco a voi il …dirupo della Dannata. Tuttavia, un’altra versione parla del fatto che da lì si gettò sì una ragazza, ma era una ragazza del popolo che voleva sfuggire allo jus primae noctis.

 
 
 

feste e sagre salentine

Post n°534 pubblicato il 26 Giugno 2010 da sinemoiaquai

Tanto vasto il territorio salentino che solo ieri andando a Fasano ho scoperto che esiste la scamisata, non l'avevo mai saputo prima.

Scamiciata

Cercherò l'anno proissimo di vederla, se posso.

Celebra di quando questo popolo cacciò i Turchi dal paese ed è commemorata come rito religioso e con la consegna di chiavi simbolica del paese con costumi d'epoca!

 E a Carovgno sotto la Pasqua la nzegna.

carovignoL'insegna a commemorare il ritrovamento di un'edicola sacra della madonna da parte di un pastore che per segnalarne il ritovamento agitava fazzoletti all'aria e oggi ci fanno anche i torneri gli sbandieratori!!:)

Molto istruttivo e poi che spettacolo vederli!

 

Io mi ero interessata dei perdoni o processione dei Misteri di Taranto, qui. Sentendono parlare da Winsperare in televisione, Storia, folklore e religione e tutti blocati a vedere lo spettacolo,

Buone vacanze e arrivederci all'anno proissomo allora per parlarne a esperienza diretta fatta, e si accettano pure foto e testimonianze!

 
 
 

Non perdere la speranza

Post n°533 pubblicato il 17 Giugno 2009 da sinemoiaquai

 
 
 
Successivi »
 

FIORE

E qui, se mai verrai, l’estate
quietamente si sfanno gli obelischi
e cattedrali come sortilegi
consumano in esilii avventurosi.
Prossimi alle scogliere noi
parleremo del Sud, dell’Europa,
dell’uggia e del campo di tabacco
che avanza in bilico tra noi e il mondo.

il Salento in poesia. Ieri e oggi.

(in foto, il menhir di Carpignano)

 

AREA PERSONALE

 



 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

ANOTHER BRICK IN THE WALL

•••••••••••••••▼The Wall▼•••••••••••••• ┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬ ┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴ ┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬ ┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴┬┴© 
 

FACEBOOK

 
 

IL MIO PROFILO SU TECHNORATI

MIO PAESE, COSÌ SGRADITO DA DOVERTI AMARE.BODINI


 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

MA Cè ANCORA..SE GUARDI BENE...
Inviato da: ladymiss00
il 28/11/2013 alle 21:18
 
C'era una volta tanto tempo fa...
Inviato da: lucabono75
il 12/09/2013 alle 14:56
 
già è proprio così :( ciao Giu
Inviato da: sinemoiaquai
il 29/04/2011 alle 14:39
 
Ma tu credi ancora nella bontà degli uomini? Io sta fede la...
Inviato da: trampolinotonante
il 24/04/2011 alle 06:26
 
grazie degli auguri che ricambio con affetto. Goditi il...
Inviato da: trampolinotonante
il 24/04/2011 alle 06:25
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

EwideSsantiago.gamboatuttiscrittorioreipbg72PerturbabiIealessandroripamonti1mariomancino.malogicor_bissantifatfaleepsicologiaforenseOrangeBrasierc_o_2013max_6_66corto.maltese44wolf22462
 
Citazioni nei Blog Amici: 66
 

SOTTO SCORTA

MA I SOGNI SONO VIRTUALI?

Perché
non ricordo

mai i miei sogni?