Creato da zarate1 il 13/12/2008
BLOG INCUBO DEI GIALLOROSSI.
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Area personale

 

    San Pupone

il panchinaro dice basta

la riomma non ha confini

 

con loro nessuna paura

 

 

 

contatore

 

 

INVASIONE MARASSI
SAMP-LAZIO

STROZZALO ALEN..

 

F.T.

Gli hai fatto male Paole'! parte1

Gli hai rifatto male Paole'!
parte 2

il pazzo

 

    O CORNUTAZZ

 

ER GOO DE TURONE ERA
REGOLARE

ispettore sabatini..
il caso titti è tuo



 La divinita' totti

IL LORO SIMBOLO:IL BRUCO

 

preso dal sito ufficiale
uefa.com. zeru tituli

 

totti la statua 

 

sò regazzi...

 
    ble ble ble

       



RISPETTA LA NATURA

 

il bruco abbandonato

record

 

fratello napoletano

innamorati

 

 

 

per la serie mille figuraccie..!

 

Ultimi commenti

 

 

nessuna pietÓ !!!!!!!

Post n°1982 pubblicato il 30 Ottobre 2014 da licomode

VINCENZO: MORIRE NON VUOL DIRE ESSERE DIMENTICATI...

Mi chiamo Vincenzo Paparelli, e sono morto il 28 ottobre del 1979. Forse qualcuno si ricorda ancora di me. 
Ero un uomo di trentatré anni che un giorno fu ucciso allo stadio Olimpico da un razzo a paracadute di tipo nautico sparato da un tifoso del commando ultrà della Roma. Quando sono stato colpito stavo mangiando un panino con la frittata. 

Mia moglie Wanda cercò di estrarmi quel tubo di ferro dall'occhio sinistro, ma siccome il razzo bruciava ancora, finì per ustionarsi una mano. Il medico che mi ha prestato i primi soccorsi, dichiarò che nemmeno in guerra aveva visto una lesione così grave. Il giorno dopo tutti i giornali mostrarono una fotografia scattata qualche mese prima, che mi ritraeva in un ristorante insieme a mia moglie. Soltanto il quotidiano Il Tempo pubblicò l'immagine di me, riverso per terra, con la faccia insanguinata e l'orbita dell' occhio sinistro vuota.

Sui muri della città ancora oggi campeggiano scritte che dicono «10, 100, 1000 Paparelli» o ancora, «Paparelli ti sei perso i tempi belli». In questi ultimi anni i giornali hanno parlato di me, soltanto all'indomani di un nuovo delitto avvenuto allo stadio. Come quello del tifoso Azzurro Ciro Esposito, ucciso per mando di uno dei capi storici della Curva Sud "GASTONE"

Il mio assassino si chiamava Giovanni Fiorillo, aveva diciotto anni ed era un pittore edile disoccupato. Subito dopo l'omicidio ha fatto sparire le sue tracce e si è dato alla latitanza. Dopo quattordici mesi di clandestinità, si è costituito. Nel 1987 è stato condannato in Cassazione per omicidio preterintenzionale: sei anni e dieci mesi a lui che aveva lanciato il razzo, quattro anni e sei mesi agli altri due complici che lo avevano aiutato a introdurre nello stadio l'ordigno e a utilizzarlo... sentenze mai scontate!

Per Vincenzo, per una generazione cresciuta nel suo ricordo, per la sua famiglia, per suo figlio. 28.10.1979- 28.10.2014 Vincenzo è Vivo!

 

 
 
 

stavo in pensiero per voi ........ dopo le ultime partite ......

Post n°1981 pubblicato il 30 Ottobre 2014 da licomode

FINALMENTE RISORTI !!!!! DAJE ROMA DAJE !!!!!

 
 
 

RISPETTO PER IL CAMERATA QUI PRESENTE IO SONO TALE E QUALE !!!!! SSL 1900!!!!!

Post n°1979 pubblicato il 30 Ottobre 2014 da licomode

NON VOGLIO LA TUA AMICIZIA SU libero e su  FB PERCHE' SEI TROPPO FASCISTA......
CREDETEMI QUESTO E' NIENTE !!!!!!!

 
 
 
 
 

nessuna pietÓ !!!!!!!

Post n°1977 pubblicato il 30 Ottobre 2014 da licomode

 
 
 

SOLO DISPREZZO PER CHI INSULTA I MORTI. INFAMI.

Post n°1976 pubblicato il 29 Ottobre 2014 da SSL_26_maggio_2013


Purtroppo è proprio vero: la mamma dei cretini è sempre incinta. E ieri ha partorito un altro figlio cerebroleso. Un “tifoso” romanista che si è permesso, ancora una volta, di infangare la memoria di Vincenzo Paparelli (ieri era l’anniversario della sua morte), ucciso da un razzo sparato dalla curva giallorossa nel derby del 28 ottobre 1979

Una scritta vile, vigliacca, infame è apparsa stamattina sul muro del cimitero del Verano. Un gesto ignobile, che dimostra la bassezza di alcune persone che, dopo anni di schifose ingiurie e finti pentimenti, ancora trovano il coraggio di schernire una famiglia che ha già sofferto abbastanza. E che invece di preoccuparsi e guardare in casa loro, soprattutto dopo l’omicidio Ciro Esposito, continuano a distinguersi per la loro stupidità. “2014 nulla è cambiato, ancora godo per il razzo sparato. 10-100-1000 Paparelli”. Un’offesa che si commenta da sola. Non è la prima volta che “tifosi” giallorossi ironizzano su questa tragedia. Ancora oggi vengono cantati i cori che insultano la memoria di Paparelli e nella mente di tutti è stampato quello striscione deplorevole, esposto una decina di anni fa. “Paparelli te stai a perde i tempi belli”.

Stili di comportamento e di vivere diversi quelli delle due opposte tifoserie. I laziali hanno sempre manifestato solidarietà nei confronti dei morti giallorossi, come De Falchi, Di Bartolomei e, infine, per Stefano e Cristian, il papà e il figlioletto rimasti vittime di un incidente stradale dopo la partita con il Bayern Monaco. I romanisti, invece, hanno spesso scherzato sulle tragedie che hanno riguardato la squadra biancoceleste.

Adesso però, finalmente, la musica sembrava cambiata con le scuse e i comunicati della Curva Sud che hanno condannato il passato ed hanno promesso che nessuno avrebbe più infangato Paparelli. I gruppi organizzati del tifo, infatti, hanno immediatamente declinato ogni tipo di responsabilità sulla scritta apparsa questa mattina al Verano. Anzi, alcuni ragazzi della Roma si stanno recando proprio adesso al cimitero per cancellare l’ignobile frase.

FONTE: L'ULTIMA RIBATTUTA

 

 
 
 

LA MAJA MARRONE

Post n°1975 pubblicato il 28 Ottobre 2014 da SSL_26_maggio_2013

Adesso me spiego cos'era l'odore

de pecore, abruzzo, concime e trattore

adesso so' certo che er gabedano

EMANA 'N FETOOOOOOORE!!!

 

 

MENESTRELLO SINDACO DE ROMA

 
 
 

Vincenzo Paparelli vive

Post n°1974 pubblicato il 28 Ottobre 2014 da SSL_26_maggio_2013

35 anni dopo è ancora vivo il ricordo.

A chi ti ha offeso con cori, striscioni e scritte tutta la nostra rabbia e il nostro disprezzo. Certe cose sono dure da dimenticare specie quando sono ancora attuali. Perchè chi lo ha fatto e chi lo fa ti ha ucciso due volte. Solo una parola: infami.

VINCENZO PAPARELLI VIVE

 
 
 

ONORE !!!!!

Post n°1973 pubblicato il 27 Ottobre 2014 da licomode

 
 
 

IL SALUTO ROMANO ........

Post n°1972 pubblicato il 27 Ottobre 2014 da licomode

MIGLIORA LA VITA ABUSANE !!!!!!!

 
 
 

DESISTI LAZIALE NON ENTRARE !!!!!!!!!!!!!!!

Post n°1971 pubblicato il 27 Ottobre 2014 da licomode

PREZZI RIBASSATI MA A NOI NON CE COMPRI !!!!!!

 
 
 

S.S. Lazio, Romana giovent¨

Post n°1970 pubblicato il 27 Ottobre 2014 da licomode


Figli di Roma nostra. Un libro di vita fatto di pagine di cui andiamo fieri e altre di cui avremmo fatto volentieri a meno, ma scritte tutte da noi. Nessuno c'ha mai detto cosa fare.
Figli di Roma nostra. Amiamo questa città così tanto che non ci facciamo scudo di Lei ma, al contrario, la rispettiamo e la difendiamo.
Figli di Roma nostra. Ridiamo del destino perché al lamento preferiamo la sfida. 
Figli di Roma nostra. Polemici, critici e mai contenti, ma con un cuore immenso che sa perdonare, come solo i forti possono fare.
Figli di Roma nostra. Le stesse facce negli stessi posti e quando serve non manca mai nessuno.
Figli di Roma nostra. Quando tutti pensavano che l’inferno ci avesse inghiottito siamo usciti dal buio ridendo.
Figli di Roma nostra. Figli di una storia benedetta e maledetta che non ci ha mai fatto sconti, ma a noi piace così.
Figli di Roma nostra. Un raggio di luce che splende da quasi 115 anni e non si è mai interrotto.
Figli di Roma nostra. Fianco a fianco in Curva e in Tribuna. Lo sguardo sereno che guarda avanti e il sorriso di chi ha visto tutto e non teme nulla.
Avanti Lazio. Avanti Laziali.DIRITTIE PAROLE RISERVATI .

 
 
 

MCM

Post n°1969 pubblicato il 27 Ottobre 2014 da licomode

RAGAZZI VISTO CHE QUESTE SONE LE ULTIME ORE 

PER ME PER IL BLOG E PER TUTTI QUELLI CHE LO CIRCONDANO VI SALUTO COSI'

--------------------

MA LE ULTIME ORE SONO SEMPRE LE MEJO !!!!!!!

 
 
 

ultras lazio !!!!!

Post n°1968 pubblicato il 27 Ottobre 2014 da licomode

 
 
 

ssl 1900 " QUESTIONE DI STILE"

Post n°1967 pubblicato il 27 Ottobre 2014 da licomode

 
 
 

STRISCIONE PER STEFANO E CRISTIAN E MAGLIA CON DEDICA DI KLOSE

Post n°1966 pubblicato il 26 Ottobre 2014 da SSL_26_maggio_2013

E' stato esposto ed è restato visibile per tutta la partita, in Curva Nord, lo striscione per i due angeli giallorossi che hanno perso la vita martedi dopo un incidente stradale di ritorno dalla partita della loro squadra.

Gran gesto di Miro Klose al termine di Lazio-Torino. L'attaccante tedesco, intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport' come migliore in campo, ha indossato la maglia vestita ieri dai giocatori della Roma dedicata a Stefano e Cristian De Amicis, padre e figlio tifosi giallorossi deceduti martedì per un incidente stradale al termine della sfida di Champions League contro il Bayern Monaco. La maglia gli è stata data proprio dai tifosi laziali in Curva Nord. Un gesto che è valso a Klose il plauso di tutti i tifosi, romanisti e non, sui social network.


FIERO DI AVERE UN CAMPIONE COSì E UNA CURVA COSì, SIA DENTRO CHE FUORI DAL CAMPO. GRAZIE MIROSLAV E GRAZIE CURVA NORD.


 

 
 
 

LAZIO-torino poker di vittorie

Post n°1965 pubblicato il 26 Ottobre 2014 da SSL_26_maggio_2013

IL VICECAMPIONE E IL CAMPIONE MATANO IL TORO

 

BENTORNATO AL GOL MIRO

che spettacolo i 40.000 di oggi? I LAZIALI SONO QUA!

 
 
 

QUANTI LIKE PER QUESTO TATUAGGIO !!!!!!!!!!

Post n°1964 pubblicato il 26 Ottobre 2014 da licomode

 
 
 

ssl 1900 " QUESTIONE DI STILE"

Post n°1963 pubblicato il 26 Ottobre 2014 da licomode

FINCHE' MORTE NON CI SEPARI !!!!!!!

SCHIERATI SEMPRE IN PRIMA FILA !!!!!!

AVANTI LAZIO AVANTI ...........

 
 
 

Predator !!!!!!

Post n°1962 pubblicato il 26 Ottobre 2014 da licomode

 
 
 
Successivi »