Community
 
DeportivoAp...
   
 

Deportivo Apollo

Siamo intramontabili

 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

 

« FELIPE MELO??!!Processo Breve »

Il Mondo in Movimento dal blog di Grillo

Post n°636 pubblicato il 16 Luglio 2010 da DeportivoApollo

La Terra vista dallo spazio, da un comodo cratere lunare, da una luna di Giove, nel suo divenire in questi ultimi cento anni, un fotogramma dopo l'altro, apparirebbe come un insieme di invasati in accelerazione. Un nido di formiche impazzite in corsa in ogni direzione dopo la distruzione del formicaio. Un fatto incomprensibile per un gioviano, ma anche per una qualunque persona dotata di buon senso.
Se un tempo le domande sul nostro destino erano: "Da dove veniamo? Che siamo? Dove andiamo?" (*), ora , nel tempo del Trasporto Obbligatorio di merci e esseri umani, la domanda è diventata unica: "Perché ci muoviamo?". Il tempo e il denaro impiegato per gli spostamenti sono gli investimenti principali, ma anche i più rischiosi, delle nostre vite. Guidare l'auto è come partire per la guerra con la moglie che agita il fazzoletto sulla porta di casa. Un milione di morti ogni anno nel mondo. 120.000 in Europa. Siamo come un aereo in rotta per casa di Dio con il pilota automatico manovrato da petrolieri, fabbricanti di auto e banchieri. Non si vive più per lavorare, ma per trasportare. Il WTO ha creato un meccanismo infernale con merci che volano, navigano, viaggiano come ossesse intorno al pianeta. Il pomodoro cinese, il cesto messicano, il maiale belga, il gamberetto scozzese saranno i nuovi astronauti quando in futuro useranno immensi aerei cargo nella stratosfera per il loro trasporto.
Ci deve essere un motivo profondo, superiore a quello economico, per questa biblica autodistruzione in movimento, una fornace, un moloch moderno a cui sacrifichiamo la Terra e il nostro tempo. Un problema più da Sigmund Freud che da Adam Smith. Investiamo in strade e non in connettività. Le organizzazioni industriali hanno la stessa struttura dell'Ottocento. Il telelavoro attraverso la Rete è possibile da tempo, ma si rimanda sempre a domani. Internet è lavoro a chilometri zero. Le aziende che decentrano dovrebbero essere incentivate. Il teletrasporto non è più fantascienza, si possono costruire oggetti a distanza, direttamente nel salotto di casa. Internet è il nuovo trasporto, delle idee e non delle merci. Esiste un'alternativa al movimento, si chiama pensiero.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/DeportivoApollo/trackback.php?msg=9062361

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
LoreMasi
LoreMasi il 16/07/10 alle 09:53 via WEB
Bello e del tutto condivisibile dal mio caotico osservatorio del traffico napoletano!!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: DeportivoApollo
Data di creazione: 04/12/2005
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vir1999pontrajazzverde_occhio_13quadrifoglionisidagdasperoni25SerriLucianavannitripstrangelovesmackLoreMasijhonny_flanaganDeportivoApolloandreab48unamamma1francoilpigrosimodonati
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

Grande Antonioooooo!
Inviato da: simodonati
il 06/03/2012 alle 23:05
 
perchè ho la maglia Viola!!!
Inviato da: bencio
il 05/03/2012 alle 14:45
 
il Bencio è il più forte dei 4 nella foto!!
Inviato da: LoreMasi
il 05/03/2012 alle 13:28
 
Hanno già rimosso il blog!!!!! Pazzesco...è questa...
Inviato da: stefbenci@libero.it
il 17/07/2011 alle 21:30
 
Bellissimo! Bravo Bencio!
Inviato da: SIM
il 13/02/2011 alle 18:05
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.