Creato da dolcelady_2013 il 02/09/2014
Emozioni

Abbracciami sono il tuo sogno,

sento leggeri passi nel vento,

come nuvole impazzano nel cielo.

Baci soffusi nel buio,

in penombra si vede la passione,

Cercami,

guardami,

sono oltre il tuo muro

lontano ma vicino,

ti sento,

ti muovi,

arrivo da te,

ora sono davanti

e ti sfioro..

 

 

FACEBOOK

 
 
 

Ultimi commenti

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

Qui c'è tutta la mia vita, profuma di carta, magia, sogni, amore.

Scrivo per me.

Scrivo perché un giorno possa ricordarmi sempre quello che ero, anche quando la memoria mi avrà abbandonato e le mani tremeranno, troverò sempre pace dolcezza e sorrisi in queste pagine.

E magari un giorno anche tu leggerai questo libro, e senza nemmeno rendertene conto sarai entrato nel mio mondo che riconoscerai come il tuo.

Arriverai alla penultima pagina con quella malinconia che ti avverte che qualcosa di bello sta per finire...sfoglierai di nuovo, ultima pagina...una semplice parola, forse la più importante di tutte...

 

 

 

 

Ultime visite al Blog

 
vololowantonio.capurso80Web_Londondolcelady_2013ba.vi60luky93000Novitiatu_Ludocercasi_sorrison.nicola1980frency_49_2016dimmi75margotfleurincomparabile6S3lettivoxx
 

Chi può scrivere sul blog

 
Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 

 

 

❤❤❤❤❤❤

Post n°257 pubblicato il 20 Luglio 2017 da dolcelady_2013

Cerco scavando nell'anima,il sentirsi di quella voglia irrefrenabile, di viversi nell'amplesso di un respiro nell'essenza dell'essere.

Appartenersi nell'accavallo di un sfiorarsi, perdono sapori,combacia l'amore, si infuocano i nervi, e si raccoglie l'appartenersi di ogni singola emozione..

 

 

 
 
 

❤❤❤❤❤❤

Post n°256 pubblicato il 11 Luglio 2017 da dolcelady_2013
Foto di dolcelady_2013

C'E' UNA DOMANDA CHE DA GIORNI MI FRULLA IN TESTA...PERCHE' GLI UOMINI PARLANO SEMPRE DELLE EX? VOI MI SAPETE DARE UNA RISPOSTA? IO NON CAPISCO COSA CI TROVANO NEL PARLARE DELLE LORO EX A ME DA UN FASTIDIO TREMENDO...SIA CHE QUALCUNO PARLI DI ME COME SUA EX...SIA NEL SENTIRE RACCONTI DI ALTRE DONNE...

CARI UOMINI MA PERCHÈ LO FATE?

 

LA EX GRANDE AMORE

È un'arma così micidiale che non è nemmeno necessario utilizzarla in modo esplicito: come la bomba atomica, basta ipotizzarne l'uso. Viene evocata come uno spirito guida horror, per ricordarti che tu hai ancora molta strada da fare. E proprio come un fantasma, si aggira tra le rovine del suo cuore rivendicandone in eterno la proprietà. Con lei ha fatto tutto, è stato dappertutto, e se è finita è solo per qualche motivo sfortunato e indipendente alla loro volontà. A volte, con indulgenza, lui ti dirà: «Con te sono felice quasi come con lei».

LA EX CATTIVA

Il tuo ragazzo è uscito distrutto dalla storia con lei ma ha trovato te che sei buona e non lo farai soffrire, vero? Non ti arrabbierai, non lo tradirai, non limiterai la sua libertà, non gli farai scenate se esce con le altre e se, magari, del tutto incidentalmente, ci scappa qualcosa, vero? Perché altrimenti, ecco la sciabolata: «Sei proprio come lei, sai solo ferirmi».

LA EX INTELLIGENTE

Siamo nel campo delle armi psicologiche, quelle che hanno lo scopo
di farti sentire un po' scema. Con lei vedeva i capolavori del cinema, lei lo portava nelle città d'arte, lei gli citava delle frasi dei libri, una volta lo ha portato persino in un museo. Forse è stata anche così intelligente da mollarlo.

LA EX MAIALA

Evocata da lui, è capace di infliggere tagli solo
in apparenza superficiali. Perché: «Intendiamoci, con te il sesso è bellissimo, ma con lei, eh, be', insomma, cioè, wow, lei era davvero esagerata» (sorriso a fior di labbra, sguardo sognante). Il vero scopo è farti fare delle cose che eventualmente un giorno potranno permettergli di parlare di te alla sua prossima fidanzata come della «ex maiala con cui facevo cose di cui quasi mi vergogno a dirti».

LA EX STALKER

In questo caso, è un'arma involontaria, ma tant'è... La incontrate per caso quando uscite, conosce ogni vostra mossa. Vi segue sui social in silenzio oppure facendo parecchio rumore: mette like e cuoricini a quello che scrive e posta lui, deride e attacca quello che scrivi e posti tu, magari con un account creato per l'occasione. Quando cercherai di smascherarla, negherà tutto, ma puoi stare certa che dietro al nome Vendicatrice92 o PiùBastardaDiTe non c'è una che passa per caso. Il tuo ragazzo ti dirà che non può farci niente, ma sotto sotto si compiace che lei ti tenga sotto pressione e combatta per lui.

LA EX MISTERIOSA

È la classica arma segreta. Lui non ne parla mai, al massimo bofonchia qualche parola e poi cambia subito discorso. Viene da pensare che sia finita davvero male. Forse tragicamente.

LA EX CHE È RIMASTA AMICA

L'arma totale. Si sono lasciati in buoni rapporti e quando lui ha bisogno, lei c'è sempre. Ed è la prima a commentare con una battuta quello che lui scrive sui social, perché tra loro in fondo la complicità non è mai finita. Tu non puoi nemmeno infastidirti perché è contenta che lui ti abbia incontrata, anzi ti ha voluto conoscere e parla benissimo di te. Insiste a dire che è felice per entrambi. La sua frase preferita è: «State benissimo insieme». Gliel'ha anche detto di persona l'altra notte. Non sapevi che erano insieme? Ops

 
 
 

❤❤❤❤❤❤

Post n°255 pubblicato il 11 Luglio 2017 da dolcelady_2013

E QUESTA CANZONE MI RICORDERA' PER SEMPRE DI TE...IN OGNI FRASE CI LEGGO LA NOSTRA STORIA...IO CI HO CREDUTO DAVVERO...

 

Scriverti è facile, è veloce per uno come me 
Non temo mai le conseguenze, amo le partenze 
Ridere è difficile, è lento e fosti un imprevisto 
Un angelo in un angolo mi strappò un sorriso vero 

Starò ancora bene veramente, veloce o lento 
Appena smetterò di domandarmelo, suppongo 
Perderti fu facile, fu veloce 
Arreso al terrore 
Che dopo poche ore mi chiamavi amore 

L’estate è tornata e chiede di te 
Ritorna senza avvisare, non dirmelo 
Imparo lento e sbaglio veloce 
Quindi devo ripeterlo, ti amo amore mio 
E non pensare e niente, a te ci penso io 
Ci penso io 

Perdermi è facile, davvero veloce per chiunque mi stia accanto 
Apprezzo il tentativo e mentre parli sto già andando 
Stare insieme è assurdo, è... è lento 
È un dazio che l’amore concede al terrore di restare soli 

Cancellare ogni viaggio 
Pur di non vederti andare via per sempre 
È cosa facile, è cosa velocissima 
È cosa stupidissima 
È lento reprimere un progetto in prospettiva dell’aspettativa 
Di parlare solamente al plurale, è inutile 
Non lo vorrò mai 

L’estate è tornata e chiede di te 
Ritorna senza avvisare, non dirmelo 
Imparo lento e sbaglio veloce 
Quindi devo ripeterlo, ti amo amore mio 
E non pensare a niente 

Amore io ti amo da quando mi fu concesso il tempo 
Ma ritorna e decidi tu se veloce o lento 

Questa estate non vuole aspettare 
Ritorna da me, ritorna quando vuoi tu 
Amo lento e corro veloce 
Quindi ora mi fermo qui, ti amo amore mio 
E non pensare a niente, a te ci penso io 

 
 
 

❤❤❤❤❤❤

Post n°254 pubblicato il 11 Luglio 2017 da dolcelady_2013

Lui tornerà ad essere un estraneo

dopo che avete fuso le bostre vite in una sola

vi siete confidati i segreti più nascosti e

e avrete abbattuto il muro di qualunque pudore...

Sarete due estranei.

 

 

Passerà....

Passa sempre...

Ma nulla e nessuno è mai più come prima.

 
 
 

❤❤❤❤❤❤

Post n°253 pubblicato il 08 Luglio 2017 da dolcelady_2013

Accade sempre quando è troppo tardi…

Nella vita non c’è sempre un perché. Tante cose accadano un po’ per caso. All’improvviso. Inattese. Tante altre non accadono mai. Anzi. Più le si desidera, più si allontanano…

 

“E se lui torna dopo essere scomparso? Se ti chiama dopo tanti anni? Se ti dice che sei tu la donna della sua vita?”

 

Accade sempre quando è troppo tardi. Perché non è vero che il tempo non conta. Non è vero che niente cambia. Non è vero che l’amore dura per sempre.

 

Anche se i ricordi restano intatti. Anche se il passato non passa mai.

 

Il tempo cancella i contorni di quegli istanti che non finivano mai. Dopo qualche anno, le parole hanno un senso differente. Gli occhi guardano in modo diverso. Il cuore non esplode più… Che cos’era quel “non so che” che mi sembrava unico? Perché lui? Perché io?

 

Io che aspettavo quella carezza e quel gesto che non arrivavano mai. Io che idealizzavo quel sorriso. Io che lo trasformavo in colui che avrebbe un giorno riparato ogni frattura… Lui che capiva appena. Lui che non c’era. Lui che era “altro”…

 

Oggi sono io che gli parlo senza capire. Resta solo il ricordo di quei momenti. La gioia e la tristezza che condividevo, in fondo, solo con me stessa… Resta l’eternità di quella "storia" ormai finita…

 

Tempo e distanza cambiano tutto. Prima avrei fatto qualunque cosa per restargli accanto. Ora gli sorrido, mentre sto per chiudere la porta…

 

Ma forse la porta era già chiusa da tanto tempo. Avevo solo bisogno di capirlo…

 
 
 
Successivi »