Creato da campese.carla il 08/05/2011

ESSERE NON APPARIRE

Io tra luci ed ombre...

 

Passeggiata ad Amalfi Via Mare... (parte seconda)

 

 

È quasi impossibile resistere alla tentazione di un bagno in queste acque smeraldine …ma dobbiamo proseguire, l’incantevole spiaggetta de La Marinella ci aspetta, e con essa il Capo di Vettica…

 

Borgo Marinaro

A cavallo del promontorio troviamo l’ennesima torre di guardia, la cinquecentesca Torre di Vettica e, immersa in un rigoglioso parco, Villa Ponti. L’intero costone infatti per lungo tempo appartenne a Carlo Ponti, il famoso produttore cinematografico, e la torre annessa fu il suo regalo di fidanzamento per la bellissima consorte Sofia Loren…
Negli ambienti della magione fu ambientato il film “Whi?” di Roman Polansky, ma troppe sarebbero le pellicole ed i personaggi famosi da citare man mano che percorriamo questo pezzo di paradiso, soprattutto quando giungiamo, appena doppiato il Capo, alla piccola rada di Conca dei Marini…

Ci troviamo infatti in uno dei luoghi più esclusivi del circondario, e non sarebbe azzardato affermare, del mondo intero…

In alto poi, sopra la grande caverna ai cui piedi sorge l’albergo, sta il Convento di S. Rosa che si direbbe giusto ancorato alla roccia, e piuttosto sospeso nel vuoto…
Tenuto dalle monache di clausura del secondo ordine delle domenicane, nel corso dei secoli il Convento svolse un ruolo di primissimo piano nella vita sociale ed economica del paese, ma tuttavia l’impresa più famosa delle pie sorelle resta l’invenzione delle deliziose Sfogliatelle S. Rosa: le vie del Signore passano anche per la cucina!..

 

Sullo sfondo si evince La Torre Saracena! Unica in quanto tutte le altre sono Normanne!

Un Cristallino abbraccio, dal mio Paradiso.

Carla

 
 
 

Passeggiata via Mare ad Amafli (parte prima)

Quest'oggi, miei cari amici, vorrei condurvi  lungo un percorso in cui la natura ed il paesaggio tracciano scenari degni delle migliori opere d'arte, paradisi forieri di incanto e meraviglia; luoghi in cui ho vissuto la mia infanzia, ove albergano indelebili ricordi e che per il mio cuore sono e saranno sempre "casa". 
Si tratta della costiera amalfitana al cui ingresso ci accoglie piazza Flavia Gioia al centro della quale si erge la statua ottocentesca dedicata al leggendario inventore della bussola (XIV secolo) che valse alla repubblica marinara una sconfinata fama durante l' epoca medievale.
Da qui, raggiungiamo agevolmente il molo Pennello da cui, via mare, origina il "Percorso Blu" che si caratterizza per una peculiare ed affascinante serie di tappe.
Spiaggia di Duoglio.
È una delle spiagge in ciottoli più incantevole della Costiera Amalfitana, raggiungibile via mare o percorrendo quattrocento scalini che conducono ad acque limpide e terse su cui il sole tramonta piuttosto presto offrendo uno spettacolo di rara bellezza.


Spiaggia di Santa Croce
Tale spiaggia, inaccesibile via terra, deve il suo nome alla Cappella di Santa Croce, i cui resti sono ancora oggi visibili all' interno della "grotta" posta sul lato occidentale di questa gola dalle acque cristalline.
Lungo il versante occidentale essa si caratterizza per la presenza di un incantevole arco naturale che, nel 1960, fu immortalata come scenario per la pubblicità di una celebre marca di cioccolatini alla quale deve il nome di "Arco Degli Innamorati"e la tradizione che prevede un bacio come inscindibile legame per tutte le coppie che vi passano sotto.

Ed è qui che, per ora, il viaggio si interrompe temporaneamente per lasciare il posto ai sorrisi di un tempo lontano che riaffiorano nell' evocazione dei ricordi di una bambina che proprio in queste acque smeraldine ha imparato a nuotare tuffandosi, temeraria ed avventata, sotto il vigile e comprensivo sguardo di un padre preoccupato ed innamorato della sua principessa.

 
 
 

Amalfi...cuore mio !

Post n°141 pubblicato il 16 Gennaio 2017 da campese.carla

 



 La Costa Amalfitana

    'A perla cchiù bella ca all'Italia ce stà,
    è'a costa Amalfitana,
    tutto o munno ca ven e ca và.
    Nu profumo de zagare n'fiore,


    e nell'aria se sent l'ammore
    e tutta la gente alleramente,
    ca stà intu a stu Paravis.

    E lu mare ca iesce e po trase
    da rint a sti rocce,
    ca è blu comm a l'uocchi e na bella creatura,


    e abballan l'onn, ao vient, se chiaman e fronn,
    se sent l'addore int all'aria e cedri e purtuali.

O sole ca sparge brillanti n'goppa all'acqua d'o mare,
    le barche cu e rezze, addò pesce esce e recresce
    e o nu cant antico e nu vecchio piscatore.

  Nu posto ca è chien e fiur e giardini,
    addò tutt se scorda,
    addò vita s'accorda cu musica e core
    è la costa cchiù bella, è comm a na rosa
    addò l'anema tutta s'apposa.

    (Anna De Santis)

 

 


In nome della nostra amicizia vi dono questi scatti
tratti dal mio album personale e dal cuore mio,
tutto l'amore per la terra di Amalfi
che mi ha dato in parte i natali
Carla

 

Un unico protratto Amore in odore di profumi che non puoi toccare.
Totale congiunzione tra musica purezza in un Mare Antico
come i forzieri del Sommo bene.

Solo tu Sai quanto Ti Amo. Tu che hai cullato da bimba il mio cuore.
Fondali puri. Tu indomabile, non lasci scampo. Sabbie mobili intorno.

Ma è un attimo e tu torni.
Tu hai con te le Perle mie più preziose di ogni gemma.
Tu sei la compagnia, l'armonia nella quale depongo
il mio corpo terreno e ancor più ti sento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 
 
 

Il primo giorno del'anno di Pablo Neruda

Post n°140 pubblicato il 31 Dicembre 2016 da campese.carla
 

 

Poesia di Capodanno
di Pablo Neruda


Il primo giorno dell'anno

Il primo giorno dell'anno
Lo distinguiamo dagli altri
come se fosse un cavallino
diverso da tutti i cavalli.
Gli adorniamo la fronte con un nastro,
gli posiamo sul collo sonagli colorati,
e a mezzanotte lo andiamo a ricevere
come se fosse un esploratore
che scende da una stella.
Come il pane, assomiglia al pane di ieri.
Come un anello a tutti gli anelli.
La terra accoglierà questo giorno
dorato, grigio, celeste,
lo dispiegherà in colline,
lo bagnerà con frecce di trasparente pioggia
e poi, lo avvolgerànell'ombra.

Eppure,
piccola porta della speranza,
nuovo giorno dell'anno,
sebbene tu sia uguale agli altri
come i pani a ogni altro pane,
ci prepariamo a viverti in altro modo,
ci prepariamo a mangiare, a fiorire, a sperare.

 


DAL MIO PROFONDO E CON TUTTO IL CUORE,
VI AUGURO UN ANNO COLMO DI GIOIA.
GIOIA CHE POSSA ALIMENTARE
LA SPERANZA MAI PERDUTA
DI UNA VITA MIGLIORE.
CON IL BENE DI SEMPRE,
BUON 2017 E MILLE ABBRACCI


CARLA 



 

 

"Chi è amato non conosce morte,

perchè l' amore è immortalità,

o meglio, è sostanza divina.

Chi ama non conosce morte,

perchè l' amore fa rinascere la vita nella divinità."

(Emily Dickinson)

 
 
 

...Buon Natale !

Post n°139 pubblicato il 20 Dicembre 2016 da campese.carla
 

 


....Felice Piccolo Natale dal mio cuore.
Ricordiamo i nostri "piccoli" Doni ,
quanto Amore vi era e ancora c'è..
basta rispolverare il nostro Animo.
Lui lo chiede dal Cielo e da qui.
" Fatto sta" che siamo ancora insieme
e per mano, uniti terremo
La Stella Divina ad Illuminare
sempre il nostro cammino
nella nostra Vita.



Mare nostro.
(poesia inedita di Erri de Luca)
 
Mare nostro che non sei nei cieli
e abbracci i confini dell'isola e del mondo,
sia benedetto il tuo sale,
sia benedetto il tuo fondale.
Accoglie le gremite imbarcazioni
senza una strada sopra le tue onde,
i pescatori usciti nella notte,
le loro reti tra le tue creature,
che tornano al mattino con la pesca
dei naufraghi salvati.
Mare nostro che non sei nei cieli,
all'alba sei colore del frumento,
al tramonto dell'uva di vendemmia,
ti abbiamo seminato di annegati
più di qualunque età delle tempeste.
Tu sei più giusto della terraferma,
pure quando sollevi onde a muraglia
poi le abbassi a tappeto.
Custodisci le vite, le vite cadute
come foglie sul viale,
fai da autunno per loro,
da carezza, da abbraccio e bacio in fronte
di madre e padre prima di partire.





Buon Natale a Tutti e che sia sempre colmo di un mio abbraccio
con infinito bene.Non dimentichiamo chi è tediato dalle ingiustizie,
indifferenze e che ha sempre bisogno di noi.
Dio fermi ogni tipo di guerra.
Dalla mia Napoli, auguri dal profondo del mio cuore,
Carla 

 

 
 
 
Successivi »
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: campese.carla
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 55
Prov: NA
 

 

Click per entrare...

 

Pensieri di un cuore....

La melodia con le note del cuore di chi,

come te, è sempre presente.

Grazie amica mia.

Ti voglio bene.

Carla.

 

Image and video hosting by TinyPic

La delicatezza e la dolcezza.

Grazie Anna


 

ULTIMI COMMENTI

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ATTENZIONE

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte reperite  da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.”


 
Citazioni nei Blog Amici: 50
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom