Community
 
Shamanic_Elf
   
 
Creato da Shamanic_Elf il 21/03/2008

La Cerca di Erebor

Ovvero .. La Ricerca del Senso Profondo della Vita ..

 

 

Imprese 

Post n°7 pubblicato il 07 Aprile 2008 da Shamanic_Elf
 
Foto di Shamanic_Elf


« .. e nelle favole c'erano sempre imprese da compiere in tre giorni, in mille e una notte, in cent'anni. Un lasso di tempo arbitrario entro il quale vincere una battaglia o riuscire a rubare un bacio. »

J.L. Carrell, W.

 
 
 

La Cerca al Contrario

Post n°6 pubblicato il 05 Aprile 2008 da Shamanic_Elf
 
Foto di Shamanic_Elf





«
 Tre Anelli ai Re degli Elfi sotto il cielo che risplende, 

Sette ai Principi dei Nani nelle lor rocche di pietra, 
Nove agli Uomini Mortali che la triste morte attende,
Uno per l'Oscuro Sire chiuso nella reggia tetra, 
Nella Terra di Mordor, dove l'Ombra nera scende. 
Un Anello per domarli, un Anello per trovarli, 
Un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli. 
Nella Terra di Mordor, dove l'Ombra cupa scende. »


JRR Tolkien, The Lord of the Rings

 
 
 

Uhl Belk 

Post n°5 pubblicato il 30 Marzo 2008 da Shamanic_Elf
 
Foto di Shamanic_Elf


« Tutte le fate traevano la magia dagli elementi della terra. La forza di mio padre derivava dai fiumi e dai laghi, dalle acque che nutrono la terra. Costruì i Giardini per dare la vita e trarne a sua volta. Suo fratello, sopravvissuto come lui, quello di cui lui non sapeva nulla, coglieva la magia dalle pietre della terra.
Mentre mio padre trovava forza nella fluidità e nel divenire, suo fratello trovava la sua nella stabilità e nell'immutabilità.
Il suo nome è Uhl Belk. E' il Re della Pietra. Nei tempi antichi non aveva nome; nessuno della stirpe di mio padre aveva nome, non serviva. Uhl Belk si fece chiamare così per paura.
Sentiva che avere un nome significava essere sicuro di sopravvivere. Pensava che avere un nome implicasse stabilità. La stabilità rappresentava tutto per lui. Intorno a lui il mondo cambiava, le cose antiche svanivano nel nulla, cedendo il posto alle nuove. Lui non poteva accettare di cambiare, era rigido come la pietra da cui traeva forza.
Per sopravvivere si fuse con ciò che gli aveva fornito la forza così a lungo, rintanandosi nella terra da cui dipendeva. Scelse il suo nome e si ammantò di pietra. Il suo mondo, come quello di mio padre, era ormai ridotto a quasi niente, un sottile filo di vita protetto dalla sua magia. Vi si attaccò disperatamente, mentre le guerre degli uomini infuriavano nel corso dei secoli e attese che si ristabilisse l'equilibrio.
Ma, a differenza di mio padre, Uhl Belk mise da parte la fiducia datagli dal Verbo. Lottando per la sopravvivenza perse di vista lo scopo per cui era stato creato, l'unica ragione di vita divenne per lui la sua esistenza, a qualsiasi costo.
Dimenticò il giuramento che aveva fatto di preservare e proteggere la terra; la promessa di prendersi cura della vita della terra perse ogni significato. Custodì e rafforzò la sua magia, convinto che quando fosse stata sufficientemente forte, l'avrebbe tenuto in vita contro tutto e tutti. »
 

Terry Brooks, Il Druido di Shannara
 

 
 
 

Uilleann Pipes 

Post n°4 pubblicato il 29 Marzo 2008 da Shamanic_Elf
 




Seamus Ennis, Uilleann Pipes
 
 

 
 
 

Il Calderone di Gundestrup 

Post n°3 pubblicato il 29 Marzo 2008 da Shamanic_Elf
 



Il Calderone di Gundestrup, manufatto celtico della fine del II secolo a.C. conservato presso il Museo Nazionale di Copenaghen (Danimarca)




Dettaglio del pannello con la raffigurazione del dio
Cernunnos
 

 
 
 
Successivi »
 
CURRENT MOON
 
website stats
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Shamanic_Elf
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 106
Prov: EE
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

TAIL NA BRIDE - ERYR NEMETON


« E io ho il vento nel cuore, e con la tempesta corro nei cieli carichi di pioggia; salgo e scendo, sfreccio rapido fra le fole che s’intrecciano in mille gorghi e spirali.

E io ho il sole nel cuore, e con raggi sinuosi mi lascio scivolare fino a terra; m’immergo nella calda luce e sprofondo nel culmine del volto sorridente dove la dolce carezza m’acquieta.

E io ho la pioggia nel cuore, e con gli scrosci divento acqua ridente; cado quand’essa cade e in rivoli m’addentro nei meandri oscuri, fra le pieghe di Madre Terra.

E io ho la terra nel cuore, profumata pelle di chicchi di roccia; sono pietra dura e sabbia fine, zolla fertile ed erba tenera e con risa di frane corro lungo le montagne.

E io sono aria nel cuore, e sono fuoco nel cuore; sono acqua, e sono terra nel cuore.

Ma Spirito Immortale è il mio Cuore
»
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

ULTIME VISITE AL BLOG

raw78dedowgreginelucchettodgl1DeneirmmikyyShamanic_Elfleto850teddyboys1artemisiacominaUsui_historynotteinoltrataBiancospino_1978neghengiovanni_ben
 

ULTIMI COMMENTI

un passaggio veloce per un buon solstizio!!!
Inviato da: swala_simba
il 21/06/2008 alle 16:16
 
Bacioneeeeeeeeeeeee
Inviato da: Shamanic_Elf
il 19/04/2008 alle 03:01
 
messaggio 65: un piccolo dono per te :)
Inviato da: swala_simba
il 07/04/2008 alle 15:45
 
lasciare fluire liberamente se stessi .. :DD
Inviato da: Shamanic_Elf
il 01/04/2008 alle 17:38
 
lasciar fluire l'onda e seguirla nel suo peregrinare...
Inviato da: swala_simba
il 31/03/2008 alle 14:56
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.