Creato da livingcircle il 27/06/2007

Thinking Pink...

Riflessioni e spunti per un mondo migliore....sorrisi e gioia di vivere.

 

 

Per un San Valentino Speciale

Post n°211 pubblicato il 10 Gennaio 2011 da livingcircle
 

San Valentino Romantico, EGITTO - offerta speciale!

nn.jpgTrascorri una vacanza romantica per festeggiare al caldo il tuo San Valentino. Stupisci il tuo partner con un viaggio indimenticabile nel Deserto del Sinai tra paesaggi da favola, relax e serate a lume di candela.

Percorsi mirati fuori dalla confusione del turismo di massa, pernottamento in una vera tenda beduina affacciata sul mare e serate attorno al fuoco per gustare l'ospitalità locale e i piatti tradizionali della cucina del deserto.

Con voi la discreta presenza di una guida beduina esperta che, insieme a me, farà del vostro viaggio un'esperienza indimenticabile. Non mancheranno i contatti con la comunità beduina e la possibilità di conoscere con gioia e divertimento una delle culture più antiche e affascinanti.

Date: dal 12 al 16 Febbraio 2011

Partenze: da Milano e Roma

Costo per persona: 970 euro + 15 euro di Donazione al Progetto Al Dalil.

Richiedi il programma e info dettagliate a: info@paolasole.com Skype: paolasole4

 

Viaggio realizzato in collaborazione con www.vacanzegiziane.com

 
 
 

Progetto Al Dalil collabora con Sharmegitto :)

Post n°210 pubblicato il 10 Agosto 2010 da livingcircle

Cari Amici,

oggi desidero segnalarvi questo post dedicato a come i Beduini vivono il Ramadan.

Lo ho scritto per Marco, un nuovo amico di Al Dalil e webmaster del più seguito sito su Sharm el Sheikh ed Egitto.

Marco con il suo blog sta facendo un ottimo lavoro raccogliendo informazioni davvero interessanti e ben selezionate, ci sembra inoltre una persona sinceramente rivolta al prossimo e positivamente costruttiva pertanto è stato un grande piacere per contribuire al suo lavoro.

Questo il link al suo blog e qui di seguito il post in versione integrale :)

Buona lettura.

Paola

COME VIVONO IL RAMADAN I VERI BEDUINI DEL SINAI?

VISTO CHE ANDIAMO IN VACANZA NELLA LORO TERRA, IMPARIAMO QUALCOSA DELLA LORO CULTURA

 

Per capire come vivono il Ramadan i beduini del Sinai, mi sono rivolto a Paola.

Vi ho già parlato di lei nei giorni scorsi a proposito delle discipline olistiche, il suo lavoro. Ma Paola è una persona assolutamente al di fuori dagli schemi. Si è trasferita a Sharm attratta dal deserto, dalla cultura delle popolazioni che vivono nel deserto del Sinai e col tempo ne ha ottenuto fiducia e reciproca simpatia.

Attraverso Paola si effettua un vero e proprio scambio culturale. Ogni tanto lei si stacca dalla realtà di Sharm per trascorre qualche giorno con i suoi amici beduini, condividendone tempi e ritmi, apprendendone la cultura e assimilandone le tradizioni.

Nessuno meglio di lei quindi potrebbe descriverci come vivono il Ramadan queste popolazioni che pur vivendo a pochi chilometri dai resort per turisti, sono ai più assolutamente sconosciuti. Vivono nella calma e nel silenzio la loro semplice esistenza, fieri delle loro tradizioni, lontani dal consumismo e ancora capaci di gioire delle piccole cose.

Siamo sicuri di essere più civili di loro?

Eccovi  quindi la testimonianza di Paola:

tappeto-preghiera.jpgIl vero significato della parola Ramadan spesso sfugge agli occidentali e agli appartenenti a religioni diverse da quella musulmana.
Ramadan è il decimo mese del calendario arabo ed è il mese dedicato alla Purificazione. Il mese in cui viene seguita una disciplina di preghiera e di vita più sentita, più spirituale e anche un pochino più ligia.

Secondo l’Isam i fedeli dovrebbero dedicarsi alla purificazione del corpo e dell’anima. Ed è per questo, che per un’intera fase lunare, dal sorgere del sole al tramonto, il musulmano si astiene dal bere, mangiare, fumare, fare pensieri e azioni impure. Un voto a Dio, un dono alla sua benevolenza e perdono.

Il mese del Ramadan rappresenta anche un’occasione per le famiglie di sanare piccoli e grandi dissapori, per gli amici ritrovarsi nel cuore e tendere una mano verso l’altro. La beneficenza è prevista dal Corano, che invita tutti ad aiutare i poveri e i bisognosi.

Naturalmente, con questi precetti di digiuno e astinenza dall’alba al tramonto, la vita slitta in quasi la sua totalità. Questo avviene in modo particolare presso le tribù Beduine che vivono ancora in stretto contatto con la natura.

Il Ramadan inizia quando la prima falce della luna nuova appare in cielo (e che cielo!). Sin da quel primo momento, la vita per un mese assumerà un sapore diverso. Ci si corica all’alba, dopo una cena leggera e la preghiera, e si dorme il più a lungo possibile, cercando di ignorare i sempre più caldi raggi del sole. Chi è impegnato in un’attività lavorativa è un po’ meno fortunato, ma può godere di una lunga pausa nelle ore più calde.

Nelle tende e nelle casette in muratura si svolgono le normali attività di pulizia e accudimento di bambini e animali.

Prima del tramonto le donne iniziano a preparare la colazione, che si chiama Iftar, prevalentemente costituita da una deliziosa bevanda a base di latte e datteri il “tamr el laban”. Segue la preghiera e la cena a base di carne di capra o pollo, accompagnata da riso e verdure.

Gli ingredienti della cucina del deserto sono piuttosto limitati rispetto a quella mediterranea, ma i metodi di cottura tradizionali e la varietà delle ricette li valorizzano al massimo.

Dopo aver mangiato ci si riunisce accanto al fuoco e la vita sociale ha inizio, chi chiacchiera, chi suona, chi danza, chi, in disparte, prega.

Le famiglie si incontrano e si fanno reciprocamente visita donandosi dolcetti che verranno gustati insieme al buonissimo the beduino sapientemente aromatizzato con le erbe del deserto.

Durante il Ramadan, interi gruppi familiari si spostano anche per molti chilometri, per fare visita ai parenti più lontani e a quelli che vedono meno frequentemente.  E’ una festa per tutti, un ritrovo e un’occasione, come dicevamo, per stringersi la mano.

Un’ora prima della preghiera dell’alba, il muezzin, con quello che a noi sempercorso-luna.gifbra un canto, informa che il sole sta compiendo il suo tragitto e che presto sorgerà. Iniziano i preparativi del pasto fatto per affrontare la giornata che verrà consumato prima della preghiera. Dopo è di nuovo tempo di sistemare i tappeti, stendere le coperte al suolo, e coricarsi cullati dal tepore della terra.

Per un intera fase lunare si vive con lentezza, coltivando interiormente la sensazione di pace, praticando il digiuno e la fratellanza durante le lunghe giornate scandite dalle preghiere e dal sole.

Così come è iniziato, il Ramadan termina al sorgere del primo spicchio di luna lasciando “la scena” ad una grande festa, Eid el Fetr, che per tre giorni celebrerà la ritrovata purezza del cuore.

 
 
 

Progetto Al Dalil, incontri tra il deserto e il mare.. News letter no 5/09

Post n°209 pubblicato il 21 Maggio 2009 da livingcircle
 

Eccoci di nuovo qua dopo una breve ma intensa pausa rigenerante.

In questi giorni abbiamo ricevuto molte visite da parte di amici sia nuovi che repeaters

Rosanna e Abou Daoud_Apr09.JPGRingrazio in particolar modo Rosanna che ci e’ venuta a trovare gia’ 2 volte in meno di 3 mesi. Lei la chiama “Deserto Terapia” e credo che non potesse trovare un nome piu’ adeguato!

Il magnetismo di questa terra, unito alle energie che si producono dall’incontro tra il mare e il deserto, fanno di questo posto un luogo davvero particolare per curarsi i dolori del corpo e dell’anima.

Con lei ci isoliamo dal resto del mondo per una bellissima seduta di Reiky in riva al mare.

I benefici di una trattamento fatto in questo contesto sono notevoli, molto piu’ profondi  di una seduta svolta altrove. Rosanna lo sa, ed e’ per questo che torna regolarmente a trovarci e ci suggerisce agli amici piu’ cari. Grazie Rosanna!

 Tra le recenti visite abbiamo anche avuto il piacere di ospitare un simpaticissimo gruppo di allegri trentini.PICT5366.JPGPer l’estate stiamo lavorando ad un programma low cost dedicato alle famiglie che desiderano regalare ai propri figli un’esperienza unica, in simbiosi con la natura, e ricca di incontri coi bambini del luogo. I dettagli molto prossimamente :)

Con loro abbiamo trascorso una giornata incantevole percorrendo wadi, scalando dune e navigando tra le mangrovie.

Non sono mancati i momenti di relax e di dolce far nulla sfociati in balli scatenati grazie alla simpatia dei nostri ospiti che ci  hanno dedicato uno show mozzafiato  ballando le danze beduine piu’ tribali a volte mischiate a qualche delicato passo di walzer..spettacolo irripetibile e assolutamente divertente, ve lo garantisco! J

Tra i collaboratori diamo ufficialmente il benvenuto a Laura e alla sua passione per il nostro progetto. Lei si occupera’ della promozione via internet sul mercato italiano. La incontrerete con molta probabilita’ nei forum dedicati ai viaggiatori.

 

 
 
 

Progetto Al Dalil, incontri tra il deserto e il mare.._News Letter #3

Cari Amici, in questo numero della news letter del progetto Al Dalil, vi parliamo di:


Viaggio nel Deserto del Sinai con gli occhi di un Fotografo

 

Questo mese vi proponiamo un viaggio tematico nel quale si fondono relax, cultura e fotografia, oltre, immancabilmente, ai paesaggi incontaminati che ci circondano.

Grazie ai fedeli compagni di avventura di vacanzeegiziane.com e all’apprezzatissima disponibilita’ di MASSIMO BIDETTI*, grande amico ed esperto fotoreporter, abbiamo il piacere di offrirvi un’esperienza nel deserto molto particolare.

Massimo vi accompagnera’ alla scoperta di luoghi ameni e del vostro talento di fotografi. Una giornata per divertirsi, condividere e imparare a vedere il mondo con gli occhi di un fotografo professionista.

 

Massimo Bidetti, fiorentino, classe 1970, fotoreporter professionista, iscritto all’Ordine dei Giornalisti.
Negli ultimi 15 anni ha lavorato per le più importanti agenzie fotografiche italiane, effettuando servizi in Italia e all’estero per i maggiori quotidiani e periodici, sia italiani che stranieri.
Dal 2006 vive e lavora a Sharm el Sheikh, dove svolge l’attività di istruttore subacqueo, fotografo e videoperatore subacqueo, cercando di portare il suo contributo per la sensibilizzazione della tutela dell’ambiente marino e la conoscenza della cultura del Sinai e della sua popolazione.

Il viaggio, della durata di 7 giorni, costa 890 Euro tutto incluso. Partenze da Bologna e Napoli il 20 e 21 Marzo, voli Eurofly. Posti limitati e prenotazioni da fare al piu' presto :) Prenotazioni e maggiori info: info.aldalil@gmail.com - info@vacanzeegiziane.com


Yoga nel Deserto... che passione!

Conoscere se’ stessi, la propria anima e il proprio corpo con i suoi affascinanti messaggi e meccanismi, nulla di piu’ magico e piacevole. Questi ed altri argomenti ancora nel programma del primo seminario di “Yoga e Tecniche di Autoguarigione” che si terra’ questo week end presso il progetto Al Dalil. 

Sono necesari abiti comodi, crema solare, un sorriso e la voglia di essere parte di un bellissimo Tutto...

Namaste’...

Insegnate: Paola Cimarosti


Al Dalil cerca collaboratori:


Al Dalil, incontri tra il deserto e il mare.. apre le sue porte a chiunque fosse interessato a collaborare attraverso la diffusione del progetto, la creazione di piccoli gruppi di viaggiatori o la presentazione di propri progetti da realizzare insieme e/o presso di noi. Naturalmente ogni collaboratore verra’ ricompensato nella maniera piu' idonea.

Ogni contributo ed ogni idea che rispettino la natura e la finalita’ di questo nostro progetto trova in noi un attento ascoltatore aperto alle nuove avventure J

Inviate le vostre proposte, domande e commenti a info.aldalil@gmail.com, saremo lieti leggerli e di ricontattarvi al piu’ presto.

Troverete maggiori informazioni sul progetto, racconti di viaggio e emozioni sul nostro blog aldalil.myblog.it. Per le immagini vi rimandiamo alla visione di aldalil.fotoblog.it

 
 
 

Grazie.....

Post n°207 pubblicato il 15 Febbraio 2009 da livingcircle
 


Immagine

 
 
 

Un'altra splendida alba..

Post n°206 pubblicato il 13 Febbraio 2009 da livingcircle
 


Foto: mia

 
 
 

La nostra tenda...

Post n°205 pubblicato il 13 Febbraio 2009 da livingcircle
 



Foto: mia, dalla veranda posteriore

 
 
 

E questo e' per.....

Post n°204 pubblicato il 08 Febbraio 2009 da livingcircle

Qualcuno mi ha detto che oggi e' il compleanno di qualcun'altro il cui nome inizia con ...ZEA e finisce con ....MAIS!!!!!!

TANTISSIMI AUGURI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Che il cammino sia ancora lungo e

piacevolissimo, cara amica!

Immagine 

 
 
 

Per chi ama il Middle East...

Post n°203 pubblicato il 06 Febbraio 2009 da livingcircle

Star Alliance lancia l'air pass per il Medioriente.

Nuova tariffa targata Star Alliance. È il Middle East Airpass l'ultima tariffa lanciata dall'alleanza, che consente di viaggiare tra 28 destinazioni in 13 Paesi del Medioriente. L'ingresso di Egyptair in Star, avvenuta lo scorso aprile, ha permesso all'intesa globale di lanciare questa nuova tariffa. I viaggi aerei verso i Paesi mediorientali hanno un prezzo variabile a seconda del chilometraggio della tratta e ogni pass può comprendere dai 5 ai 10 coupon, con durata fino a tre mesi.

Il Middle East Airpass può essere acquistato da clienti che risiedono al di fuori del Medioriente insieme a un biglietto a/r  o una tariffa 'Round the world' che tocchi l'area. Oltre a Egyptair offrono voli per il Medioriente anche Air China, Austrian, bmi, Lot, Lh, Scandinavian Airlines, Sia, Turkish, Thai e United

Fonte

 

 
 
 

Per me...

Post n°202 pubblicato il 04 Febbraio 2009 da livingcircle

 
 
 

Questo e' per Rita...

Ne avevamo parlato pochi giorni fa....

Pensiero del giorno 02/02/2009.

"Solo una parte di noi è toccata dalla sofferenza, mentre
un’altra, lo spirito, resta inaccessibile.
Essendo libero, il nostro spirito osserva e può rimediare. Ci dice: «Soffri?
Ebbene, rallegrati, perché se sei intelligente, grazie a quella
sofferenza guadagnerai ancora qualcosa in lucidità e in
comprensione, e ti rafforzerai».
Chi è infelice ha la tendenza a identificarsi con il suo male,
lasciandosi invadere da esso. È proprio ciò che non bisogna
fare. Bisogna invece mettersi immediatamente all’erta e dire a
se stessi: «Ora c’è un lavoro da fare. Soffri, certo, ma è solo
una parte di te a soffrire.
Fa appello all’altra entità che vive
nell’immensità, nell’eternità, e che pure è te stesso: dal fango
in cui ti ritrovi, vedrai spuntare fiori e alberi carichi di
frutti succosi»."

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Un abbraccio affettuoso, mia Cara....

Living..

 
 
 

Progetto Al Dalil

Post n°200 pubblicato il 28 Gennaio 2009 da livingcircle
 

NOTIZIA 1 di 2

CORSI INTENSIVI DI LINGUA ARABA PRESSO AL DALIL

Copy of PICT5012.JPGL’istituto El Kateb for Educative Software del Cairo, che svolge corsi intensivi di lingua araba riconosciuti a livello internazionale,ha scelto Al Dalil per la prossima sessione primaverile.Il corso, della durata di 10 giorni e 40 ore di lezione, e’ tenuto dal bravissimo Paul Attallah e si svolgera’ sia presso le nostre tende, che all’aria aperta nel deserto, nelle oasi e anche in riva al mare J. Gli studenti avranno inoltre a la possibilita’ di fare escursioni quotidiane per conoscere le piante medicinali e i segreti del deserto oltre che godere di panorami mozzafiato e di interessanti incontri con la comunita’ locale. Una piacevole full immersion di natura, tradizioni e lingua araba. Esperienza emozionante. DA NON PERDERE!!!

Per prenotazioni e maggiori info:

Paola +20 10 3972581 - info.aldalil@gmail.com

Paul Attallah: 00 20 12 786 9623 - arabicourse@hotmail.com - www.freewebs.com/arabicourse

 

 NOTIZIA 2 di 2

.SUPER OFFERTA PER SAN VALENTINO!!!

Copy of PICT4880.JPGA tutti gli innamorati e a chi ama i viaggi rilassanti in completa immersione nella natura, in colalborazione con www.vacanzeegiziane.com, siamo felicissimi di offrire una settimana di soggiorno all inclusive presso la nostra romantica tenda Al Dagal a soli 799Euro!!

Oltre al trattamento full board, il prezzo comprende il volo e escursioni quotidiane nel deserto con guide Beduine. Le escursioni sono volte a fare la conoscenza delle piante medicinali, della fauna e di luoghi suggestivi. Inoltre sono previsti incontri con la popolazione locale che avra’ il piacere di condividere la propria cultura, storia e tradizioni in perfetta sintonia con l’obiettivo del nostro Progetto, l’incontro e la conoscenza reciproca tra due mondi.

I voli si effettuano con Eurofly e partono il 13 Febbraio da NAPOLI, BOLOGNA E BARI. POSTI LIMITATI!!!

Per prenotazioni e informazioni:

Paola +20 10 3972581 - info.aldalil@gmail.com 

Jasmine +20 19 2189171 - +20 11 8371375 - jasmine@vacanzeegiziane.com

 
 
 

TAGGHESCION DI INIZIO ANNO!

Post n°199 pubblicato il 26 Gennaio 2009 da livingcircle
 

Oggi mi sono presa 5 minuti per fare in breve giro di blog, e ho scoperto con molto piacere che la Panpanpi mi ha nominata in un gioco di inizio anno che ho trovato molto carino.

Si tratta di redigere un breve elenco di 8 cose che ci prefiggiamo di fare nel 2009 e poi di nominare altri 8 blog.

In merito alle nomination desidero lasciare la cosa "open". Chiunque di voi che abbia piacere e divertimento nel partecipare, e' ben accetto, anche nei commenti.

Le 8 cose che mi prefiggo per il 2009:

1. essere meno impaziente

2. dedicare piu' tempo di qualita' a me stessa

3. ritrovare il benessere che avevo in italia

4. cambiare pc

5. accettare che lavorare con piacere puo' andare di pari passo col guadagnare bene. (non so perche' ma dentro di me c'e' una forte divisione tra queste due cose)

6. imbiancare la casa

7. una vacanza rilassante

8. riorganizzare il mio tempo anche lavorativo.

 :))))

 
 
 

Cuba Libre!!!!

Post n°198 pubblicato il 21 Gennaio 2009 da livingcircle
 

Obama prepara l'apertura di Cuba al turismo americano

L'amministrazione Obama, tra poco in carica, ha intenzione di togliere il blocco del turismo statunitense verso Cuba. Lo ha affermato la senatrice Hillary Clinton in un discorso al Senato. Prima ancora, però, c'è l'intenzione di aprire alle visite dei numerosi cubani espatriati negli States ai propri parenti rimasti sull'isola. Certamente, però,  la nuova amministrazione Usa chiederà al Governo cubano qualcosa in cambio: ovvero la liberazione dei prigionieri politici e una maggior apertura in economia

Fonte

 

 
 
 

INTERESSANTE OFFERTA DI LAVORO...IN AUSTRALIA!

Post n°197 pubblicato il 19 Gennaio 2009 da livingcircle
 

Queensland, 1 milione di candidati per il blogger turistico.

Aggressiva azione promozionale dell'Australia, che ha lanciato una nuova strategia internazionale pubblicando un'accattivante offerta di lavoro online per un posto di 'guardiano del reef'.

A 48 ore dalla pubblicazione dell'annuncio sul sito di Tourism Queensland ha risposto 1 milione di candidati: dalla Mongolia alla Romania ma anche dal Vaticano per diventare blogger turistici di un'isola vicino alla Grande Barriera corallina in Australia. Duecento clic al minuto, tanto che il sito web è andato in tilt e ha costretto l'ente a potenziarlo. "La risposta da tutto il mondo sta superando di gran lunga le aspettative della campagna di promozione del Queensland" ha dichiarato il ministro del Turismo Desley Boyle.

L'annuncio di lavoro è, senza ombra di dubbio, appetibile: un contratto di sei mesi con una retribuzione pari a 75mila euro per vivere ad Hamilton Island facendo il giornalista turistico, curando un blog che promuova l'isola, lavorando 12 ore al mese (nessuno straordinario), dar da mangiare alle tartarughe, dare un'occhiata alle balene e prendere la posta una volta a settimana. Il 'guardiano dell'isola' vivrà in una villa di 3 stanze con vista sul mare e trasporti aerei gratuiti.

Fonte


VOI CHE NE DITE?

LO FARESTE?

E PERCHE'?

 
 
 

Una valigia per Gaza.

Post n°196 pubblicato il 15 Gennaio 2009 da livingcircle
 

Cari Amici,

come tutti sappiamo la situazione a Gaza si aggrava di giorno in giorno e moltissime persone necessitano dei beni di prima necessita'.

Sempre piu' cittadini di tutto il mondo si stanno organizzando per dare il proprio supporto alla popolazione e ai bambini di Gaza.

Anche qui a Sharm il problema e' sentito e si e' aperta una campagna di raccolta indumenti e beni di prima necessita' da inviare nella vicinissima Striscia di Gaza.

Se qualcuno di VOI, dei vostri CONOSCENTI o AMICI e' in procinto di partire per Sharm, vi suggerisco di FARE UN PO' DI SPAZIO IN VALIGIA da dedicare a qualche vecchio maglione o indumento che non utilizzate piu'.

Per chi lo ricevera' sara' un aiuto importante soprattutto date le temperature invernali.

Se avete degli aiuti con voi contattatemi prima della partenza per concordare dove venire a ritirarli nel posto per voi piu' comodo.

La mia mail e' paolasole01@libero.it

Vi posso garantire personalmente che TUTTO verra' recapitato a destinazione.

So che puo' apparire piccola cosa, ma, perche' no?

Vi ringrazio anticipatamente per il vostro contributo, che desidero essere NON economico, e per la diffusione di questo messaggio.

Paola

Immagine

 
 
 

Una valigia per Gaza.

Post n°195 pubblicato il 12 Gennaio 2009 da livingcircle
 
Tag: gaza

Cari Amici,

parlando con la zeamais, e' nata questa idea che propongo a tutti voi.

Si diceva che entrambe vorremmo aiutare la popolazione di Gaza, ma che, nostro malgrado tendiamo ad avere poca fiducia nelle grandi organizzazioni.

Certamente ce ne sono di veramente serie, ma e' normale che una parte dei contributi si diluiscano per strada.

Se anche voi desiderate dare il vostro contributo e preferite muovervi privatamente, vi propongo di far arrivare qui a Sharm el Sheikh i vostri aiuti NON ECONOMICI impegnandomi a ritirarli e a consegnarli, cosi' come sono, agli amici che hanno organizzato una raccolta di beneficienza per Gaza.

Inutile dirvi che si tratta di persone fidate e che tutto arrivera' a destinazione.

Ora veniamo al COME.

La cosa piu' semplice ed economica e' quella di chiedere agli amici e ai conoscenti in partenza per Sharm di dedicare un piccolo spazio in valigia al pacchettino che voi avete riservato per gli aiuti a Gaza.

Naturalmente sara' vostra premura dichiarane il contenuto e mostrarlo a chi lo portera' fino a qui sotto la sua responsabilita'.

Potrebbe sembrare difficile reperire viaggiatori diretti a Sharm, soprattutto ora che siamo anche in bassa stagione, ma sono certa che organizzandoci ce la possiamo fare e anche bene.

E se anche fossero solo 2, questo significa che almeno altre 2 persone hanno qualcosa di caldo da indossare...

Suggerisco di interpellare amici che hanno o lavorano in agenzia di viaggi.

Mettere un'inserzione gratuita in internet.

Fare un tam tam tra bloggers.

Io pubblicizzero' l'iniziativa sull'altro mio blog aldalil.myblog.it e sui forum che frequento.

Potete fare la stessa cosa per coordinarvi con viaggiatori in partenza dalla vostra citta'.

Vi dico solo che la situaziona a Gaza e' piu' critica di quanto sembri in televisione e che, oltre a tutto il peggio che potete immaginare, alla sera fa veramente freddo, in modo particolare se si deve dormire all'addiaccio senza fuoco e senza coperte o indumenti adeguati..

Questa e' l'idea di fondo, ogni contributo anche in termini creativi e' benvenuto. E ricordate, arrivassero anche solo 2 maglioni di lana, per chi avra' la fortuna di riceverli sara' davvero moltissimo!

Attendo un vostro feedback e mi appresto a creare un post standard che, se volete, potete pubblicare anche sul vostro blog.

Paola

Immagine

 
 
 

L'importanza dei buoni inizi...

Post n°194 pubblicato il 02 Gennaio 2009 da livingcircle
 

Pensiero del giorno 01/01/2009.

"L’importanza dell’inizio… In che modo fate un primo gesto o un primo passo, in quale stato d’animo, con quale intenzione: dall’inizio dipendono i risultati che otterrete per tutta la vostra vita, i successi o, viceversa, i fallimenti.

Siete sorpresi: come può un piccolo dettaglio determinare tutto un concatenarsi di circostanze?

Osservatevi! Se vi metterete in moto in uno stato d’agitazione scatenerete forze caotiche, e se in quello stato vi recherete al lavoro o a far visita a qualcuno, più vi avvicinerete alla meta, più sarete agitati; farete allora dei gesti maldestri, pronuncerete parole poco prudenti, e in seguito quanti danni da riparare!

Se invece avrete prima meditato o pregato per essere calmi, sereni, pieni d’amore, e farete il primo passo in un tale stato d’animo, più avanzerete, più sentirete che state trovando l’atteggiamento giusto, le parole adatte da pronunciare.

Tutto sta nell’inizio: inizio di un lavoro, inizio di una relazione, inizio di un anno."

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Immagine

 
 
 

Living is magic!

Post n°193 pubblicato il 29 Dicembre 2008 da livingcircle
 

E la vostra Living invece e' fuori di testa....sentite qui...

EFFETTI COLLATERALI DEL DESERTO?
No, e' tutto normale..

Piccolo estratto di una mail inviata ad un'amica, nella quale sono ben descritte le condizioni della signorina PaolaSole (alias Livingcircle) al ritorno nel mondo "civile" dopo una notte trascorsa nel deserto.

.

Cara.....,

rieccomi a fare la "persona seria" ...ovvero in ufficio davanti al pc.
 
Dovresti vedermi ho I capelli tutti leonati sembro un rasta appena uscito dalla lavatrice in centrifuga
Ho anche un odorino selvatico di falo' e fuliggine, mi manca la marmellata della colazione sulle dita e poi sono perfetta.
Ironia della sorte, stranamente oggi c'e pure il mio capo! Lui e' uno di quelli seri, eleganti, e fanatici degli anni ottanta quando tutto era marketing, business e bla bla bla...
Indescrivibile la sua faccia di quando mi ha vista entrare con scarpe semi impolverate, pantaloni di velluto, maglione di lana e zaino completo di giaccaventona arrotolata sopra. I suoi occhi erano tra l'incuriosito e il disgustato.Piu' il disgustato, credo. Gli si leggeva in faccia: "??? biiiip ma guarda questa come mi viene conciata in ufficio!!!"

Io, non sapendo bene come fare, sono stata me stessa e ho avuto la genialata quando, a trentanoveannisuonati, mi sono sentita esoridre:

"Ciao! Buon giorno!  .....Sai, non te lo avevo ancora detto..ma io sono una Giovane Marmotta!"

Il mio collega si e' lanciato fuori per non scoppiare a ridere e io gli sono passata sotto il naso come se fosse tutto normale sedendomi con indifferenza e un sorrisino divertito alla mia scrivania, che e' esattamente affianco alla sua.

Credo di averlo lasciato senza parole e che quella cosa che sta scrivendo al computer sia un SOS perche' qualcuno lo venga a salvare.

Alla luce di tutto questo, voi dite che ho le ore contate?

Immagine: mia di quando metto la pelliccia da deserto..:)

 
 
 

Un  Natale alla "rovescia", e che bello!!!

Post n°192 pubblicato il 27 Dicembre 2008 da livingcircle
 
Tag: Pace

Ecco, lo sapevo, non sarebbe stato un Natale come gli altri.

Non si e' annunciato nel mio cuore, non riblolliva nel mio sangue, non mi faceva sentire quella presenza meravigliosa che comunemente chiamano "Spirito del Natale".

Ma che Natale era? Ma che cosa stava succedendo? Perche' non smaniavo per le lucine, i canti natalizi, i regali pensati ad hoc con molto piacere e altrettanto anticipo? Perche' sono arrivata al 24 senza nemmeno rendermi conto che ormai c'eravamo?

Ho persino chiamato il Principe (che e' musulmano) alle 18.30 per dirgli che quest'anno non sentivo il Natale e che poteva sospendere la ricerca del mio (normalmente pretesissimo) regalo.

Era la prima volta nella mia vita che non sentivo il Natale e che, meraviglia delle meraviglie, non mi dilettavo nella preparazione dei regali.

Inutile dire che cosi' come mi piace farli e azzeccati, amo anche riceverli e, per quanto possiblie altrettanto azzeccati. Questa era l'unica delusione del mio Natale, da sempre.

Bene, in sintesi, quest'anno non ho fatto nulla, non ho mosso un dito e non mi sono piacevolmente, ma sbattuta, dedicata a tutto l'ambaradan che a me fa impazzire di gioia.

Insomma, zero dare.

Risultato: ho ricevuto dei bellissimi regali, molto azzeccati e anche da persone dalle quali, davvero, non immaginavo nemmeno potesse venire in mente di donarmi qualcosa.

Vi invito a non guardare questa cosa sul piano materiale, ma di leggere tra le righe.

Uno dei miei autosabotaggi e' che sono sempre molto generosa e rivolta al prossimo.

Ricevo cosi' tante cose belle dalla vita che non posso fare a meno di ridistribuirle. Ma qui sbaglio con le quantita' ed e' facile che resti senza io per dare agli altri.

Di recente proprio per questo motivo ho fatto un'errore cosi' grave che se non forsse intervenuta l'angelo Jasmine mi sarei mangiata le mani a vita...

E cosi' ho iniziato ad aprire gli occhi e se in passato ho imparato ad essere piu' gelosa del mio tempo e della mia serenita', ora sto imparando ad essere piu' gelosa della mia materia e a mettere il mio benessere anche pratico davanti a tutto il resto, soparttutto quando l'extra, oltre a non essere necessario, non e' nemmeno apprezzato.

Saranno delle ovvieta', delle banalita' e vi sembrero' ingenua all'ennesima potenza, ma se tutto questo mi era chiaro dal lato teorico, peccavo molto su quello pratico. Per fortuna e' arrivato questo natale a ricordarmi che un flusso solo in uscita, non permette alcun flusso in entrata...e io, come tutti, ho un gran bisogno di ricevere anche gratificazioni materiali..forse e' un piccolo esempio di come quello che ho in cielo potrebbe essere anche in terra...a voi le conclusioni :)

Come in cielo cosi' in terra...

Immagine: mia scattata settimana scorsa al risveglio nel deserto...

 
 
 
Successivi »
 

CHE TEMPO FA A SHARM?

The WeatherPixie

 

GRAZIE!!

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

mindgl3shantiom0Elefantino_msLuigiColellamax_6_66BiosbiosBasta_una_scintillaTerenceTrentexcitingdgl0G.attoneroappartamentisharmvi_ditinuviel151caliari.nicoletta
 

ULTIMI COMMENTI

BOLG DEL MIO AMICO GATTONERO

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

IL MIO FIORE PREFERITO.

Il grande fiore rosso, di Gina Marziale

http://www.ginamarziale.it/

 

CHI CERCA TROVA.

<script type="text/javascript"><!--
google_ad_client = "pub-2610004886150092";
//728x90, creato 20/12/07
google_ad_slot = "6473879667";
google_ad_width = 728;
google_ad_height = 90;
//--></script>
<script type="text/javascript"
src="http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/show_ads.js">
</script>
 

THE POWER OF LOVE....

 

TRIBUTE TO INDIA_MAHAVATAR BABAJI

 

HI, HI, HI, HI, HI!!!