Community
 
icealexa
   
 
Creato da icealexa il 11/10/2010

Mondo Ferrarista

Mondo Ferrarista è un blog per gli appasionati di Formula 1 e in particolare della Ferrari. Entra e diventa nostro fan!!

 

F1 | Test Bahrain, giorno 1 - Hulkenberg al top davanti ad Alonso ed Hamilton

Nella prima giornata di test sulla calda pista del Bahrain, Nico Hulkeneberg ha ottenuto la miglior prestazione in 1’36”880, completando ben 78 giri. Alle sue spalle troviamo in seconda posizione la Ferrari di Fernando Alonso, impegnato questa mattina a completare diverse prove aerodinamiche sulla nuova F14T.

A seguire, in terza posizione c'è la Mercedes di Lewis Hamilton a 1"2 di ritardo dalla Force India di Hulkenberg mentre Kevin Magnussen, il più veloce nella mattinata, ha chiuso la prima sessione di test con il quarto tempo a 1'4 dal leader.

Scorrendo la classifica, in quinta posizione troviamo Sebastian Vettel, costretto a scendere in pista solo nel pomeriggio dopo che la sua RB10 ha accusato nuovamente un problema tecnico. Prima giornata di test, invece, per la nuova Lotus E22 portata al debutto da Romain Grosjean. Il francese quest’oggi ha completato soltanto otto giri ottenendo poi il nono tempo.

Più attardato rispetto ai test di Jerez è invece Felipe Massa con la Williams. Quest’oggi il brasiliano ha completato soltanto cinque giri dopo aver accusato un guasto al sistema di alimentazione della FW36. Problemi anche in casa Toro Rosso costretta a rimanere nei box al lungo per una perdita d’olio e per un problema alla batteria.

I TEMPI DELLA PRIMA GIORNATA DI TEST

 
 
 

F1 | Test Jerez, Day 4 - Massa svetta su tutti, ancora problemi per Red Bull

Post n°1232 pubblicato il 01 Febbraio 2014 da icealexa
 

Al volante della nuova FW36, che per ora pare essere una vettura abbastanza competitiva ed affidabile, Felipe Massa nell’ultima giornata di test ad Jerez è riuscito ad ottenere la miglior prestazione in 1’28”229 precedendo di un secondo la Ferrari di Fernando Alonso e la Force India del giovane Juncarella.

Nonostante il brasiliano si aspettasse di completare più giri, al termine dei test la squadra di Grove si è detta soddisfatta dei risultati riscontrati in pista e spera che anche in Bahrain la FW36 continua a dimostrarsi una vettura veloce e competitiva.

Oltre alla Williams, anche la Ferrari è apparsa soddisfatta del lavoro svolto qui a Jerez.Infatti, in occasione dell’ultima giornata di prove, lo spagnolo ha completato più di cento giri svolgendo in mattinata delle prove di partenza ed effettuando alcuni giri singoli.  

A sorprendere tutti nella giornata di venerdì è stato però il nuovo tester della Force India, Daniel Juncarella. Il debuttante spagnolo ha ottenuto il suo miglior tempo in 1’29”457 che gli è valso il terzo posto, a 1”2 dal leader. Scorrendo la classifica in quarta posizione troviamo la MP4-29 di Kevin Magnussen, ancora una volta autore di un ottima giornata di test.

Alle sue spalle, in quinta posizione, troviamo quindi la Mercedes di Lewis Hamilton mentre è più indietro il suo compagno di squadra Nico Rosberg, soltanto nono a otto secondi da Felipe Massa. Sessione di test positiva anche per gli altri due team motorizzati Ferrari: la nuova Marussia MR03 di Jules Bianchi ha ottenuto il sesto tempo davanti alla Sauber di Adrian Sutil, settima a otto secondi dalla vetta.

Giornata difficile invece per i team motorizzati Renault. Dopo i soli sette giri di Daniel Ricciardo, il team Red Bull ha abbandonato la sessione per recarsi con urgenza alla sede di Milton Keynes. Per ora il team principal Christian Horner ha "puntato il dito" contro i francesi affermando che i problemi avuti in questi giorni solo dovuti al nuovo motore V6 turbo fornito dalla Renault.

Difficoltà anche per il team gemello Toro Rosso, costretta a finire i test anzitempo per dei problemi avuti sulla nuova vettura mentre solo la Cateham, con motore Renault, è riuscita a completare ben 54 giri con Kamui Kobayashi prima di avere dei problemi all’ERS.

I TEMPI DELLA QUARTA GIORNATA DI TEST


 
 
 

F1 | Test Jerez, Day 3 - Magnussen precede Massa ed Hamilton, male la Red Bull

Ad ottenere la miglior prestazione nella terza giornata di test a Jerez è stata la McLaren del debuttante Kevin Magnussen. Il giovane danese ha girato in 1’23”276 precedendo di quattro decimi la Williams di Felipe Massa e di sei decimi la Mercedes di Lewis Hamilton. A seguire in quarta posizione troviamo l’altra MP4-29 di Jenson Button, il quale ha girato solo in mattinata prima di cedere la vettura al suo compagno di squadra nel pomeriggio.

Scorrendo la classifica in quinta posizione troviamo la Ferrari di Fernando Alonso. Alla sua prima giornata di test con la F14T, lo spagnolo ha completato 55 giri senza cercare il tempo ma testando le gomme hard fornite dalla Pirelli. A sei decimi dal ferrarista troviamo quindi la Force India di Nico Hulkenberg davanti alla Toro Rosso di Jean-Eric Vergne, settima a sei secondi dal leader.

Continuano i problemi invece in casa Red Bull: quest'oggi la RB10 di Daniel Ricciardo ha avuto ben due stop per problemi tecnici che hanno costretto la squadra a terminare prima la sessione di test. Inoltre, secondo quanto comunicato da Antonio Boselli su twitter, pare che al termine della giornata il team principal della Red Bull, Christian Horner, abbia lasciato Jerez per recarsi a Milton Keynes.

Giornata difficile anche per la Caterham (team motorizzata Renault, nrd) che con Robin Frijns ha completato soltanto 10 giri senza segnare nessun crono. Giorno di debutto invece per la Marussia che quest'oggi ha percorso i suoi primi chilometri con a bordo Max Chilton.

 

I TEMPI DELLA TERZA GIORNATA DI TEST

1) K.Magnussen - 1'23"276 - 44 giri

2) F.Massa - 1'23"700 - 42 giri

3) L.Hamilton -1'23"952 - 62 giri

4) J.Button -1'25"030 - 40 giri

5) F.Alonso - 1'25"495 - 55 giri

6) N.Hulkenberg - 1'26"096 - 17

7) J.E.Vergne - 1'29"915 - 28 giri

8) A.Sutil - 1'30"161 - 34 giri

9) R.Frijns - nessun crono

10) M.Chilton - nessun crono

 
 
 

F1 | Test Jerez, Day 2 - Button al top, problemi per la Red Bull

Dopo aver testato le coperture Pirelli da bagnato questa mattina, con pista asciutta il più veloce nel pomeriggio è  stato Jenson Button. L’inglese della McLaren ha girato in 1’24”165 precedendo di sei deicimi la F14T di Kimi Raikkonen e di 1”1 la Williams di Valtteri Bottas.

Ai piedi del podio virtuale, in quarta posizione troviamo la Mercedes di Nico Rosberg. A differenza di quanto fatto ieri dal compagno di squadra Lewis Hamilton, quest’oggi il tedesco ha completato ben 97 giri dimostrando che la W05 ha già un’ottima affidabilità.

Scorrendo la classifica in quinta posizione troviamo la Force India di Sergio Perez davanti alla Sauber di Esteban Gutierrez, sesta a nove secondi dal leader.

Giornata difficile, invece, per i due team motorizzati Renault: Ericsson ha completato soltanto 11 giri con la sua Caterham mentre Sebastian Vettel è stato costretto a terminare i test prima per  un problema avuto all'ERS.

Nessun giro cronometrato per la Toro Rosso di Daniil Kvyat e per la Marussia di Bianchi, arrivata solo oggi sulla pista di Jerez.

I TEMPI DELLA SECONDA GIORNATA DI TEST

1) J.Button - 1'24"165 - 43 giri

2) K.Raikkonen - 1'24"812 - 47 giri

3) V.Bottas - 1'25"344 - 35 giri

4) N.Rosber - 1'25"588 - 97 giri

5) S.Perez - 1'28"376 - 37 giri

6) E.Gutierrez - 1'33"270 - 53 giri

7) M.Ericsson - 1'37"975 - 11 giri

8) S.Vettel - 1'38"320 - 8 giri

9) D.Kvyat - nessun tempo

10) J.Bianchi - nessun tempo

 
 
 

F1 | Test Jerez, Raikkonen: "Un buon inizio ma restiamo cauti"

Post n°1229 pubblicato il 28 Gennaio 2014 da icealexa
 

Sebbene il problema al motore avuto in mattinata abbia sottratto al finlandese due ore di prove, nel pomeriggio Kimi Raikkonen è riuscito ad ottenere la miglior prestazione della giornata in 1'27"104, precedendo di ben sette decimi la Mercedes di Lewis Hamilton.

Terminate le diverse prove, il campione del mondo 2007 ha ammesso di essere soddisfatto dei risultati ottenuti quest'oggi ma pensa che solo in Bahrain si avrà modo di comprendere meglio la vera competitività della nuova F14T.

"La sfida più importante adesso è fare in modo che tutto funzioni. Le nuove vetture sono molto più complicate rispetto alle precedenti e ci sono mille dettagli che possono rallentare il lavoro. Stamattina avremmo voluto fare qualche giro più ma poi credo che nel pomeriggio abbiamo fatto un buon lavoro. Dal punto di vista della guida non ho sentito differenze strabilianti, anche se è ancora molto presto per dare un giudizio".

"Tutto sommato possiamo dire che è stato un buon inizio" - ha proseguito - "Abbiamo una solida base di partenza da cui proseguire il lavoro nei prossimi giorni. I tempi di questo test non significano nulla: si comincerà a capire qualcosa solamente in Bahrain. Vetture molto più lente? Inutile fare paragoni col passato perché tutto è totalmente diverso".

 
 
 

F1 | Test Jerez: Raikkonen in testa nella prima giornata

Post n°1228 pubblicato il 28 Gennaio 2014 da icealexa
 

Al termine della prima giornata di test sulla pista di Jerez,il più veloce è stato Kimi Raikkonen al volante della nuova F14T.

Nonostante l'anomalia avuta questa mattina al nuovo motore V6 Turbo, il finlandese ha completato ben 31 giri con il suo migliore in 1'27"104 che gli ha permesso di scavalcare Lewis Hamilton, autore di un fuoripista che gli ha impedito di scendere nuovamente in pista nel pomeriggio.

Scorrendo la classifica, in terza posizione troviamo la Williams di Valterri Bottas. Il finlandese di Grove ha completato solo 7 giri finendo a tre secondi dal connazionale Raikkonen. Seguono in quarta e quinta posizione rispettivamente la Force India di Sergio Perez e la Toro Rosso di Jean-Eric Vergne a sei e nove secondi dalla vetta. Più staccata invece la Sauber di Gutierrez, sesto a 15 secondi dal finlandese.

Nessun crono invece per Marcus Ericsson (Caterham, nrd) e per il campione del mondo in carica Sebastian Vettel, che questa mattina ha portato al debutto la nuova RB10. Non hanno preso parte ai test solo la Marussia e la McLaren, quest'ultima per dei problemi elettrici avuti sulla Mp4-29.

I TEMPI DELLA PRIMA GIORNATA DI TEST

1) K.Raikkonen: 1'27"104 - 31 giri

2) L.Hamilton: 1'27"820 - 18 giri

3) V.Bottas: 1'30"082 - 7 giri

4) S.Perez: 1'33"161 - 11 giri

5) J.E.Vergne: 1'36"530 - 15 giri

6) E.Gutierrez: 1'42"257 - 7 giri

7) S.Vettel: nessun crono - 3 giri

8) M.Ericsson: nessun crono - 1 giro

 
 
 

F1 2014 - Calendario presentazioni vetture

A pochi giorni dall'inizio dei primi test pre-stagionali previsti il 28 gennaio sulla pista di Jerez, diversi team hanno già annunciato le date delle presentazioni delle vetture per questo mondiale di F1 2014.

Se la Lotus aveva già fatto sapere che salterà addirittura i test ad Jerez, la prima squadra che mostrerà al pubblico la sua vettura per il 2014 sarà la McLaren. Il team di Woking ha annunciato che la presentazione della MP4-29, motorizzata per l'ultimo anno Mercedes, si terrà il giorno 24 gennaio alle ore 12:30 proprio nella loro sede a Woking. Presentazione in casa anche per la Ferrari: la Scuderia, infatti, presenterà la sua vettura il giorno 25 gennaio alle ore 12:30.

Domenica 26 invece verrà presentata, esclusivamente on-line, la nuova Sauber C33 mentre lunedì 27, il giorno prima dell'inizio dei test ad Jerez, la Toro Rosso presenterà la vettura guidata da Vergne e dal giovanissimo esordiente Kvyat.

Scelta differente invece per Red Bull, Mercedes e Caterham. Questi tre team, infatti, hanno deciso di presentare le loro vetture il giorno 28, prima dell'inizio dei primi test invernali.

I team rimanenti invece hanno deciso di presentare le loro monoposto proprio sulla pista di Jerez. Le uniche squadre che per ora non hanno comunicato nessuna data sono la Force India, la Williams e la Marussia.

CALENDARIO PRESENTAZIONI VETTURE

McLaren: 24 gennaio

Ferrari: 25 gennaio

Sauber: 26 gennaio

Toro Rosso: 27 gennaio

Red Bull: 28 gennaio

Mercedes: 28 gennaio

Caterham: 28 gennaio

Williams: 28 gennaio

Force India: ?

Marussia: ?

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

 
 
 

F1 | Ron Dennis di nuovo a capo della McLaren

Post n°1226 pubblicato il 19 Gennaio 2014 da icealexa
 

Proprio qualche giorno fa la McLaren ha annunciato che da quest anno il nuovo team principal della squadra non sarà più Martin Whitmarsh ma il veterano Ron Dennis che già in passato aveva ricoperto il ruolo di CEO proprio nel team di Woking.

I miei colleghi azionisti mi hanno dato il mandato di scrivere un eccitante nuovo capitolo nella storia della McLaren, ad iniziare dal migliorare le nostre prestazioni in pista e fuori", queste sono state le prime parole di Dennis in seguito all'annuncio. "Nelle prossime settimane intendo eseguire un’approfondita e obiettiva analisi di ogni nostro business con l’intenzione di ottimizzare ogni aspetto delle attuali operazioni e identificare nuove aree di crescita per capitalizzare le nostre tecnologie, e dove appropriato investire ulteriormente su di esse. In febbraio, stilerò una nuova strategia per il gruppo e implementerò la struttura organizzativa migliore per attuarla"

"Sono eccitato all’idea di tornare nel ruolo di CEO del gruppo e lavorare con molti miei colleghi e azionisti per raggiungere i nostri obiettivi che sono vincere in ogni cosa che facciamo”.

Nonostante il suo nuovo incarico di team principal, Ron Dennis resterà comunque presidente della McLaren per quanto riguarda le vetture stradali.

 
 
 

F1 | Ferrari, prima settimana di lavoro per Raikkonen

Post n°1225 pubblicato il 13 Gennaio 2014 da icealexa
 

 

Quando ormai mancano poche settimane dall'inizio dei primi test invernali, quest'oogi Kimi Raikkonen  si è recato a Maranello per trascorrere tre giorni con i tecnici e per prendere più confidenza con la vettura per il 2014, effettuando alcune guide al simulatore.

"E' stato bello tornare al lavoro " - ha detto il campione del mondo 2007 al sito ufficiale della Ferrari. - "Ho iniziato a prendere confidenza con tutti i nuovi sistemi e le procedure che utilizzeremo quest'anno: soprattutto per questi scopi il simulatore è davvero molto utile. C'è da fare, vero, ma non in quantità tanto diversa dal passato. Per me queste giornate a Maranello sono anche un'opportunità per stare insieme alla squadra e per incontrare con un po' più di tempo a disposizione tanti amici".

La Ferrari ha inoltre comunicato che il finlandese resterà a Maranello fino a mercoledì 16 gennaio.

 

 
 
 

F1 | Incidente Schumacher, piccoli miglioramenti

Post n°1223 pubblicato il 01 Gennaio 2014 da icealexa
 

Anche questa mattina l'equipe medica che sta seguendo Michael Schumacher ha tenuto una conferenza stampa per spiegare ai media le condizioni del sette volte campione del mondo ricoverato all'ospedale di Grenoble in seguito all'incidente avuto sugli sci.

I medici hanno ammesso che nella serata di ieri, verso le 22:00, il tedesco è stato sottoposto ad un ulteriore intervento per eliminare l'ematoma posto nella parte sinistra della scatola cranica. L'equipe medica si è detta sorpresa dei miglioramenti che sta facendo l'ex pilota di F1 ma rimangono comunque cauti sullo svolgersi della situazione.

Ecco qui riportate le parole dei medici

Ci sono stati dei piccoli miglioramenti. E’ stato effettuato uno scan del paziente.“Ad un certo punto, la pressione era diventata preoccupante. E’ stato fatto un intervento inizialmente non previsto per abbassare la pressione endocranica. Abbiamo fatto ieri sera questo intervento, dopo aver parlato con la famiglia prima di togliere questo nuovo ematoma. Tutto è andato in modo soddisfacente. Qualche segno ci fa pensare che la situazione sia più controllata rispetto a ieri. Ora, la pressione endocraniale è decisamente migliorata. L’intervento è durato 2 ore. Schumacher resta però in terapia intensiva sotto stretto controllo”.

“Le ore che verranno saranno cruciali, ma c’è da dire che abbiamo guadagnato del tempo importante. Non possiamo ancora dire che sia fuori pericolo di vita, le cose possono evolvere rapidamente, ma la situazione è migliore di ieri. La risonanza magnetica, però, ha mostrato nuove situazioni da tenere sotto controllo. C’erano diversi tipi di ematomi esternamente al cervello, che sono stati riassorbiti domenica, ma anche all’interno. Abbiamo visto che era più semplice e accessibile e abbiamo deciso di intervenire, perché non c’erano rischi. Gli altri non sono accessibili e stiamo tenendo sotto controllo.  Siamo sorpresi dal miglioramento, anche se l’ematoma è sempre presente. Per questo abbiamo deciso di fare questa conferenza. La situazione si è lentamente stabilizzata. “.

“Nelle prossime 24 ore la strategia sarà quella di correggere un certo numero di anomalie ancora presenti. Poi ci daremo un po’ di tempo in questa fase di stabilità che stiamo vivendo. Sono momenti importanti. Faremo ovviamente un controllo ulteriore nel corso della  giornata. La situazione è questa, ripetiamo, migliore di ieri. “.

 “Se non vi daremo novità, non è perché tentiamo di nascondervi qualcosa, ma solo perché stiamo continuando nel nostro lavoro!, hanno poi concluso.

articolo di 31/12/ 2013

 
 
 

F1 | McLaren: MP4-29 svelata il 25 gennaio

Sebbene il 2014 è ormai alle porte, per ora ancora nessun team ha comunicato quando verranno presentate le nuove vetture per la prossima stagione, eccetto la McLaren.

Infatti stando alle ultime voci del Circus, il team di Woking potrebbe presentare la nuova monoposto proprio il 25 gennaio, a ridosso dei primi test invernali che si terranno in Spagna, sul circuito di Jerez.

A tal proposito, lo stesso Martin Whitmarsh in un'intervista ha dichiarato che molto probabilmente la MP4-29 potrebbe ritornare alla storica livrea arancione usata negli anni '60, sempre se al nuovo sponsor piaccia il nuovo colore.

"Una McLaren arancione? L'idea mi piace parecchio", ha ammesso il team principal della McLaren. "L'arancione è un colore molto bello, in particolare per la McLaren. Certo la F1 ti costringe a dare grande visibilità agli sponsor, ma se dovessimo essere fortunati nel trovare un partner cui piaccia l'arancione, allora potremmo rivederlo di nuovo sulle nostre monoposto".

In occasione della presentazione della nuova vettura, il team di Woking dovrebbe annunciare anche il suo nuovo sponsor che sostituirà l'uscente Vodafone.

 
 
 

F1 | Schumacher, una gara contro la vita

Post n°1221 pubblicato il 30 Dicembre 2013 da icealexa
 

Domenica mattina è arrivata la notizia che ha sconvolto tutto il mondo del motosport:  in vacanza con la sua famiglia, alle ore 11:07 il sette volte campione del mondo Michael Schumacher è stato trasferito con urgenza all'ospedale di Grenoble in seguito alla botta presa dopo essere caduto dagli sci.

Appena arrivato in ospedale si parlava di un semplice trauma cranico ma pare che le condizioni del tedesco sono peggiorate in serata tanto da costringere i medici a sottoporre il Kaiser ad un immediato intervento neurochirurgico.

Nonostante però l'intervento di ieri sera, le condizioni di Schumacher sono gravi come è stato spiegato questa mattina dall'equipe che sta seguendo con attenzione l'ex pilota di Formula 1.

Vi riportiamo qui la sintesi della conferenza stampa delle ore 11:00:

“Non possiamo pronunciarci sul suo futuro, i trattamenti che stiamo facendo limitano al massimo la pressione dell’edema sul cervello. La sua situazione è critica, molto grave. Al suo arrivo aveva lesioni cerebrali diffuse, ma non posiamo speculare su lesioni permanenti. E’ in rianimazione, le sue condizioni sono molto serie. Non ci possiamo pronunciare sulle sua chance di sopravvivenza”.

“Pensiamo che, vista la violenza dello shock, se fosse stato senza casco, non sarebbe arrivato vivo. Adesso è in ipotermia terapeutica, è sotto anestesia ed è in coma farmacologico per ridurre al massimo gli stimoli, perché consumano ossigeno. Ha lesioni anatomiche serie e diffuse. E’ difficile dare delle risposte, cercheremo di guadagnare tempo ma le cure sono in atto e non possiamo dire di più, tantomeno fare una prognosi”.

 
 
 

Test F1 2014, il via a gennaio a Jerez

Post n°1220 pubblicato il 25 Dicembre 2013 da icealexa
 

Terminato il Mondiale di F1 2013 che ha visto conquistare per la quarta volta consecutiva il titolo da Sebastian Vettel, l'intero Circus è pronto ad iniziare una nuova avventura con l'introduzione del motore turbo V6.

I fornitori dei nuovi propulsori saranno solo tre (Ferrari, Mercedes e Renault, nrd) mentre dal 2015 si aggiungerà anche la Honda, la quale ha già firmato un contratto con la McLaren.

Con vetture del tutto diverse da quelle del 2013, la FIA ha decisodi programmare i primi test invernali già a fine gennaio sul circuito di Jerez, in Spagna, per aiutare i diversi team a comprendere meglio le nuove monoposto.

Dopo i quattro giorni in Spagna, la F1 si sposterà in Bahrain per le ultime due sessioni di test in programma da metà febbraio.

Conclusi i test pre-stagionali, la F1 inizierà con il consueto Gran Premio d'Australia, previsto per il 16 febbraio.

TEST PRE-STAGIONALI F1 2014

1° sessione di test - dal 28 al 31 gennaio - Jerez, Spagna

2° sessione di test - dal 19 al 22 febbraio - Bahrain

3° sessione di test - dal 27 febbraio al 2 marzo - Bahrain

 
 
 

F1 | UFFICIALE: Brawn lascia la Mercedes a fine anno

Post n°1219 pubblicato il 28 Novembre 2013 da icealexa
 

Dopo le innumerevoli voci che lo davano fuori dalla Mercedes, quest'oggi è arrivata l'ufficialità: a fine anno Ross Brawn si dimetterà dal suo ruolo da team principal e lascerà la squadra di Stoccarda. Lo stesso team ha ammesso che la decisione è stata presa dopo un lungo periodo di discussioni tra gli azionisti e lo stesso Brawn. Con l'inglese fuori dalla Mercedes i nuovi team principal saranno Paddy Lowe e Toto Wolff

“La considerazione più importante riguardo la mia decisione di dimettermi dal mio ruolo di team principal era assicurarmi che fosse il momento giusto per il team per assicurare alla squadra successi futuri”, ha dichiarato Brawn subito dopo la notizia del suo allontamento dalla Mercedes. “Il processo di successione che abbiamo implementato durante quest’anno permette al team di condurre la transizione dalle mie attuali responsabilità alla nuova leadership composta da Toto e Paddy".

"Grazie all’approccio di team unico implementato tra le due strutture, il team è ben posizionato per ottenere successi nel 2014 e sono orglioso di aver contribuito a gettarne le basi - ha continuato. Comunque, il 2014, segna l’inizio di una nuova era nella F1.  Possiamo essere orgogliosi non solo dei risultati in pista ma anche dell’organizzazione costruita a Brackley. Nelle sue differenti forme delle ultime sei stagioni, questo team mi ha dato alcuni dei momenti più memorabili della mia carriera. Il nostro secondo posto nel mondiale costruttori di quest’anno è un’importante pietra miliare nella strada verso i successi iridati”.

Per quanto riguardo il futuro di Brawn in F1 per ora nulla è stato definito: le voci di mercato lo hanno più volte avvicinato alla Ferrari o addirittura alla Williams.

 
 
 

Red Bull: Webber saluta la F1 dopo ben 13 anni

Post n°1218 pubblicato il 28 Novembre 2013 da icealexa
 

Dopo ben 13 anni passati nel circus, in occasione del Gran Premio del Brasile Mark Webber ha dato il suo addio alla F1 concludendo la gara con un bel secondo posto alle spalle del compagno di squadra Sebastian Vettel.

La decisione di non rinnovare il contratto con il team di Milton Keynes sembra che sia stata semplicemente una conseguenza di quanto accaduto in Malesia con il famoso ordine di scuderia (Multi 21, nrd) non rispettato da parte di Sebastian Vettel, quattro volte iridato. Lasciata la Red Bull il 37enne non abbandonerà il mondo delle corse ma anzi dalla prossima stagione sarà pilota ufficiale della Porsche per partecipare alle 24h di Le Mans.

E proprio durante le interviste sul podio, Webber ha colto l'occasione per ringraziare i suoi fans australiani che lo hanno supportato in questa lunga militanza in Formula1.

“E’ stato un bel finale per la mia carriera, una bella battaglia con tutti i piloti con cui ho lottato nella maggior parte della mia carriera” ha ammesso l'australiano. "Quindi voglio ringraziare il team, mi sono goduto gli ultimi giri, è stato davvero bello per me arrivare al traguardo. Voglio ringraziare tutta l’Australia, non sarei qui senza il loro supporto nei primi anni"

"E’ stata una carriera divertente, un grande viaggio, ne sono orgolioso e ci sono molte persone che hanno giocato un ruolo speciale. Loro sanno chi sono, quindi un grande grazie a tutti loro. Mi divertirò a guardare la F1 con questi ragazzi l’anno prossimo ma sarò alla Porsche e non vedo l’ora”, ha poi concluso.

 
 
 

F1 | Gp Brasile 2013, prove libere - Rosberg re della pioggia brasiliana

Anche nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Brasile, ultimo  appuntamento del mondiale di F1 2013, la vera protagonista è stata la pioggia che ha costretto i vari team a girare poco per risparmiare set di gomme da bagnato per le qualifiche e la gara di domenica.

Con pista bagnata il più veloce nella sessione pomeridiana è stata la Mercedes di Nico Rosberg che con il tempo di 1'27"306 ha preceduto di due decimi le Red Bull di Vettel e Webber rispettivamente in seconda e terza posizione. Il tedesco di Milton Keynes, nella mattinata è stato anche impegnato in un test aerodinamico in vista del 2014 montando quindi le gomme slick dure.

Scorrendo la classifica troviamo in quarta posizione la Lotus di Heikki Kovalainen nuovamente davanti al compagno di squadra Romain Grosjean, decimo a 1"5 dal poleman. Attardato rispetto a Nico Rosberg è il compagno di squadra Lewis Hamilton che ha chiuso in quinta posizione, con otto decimi di ritardo dalla vettura gemella. Inoltre l'inglese della Mercedes è stato autore anche di due testacoda alla Curva do Sol in entrambe le sessioni per fortuna senza conseguenze.

Continua a essere lontata dai suoi rivali la Ferrari: Felipe Massa ha chiuso con il settimo tempo mentre Fernando Alonso è scivolato in undicesima posizione a 1”6 da Rosberg. Nonostante nelle due sessioni i due ferraristi non sono riusciti a portare la F138 nelle prime posizione, il Cavallino spera di avere comunque un week-end bagnato per tentare di conquistare il podio e per ottenere quei punti importanti per aggiudicarsi il secondo posto nei costruttori.

Sessione di libere positive invece per la Toro Rosso che è riuscita a portare entrambe le monoposto nella top ten con Jean-Eric Vergne e Daniel Ricciardo rispettivamente in sesta e nona posizione. Da segnalare anche l'ottima prestazione di Daniil Kvyat in mattinata: il russo ha fatto segnare l'ottavo tempo a 1"2 da Nico Rosberg.

I TEMPI DELLA SECONDA SESSIONE DI PROVE LIBERE

 
 
 

F1 | Anteprima Gran Premio del Brasile: Orari Tv Sky Sport F1 HD e Rai Sport

Post n°1216 pubblicato il 20 Novembre 2013 da icealexa
 

Circuito: Interlagos, San Paolo

Lunghezza: 4309 m

Giri: 71

I PRIMATI

In prova: R.Barrichello - 1'09"822 (Ferrari 2004)

In gara: J.P.Montoya - 1'11"473 (Williams 2004)

Sulla distanza:  J.P.Montoya - 1h28'01"451

Gomme utilizzate: medium e hard

Giro di pista con Jenson Button (McLaren 2012)

ORARI SKY SPORT F1 HD E RAI SPORT

Giovedì 21 novembre

Conferenza Stampa Piloti | 13:55 (replica 18:00 / 21:00) su Sky Sport F1 HD

Venerdì 22 novembre

1° sessione di prove libere | 13:00 su Sky Sport F1 HD e Rai Sport 1

2° sessione di prove libere | 17:00 su Sky Sport F1 HD Rai Sport 1

Sabato 23 novembre

3° sessione di prove libere | 14:00 su Sky Sport F1 HD

Qualifiche F1 | 17:00 su Sky Sport F1 HD e Rai2

Domenica 24 novembre

Gara F1 | 17:00 su Sky Sport F1 HD e Rai1

 
 
 

F1 | Vettel vince il Gran Premio degli USA davanti a Grosjean e Webber

Sebastian Vettel va a vincere anche il Gran Premio degli Stati Uniti portandosi a meno 1 dal record di vittorie stagionali detenuto da Michael Schumacher. Dopo una partenza perfetta il tedesco della Red Bull ha preso subito il comando creandosi quindi un gap utile per gestire al meglio la gara americana.

Alle spalle del quattro volte campione del mondo troviamo un rinvigorito Romain Grosjean che porta nuovamente la Lotus sul podio, conquistando ben 18 punti utili per il campionato costruttori. Ben più indietro il suo compagno di squadra Heikki Kovalainen che al debutto in F1 chiude soltanto in 15esima posizione.

Sul gradino più basso del podio c'è l'altra RB9 di Mark Webber che per l'intera corsa non è mai riuscito a tenere il passo martellante del compagno di squadra. Delude invece la Mercedes che comunque, con il quarto e nono posto di Hamilton e Rosberg vanno a confermare la seconda posizioni nel Mondiale Costruttori incrementando il loro margine sulla Ferrari.

Gara in sottotono per il team di Maranello che conquista punti soltanto con il quinto posto di Fernando Alonso mentre Felipe Massa ha chiuso addirittura in tredicesima posizione ben lontano dalla zona punti.

Subito dietro allo spagnolo c'è la Sauber di Nico Hulkenberg, autore anche di un bel duello proprio con il ferrarista mentre in casa Williams si festeggiano i primi punti conquistati da Valtteri Bottas, ottavo davanti alla W04 di Rosberg.

Bene anche le due McLaren di nuovo a punti con Sergio Perez e Jenson Button rispettivamente in settima e decima posizione.

LA CLASSIFICA FINALE

 
 
 

F1 | Gp USA: Red Bull regine delle prove libere, Ferrari indietro

Nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti d’America, le Red Bull tornano all’attacco. Dopo la pole conquistata in mattinata da Fernando Alonso, nel pomeriggio Sebastian Vettel ha fatto segnare il giro più veloce in 1’37”305, precedendo di un solo decimo il compagno di squadra Mark Webber.

Alle spalle delle due Red Bull abbiamo le Mercedes di Nico Rosberg e Lewis Hamilton rispettivamente in terza e quarta posizione con un ritardo di circa mezzo secondo dal poleman. Segue quindi in quinta posizione la Lotus di un sorprendente Heikki Kovalainen, ritornato al volante di una vettura di F1 per sostituire il connazionale Kimi Raikkonen , operatosi ieri alla schiena. Più in difficoltà è apparso il suo compagno di squadra Grosjean che non è andato oltre all’ottava posizione.

Ma le vere protagoniste della giornata di oggi sono state le Sauber con Gutierrez e Hulkenberg nuovamente nella top ten rispettivamente in sesta e settima posizione a nove decimi da Vettel. Ma ciò che ha veramente stupito gli appassionati e gli stessi ingegneri è stato il passo gara fatto segnare da entrambi i piloti, addirittura ai livelli della RB9 sia con gomme medie che con le più dure (le Hard, nrd).

Storia completamente differente in casa Ferrari. Infatti, dopo la pole fatta segnare questa mattina dallo spagnolo, la F138 non è più riuscita ad essere competitiva ma anzi ha accusato qualche problema di troppo per quanto riguarda il grip sulla pista.

Al termine dei 90 minuti di prove quindi Fernando Alonso ha chiuso con il decimo tempo mentre Felipe Massa è addirittura dodicesimo, a 1”6 dal poleman. Oltre al giro secco, a spaventare i tecnici di Maranello è soprattutto il passo gara fatto segnare con le gomme hard, non certo ai livelli di Red Bull, Lotus e Sauber.

 I TEMPI DELLA SECONDA SESSIONE DI PROVE LIBERE


 
 
 

F1 | Anteprima Gran Premio degli Stati Uniti 2013 - Orari tv Sky Sport F1 HD e Rai Sport

Post n°1213 pubblicato il 13 Novembre 2013 da icealexa
 

Circuito: Circuit Of The Americas, Austin

Lunghezza: 5500 m

Giri: 56

I PRIMATI

In prova: S.Vettel - 1'35"657 (Red Bull 2012)

In gara: S.Vettel - 1'39"347 (Red Bull 2012)

Sulla distanza: L.Hamilton - 1h35'55"269 (McLaren 2012)

Gomme utilizzate: Medium e Hard

Giro di pista con Lewis Hamilton (McLaren 2012)

ORARI TV SKY SPORT F1 HD E RAI SPORT (entrambi in diretta)

Giovedì 14 novembre

Conferenza Stampa Piloti |17:55 (replica 21:00) su Sky Sport F1 HD

Venerdì 15 novembre

1° sessione di prove libere | 16:00 su Sky Sport F1 HD e Rai Sport 1

2° sessione di prove libere | 20:00 su Sky Sport F1 HD e Rai Sport1

Sabato 16 novembre

3° sessione di prove libere | 16:00 su Sky Sport F1 HD e Rai Sport 1

Qualifiche F1 | 19:00 su Sky Sport F1 HD e Rai 2

Domenica 17 novembre

Gara F1 | 20:00 su Sky Sport F1 HD e Rai 1

 
 
 
Successivi »
 

PROSSIMO GRAN PREMIO - AUSTRALIA


 

MONDIALE PILOTI - COSTRUTTORI 2014

MONDIALE PILOTI

1)

2)

3)

4)

5)

6)

7)

8)

9)

10)

MONDIALE COSTRUTTORI

1)

2)

3)

4)

5)

6)

7)

8)

9)

10)

11)

 

CALENDARIO F1 2014

1) Gp Australia - 16/03

2) Gp Malesia - 30/03

3) Gp Bahrain - 6/04

4) Gp Cina - 20/04

5) Gp Spagna - 11/05

6) Gp Monaco - 25/05

7) Gp Canada - 8/06

8) Gp Austria - 22/06

9) Gp Gran Bretagna - 6/07

10) Gp Germania - 20/07

11) Gp Ungheria - 27/07

12) Gp Belgio - 24/08

13) Gp Italia - 7/09

14) Gp Singapore - 21/09

15) Gp Giappone - 5/10

16) Gp Russia - 12/10

17) Gp USA - 2/11

18) Gp Brasile - 9/11

19) Gp Abu-Dhabi - 23/11

 

CONTATTACI

Per qualsiasi info contattateci tramite:

- la nostra fan page di Facebook

- la nostra email: mondoferrarista@libero.it

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

redavid74sa.laportasaxpmarcorolilitonordslayfermirandangelolucapag1983maryasaccoanna.g8diegoninoaxlaxlaxlmetrlorpatrizia.mordiniotticamarziali
 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie per le informazioni, Vittorio
Inviato da: VOLVER7
il 23/01/2014 alle 17:33
 
Forza campione! virgola
Inviato da: virgola_df
il 02/01/2014 alle 13:57
 
Quando č arrivata al traguardo alonso con la ferrari,...
Inviato da: leogommista1
il 01/10/2013 alle 00:55
 
Qualifiche sino ad ora non al top, partenze di Alonso...
Inviato da: usb1_dgl
il 23/05/2013 alle 02:37
 
hai ragione! anche io la penso cosė! Felipe č un ottimo...
Inviato da: mattia
il 29/08/2012 alle 12:40
 
 

SEGUITEMI ANCHE SU

 

I SITI DA NOI CONSIGLIATI

                  F1

              Ferrari

     popolo alonsista

            Autosprint

        58 Ciao Sic 58

        Formula 1 Fever

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 5