Creato da Gioiasole il 24/11/2006

Funambola

Il segreto per andare avanti è iniziare (S. Berger)

 

 

« Scusate il ritardo.Messaggio #143 »

Perché non va

Post n°142 pubblicato il 28 Settembre 2008 da Gioiasole

Come faccio di solito, quando del frullatore che si agita in testa non trovo l'interruttore, chiudo gli occhi e aspetto che si fermi da solo. Poi prendo gli ingredienti uno per uno e cerco di dargli un nome. Affinché non vivano di vita propria, ma abbiano un senso. Almeno per me.
«La pazienza è il sandalo che il saggio si lega al piede per non dover ricoprire di pelle tutta la strada». Adagio buddista
E così sia.

Mi scrive una mia carissima amica d’infanzia. Una mail lunga, in cui non si nasconde l’affetto duraturo che è cresciuto con noi. Nonostante la distanza, le scelte diverse. Mi ritrovo a leggere centinaia di parole che non avrebbero trovato strada facilmente in una conversazione telefonica, ma che avrebbero avuto un suono acutamente familiare su un divano, davanti a un buon caffé. Rileggerle non basta a superare lo stupore, né a capire o a trovare le risposte. Mi piacerebbe dirle che suo marito l’ha tradita perché è un folle. Si tradisce per follia per una notte, due, ma per mesi? Che follia è? Diventa scelta, opzione preferita. Vuol dire che l’incanto si è trasferito altrove, o è morto e cerca di rinascere in (tra) altre vesti.
Non ho mai creduto che le parole possano avere lo stesso potere di un silenzio condiviso in un abbraccio. Ma a volte, come queste volte, sono decisamente necessarie. Anche quando devono rivestirsi in risposte che non ho.
E non ho risposte per niente che riguardi l’amore, come quando un’altra amica, single, mi chiede: cosa c’è che non va? Perché non va? Non lo so, perché non va.
Avrei voluto raccontarle di Tizio, fidanzato, che mi invita ripetutamente a cena o a bere qualcosa. O di Caio, che da mesi sta con un’altra donna, ma da mesi vuole una storia con me, senza lasciare l’altra, ovviamente. Avrei voluto cercare conforto in lei come ho sempre fatto, perché lei era quella che aveva fatto le scelte giuste, aveva trovato il fidanzato giusto, il marito giusto e aveva sempre le parole di conforto e di speranza giuste. Da amiche, abbiamo sempre condiviso lo stesso mondo, come donne un po’ meno. E ora siamo amiche e donne sullo stesso pianeta, il mio. Quando io avrei tanto voluto raggiungere il suo.


E ti perdi dentro a un cinema
a sognare di andar via
 
 

Commenti al Post:
carpediem56maestral0
carpediem56maestral0 il 28/09/08 alle 18:55 via WEB
Che bello stò post. Profondo, vero, intenso e velato di un pò della tristezza che deriva dall'aver dovuto constatare in prima persona...
E' appena morto uno che ha saputo condividere la strada con una sola donna pur potendone avere mille senza alcuno sforzo. Forse di uomini così, un pò se ne è perso lo stampo? Sono rari esemplari mutanti della loro specie? Sono leggende metropolitane? E sul mio che, giurerei, è sulla via di Newman, ne ho certezza vera? Ora e per sempre? Quello che ci salva è forse, è sempre, l'ironia della nostra intelligenza di donne? Se è così voglio regalarti un sorriso....
...”Alle nove di sera Amalia era in travaglio da undici ore. Era pallida come un foglio bianco e la stanchezza l’aveva gettata in un silenzio interrotto solo da un respiro senza meta. A quel punto suo marito arrivò dal lavoro, la cravatta perfettamente annodata e senza un capello fuori posto. La guardò, le posò una mano sulla guancia e disse. “Non sai che giornata ho avuto!”. (Angela Mastretta)
Un bacio
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/10/08 alle 17:39 via WEB
Intanto, mi hai fatto venir voglia di andare a sbirciare in quel libro di Mastretta (Mariti, mi sembra, o sbaglio?) :-) Credo, come te, che a salvarci, ma tutti, uomini e donne, sarà sempre l'ironia, la capacità di affrontare la vita prendendola dall'altra parte, visto che a volte si ostina a non farsi prendere per il verso giusto. O è lei che ci prende per la coda. Allora tanto vale godersela, visto che non possiamo prevedere quello che ci accadrà in futuro :-) un bacio grande a te
 
ilike06
ilike06 il 28/09/08 alle 21:02 via WEB
sei tornata alla grande, gioia... con interrogativi a cui è difficile rispondere... io credo di poter affermare come carpe di essere fortunata, ma.... chissà
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/10/08 alle 17:41 via WEB
Tornata alla grande, non direi... :-) comunque credo che tu possa ritenerti più che fortunata con il tuo Falstaff! Un bacio grande :-)
 
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 28/09/08 alle 21:20 via WEB
Bello, perchè triste e vero. Eppoi ci si ritrova a parlare delle proprie amarezze e a cercare conforto e risposte alle domande che non ne hanno.. perchè non ci sono risposte. Accade e basta. E tu inutilmente ti interroghi su cos'hai sbagliato e se potevi evitarlo.. resta solo il rispetto di noi stesse. Magari le racconterai, magari. Donne, che bello, comunque.
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/10/08 alle 17:44 via WEB
E' che noi donne abbiamo bisogno delle donne, delle amiche. Quell'atmosfera intima che si crea quando un gruppo di donne-amiche sono lì a parlare, a confidarsi, perché no, a spettegolare :-) E' bello essere donne e sentirsi vicine, sempre. In un mondo o nell'altro.
 
maxmoto75
maxmoto75 il 29/09/08 alle 07:39 via WEB
Come mai si tradisce? Per gusto di affermazione, per compiecere il nostro ego di essere desiderati/e, per conforto di un amico/a che poi in realtà si trasforma e va oltre, come la sindrome della paziente e l'analista. Spesso si guarda la bellezza delle storie degli altri, ma la vera bellezza che ostentano è quella classica di facciata e spesso chi più ne decanta tanta propria armonia di coppia, spesso è frustrato dall'abitudine. Però "lei", l'abitudine è quella che ti da la sicurezza di trovare tutto stabile e concreto, si tradisce per uscirne, per "cambiare aria" però abbiamo bisogno di quella inqudratura che il rapporto clandestino non può darti... Ed in una vita di coppia la vera sicurezza alla fine risulta solo questa: l'abitudine: "In amore, è più facile rinunciare a un sentimento che perdere un'abitudine - Marcel Proust"
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/10/08 alle 17:47 via WEB
Mah, che dire. Io continuo a non avere risposte. L'unica, forse, che mi viene spontanea è il tradimento da scintilla. Quando scocca la scintilla tra due persone. Tutto il resto - il gusto del nuovo, la voglia di evasione, la noia - fa da contorno. Quello che conta è che è finito un incanto, il primo, e ne è cominciato uno nuovo. Emozioni, punto. Ciao Max, un bacione
 
multiramengo
multiramengo il 29/09/08 alle 14:11 via WEB
Non so perchè ma quando leggo situazioni del genere penso proprio di essere nato nel periodo sbagliato...io che divento subito rosso se dico una bugia, io troppo onesto x non avere mille dubbi se nn dico la verità, io forse troppo fuoriposto da chi vuole far passere x "normale" o "necessario" ciò che invece è l'unica cosa veramente fuori posto.
E quando penso a tutte queste cose, sorrido davanti a chi difende la "famiglia" abusando di quella parola e nel contempo comportandosi come se il rispetto verso le famigle dovrebbero averlo solo gli altri!!
Ciao Gioia, al solito mi fai uscire fuori spunti e riflessioni che giacciono sopiti dentro di me. Grazie.
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/10/08 alle 17:52 via WEB
E' proprio così, la normalità non è più la famiglia, la coppia stabile, ma il continuo cambio\scambio. Oggi ci sono, domani non si sa. E l'aver costruito insieme qualcosa non conta più nulla. Un abbraccio, Lu
 
evasoxcaso
evasoxcaso il 29/09/08 alle 19:24 via WEB
Qualcuno tradisce "per gioco"..qualcuno vigliaccamente scappa, qualcuno altrettanto vigliaccamente resta...tutti si vive e si fanno cose...qualcuno soffre e qualcuno fa soffrire..finchè non soffrirà a sua volta...
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/10/08 alle 17:53 via WEB
Una girandola di cuori, insomma...
 
ilmondodiAle
ilmondodiAle il 29/09/08 alle 21:40 via WEB
Perche si tradisce? Per quanti sforzi io faccia, non trovo alcuna risposta. La fedeltà è un valore e non il semplice prodotto della monogamia; per di più, essendo una condizione innaturale, è legata ad una scelta consapevole e comporta riflessioni e rinunce. Certo, quando è frutto di un amore vero e di un rapporto sereno, la fedeltà ha un valore altissimo, è quasi una magia. Ma spesso il 'miracolo' non avviene. E non credo che si tradisca solo per avere sesso più appagante, piuttosto penso che scatti un altro meccanismo: ci si vuole svincolare dall'appartenenza alla coppia, creando uno spazio di identità non protetto, e forse per questo più vero, in cui far entrare qualcun altro. Una persona nuova, che con la sua diversità fa affiorare aspetti di sè fino a quel momento sconosciuti....Certo, è doloroso scoprire un tradimento, i meccanismi interessano poco, resta il cuore ferito, però potrebbe diventare il punto da cui partire per interrogarsi e per capire dov'era la falla...Lù, ti abbraccio forte, Ale.
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/10/08 alle 17:57 via WEB
Già, il tradimento 'potrebbe diventare il punto da cui partire per interrogarsi e per capire dov'era la falla'. Quando qualcosa si spezza, solo una grande forza di volontà può rappresentare un passo in questa direzione, per riappropriarsi della propria unione e ricucire gli strappi. Per quanto doloroso possa essere questo cammino...
 
nnsmettodsognare
nnsmettodsognare il 30/09/08 alle 18:22 via WEB
Essere traditi, oltre che profondamente doloroso, è pur tuttavia un modo efficace di capire meglio sè stessi, più che il partner. E sapere che strada si vuole intraprendere, se quella dell'approfondimento delle cause e della costruzione di un amore più concreto, non basato soltanto su passione ed emozione, passeggere o quello di una scelta completamente diversa rispetto a quella portata avanti fino a quel momento.
Se non c'è da attribuirsi una vera colpa, c'è comunque a mio parere sempre una corresponsabilità nelle cose che accadono, magari in percentuali molto diversamente distribuite tra i due componenti la coppia. Il tradimento è un'opportunità per interrogarsi e migliorarsi, sempre e comunque. E poi c'è da capire anche quale tradimento è più pesante da elaborare, se quello di una presunta storia d'amore con un'altra o magari quello del ritrovarsi con qualcuno che non conosci davvero, per svariati motivi. In ogni caso, solidarietà totale alla tua amica da chi come me ha vissuto in prima persona più volte di queste situazioni.
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/10/08 alle 18:39 via WEB
Anch'io sono convinta che ci sia sempre una corresponsabilità tra le parti, quando una relazione naufraga a causa di un tradimento. In caso contrario potrebbe diventare la molla per ricostruirsi come coppia, per reinventarsi un modo più costruttivo per stare insieme. Ho visto coppie sciogliersi per mancanza di emozioni, di dialogo, di stimoli, ma anche per mancanza di vero interesse per la vita dell'altro, come se vivessero situazioni di vita distinte, nonostante un figlio, i progetti di vita in comune. E questa situazione in particolare che riguarda la mia amica, per me è stata un fulmine a ciel sereno, ero sicura che la loro fosse una delle coppie più solide del pianeta. Oggi ho saputo che lui è andato via di casa. E dentro ho un senso di malessere che mi stringe il cuore, aspettando il momento giusto per parlare con lei. Un abbraccio, Lu
 
upmarine
upmarine il 01/10/08 alle 00:23 via WEB
Cara dolce creatura effimera della sfera aleatoria del blog, la mia reazione a questo tuo post è una frase ermetica, sintetica, tuttavia di facile interpretazione per chi vuole leggere oltre il suone delle parole quando pronunciate. Concetto facile che corrisponde ad una domanda retorica. Implica che la risposta possa solo essere unica e scontata:
perseverare negli errori è umano?
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 03/10/08 alle 10:12 via WEB
Mi spiace, Up, ma questa volta mi attribuisci un errore che non mi appartiene. L'argomento è scontato, la tua risposta no.
 
releardgl
releardgl il 02/10/08 alle 00:23 via WEB
brutto a dirsi ma veramente niente di nuovo nella tristezza maschile generale..ma il bello è da ricercare nell'amicizia che vi lega...
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/10/08 alle 18:42 via WEB
Niente di nuovo davvero, ma sia io che te siamo consapevoli che non è una prerogativa solo maschile... E hai ragione, l'amicizia che lega la nostra storia di donne è bellissima, perchè vera. Un bacione
 
falco58dgl
falco58dgl il 03/10/08 alle 15:13 via WEB
Le tue parole sono uno spaccato della situazione attuale, sospesa tra grandi tragedie che vediamo appena e vicende personali che ci assorbono quasi completamente. ciao. W.
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/10/08 alle 18:43 via WEB
Ciao Wri. Sento un leggero rimprovero, tra le tue parole. O sbaglio?
 
ilmondodiAle
ilmondodiAle il 07/10/08 alle 22:19 via WEB
Nel fine settimana scorso non ti ho 'visto'... Credo che dovrò rassegnarmi e capire che ormai voli verso altri lidi...Cmq, io ti voglio sempre bene, Ale.
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/10/08 alle 18:45 via WEB
Anch'io ti voglio bene. Non lasciarmi nel dubbio. E comunque non volo verso altri lidi: sono peggio di una rana che saltella, ma qui torno sempre.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
site statistics
 

AREA PERSONALE

 
E ti vengo a cercare anche solo per vederti o parlare perché ho bisogno della tua presenza per capire meglio la mia essenza
E ti vengo a cercare con la scusa di doverti parlare perché mi piace ciò che pensi e che dici perché in te vedo le mie radici
E ti vengo a cercare perché sto bene con te perché ho bisogno della tua presenza
F. Battiato
 
 
"Non possiamo sapere cosa ci potrà accadere nello strano intreccio della vita. Noi però possiamo decidere cosa deve accadere dentro di noi, come possiamo affrontare le cose, e quale decisione prendere, e in fin dei conti è ciò che veramente conta." J.F. Newton
 

ULTIME VISITE AL BLOG

releardglfraduro0soloperunamicocloridanocinieri.cinieriodio_via_col_ventoraffaellasvergolaGioiasolemassimo.schinchiilike06bal_zacalicino84criscapeossimoraossidianaviola
 

Non vi è nulla di meno seducente della presenza ossessiva, quasi ingombrante di una persona che invade ogni spazio della vita dell'altro. Impara dai musicisti a dosare le pause. Come nella musica le pause hanno la funzione di creare attesa, di lasciare senza fiato, così la tua assenza e il tuo silenzio possono alimentare il desiderio che l'altro ha di stare con te.

 

ULTIMI COMMENTI

Buon Natale, un anno dopo... :) W.
Inviato da: falco58dgl
il 23/12/2011 alle 15:21
 
Ognuno ha una carica emotiva "finita"...
Inviato da: upmarine
il 30/08/2011 alle 17:31
 
va be', li prenderò anche come auguri di...
Inviato da: odio_via_col_vento
il 24/04/2011 alle 21:53
 
e tanti auguri di buon anno :)
Inviato da: nnsmettodsognare
il 12/01/2011 alle 11:06
 
Scusa il ritardo ma sono ancora in tempo, spero, per farti...
Inviato da: arimatec
il 02/01/2011 alle 14:50
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Gioiasole
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 48
Prov: PE
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.