Creato da Gioiasole il 24/11/2006

Funambola

Il segreto per andare avanti è iniziare (S. Berger)

 

 

« Messaggio #145Anna e i suoi fratelli »

Vita quotidiana

Post n°146 pubblicato il 08 Novembre 2008 da Gioiasole

L'altro sabato mattina: «Papà, per favore, prendimi anche: ‘Io, Donna’ del Corriere e ‘La Repubblica delle Donne’. Ah, e anche Vanity Fair, grazie!»
Un paio d’ore più tardi, sulla mia scrivania ci sono solo le prime due riviste con i relativi quotidiani. «Papà! E Vanity Fair??» Lui mi sorride, scusandosi: “In profumeria ci vado nel pomeriggio…»
Il lunedì mattina, andando al lavoro, racconto ridendo l’episodio alla mia collega: «Ho chiesto a papà di comprarmi Vanity Fair e…» ma lei mi interrompe, gli occhi luccicanti: «Davvero? Ti è costata tanto
Una rivista che passa per un profumo e mi diventa una poltrona.

A teatro, durante le prove del ‘Prometeo incatenato’ di Eschilo. Siamo all’incipit de “O Dei Titani”. Il maestro: «’Dei’ è un sostantivo, va pronunciato con forza, raddoppiando la D: ‘O DDei Titani!’»
Inizia Federica: «O Dei dei Titani…».
Si raddoppia come si può.

Traffico bloccato, arrivo in ritardo allo studio. Il mio capo sbotta con la segretaria: «Al suo posto io avrei preso un taxi!»
Magari un elicottero.

Al bar, con la mia amica Paola. Arriva il cameriere con le nostre ordinazioni. «Ecco il caffettino, con il piattino, il bicchierino, il dolcettino e lo scontrino…»
E’ un mondo piccolino.

Frase del giorno:
«La verità è che io non mi ero espresso bene con le parole; perché la bellezza di ciò che ho visto non è riuscita a venir fuori con la grazia con cui l'avevo vissuta.»
Dal Film: "La tigre e la neve" di Roberto Benigni

Commenti al Post:
nnsmettodsognare
nnsmettodsognare il 08/11/08 alle 23:23 via WEB
Si chiamava Gongolo il cameriere? Fortissima la storia degli equivoci su Vanity Fair, io ho pensato subito alla rivista, ma mi sa che ognuno interpreta in base alle sue deformazioni, professionali e non. E la frase del giorno me la appunto. Un abbraccio!
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/11/08 alle 17:30 via WEB
In effetti, è tutta colpa delle 'deformazioni': mio padre adora i profumi, mentre la mia collega, naturalmente, si è diretta spietatamente nel nostro campo. A ognuno il suo, ma io quel giorno volevo solo un giornale! :-)) Ciao bella, un bacione
 
riflessilunaridgl
riflessilunaridgl il 09/11/08 alle 00:01 via WEB
Il tuo capo si rimbambisce sempre più...L'equivoco del giornale invece mi riporta alla memoria un episodio di qualche anno fa. Ero in un piccolo negozio di alimentari di un paese sullo Ionio. Chiesi alla signora del taleggio e lei mi disse che avrei potuto trovarlo un pò più avanti, al negozio di mercerie...E' proprio vero che l'interpretazione delle cose è molto soggettiva...Ciao Lù, un bacione, Ale:-))
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/11/08 alle 17:37 via WEB
Al mio capo non basterebbe Wonder Woman, lo sai. Pensa che da ieri sono a casa in malattia perché ho preso l'influenza (l'australiana, mi hanno detto, ma capirai che differenza mi può fare, saperlo) e ho avvertito la segretaria che rientro in studio venerdì, per ordine tassativo del medico. Ebbene, poco fa mi ha telefonato il grande capo in persona per sapere quando rientro: "Ma non te l'ha detto la segretaria?", gli ho risposto. "Sì, ma volevo sincerarmi che stessi meglio... ci sono delle urgenze, sai..." E quando mai non ci sono delle urgenze? Neanche lavorassimo in un ospedale sono sicura che avremmo tutte queste urgenze... Il taleggio in merceria? Con quella puzza? (O non puzza?) Ciao carissima, un bacione grande anche a te, Lu :-))
 
   
riflessilunaridgl
riflessilunaridgl il 13/11/08 alle 21:32 via WEB
Come stai, Lù? L'australiana è tornata da dove è venuta?...
 
     
Gioiasole
Gioiasole il 14/11/08 alle 10:15 via WEB
Ho scoperto che, in realtà, non era l'australiana. Un 'banale' colpo di freddo che mi ha scombussolato tutto l'apparato gastroenterico e che ancora oggi mi costringe a non uscire: ho ancora la febbre, ma mi avevano detto che il decorso avrebbe 'occupato' almeno cinque giorni. E così è, a quanto pare. Quindi oggi sono ancora a casa, un po' seccata, a dir la verità: non mi capitava da tanto di prendermi una cosa tale da costringermi a non uscire per così tanto tempo. Ok, cerco di godermi comunque questi giorni di vacanza forzata al calduccio: qui sta facendo freddo sul serio e piove... quanto piove! Grazie cara, un bacione :-)
 
ilike06
ilike06 il 09/11/08 alle 00:17 via WEB
eh, no.... il padre di un architetto non può confondere la poltrona con la rivista!!! fagli un corso accelerato di architettura d'interni ;-PPPP
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/11/08 alle 17:43 via WEB
Ciccia, il papà dell'architetto ha confuso la rivista con un profumo!... figurati se lui pensava alla poltrona! Altro che corso accelerato: ha in casa una lampada famosissima il cui prototipo è esposto al MOMA (Museum Of Modern Art) di New York e lui neanche lo sapeva; a lui interessa solo l'architettura in senso stretto, case, palazzi e chiese e, in un certo senso, ne sa più di me. Ma di architettura d'interni... lasciamo perdere :-) Ciao fatina :-))
 
   
ilike06
ilike06 il 12/11/08 alle 21:43 via WEB
:)) quella lampada ce l'ho anch'io, ma non funziona più bene... e non so come aggiustarla... ho anche una caffettiera esposta al MOMA, ma il caffè non lo sa fare bene.... forse è giusto che le opere d'arte siano... inutili :)) o no?
 
     
Gioiasole
Gioiasole il 12/11/08 alle 22:14 via WEB
Questa lampada? Al MOMA ne sono esposte un bel po', di lampade, Ili :-) Il design, in realtà, non nasce come 'opera d'arte', ma ha ben altri significati che sarebbe troppo lungo esporre qui. Un bell'oggetto di design vuole soddisfare anche con l'occhio ciò che l'uso domestico porta abitualmente nelle nostre case. Ma la funzione (il suo utilizzo, quindi) deve rimanere 'attiva': altrimenti è solo un bell'oggetto e nulla più; è solo un soprammobile. Quanto alle caffettiere (la tua è di Alessi, o sbaglio?)... si sa che noi italiani siamo fissati per il caffè! :-))
 
     
ilike06
ilike06 il 18/11/08 alle 16:11 via WEB
si, la caffettiera è quella. la lampada è quella un po' più vecchia
 
evasoxcaso
evasoxcaso il 09/11/08 alle 10:23 via WEB
Ma sai che anch'io credevo che Vanity Fair fosse un profumo?....
 
 
upmarine
upmarine il 09/11/08 alle 23:23 via WEB
E lo sai che invece io credevo che la signorina architetto fosse un po' più su di tenore per leggere vanity fair? Scusami devo andare, c'è l'isola dei famosi che mi aspetta.
 
   
Gioiasole
Gioiasole il 12/11/08 alle 17:52 via WEB
A Uppolo: e tu non lo sai che.
 
     
upmarine
upmarine il 12/11/08 alle 20:05 via WEB
no, non lo so!
 
     
Gioiasole
Gioiasole il 12/11/08 alle 20:14 via WEB
Impreparato!
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/11/08 alle 17:44 via WEB
A Evaso: allora ti faccio conoscere mio padre. Senza impegno, ovviamente.
 
releardgl
releardgl il 10/11/08 alle 13:02 via WEB
un bel postettino assai carino....
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/11/08 alle 17:52 via WEB
e bravo re, che fa il versettino...
 
carpediem56maestral0
carpediem56maestral0 il 12/11/08 alle 08:15 via WEB
Per intanto, la Beata Ignoranza di cui sono fervente devota avrebbe fatto sì che io ti portassi, senza fiatare, la rivista richiesta....;-)))
In secundis...ci sono situazioni nella vita che sono impagabili per il buon umore che ti regalano e avere una Mastercard non sarebbe lo stesso...;-))))
 
 
Gioiasole
Gioiasole il 12/11/08 alle 17:57 via WEB
Beata ignoranza! :-) Hai ragione, a volte la vita vera è quasi meglio di un film con Totò... anche se vivere certe situazioni è una cosa, raccontarle è un'altra... :) Un bacione! :))
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
site statistics
 

AREA PERSONALE

 
E ti vengo a cercare anche solo per vederti o parlare perché ho bisogno della tua presenza per capire meglio la mia essenza
E ti vengo a cercare con la scusa di doverti parlare perché mi piace ciò che pensi e che dici perché in te vedo le mie radici
E ti vengo a cercare perché sto bene con te perché ho bisogno della tua presenza
F. Battiato
 
 
"Non possiamo sapere cosa ci potrà accadere nello strano intreccio della vita. Noi però possiamo decidere cosa deve accadere dentro di noi, come possiamo affrontare le cose, e quale decisione prendere, e in fin dei conti è ciò che veramente conta." J.F. Newton
 

ULTIME VISITE AL BLOG

releardglfraduro0soloperunamicocloridanocinieri.cinieriodio_via_col_ventoraffaellasvergolaGioiasolemassimo.schinchiilike06bal_zacalicino84criscapeossimoraossidianaviola
 

Non vi è nulla di meno seducente della presenza ossessiva, quasi ingombrante di una persona che invade ogni spazio della vita dell'altro. Impara dai musicisti a dosare le pause. Come nella musica le pause hanno la funzione di creare attesa, di lasciare senza fiato, così la tua assenza e il tuo silenzio possono alimentare il desiderio che l'altro ha di stare con te.

 

ULTIMI COMMENTI

Buon Natale, un anno dopo... :) W.
Inviato da: falco58dgl
il 23/12/2011 alle 15:21
 
Ognuno ha una carica emotiva "finita"...
Inviato da: upmarine
il 30/08/2011 alle 17:31
 
va be', li prenderò anche come auguri di...
Inviato da: odio_via_col_vento
il 24/04/2011 alle 21:53
 
e tanti auguri di buon anno :)
Inviato da: nnsmettodsognare
il 12/01/2011 alle 11:06
 
Scusa il ritardo ma sono ancora in tempo, spero, per farti...
Inviato da: arimatec
il 02/01/2011 alle 14:50
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Gioiasole
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 48
Prov: PE
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.