Community
 
di_amante007
Profilo
Blog
Sito
Foto
   
 
Creato da di_amante007 il 08/06/2010

DIAMANTI

...

 

 

"Te Lo Dico in Bocca … Ti Amo"

Post n°301 pubblicato il 19 Aprile 2014 da di_amante007

 

Di quel che poi accade, sono pieni i giorni, gli spazi e i vuoti, riempiti di quel che si ha, i dubbi e le paure spadroneggiano spavalde, mi deridono ignare velandomi lo sguardo.  Ho una sola certezza, l’unica di cui ho bisogno.

"In Bocca … Ti Amo anch’io".

 
 
 

"Te Lo Bacio Quel Sorriso"

Post n°300 pubblicato il 15 Aprile 2014 da di_amante007

 

Lascia stare che col tuo “Tango” a 14 anni, fissavi il tuo record personale di palleggi a 532. Tutti gli sport in cui ti dilettavi, trovavano in te, un abile esecutrice. Lascia stare poi, che amassi giocare a baseball e non a softball, guardare il tennis e non le soap. Oggi porto con disinvoltura un tacco 12, e quando Lui stringendomi mi dice, “che femmina che sei ”, non posso proprio fare a meno di sorridere. 

 
 
 

Carpe Diem

Post n°299 pubblicato il 14 Aprile 2014 da di_amante007

 

Capita nel commentare dei post, che per un motivo o un altro il mio commento vada perduto e spesso, per non dire sempre, con mio rammarico non riesco a riscriverlo nello stesso modo in cui lo avevo pensato pochi attimi prima. Non sono una scrittrice, sono solo una che bene o male, scrive … ma anche se lontana anni luce da chi, scrittore lo è davvero, spesso incappo in quegli stati di elaborazione mentale che credo possano appartenere facilmente, anche a chi ha in se, tale arte. Lampi di luce per i quali necessiterebbe, fermarsi all’istante e trascrive tutto quello che passa per la testa cosi come viene , in ordine sparso, senza apparente filo logico, fissandoli su qualsiasi cosa, l’importante, è catturare quel pensiero che col passare del tempo diventa sfuggente. Quando per motivi diversi non posso fermarli, avverto la paura di non ritrovarne traccia, così, come in preda a un’ansia da “perdita”, cerco di fissarmi su un solo particolare sperando di ricordarlo poi. Sovente però, devo arrendermi alla consapevolezza, che i pensieri, hanno la stessa consistenza delle nuvole. 

 
 
 

FORZA NICCO !!!!!

Post n°298 pubblicato il 10 Aprile 2014 da di_amante007

Tu non mi conosci, come non conosci le migliaia di persone che  pregano per te. E allora dai Nicco!! Hai un esercito pronto a combattere, ma tu lo sai, che la tua guerra la puoi vincere solo tu, quindi forza!!! Facciamo il tifo per te! Non lasciarla vincere, non smettere di crederci, e non mollare la presa! Forza Nicco!!!   

 

 
 
 

Mare

Post n°297 pubblicato il 10 Aprile 2014 da di_amante007

Scrivo le mie emozioni, non ho altro, e per quanto possa essere cauta, è implicito parlare di Te, ti amo più di quanto vorresti, mi ami più di quanto vorresti. Ne consegue che parlo di noi, più di quanto a tuo modo di vedere serva, ne sono consapevole. Però, tu sai quanto scrivere mi faccia bene, ho scoperto che è così che riesco meglio a capire e a capirmi, se qualcuno pensa di dover commentare, non può che farmi piacere, il confronto è sempre fonte di “sapere” per me, e mi dà ulteriore spunto di riflessione.

Non ho messaggi per nessuno, nemmeno per Te, sai in anteprima quali sono i miei pensieri, che li esterni o no, mi conosci. Nessuno si senta tirato in ballo dalle mie parole, a meno che non siano esplicite,  quello che scrivo è espressione dei miei sentimenti, che siano amore, amicizia, paura, dubbi, sono solo miei. E ‘ normale quindi che parli del mio privato senza essere chiara, i “messaggi “ che mando sono senza destinatario, i miei interrogativi sono del tutto retorici, non servono a far comprendere nulla a chicchessia, esprimono solo il mio pensiero. Tuttavia comprendo …  Io stessa leggendo post altrui, mi sono spesso rivista in mille volti, d’altra parte, i sentimenti che sono alla base delle vicende umane, sono così pochi, che spesso le storie, sono il copia incolla di mille altre.

 

- Così osservando lui nuotare, scruto l’umore del mare, e senza volere, mi ritrovo con pesci, che da soli si fanno pescare. Non è per questo, che guardo il mare, non sono li per pescare, lo seguo nel suo nuotare, attenta solo agli squali, sono consapevole del fascino del mare, e che, della presenza delle sirene è fatto il suo abitare, c’è il rischio che come fu per Ulisse, il loro canto, possa ammaliare, o peggio ancora farlo annegare. Non voglio salvarlo, ne da squali, ne da sirene. E’ libero. Aspetto e spero solo, che ogni sera torni a riva con me. -

 
 
 

Almeno Piovesse

Post n°296 pubblicato il 09 Aprile 2014 da di_amante007

 

 

Mi sento in attesa di un sereno di cui non ho visto tempesta.

 

 

 


 
 
 

La Mia Eccezione.

Post n°295 pubblicato il 08 Aprile 2014 da di_amante007

 

Nessuna curiosità di approfondire, nessuna sfida da cogliere, ogni qual volta la vita ti ha mostrato le sue “opportunità”, le hai trasformate in scelta, e di quello cui hai fatto apparente rinuncia, te ne sei semplicemente sbarazzata, senza ripensamenti, senza nessuna malinconia. E’ nel tuo essere sintetica, spesso giudichi a pelle, situazioni e persone, tuttavia, se per le prime sei istintiva e trai un giudizio immediato, per le altre l’istinto resta intimo, e ti concedi a quel dire che “l’eccezione conferma sempre la regola”.  La mia eccezione sei sempre tu.

 
 
 

La Vita Segreta delle Api

Post n°294 pubblicato il 08 Aprile 2014 da di_amante007

 

Che dietro un atteggiamento duro, vi sia la delusione di un cuore infranto, è spesso dar onore al vero, perché quando l’amore scava nei cuori, non si fa scrupolo se non quello di compensarne l’ampia capacità. Così quando incolpevole si fa da parte, inadempiendo, alla reciprocità, lo smarrimento iniziale, frana in quel vuoto apparentemente incolmabile che si è creato.  Ed è lì, nel voler mascherare l’intima fragilità, che mostriamo, distacco diffidenza e inattaccabilità. Così là dove viene a mancare, si avverte l’assenza della presenza, che, per quanto si possa pensare di poterne fare a meno, è la vera sostenitrice della possibile precarietà affettiva, e non parlo del nucleo familiare, composto da legami parentali, ma da quella che trova il suo valore nella condivisione dell’amore, che come api in un alveare, hanno il solo scopo di produrre naturale dolcezza. E’ l’intima capacità di donare amore a prescindere, che mantiene fertili i cuori. 

 
 
 

Equivalenze

Post n°293 pubblicato il 07 Aprile 2014 da di_amante007

 

Si trova nell’impossibilità della privata comunicazione, quella maestria, per la quale un’equivalenza assume un valore apparentemente occulto. Il parlar fra le righe, permette altresì, di poter dare un senso, alla reciproca intesa, velando a terze parti, intime verità. Così, nel contemplare una nuova primavera, è possibile osservare lo sbocciar di mille margherite, che, vittime prescelte del “m’ama, non m’ama”, saranno, se pur con delicatezza, al gambo recise.

 
 
 

Incubo (S)Velato

Post n°292 pubblicato il 06 Aprile 2014 da di_amante007

 

Di tutti i giorni che proiettava nei suoi pensieri, uno di quelli cui più teneva mantener distanza, era quello che l’avrebbe obbligata a velar di nero il suo volto. Così, dovendo immaginare la fine del suo amore, truccò il suo volto solo in parte, lasciando al viso, spazio per un naturale pianto. Tuttavia, pensando al piacer negato di un velo bianco, si vendicò alla resa di un amore infranto.

 
 
 

Zzzzzzzzzz ....

Post n°291 pubblicato il 06 Aprile 2014 da di_amante007

 

Come ormai spesso accade da stagione a stagione, da sport a sport, c’è sempre chi, nel proprio “circo” deve combattere con l’immancabile presenza del leone. E’ un po’ lo spauracchio di tutti, quell’attrazione che catalizza tutta l’attenzione su di sé inibendo l’interesse su tutto il resto e alla luce della scontatezza che ne deriva, finisce che il leone si riveli anch’esso, privo di attrattiva.  Succede poi, che per far fronte a questa impasse, si debba ricorrere a strategie, che, come risultato, ottengono l’inevitabile snaturamento di quelle tipicità che come un piccolo neo, donavano fascino, naturalezza e personalità. Finisce così che avvertendo la mancanza di naturali peculiarità, il signor Ecclestone, pretenda di nascondere l’ovattato ronzio di una zanzara, con il “play back” del ruggito di un leone. 

 
 
 

"Pro Ana" Un Decalogo per Morire

Post n°290 pubblicato il 06 Aprile 2014 da di_amante007

 

Non voglio scrivere un post sull’anoressia, non ho nessuna intenzione di trattare un argomento che per essere discusso, ha bisogno di una profonda conoscenza psicologica della malattia, quello che mi preme “urlare”, è la grande impotenza che sento a leggere certe cose. 

 

1) Se non sei magra, non sei attraente;

2) Essere magri è più importante che essere sani;

3) Compra dei vestiti, tagliati i capelli, prendi dei lassativi, muori di fame, fai di tutto per sembrare più magra;

4) Non puoi mangiare senza sentirti colpevole;

5) Non puoi mangiare cibo ingrassante senza punirti dopo;

6) Devi contare le calorie e ridurne l’assunzione di conseguenza;

7) Quello che dice la bilancia è la cosa più importante;

8) Perdere peso è bene, guadagnare peso è male;

9) Non sarai mai troppo magra;

10) Essere magri e non mangiare sono simbolo di vera forza di volontà e autocontrollo.

 

Mi chiedo come si possa permettere a persone mentalmente disturbate, di “alimentarsi” a vicenda, tramite blog o siti ” Pro Ana”, dedicati esclusivamente all’annientamento di se stessi e all’istigazione criminale dell’anoressia.


 

 

 

 

 

 

 
 
 

Moleskine

Post n°289 pubblicato il 05 Aprile 2014 da di_amante007

 

Purtroppo, per quanto si possa desiderare, e per quanto possa essere bello, è inevitabile che un ricordo, ceda al tempo gran parte della sua nitidezza. Lei non lo sa, ma dopo l’ennesima dimostrazione della sua impressionante sensibilità, ho avvertito il forte desiderio di conservare quello stupore che sapeva illuminarmi e scaldarmi il cuore. Così nelle molteplici notti in cui ci ritroviamo sole, la guardo nell’attesa che varchi la soglia del mondo dei sogni, e alla flebile luce di un’abat jour, trascrivo tutte quelle emozioni e sensazioni che ha saputo inconsapevolmente donarmi. Ho un tormento, è nascosto dentro una sensazione, continua a farmi pensare che non la vedrò adulta e matura, e nell’eventualità che questo evento si manifesti, ho deciso di raccontarle ricordi ormai svaniti, gioie dimenticate, i suoi sogni, le sue paure, ma anche il “dietro le quinte” di quelli che sono o potranno essere i nostri scontri, le mie motivazioni, le mie emozioni e le sue reazioni, spesso sorprendenti, disarmanti a tal punto, da farti pensare che sei tu la bambina, e lei l’adulta. Mi rendo conto che la data che sancirà la sua maturità è solo fittizia, e un po’ mi fa sorridere, sapendo che matura nell’anima, lei, lo è già. Potrebbe apparire una leggerezza verbale la mia, lo comprendo, solo conoscendola si potrebbe non darmi torto. Quando arriverà quel giorno, insieme al regalo che non la sorprenderà più di tanto, avrà in dono un’altra visione di se, la mia.

 
 
 

Es Ist Von Gott Besorgt, Dass die Baume Nicht in den Himmel Wachsen.

Post n°288 pubblicato il 04 Aprile 2014 da di_amante007

 

E un pocome quando cerco di dare una dimensione allo spazio. Certe riflessioni riescono a portarmi così lontano da non ricordare nemmeno più da dove sono partita per potervi fare ritorno. E quel concatenarsi che unisce tutto in quel grande puzzle di cui ignoriamo molti frammenti e che mi da la netta sensazione che tutto parta da un unico pezzo.  E così un commento per quanto possa apparire distante nel suo dire, mi dice qualcosa che il mio cuore spesso vuole ignorare, che fosse poi il senso per cui è stato espresso, non è importante, è quel filamento, che mi permette di collegarlo a quello di cui ho più bisogno. Cosi, mi faccio pregio di me stessa, per aver trovato il pezzo mancante. A tutto cè un limite, e solo io posso stabilire il mio.

 
 
 

A ...

Post n°287 pubblicato il 03 Aprile 2014 da di_amante007

 

 

Mi sono spesso chiesta, dove nasca quella diffidenza che da sempre nutro per l’amicizia, quella del cuore … Intendiamoci, non è, che non ci creda, anzi, è proprio nel suo rispetto che non riesco a scegliere nessuno che possa “vantarsi” di tale privilegio nei miei confronti, eppure, anche l’amore è un sentimento basato sulla fiducia, perché a lui riesco a donarmi completamente e all’amicizia no? Perché a lui do la possibilità di ferirmi e deludermi e all’amicizia no? Che dipenda da quella facoltà di scelta, che in amore spetta al cuore e in amicizia all’intelletto? Se fosse la mente a scegliere in amore …. Amerei? Shhhh …. E’ una domanda retorica …

 
 
 

Sorvegliate Speciali

Post n°286 pubblicato il 02 Aprile 2014 da di_amante007

 

 

Che vi sia un filtro in quello che scrivo, penso sia abbastanza normale, quando parlo di me, mostro nella mia verità, tutto quello che è possibile e ammissibile dire, ma il tutto è necessariamente filtrato, dalla forma, dal rispetto, dalla coscienza e dalla consapevolezza che non tutto è concesso, sia nel contenuto, che nel modo. A tutto questo si aggiunge la paura delle conseguenze, se dovessi esternare le mie immediate reazioni ai fatti e i miei continui sbalzi umorali, questo blog diverrebbe una costante tempesta emozionale e nemmeno tanto raffinata. Ultimamente ho pensato anche di fare un blog come questo. Un luogo non luogo, dove scaricare tutto quello che mi passa per la testa, esattamente com’è, per quanto l’idea sia tentatrice, non starei comunque bene con me stessa, dovrei nascondermi a Lui e non voglio. Una soluzione potrebbe essere scrivere su un file di word, ma ho la chiara sensazione che non avrebbe lo stesso benefico effetto. Probabilmente ho l’intima necessità di essere ascoltata anche nella versione peggiore di me. Resterò così, seminuda, tenendo rinchiuse in me, parole troppo pericolose. Se mai dovessero tentare la fuga, sarà mia premura, trattenerle, e là dove non bastasse, ucciderle mordendomi dolorosamente le labbra.

 

 
 
 

Certezze

Post n°285 pubblicato il 31 Marzo 2014 da di_amante007

 

"La farfalla in alcuni casi muore, in altri vola via. Raramente si è verificato quel miracolo di agilità della mente, che le permette di trattare adeguatamente l'anima, di costruire una rete fatta apposta per catturare la realtà sfuggente della psiche."


 

E’ curioso vedere, come una sola certezza, sia poi composta, da molte altre verità, ancor più, sapendo che la stessa, ha la consistenza e l’utilità di un miraggio nel deserto. Tentar poi di catturarla, facendola propria, è l’errore che non dovremmo mai fare. Le certezze come la maggioranza delle farfalle, sopravvivono un giorno di luce, catturarle, ci può solo togliere l’illusione che siano sopravvissute. 

 
 
 

Uno Solo.

Post n°284 pubblicato il 29 Marzo 2014 da di_amante007

 

E finisci a pensare, che lo faccia apposta, ancora una volta e un'altra ancora, non ti aspettavi certo che scrivere quello che provi cambiasse qualcosa, non sei così stupida, non fino a questo punto. Te lo sei detta tante di quelle volte che è fatto così, e te lo ripeti, cerchi di convincerti, devi lasciarlo giocare, è nel suo essere, non lo puoi cambiare, d’altronde sempre meglio che illuda le altre e ami intimamente te, che viceversa.  E allora chiudi un occhio, sperando che basti, sperando di non doverli chiudere tutti e due. Sai bene che finiresti per non vedere più nulla … nemmeno lui.

 
 
 

Equilibrio

Post n°283 pubblicato il 27 Marzo 2014 da di_amante007

 

Le difformità, in amore sono spesso determinanti, per stabilirne l’equilibrio. Per quanto io cerchi di comprenderlo, capisco che la mia difficoltà è tutta concentrata sulla nostra differenza. Uno degli errori che costantemente commetto, è trascurare questo aspetto, causa ed effetto del confronto tra il suo comportamento e il mio. Mi ama, forse è una delle mie tante illusioni, ma è quello che sento, e se così non fosse, dovrei ricredermi su quella “ capacità” di vedere oltre, di cui mi sono fatta vanto, se non l’avessi e mi dovessi soffermare su quello che mi mostra, sicuramente adesso avrei altro di cui parlare, banalità probabilmente. Il suo amare, è sicuramente più nobile e raffinato del mio, lui ama di un amore intimo che non cerca spettatori, ama di quell’amore sussurrato, che non ha bisogno di mostrarsi agli altri per affermarsi,  ma è in questo riserbo, che spesso confina anche me, e che ne sia o meno consapevole, è solo un dettaglio che non determina nessuna differenza. Ho smesso da tempo, di sognare gesti eclatanti, non vi è più speranza in me di sentirgli urlare l’amore. Mi aggrappo alle piccole cose, ai piccoli gesti, alle attenzioni ormai non più quotidiane, consapevole che alcune possano essere mere illusioni, e trovano eco solo nel mio bisogno di riceverle. Amarlo è per me attraversare un abisso, fidandomi di lui. Quando tende le mani, afferrarle e ancorarmi ai suoi occhi, non devo fare l’errore di guardare giù, è quello il momento in cui il nostro equilibrio diventa instabile. Amarlo quando meno lo merita perché è quando ne ha più bisogno. Lo amo, anche se non lo merita, lo amerei, anche se di me non avesse bisogno. E’ un po’ come se il nostro equilibrio, dipendesse dal mio. 

 
 
 

...

Post n°282 pubblicato il 26 Marzo 2014 da di_amante007

·         “Anche a me qui sembra di essere un altro. Dunque le cose sono due: o ero pazzo prima di giungere qui, oppure lo sono adesso.

·         Da quanto si dica, si narri, o si dipinga, Napoli supera tutto: la riva, la baia, il golfo, il Vesuvio, la città, le vicine campagne, i castelli, le passeggiate... Io scuso tutti coloro ai quali la vista di Napoli fa perdere i sensi!

·         Oggi mi son dato alla pazza gioia, dedicando tutto il mio tempo a queste incomparabili bellezze. Si ha un bel dire, raccontare, dipingere; ma esse sono al disopra di ogni descrizione. La spiaggia, il golfo, le insenature del mare, il Vesuvio, la città, i sobborghi, i castelli, le ville! Questa sera ci siamo recati alla Grotta di Posillipo, nel momento in cui il sole, passa con i suoi raggi alla parte opposta. Ho perdonato a tutti quelli che perdono la testa per questa città e mi sono ricordato con tenerezza di mio padre, che aveva conservato un'impressione incancellabile proprio degli oggetti da me visti oggi per la prima volta.

 

·         Trovo nel popolo napoletano la più vivace e geniale industria, non per diventare ricchi, ma per vivere senza preoccupazioni”.

-Johann Wolfgang Goethe-

 

 

E quando  ti ritrovi a leggere emozioni altrui, capaci di velarti gli occhi e gonfiarti il cuore, ti chiedi anche tu, se eri pazza prima o dopo averla vista … Ancora hai nel cuore quella città così penetrante. Ancora hai addosso quella sensazione di “mancanza” che hai provato, mentre di spalle al Vesuvio ti allontanavi, nemmeno l’avevi lasciata e già pensavi a quando ci saresti tonata. In tutta la mia vita, mai una città mi ha fatto un simile effetto. Napoli non è tutto quello che si dice, no,  Napoli è più di quello che si dice, è un volto capace di sorridere mentre un cancro tenta di divorarla. Napoli è cuore e anima. 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

di_amante007blanche.fkarel_ANarcysseMaddalena_e_oltreLtd.EditionFanny_WilmotagentecotoneAnonimo.Locopantouffle2011raniero9antropoeticoLUX_DIAPHANUMHanid
 

ULTIMI COMMENTI