Community
 
pulvaz
   
 

Genoa ti amo!

Qualcuno è genoano perché è nato vicino al mare. Qualcuno è genoano perché il bisnonno, il nonno, lo zio, il padre e la madre erano genoani, il cugino no! Qualcuno è genoano perché ha visto perdere quasi tutte le partite fondamentali. Qualcuno è genoano perché quelle poche che ha visto vincere le ha cantate in gola fino alla fine di quella notte ed ancora al ricordo si scopre le lacrime agli occhi. Qualcuno è genoano perché ha solo visto vendere giocatori. Qualcuno è genoano perché la maglia rossoblu è bellissima sullo sfondo di un prato verde. Qualcuno è genoano perché quando da bambino diceva di tenere Genoa, negli occhi degli adulti vedeva quella malinconia e quell'orgoglio che non avrebbe più ritrovato se non nei suoi occhi di adulto. Qualcuno è genoano perché a Natale gli avevano regalato il disco dell'inno. Qualcuno è genoano perché non vede l'ora che entrino le squadre per cantare l'inno. Qualcuno è genoano perché si va in serie C con una festa allo stadio in diecimila. Qualcuno è genoano perché c'è la gradinata nord. Qualcuno è genoano perché quando in gradinata si tendono le braccia all'urlo Genoa sembra di essere su di una locomotiva che trancia i binari. Qualcuno è genoano perché il mare di Nervi è blu e le creuze di Carignano sono rosse. Qualcuno è genoano perché da bambino credeva che al mondo esistessero solo due colori. Qualcuno è genoano perché si va a Modena a salvarsi dalla C in 8.000. Qualcuno è genoano perché si va a Ravenna a perdere la serie A in 12.000. Qualcuno è genoano perché si va ad Amsterdam in 6.000 sapendo di non potercela fare. Qualcuno è genoano perché Iorio l'ha buttata dentro e vuoi vedere che. Qualcuno è genoano perché Genova si colora di rossoblu quando altri vincono lo scudetto.

Creato da pulvaz il 29/07/2006

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

IL CAPITANO..GIANLUCA SIGNORINI..

 

VOTAMI!!

immagine

VOTAMI NELLA TOP 100 DEI SITI E BLOG SUL GENOA!!

CLICCA NELL'ICONA QUI SOPRA!! GRAZIE X ESSERE PASSATO!!

 

Mio fratello che snumera.....


 

Area personale

 

CAPITAN ROSSI!!

immagine

 

FACEBOOK

 
 

VIRUS GENOA..

 
 

 

CARO GIANLUCA

Post n°544 pubblicato il 12 Dicembre 2012 da pulvaz
 

Hai visto Gianluca?? Dove siamo?? Siamo laggiù, dove non c'eravamo da quel lontano 1995. Fa male vero? Hai visto quei giocatori?..non sanno che maglia portano, la indossano come se stessero indossando il pigiama, si trascinano le gambe per il campo come le trascina un bimbo svogliato che non vuole andare a scuola. Non lo sanno loro cosa vuol dire indossare quei colori, non lo sanno che il calcio ...
in Italia l'ha portato il Genoa, non sanno cosa vuol dire aver un Grifone nel cuore. Non lo sanno loro Gianluca cosa significa lottare, soffrire, battersi su ogni pallone. Pensavano di essere venuti in una squadra qualunque, un ottimo stipendio, pensavano bastasse mettersi un paio di pantaloncini e una maglietta e aspettare il fischio d'inizio. Se ci fossi tu Capitano, potresti spiegargli cosa significa lottare in Europa e vincere contro il Liverpool, potresti dirgli che hai lottato con la stessa intensità anche allo spareggio salvezza, e nonostante tutto non hai mai mollato. Capitano se vedessero il video dove esci dagli spogliatoi in lacrime e urli ti butti per terra e piangi sotto la Nord chissà se capirebbero. Emozioni capitano, loro non lo sanno cosa sono le emozioni, loro son dipendenti di una società, come lo e' il dipendente comunale che timbra il cartellino.
Gianluca se tu fossi qui, in campo, con quella fascia, con quella maglia addosso, sarebbe tutto diverso, sarebbe tutto più facile. Sai capitano cosa distingue il Calcio dal Subbuteo? Gli uomini Capitano! Ma noi forse non abbiamo uomini in campo ora, non abbiamo gente disposta a lottare, a sporcarsi la maglia, a sbucciarsi le ginocchia in una scivolata, a sentire i tacchetti sulle caviglie per un contrasto. Ce la faremo Capitano? Forse no, ma da lassù non ti vergognare di loro, sono tutti schiavi di un calcio malato, noi non molliamo capitano, noi siamo il genoa!!! YOU'LL NEVER WALK ALONE!!
Elisa Polverini

 
 
 

Sono Tornata..

Post n°543 pubblicato il 02 Dicembre 2009 da pulvaz
Foto di pulvaz

eccomi qui.. dopo molto molto tempo che non scrivo piu.. piu di un anno credo.. forse anche due.. nel frattempo abbiamo vinto 3 derby.. e abbiamo avuto molte molte soddisfazioni..!!! grazie genoa!!! grazie di tutte le gioie che ci dai..!!!

 
 
 

Il punto sul Genoa.Da goal.com

Post n°542 pubblicato il 06 Ottobre 2008 da pulvaz
 
Tag: Genoa..

Free Image Hosting at www.ImageShack.us
Grande vittoria del Genoa contro un ottimo Napoli in una
delle partite più belle di questo primo scorcio di serie A. Grifoni e
azzurri si sono contesi la posta in palio in un match vibrante, che ha
appassionato il folto pubblico sugli spalti. Da segnalare la presenza
di parecchi sostenitori napoletani in Gradinata Sud, evidentemente
residenti in Liguria (unica regione italiana in cui erano disponibili i
biglietti, come da raccomandazioni dell’Osservatorio), che si sono
mescolati ai loro “gemelli” rossoblu’ senza che nascesse alcun problema
di…convivenza. Una bella risposta alle immotivate preoccupazioni a
riguardo di un incontro che si trasforma sempre in una bella festa di
sportività  e socializzazione sugli spalti.
Tornando al match, si può dire che abbia vinto il carattere d’acciaio mostrato dalla squadra di Gasperini,
indomita nonostante la doppia inferiorità numerica nel concitatissimo
finale di gara. I rossoblu’ si sono difesi con ordine, riuscendo a
limitare il più possibile gli attaccanti del Ciuccio, che hanno
comunque trovato il modo di impensierire seriamente Rubinho (spettacolare
una sua parata salva-risultato allo scadere). In difesa ha
impressionato soprattutto il giovane greco Sokratis, autore di una
prestazione sontuosa prima dell’espulsione, dovuta ad un ingenuo e
plateale intervento falloso su Lavezzi; in compenso, l’ellenico
ha mostrato doti atletiche impressionanti, che ne hanno facilitato
anche alcune incursioni molto insidiose: una di queste gli ha permesso
di siglare un gol da bomber di razza, rete fondamentale nell’economia
della gara.
Il centrocampo, ridisegnato causa emergenza
(Milanetto, Thiago Motta e Paro indisponibili), dopo un inizio choc –
errore d’appoggio di Rossi che ha favorito l’inserimento vincente di Lavezzi
ha cominciato a macinare gioco, vincendo alla distanza il confronto coi
temuti  colleghi napoletani. In particolare Rossi, finché è rimasto in
campo (espulso nella ripresa per fallo su Lavezzi, decisione un po’
fiscale del giudice di gara), ha contenuto efficacemente le incursioni
di Hamsik, dando anche una mano in fase di costruzione della
manovra; purtroppo durante il match si è infortunato Modesto, che stava
destando ottime impressioni sulla sua fascia di competenza.
 Free Image Hosting at www.ImageShack.us
Bene in attacco Milito e Palladino, che hanno portato gol e qualità, mentre è stata da maratoneta la prestazione di Sculli, vero uomo-ovunque di questa squadra.
Dopo la pausa il Genoa troverà il Siena,
formazione che ha sempre creato grattacapi ai rossoblu’ in quel di
Marassi (lo scorso anno vinse 3-1, così come nella sfida precedente in
B). I liguri dovranno cercare di vincere per dare continuità al loro
cammino, sinora intervallato da sconfitte dopo ogni vittoria: se
l’obiettivo è provare a centrare l’Europa, va invertita la rotta.



Free Image Hosting at www.ImageShack.us

 
 
 

Che Genoa Questo Genoa!!

Post n°541 pubblicato il 15 Settembre 2008 da pulvaz
 
Tag: Genoa..

A volte anche nel calcio c'è il lieto fine.. a volte anche il giocatore che se ne va voltando le spalle e dicendo a testa bassa e quasi sfiduciato "arrivederci" ritorna davvero.. a volte i principi non scappano in braccia con la principessa in cerca di luoghi migliori e vissero felici e contenti e non se ne sente più parlare.. a volte i principi tornano a casa.. a volte i principi non sono azzurri ma rossoblù.. e allora 1091 giorni dopo Diego milito, il Principe, torna a segnare sotto la Nord.. la sua Nord.. e sentire per tutta la partita cantare "ale ale ale ale diego diego" sembrava quasi un sogno da stropicciarsi gli occhi.
..e sembra quasi un sogno che il Genoa annichilisca completamente il Milan, un Milan con ben tre palloni d'oro in campo ma senza idee e privo di geometrie.. un Genoa arrembante, con Gasbarroni ispiratore, Milanetto trascinatore, Sculli realizzatore.. e Milito.. Milito.. non sembra quasi vero..
prova superlativa di tutta la squadra.. ottima la fase difensiva..ottime le ripartenza..segno di una difesa solida e di un cemtrocampo che funziona..

e allora dai Genoa che siamo solo all'inzio!!!

Image Hosted by ImageShack.us

 
 
 

è un nuovo genoa

Post n°540 pubblicato il 06 Agosto 2008 da pulvaz

Questo Genoa è un Genoa diverso..questo genoa è un Genoa che probabilmente arriverà lontano..questo è il Genoa..il mio pensiero va a chi è partito..a chi ha fatto qualcosa di molto speciale e se n'è andato in silenzio.. a chi non gli è stato riconosciuto merito di niente..a chi non figura nelle partenze nè nella rosa però quando c'era da correre e sudare c'era.. a chi ci ha regalato qualche gioia, un gol e tanti sorrisi. DANILO. Nessuno ne ha piu parlato, non una parola di gasperini, non una parola di presiosi, non un grazie per la professionalità e per il lavoro svolto, nulla. questo genoa mi piace ma questo genoa non ha umanità.. e De rosa?? anche lui scomparso nel nulla, nessun rispetto per chi ha fatto 9 gol in serie B e ci ha condotto in A a testa alta, nessun rispetto per chi quando mancava rossi faceva il capitano. nessun rispetto per nessuno. l'importante è vincere e comprare nel calcio di oggi. e allora genoa vinci e compra ma ricordati esiste anche la persona non solo il calciatore!!!

Forza genoa ma anche FORZA DANILO!! TI RICORDERO' SEMPRE E TI VORRO' SEMPRE BENE!!!

 
 
 

    comunque sia andata è stato un successo..

Post n°539 pubblicato il 19 Maggio 2008 da pulvaz
 
Tag: Genoa..

E' finito il campionato..il Genoa si è piazzato al decimo posto oltre ogni rosea aspettativa..certo potevamo anche finire ottavi ma un calo fisico nelle ultime quattro partite ci ha reso un pochino piu amaro il sogno..un sogno comunque bellissimo..una squadra fantastica..vanno rinraziati tutti per l'ottima annata e le bellissime prestazioni..a breve qualche foto omaggio..

 
 
 

Post N° 538

Post n°538 pubblicato il 06 Maggio 2008 da pulvaz

 Copiatelo sul vostro blog e scrivete in rosso quello che avete fatto almeno una volta nella vostra vita!!


1. mi sono innamorata\o

2. ho mai fatto follie d'amore

3. hanno mai fatto follie d'amore per me

4.ho gridato nel vuoto

5. sono stato all'interno della grandi piramidi

6.
ho tenuto in mano una lucertola

7.ho fatto il bagno nudo al mare

8.ho detto ti amo credendoci

9.ho abbracciato un albero

10.ho fatto uno strip tease

11.
ho fatto bunje jamping

12. sono stato a Parigi

13.ho visto una tempesta marina

14.ho passato la notte sveglia fino a vedere l'alba

15.
ho visto l'aurora

16.ho cambiato pannolini a un bambino

17.
sono salito a piedi sulla cima della Torre di Pisa

18.ho amato fino allo sfinimento

19.
ho toccato un iceberg

20.ho dormito sotto le stelle

21.
sono stato su una mongolfiera

22.ho fatto soffrire qualcuno

23.mi sono ubriacata

24.ho fumato erba

25.ho guardato le stelle con un telescopio

26.mi è venuta la ridarella in un momento inopportuno

27.ho tradito

28.mi sono finta malata pur non essendola

29.
ho invitato uno sconosciuto a casa mia

30.ho fatto la battaglia a palle di neve

31.ho gridato con tutta la forza

32.
ho tenuto in braccio un agnellino

33.
avrei voluto fermare il tempo

35.
mi sono messo a parlare cn uno sconosciuto

34.
ho fatto una doccia con acqua gelata

36.ho baciato senza ragione

37.
ho preso il sole in topless

38.
ho ballato come un matto fregandomene degli altri

39.
ho parlato in una lingua straniera per un giorno intero

40. ho visitato il luogo d'origine dei miei antenati

41.
almeno una volta nella vita mi sono sentito davvero felice

42. ho dormito cn un ragazzo\a

43.sono scappata da scuola

44.
ho confortato un'amica/o che aveva bisogno

45.ho vinto a qualche lotteria

46.
ho ballato con estranei in un paese straniero

47.
ho visto le balene

48.
ho rubato cartelli stradali

49.
ho fatto un viaggio on the road

50.mi hanno dato un abbraccio che avrei voluto non finisse mai

51. mi hanno dato un bacio k nn finiva più

52.
ho fatto una passeggiata notturna sulla spiaggia

53. ho picchiato qualkuno\qualkuna gravemente

54. sono mai stato sospesa\o da scuola

55.
ho avuto il cuore spezzato per un/a ragazza/o

56.Ho preso una decisione sbagliata

57.
ho munto una mucca

58.ho fatto uno sbaglio k rifarei mille
volte!

59.
ho cantato in un karaoke bar

60.
sono stato a letto un giorno intero

61.
ho fatto immersioni subacque

62.
ho sognato di essere invisibile

63.ho fatto l'amore con qualcuno senza desiderarlo

64.
ho baciato sotto la neve

65.
ho fatto qualcosa di cui pentirmi senza però pentirmi d'averlo fatto

66.
ho visto la Muraglia Cinese

67.
ho rotto una finestra con un sasso

68. ho pianto tanto da addormentarmi

69. non ho mantenuto una promessa

70. ho mentito

71. sono stata ingannata\o

72.
ho rovinato una festa

73.
ho pianto vedendo un film

74.
ho amato qualcuno che non lo meritava

76. ho pianto x un 2

77.
ho fatto sesso in ascensore

78.
ho cucinato

79.
sono stato in gondola a venezia

80.
ho almeno un tatuaggio

81.
ho almeno un percing

82.
ho ricevuto fiori

83.mi sono ubriacato senza poi
ricordare più nulla


84.
ho avuto dipendenze da droghe

85.
ho inciso musica

86. ho pianto x un gesto inaspettato

87. mi sono emozionata d'avanti a qualkuno

89.
conosco più di una lingua

90.
ho traslocato e iniziato vita in un'altra città

91. ho cantato fino ad esaurire la voce

92. ho fumato x un gg intero

93.
sono sopravvissuto a un incidente stradale

94. ho ballato sotto la pioggia

95.ho fatto diete

96.ho accarezzato animali di cui ho paura

97.ho fatto innamorare senza poter ricambiare

98.
ho fatto nascere un animale

99.mi sono rotto qualche osso

100. ho guidato una moto

101. ho sofferto tantissimo per amore

102. ho fatto sesso sul treno

103. ho fatto l'autostop

104. ho avuto relazioni della
durata
di oltre un anno

105. ho fatto cambiare idea su qualcosa a qualcuno

106. sono stato/a eletto/a capoclasse

107.ho rubato una saponetta nell'hotel

108. ho copiato un compito in classe

109.Ho detto una bugia per non far soffrire

110.Sono sicura/o di avere amici veri accanto

111.Ho difeso qualcuno

112.Sono finito/a all'ospedale

113.Ho guidato una macchina

114.Ho portato un bimbo a fare un giro.

115. Ho ascoltato musica per dimenticare

 
 
 

Il Genoa vince..

Post n°537 pubblicato il 13 Aprile 2008 da pulvaz
 
Tag: Genoa..

..e convince!! Questo Genoa c'è!! E batte 3 colpi.. in una domenica qualunque, con la salvezza in tasca il Genoa fa sapere che c'è.. e che può ancora dire la sua in chiave uefa, o chissa mai anche accettare di entrarci dalla porta secondaria, dall'intertoto.. vedremo un pò.

E in questa bellissima giornata di festa c'è anche un piccoletto dell'89 che può gioire.. un genoano, uno che il genoa c'è l'ha dentro, se lo sente addosso, non ha lo scudetto solo cucito nella maglia ma anche sul cuore.

Lui genoano c'è nato, è di chiavari e con il genoa c'è cresciuto, ha ammirato quei campioni dalla tv, e oggi si è ritrovato li, in campo, all'80esimo è il suo momento, è il momento di SILVANO RAGGIO GARIBALDI!!.. Gli occhi spalancati, un'emozione incredibile, l'abbraccio del capitano che esce dal campo, sta a lui. dai Silvano!! Due o tre palle recuperate, pochi minuti per dimostrare che forse è pronto per il grande salto, dieci minuti per poi correre sotto la nord, da tifoso e da giocatore. E poi l'abbraccio di Rubinho, un abbraccio che fa capire l'unione della squadra, l'unione del gruppo.


BENVENUTO NEL MONDO DEI CAMPIONI SILVANO!!!

 
 
 

Udinese-Genoa 3-5: Il derby del tridente va al Grifone

Post n°536 pubblicato il 24 Febbraio 2008 da pulvaz
 
Tag: Genoa..

Prendete due tra le squadre più spettacolari del nostro campionato per
filosofia di gioco, e mettetele una di fronte all'altra. Risultato?
Otto reti, emozioni a non finire e uno spettacolo da leccarsi i baffi.
Ecco Udinese-Genoa in poche parole. Sfida decisa dal tridente più in
palla, quello ligure, ma soprattutto da un uomo, Marco Borriello, che
almeno fino a martedì potrà guardare i vari Ibrahimovic, Totti e Mutu
dal trono della classifica cannonieri assieme a Trezeguet. Chapeau.
Partita
emozionante, dicevamo. E da subito. Due minuti, e Borriello sfiora di
testa il vantaggio; altri tre giri di lancette, ed è Di Natale ad
emulare l'ariete rossoblu. Poi la prima svolta: Leon è bravo a
gravitare lontano dai difensori friulani e a guadagnarsi lo spazio per
la conclusione dal limite, che non lascia scampo ad Handanovic.


La
reazione dei padroni di casa è veemente ma irregolare, come il goal
siglato da Di Natale pochi secondi dopo il vantaggio genoano. Gasperini
fiuta il pericolo e costringe l'autore del goal e Sculli, i due esterni
d'attacco, a profondi ripiegamenti difensivi. Inutili, perchè al 27'
l'Udinese perviene al pareggio: amnesia difensiva degli ospiti, Inler
ne approfitta e Santos lo stende in piena area di rigore. Dagli undici
metrii va Di Natale, che non sbaglia. Così come dieci minuti e qualche
offensiva genoana più tardi, ancora su rigore, causato da un
inspiegabile quanto plateale fallo di mano di Bovo. Ma è un Genoa
pimpante e volitivo quello sceso in campo al Friuli. La testimonianza
arriva al 42', quando Sculli si avventa si un cross non intercettato da
Borriello e brucia l'immobile retroguardia udinese. Due pari, e squadre
al riposo.

Non cambia la musica nella ripresa: ritmi alti e
occasioni su entrambi i fronti, Quagliarella ci prova subito un paio di
volte, senza però risultare incisivo. Non si può certo dire lo stesso
di Marco Borriello, che al 53' decide di entrare nel tabellino alla sua
maniera, in grande stile. La girata al volo dal limite dell'area del
centravanti napoletano è un capolavoro: tecnica, istinto, follia, c'è
praticamente tutto. Emozioni finite? Macchè. Il Grifone spreca troppe
opportunità in contropiede, e l'undici di Marino, puntualmente, non
perdona: galoppata di Dossena sulla sinistra, e assist al bacio per
Floro Flores, che di testa, da pochi passi, realizza senza problemi. A
meno venti dalla fine è di nuovo parità. A meno dodici, invece, arriva
l'incredibile 4-3 del Genoa. Ancora con un Borriello in forma
straordinaria, lasciato colpevolmente solo dalla difesa bianconera
sugli sviluppi di un calcio d'angolo. E' la svolta definitiva
dell'incontro. I friulani non ne hanno più, e la reazione al nuovo
svantaggio è tutto in un timido colpo di testa di Di Natale. Dall'altra
parte, invece, Borriello è incontenibile. E all'85' si regala la
tripletta, con un colpo di testa che non lascia scampo ad Handanovic.
Per un posto in Nazionale agli Europei, da questo pomeriggio, c'è una
candidatura pesante in più, e Donadoni non potrà che tenerne conto.


Sergio Chesi

 
 
 

Genoa-Sampdoria

Post n°535 pubblicato il 16 Febbraio 2008 da pulvaz
 
Tag: Genoa..

 
 
 

Post N° 534

Post n°534 pubblicato il 05 Febbraio 2008 da pulvaz
 
Tag: Genoa..

Che bella giornata domenica.. sono andata allo stadio.. con Ricky, la Tati e la Edu (mogli di Fabiano e Dani).. siamo andati in tribuna.. passando dal tunnel.. spettacolo.. eravamo con Rubinho, Wilson e Ghinassi nel tunnel.. poi in tribuna solo con Rubi e Wilson.. ghinassi è scomparso.. ahahah.. mentre entravamo c'erano De rosa e Milanetto.. oddio.. stavo per svenire.. troppo bello De rosa.. aveva il cappotto.. stava veramente bene.. comunque.. la partita è andata alla grande.. abbiamo vinto.. ha segnato Dani.. ha dedicato il gol alla Edu che si è messa a piangere..sono troppo belli insieme.. io e rIcky siamo stati alla grande.. eh si si.. comunque.. a fine partita di nuovo tunnel.. ci siamo fermati con la Belen e il fratello di Borriello.. e dadan.. la Bely mi aveva portato la maglietta di Borriello, ma io..cuore d'oro..l'ho regalata a Ricky.. eh si si.. siamo andati fuori con lei.. siamo stati un pò a parlare e poi siamo tornati con la Tati e la Edu.. poi è arrivato De rosa.. cazzo.. è passato.. e io "ciao" e lui...........................manco mi ha cagato.... dritto per la sua strada...PEZZO DI MERDA!!! Mi è caduto un mito... gli altri tutti gentili.... hanno salutato..... lucho mi ha battuto il 5.. Milanetto idolo.. l'unico un pò cosi oltre a de rosa era konko.. e Bovo cazzo che ci ha detto "salve".. belin oh.. e dicci ciao!! la bimba/bimbo di sculli bellissimo.. non so se era una bimba o un bimbo ma era troppo bello.. aveva gli occhi azzurri azzurri.. che esperienza da fieri!!! 

 
 
 

I sogni a volte si avverano..

Post n°533 pubblicato il 05 Gennaio 2008 da pulvaz
 
Tag: Genoa..

..è tornato Mimmo Criscito, il biondino che nella Juve di Capello in allenamento marcava Ibraimovic ma nella Juve di Ranieri non ha trovato spazio. L'ha escluso un errore, un dannato errore in marcatura su Totti, che se poi la vogliamo dire tutta Totti era in fuori gioco, e poi mica ere Cacia o Calaiò, era Totti-gol!! Comunque come nelle favole più belle, non tutte le cose brutte portano altre cose brutte e così Criscito per un piccolo errore è stato messo un pò da parte dal tecnico della Juve ed è potuto tornare al suo amato Genoa. Era ancora nel suo cuore si sa, e ora finalmente ha potuto riabbracciarlo, perchè il Genoa non è una semplice squadra, il Genoa ti entra dentro, il genoa è la pelle e l'anima. Solo chi ci ha giocato può capire cos'è il genoa, e Mimmo ci è tornato di corsa, non se l'è fatto dire due volte. MIMMO CRISCITO UNO DI NOI!!!




 
 
 

Quando non conta solo il calcio..

Post n°532 pubblicato il 09 Dicembre 2007 da pulvaz
 
Tag: Genoa..

..oggi l'ho capito..la vita non è fatta solo di calcio..il calcio è un gioco..va vissuto..va amato..ma a volte va anche allontanato..in una giornata come quella di oggi..il calcio..il mio Genoa ha fatto da contorno..abbiamo perso..una sconfitta per certi versi allarmante..una sconfitta che brucia..che sa di beffa..che fa paura..paura di ritrovarsi dagli elogi al fango in un batter d'occhio..il gran de genoa che ha battuto l'udinese, che ha tenuto testa alla fiorentina, alla juve.. il grande Genoa che prende tre gol dal siena nel modo più veloce e più brutto possibile. La squadra è scesa in campo tardi..quando la partita era già finita porbabilmente, un rossi distratto, un bovo svagato, un konko molle e assente, un Di vaio................ un Di vaio che non so più come descrivere.. ma amo pensare che il campionato è lungo e che ci sia tempo per rifarsi. Invece oggi a parte la sconfitta è stata una bellissima esperienza. Danilo mi ha invitato allo stadio con lui e sua moglie, sono andata insieme a mio cugino, ci siamo incontrati con loro fuori dai distinti. Siamo entrati dove entra il pullman dei giocatori, ci hanno dato il pass.. siamo passati davanti agli spogliatoi, dentro alla sala stampa, abbiamo fatto tutto il tunnel e ci siamo trovati nella tribuna. ci siamo seduti tutti insieme, io, ricky, la edu, danilo, degli amici di danilo, la Tati (moglie di fabiano) e la Kari (moglie di rubinho), insieme con la piccolina figlia di fabiano. siamo stati davvero molto bene.
..quando non conta solo il calcio.. Daniloè un giocatore di serie A, molto forte, ora è infortunato, eppure ha avuto tempo per noi, ci ha regalato una bella giornata con lui, molto gentile e disponibile, una persona davvero speciale..
...quando non conta solo il calcio...

 
 
 

Post n°531 pubblicato il 28 Novembre 2007 da pulvaz
 
Tag: Genoa..
INTERVISTA A DANILO!!

Gentilmente concessa da lui a me per www.noigenoani.net






1) Come è nata la trattativa per venire al genoa?



Per primo, Alessandro Gaucci mi ha detto che avrei potuto giocare qui
in Italia, devo tanto a lui che mi ha dato fiducia e mi ha fatto venire
qui, poi piano piano in ritiro con tutta la squadra ho dimostrato di
poter giocare anch'io qui in Italia.



2) Come hai fatto ad ambientarsi così bene al calcio italiano, quale è stato il segreto?



Quando io sono arrivato, Rubinho e Fabiano mi hanno aiutato tantissimo
ad ambientarmi, per prima cosa con i compagni e dopo con il calcio
italiano, qui é diverso dal Brasile, loro parlavano con me della loro
esperienza, anche il mister mi parlava molto, mi piaceva giocare qui
anche se quello che facevo in Brasile qui non potevo farlo, avere
capito questo è stata la cosa più importante per me.



3) In brasile che ruolo coprivi? è uguale a quello di adesso ?



Giocavo dove il mister mi diceva di giocare, facevo il centrocampista e
anche l'esterno, però in Brasile é diverso, perchè il giocatore non
rispetta la sua posizione in campo, e il mister dice che si può
cambiare senza problema, qui in italia invece è più tattico, e io ho
capito subito che dovevo essere tattico per giocare qui.



4) Come ti trovi a Genova e con il mister Gasperini?



Mi trovo molto bene, sono andato a fare uno giro a Genova ed è troppo
bella, l'acquario é belissimo, la città è tranquilla e si vive bene.

Anche con il mister Gasperini mi trovo bene, lui ha sempre parlato con
me,con pazienza, perchè io non capivo niente di italiano e non parlavo,
però lui si avvicinava a me, mi parlava piano, mi diceva come dovevo
fare quando avevo la palla e quando ero senza palla, questo mi ha
aiutato molto e ora sono molto felice.



5) Quanto è lungo il tuo contratto con il Genoa?



Il mio contratto è di un anno.



6) come ti trovi nel gruppo? Con chi hai legato maggiormente?



Mi trovo bene con tutti.Sto sempre con Rubinho e Fabiano, sono sempre piu vicino a loro.



7) I momenti più belli della tua carriera, sino ad oggi?



Questo é il momento più bello della mia carriera, perchè giocare a
calcio in Italia é difficile, però io con tanto lavoro oggi sono qua e
sono davvero felice, spero di restare qui nel Genoa per molto tempo,
Vediamo.



8 ) L'impressione su noi tifosi? Visto che sei abituato al tifo caldo brasiliano.



Si, i tifosi genoani sono tropo bravi, perchè tutte le volte che
giochiamo in casa ci aiutano sempre e non smettono di cantare in nessun
momento della gara, cantano sempre di più.



9) Un parere su mister Gasperini?



Bravissimo allenatore, bravissima persona e lo ringrazio molto per avermi dato fiducia ancora prima dell'inizio del campionato.



10) Qual è il giocatore brasiliano da cui prendi spunto?



Non so dirne uno in particolare.



11) C'è un locale genovese che ami frequentare?



è poco tempo che sono qui, non ce n'è uno in particolare, però mi piace andare al cinema in fiumara.



12) Quale giocatore brasiliano consiglieresti alla società per il mercato di gennaio?



Eh, questa é una domanda difficile a cui rispondere. Lascio decidere i
dirigenti e il presidente che sono bravi da questo punto di vista,sanno
scegliere quale giocatore brasiliano può venire qua e restare insieme a
noi 3(ndr,si è scordato di Santos), che siamo già qui ora.



13) Quali sono i tuoi gusti musicali? che musica ascolti?



Non posso dimenticarmi della musica brasiliana, è troppo bella, mi
piace la samba, tra i gruppi che mi piacciono di più ce ne sono 3:
Exaltasamba, Babado Novo e grupo Revelação.



14)Se non avessi fatto il calciatore che cosa avresti voluto fare nella vita?



Veramente non lo so, fin da bambino avevo sempre in testa di fare il calciatore.






 
 
 

Konko l'antidivo che dice no alla tv e guarda i Miserabili

Post n°530 pubblicato il 18 Novembre 2007 da pulvaz
 
Tag: Genoa..


Genova. La televisione la guarda soltanto. L'idea di andare davanti
alla telecamera proprio non gli va: Abdoulay Konko , 23 anni, il
miglior esterno del campionato secondo le classifiche dei media
sportivi, ha una sua teoria personale. Un po' di timidezza e un po'
(forse) di scaramanzia. La palla la fa correre veloce, il cervello
ancora di più. Insomma è uno di quei calciatori che non si "nasconde"
se non si parla di pallone. E ama pure Victor Hugo.
Konko, l'Italia del pallone è nel pallone. Cosa ne pensa?
«Sono successe cose molto negative domenica scorsa, pericolose per il calcio e lo sport».
Lei crede che siano "cose" legate al calcio o che c'entri anche dell'altro, come la politica -
«Ci
sono problemi che non sono solo del calcio, io credo che ci sia anche
molta politica e che ci siano dei problemi legati alla società. I
tifosi vivono nella società, nelle città e nella periferia, possono
avere anche dei problemi che con il calcio non c'entrano».
Il calcio e lo sport cosa possono fare per questo tipo di problemi?
«Quando
succedono cose come quelle di domenica, i più penalizzati siamo noi, la
gente, le società del calcio. Siamo consapevoli però che con il nostro
comportamento possiamo anche aiutare a non creare situazioni difficili».
Poi Konko aggiunge facendo un gesto chiarificatore con la mano sopra la testa: «Sono anche cose che ci passano sopra la testa».
Marsiglia e Genova, la Francia e l'Italia.
«In Italia ci sono dal 2000, Genova e Marsiglia sono simili nella passione dei suoi tifosi, sono città di mare, aperte».
Anche a quelli con la pelle come la sua?
Sorriso.
«Certo, io non ho avuto alcun problema a Genova nell'inserimento nella
squadra, né nella città., tantomeno con i tifosi».
L'essere un
"nero" però a volte fa vivere in modo difficile. Negli stadi il
razzismo, purtroppo, non è uno spettatore sconosciuto.
«Sì, è vero, ma io a Genova non ho avuto problemi».
Non a Genova, altrove. E' mai stato contestato, insultato in modo razzista?
«Quest'anno
no, non è ancora successo, negli altri anni sì, ho subito in qualche
caso il razzismo come altri stranieri di colore».
La sua reazione?
«Non
li "sento", mi passa addosso come l'acqua. Anzi, quando succedono
queste cose l'effetto è quello di giocare ancora di più, di spingere e
di fare meglio, magari se ci riesco anche un gol. La migliore risposta
è sul campo, la gente in maggioranza non è razzista».
Konko, la musica, i libri, i film...
«Leggo, mi piacciono un po' tutti i genere di film e seguo molto la televisione, la fiction».
C'è un programma che l'ha interessata più di altri?
«Sto seguendo i Miserabili ».
Secondo lei è una ricostruzione fedele, fedele al testo originale di Victor Hugo?
«Sì, direi proprio di sì, è fatta bene e interessante».
Avevamo
promesso di parlare poco del pallone giocato. Ma lei è attualmente in
testa alla classifica dei migliori esterni del campionato e nelle
considerazioni dei commentatori.
«Me lo hanno detto...».
Allora non legge i giornali sportivi?
«No, li leggo, ma non me ne ero accorto».
Secondo le immagini tv, a Reggio su di lei c'era un rigore. Forse è caduto "poco" per convincere l'arbitro.
«Come si deve cadere? Sono caduto perché spinto. Ho detto all'arbitro "ma non è rigore questo?"».
E l'arbitro?
Risata: «Mi ha detto che sono caduto come una foglia morta. Ma poi in campo è meglio parlare poco».
A
differenza di chi darebbe una quota dell'ingaggio per una comparsata
televisiva, Konko dice no anche a una intervista. Anche durante il
ritiro "sfuggì" con un paio di dribbling alle telecamere. Ma perchè non
ama farsi intervistare dai colleghi delle tv?
«No, con i giornalisti delle televisioni non ho nulla, nulla. Ma è una cosa mia, personale».
Timido lei?
Sorriso.«Forse un po'».
A vederla sul campo non si direbbe. Potrebbe essere un po' di scaramanzia, di superstizione?
Altro sorriso: «Diciamo così». Il piccolo segreto di Konko, nella società dove molti amano più l'apparire dell'essere, continua.




 
 
 
Successivi »