Community
 
anna545
   
 

Gocce

Momenti di vita condivisi

 

 

 

 

ARPA E VIOLINI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dire...........

Post n°3035 pubblicato il 30 Luglio 2014 da anna545

Qualcuno scrisse:
Amano davvero
quelli che tremano
a dire che amano.


 
 
 

Presenza

Post n°3034 pubblicato il 30 Luglio 2014 da anna545

Quando la luna si nasconde tra le nubi
e la brezza mi avvolge con tremore
passeggio con i miei pensieri.
Come stelle lucenti
brillano in questa notte serena
portandomi a Te,
dono prezioso di vita non vissuta.
Verrà una nuova alba
e il giorno mi porterà la tua presenza.
In essa mi perderò
sorridendo alla vita.


 
 
 

????

Post n°3033 pubblicato il 30 Luglio 2014 da anna545

 



Da bambina non mi adattavo al "dover imparare" le regole della scuola perchè non volevo realizzarmi nella norma, nello standard, mentre mi obbligavano ad essere brava, sviluppavo dentro di me pensieri che mi portavano a seguire altri fini. Poco mi importavano i giudizi altrui. Ero bambina, è vero, ma avevo le idee chiare su quello che sarebbe stata la mia vita, non accettavo imposizioni, venivo spesso castigata dalle "adorate" suore, ma mai mi sono piegata al volere di altre persone. Mi sono guastata crescendo, iniziando a dare troppa importanza al parere altrui e ho quasi, sottolineo quasi soffocato tutto ciò incui ho sempre creduto! Ora mi chiedo che osa mi ha spinto a questo cambiamento???
Bhe, aspetto ancora una risposta!!!!

 

 
 
 

Mamma

Post n°3032 pubblicato il 30 Luglio 2014 da anna545

 

La mia Mama, dent per dent la barbottava
che mi seri patii, che seri smòrt.
Mia Mama dent per dent la me diseva:
"...te gh’hee ona brutta cera...
te tiret tard la sera..."
Mia Mama la rognava, la vosava
se tossivi, la pativa...
...mia Mama... la stuffiva.
Adess la rògna pù, la tas, la vosa pù.
La tas, la parla pù e mi la inzighi...
Ghe disi che son smòrt,
che gh’hoo ‘na brutta cera
perché foo tard la sera.
Ma lee la tas... la tas e mì... la ciami.

Mia madre di tanto in tanto borbottava
che io ero smunto, ero pallido.
Mia madre di tanto in tanto mi diceva:
"...hai una brutta cera...
fai troppo tardi la sera..."
Mia madre era noiosa, gridava...
Mia madre, se tossivo, soffriva.
Mia madre stancava.
Ora non annoia più, tace, non grida più.
Tace non parla più ed io la provoco...
Le dico che sono pallido,
che ho una brutta cera
perché faccio tardi la sera.
Ma lei tace... tace ed io la invoco....ma lei tace… tace.


Chi non si è sentito rimproverare dalla propria madre un rientro a casa poco puntuale e magari a notte inoltrata? Quante volte siamo stati rimproverati per uno scarso riguardo nei confronti della nostra salute? Si sbuffava, si alzavano le spalle in segno di noia per l’eccessiva premura di cui eravamo oggetto. Chi di noi non vorrebbe risentire quei rimbrotti? Quel ricordo rimane scolpito nella memoria, come fosse scritto sulla roccia e ricordando l'amore e il bene che ci ha voluto e ci lasciato, una lacrima in sordina  scivola senza accorgersii pensando a Lei.

 

 
 
 

Opposti

Post n°3031 pubblicato il 29 Luglio 2014 da anna545

Le lacrime, così meravigliose, felici, infelici,  deprimenti.....
Piangi, piangi per gioia o per tristezza, per motivi diversi tra loro,  OPPOSTI!

Due differenti sentimenti, una stessa conseguenza....
Esse sono semplicemente, mer
avigliosamente lacrime!

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: anna545
Data di creazione: 23/10/2010
 

TAG

 

 

ULTIMI COMMENTI

Penso che non si possano quantificare il bene e...
Inviato da: anna545
il 30/07/2014 alle 19:20
 
Forse "SI" , perchè c'è sempre la paura di...
Inviato da: nonnagemma8
il 30/07/2014 alle 17:24
 
LE LACRIME ...PULISCONO GLI OCCHI E LAVANO L'ANIMA!...
Inviato da: nonnagemma8
il 29/07/2014 alle 12:05
 
Bellissima questa canzone di Minghi.
Inviato da: anna545
il 29/07/2014 alle 10:37
 
Proteggi quell'ultimo petalo come fosse un tesoro,...
Inviato da: anna545
il 29/07/2014 alle 10:34