Gocce

Momenti di vita condivisi

 

 

 

 

ARPA E VIOLINI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Relax!!!!!!!!!!!!!!

Post n°3111 pubblicato il 10 Settembre 2014 da anna545

Ed è ora di vacanza..

 

 
 
 

Raglio di Uomo

Post n°3110 pubblicato il 07 Settembre 2014 da anna545

Sull'autobus mi guardo intorno, ci sono tante persone, di ogni razza, di ogni età. Una donna anziana si tiene a stento aggrappata alla maniglia della porta, ogni volta che il mezzo frena, Lei barcolla. Le offro il posto a sedere, lo rifiuta gentilmente... "Grazie, devo scendere". Sento di essermi comportata educatamente, anche se in quel momento l'esserlo non è servito. Torno indietro nel tempo, quando portavo in grembo  la mia creatura, per otto mesi ho preso ogni giorno lo stesso treno, molti di quei viaggi li ho fatti stando in piedi... Studenti ineducati, persone "palestrate" menefreghiste, una sera, stanchissima stavo aggrappata alla solita maniglia, accanto era seduto un Uomo di colore, accortosi delle mie condizioni, mi ha ceduto il posto, regalandomi un sorriso, Lui ha sorriso a me! Alzatosi  mi sono accorta che zoppicava vistosamente!!!!!  Dovrei forse fare un commento, ma in questo momento sarebbe piuttosto acido. Quanti volti, quanti occhi, quante mani incrociamo, ogni giorno? Cosa vediamo in tutto questo? Le rughe da evidenziare di una donna? La trascuratezza nel vestire? Il colore della pelle? Lo sguardo di tutti cade su una piccola bambina, è down, come fosse un "fenomeno", fa i capricci, forse è stanca, la mamma amorevolmente le parla sottovoce, piange più forte e improvvisamente si sente un asino ragliare: "Falla tacere!!!!" Taci Tu, che sei fortunato. Sei un bell'uomo, vesti bene, porti un buon profumo, devi essere anche importante, lo si nota, sei superbo! Ma che differenza c'è tra te e un Asino?

(chiedo scusa all'Asino).


 
 
 

Amanti

Post n°3109 pubblicato il 07 Settembre 2014 da anna545



Amanti! Sono i miei libri, con essi posso vagare per i mari sconfinati
della letteratura e oltrepassare gli orizzonti della fantasia. Mi perdo, sulle ali delle parole e mi accompagnano in luoghi sognati, posso così trasformarmi in personaggi più svariati, vivere tante vite, perdermi in un infinito fantastico viaggio della mente... Amanti che mi fanno sognare ad occhi aperti permettendomi di varcare i limiti di ogni immensità del pensiero e sentirmi davvero libera..... di amarli!


 
 
 

Intensitą

Post n°3108 pubblicato il 07 Settembre 2014 da anna545

A volte lo guardo e penso dentro di me, ora gli dico tutto quello che mi passa per la mente. Per il cuore. Adesso prendo un bel respiro, e urlo tutte le mie emozioni, tutti i miei sentimenti verso di lui. Se lo merita. In fondo è sempre dolce con me, attento,semplicemente si prende cura di me. Perchè non dovrei dimostrargli il mio affetto?. Ci penso,ci ripenso a quello che potrei dire o fare. Preparo anche un discorso da fare in alternativa, cercando di ridurre la mia difficoltà. Ma niente. E' tutto talmente forte che non riesco nemmeno a pronunciarlo. Tutto troppo coinvolgente, tutto intenso. C'è qualcosa in me che chiude a chiave la mia voce, ed anche se urlasse nessuno la sentirebbe. C'è qualcosa che mi fa tacere.La paura di sbagliare, la vergogna nel dimostrarmi così vulnerabile. O forse di esprimere tanta intensità.
Ehi ehi ehi cosa avete capito???? STO PARLANDO DEL MIO FRIGORIFERO!!!!


 
 
 

Riflessione

Post n°3107 pubblicato il 06 Settembre 2014 da anna545

Ho viaggiato tra molti blog, dove si susseguono immagini bellissime, tramonti, fantasy, bimbi paffuti che sorridono.... Questa è un'immagine che molti cancellerebbero dal web, arricciando il naso davanti a una fotografia che impone un attimo di riflessione...

Noi, gente che abbiamo il superfluo, in un mondo dove il superfluo rende importante... Noi, mamme che rimpinziamo i nostri figli per paura di vedere che sono "leggermente" magri fino a renderli obesi , simbolo di benessere, NOI ! Mostrando ai nostri figli immagini come queste non mostriamo brutte fotografie, mostriamo la fame, il possedere "niente", la tristezza dell' essere "nessuno", forse capirebbero che la vita non è fatta di corsi di danza, play station, e tutto il resto.... La vita è aprire gli occhi la mattina e poter sorridere al nuovo giorno anche per le piccole cose che ci vengono riservate.... E se qualche volta tra poster di star, ferrari, calciatori, trovassero un angolo per questo bimbo.... Bhe, anche LUI forse domani avrebbe qualcosa da mangiare…

 

 
 
 

Mia Madre

Post n°3106 pubblicato il 05 Settembre 2014 da anna545

Mia madre era molto alta e magrissima, ricordo di lei un solo colore: il nero. Perennemente in lutto, per mio padre mancato molto giovane, per la mia sorellina, un angioletto di nove mesi, per i suoi genitori.... Non ha mai smesso di indossare solo  abiti scuri. Aveva gli occhi grigio-verde, i capelli "neri" come l'ebano, lunghissimi, la mattina li pettinava e li imprigionava in una lunga treccia, avara di affettuosità quasi si vergognasse di esternare i suoi sentimenti. Quante volte avrei voluto essere abbracciata, elogiata... Lei no! Ricordo alle medie, vinsi una borsa di studio, per un tema sul presidente Kennedy, un bel gruzzoletto, le compagne di classe, scese dallo stesso bus le corsero incontro urlando l'"evento", non battè ciglio, disse soltanto: "Lo ha fatto per il suo bene!" Mamma!!!!!! Solo la nascita di mia figlia la addolcì al punto di vederla sorridere, la teneva per mano come fosse un tesoro da custodire.... Poi Mamma se ne andò, lasciando una frase in sospeso, in gola, ricorsi ad ogni mezzo pur di mettermi in contatto con lei e conoscere quelle mute parole, in quell'ultimo momento della sua vita, Inutilmente. La sognai un paio di volte, non più con abiti neri ma chiara, fatta di luce, nel sogno allungava una mano e sorrideva. Così l'avrei voluta, come l'immagine apparsa in sogno, non ho voluto imitarla e di conseguenza sorrido sempre, e ho "soffocato" di affettuosità mia figlia, che ovviamente non sempre apprezza. Ma allora come devono andare le cose? Come ci si deve comportare?


 
 
 

Creare

Post n°3105 pubblicato il 05 Settembre 2014 da anna545

 



Mi improvviso pittrice, prendo  una tavolozza e "creo"....
Dipingo le cose che sento, quelle che vedo, quelle che tocco, quelle che indosso, quello che posso inventare, toccare con le mani e sentirle mie. Il dipinto che ne esce è l' "IO" nascosto... Lo stropiccio tra le dita e lo stringo forte. Posso  fare questo perchè ne sono l’anima. Mi sporco con i colori che creano questo Io-dipinto, devo, voglio sporcarmi... Nulla macchia più dell'essere se stessi.


 

 
 
 

!

Post n°3104 pubblicato il 05 Settembre 2014 da anna545

Sono una Donna che ride spesso. Non perché spensierata idiota, non rido in faccia alle persone, rido  con loro, forse il mio ridere viene considerato una resa a una realtà alla quale non mi sono mai adeguata. Rido con voi, sopratutto lo faccio col tempo, vivendo l'unica essenza che diversifica dall'animale. Piango anche  spesso, lo fanno anche gli animali, ma questo lo faccio sempre da sola.


 

 
 
 

L'imbrunire (velata malinconia)

Post n°3103 pubblicato il 03 Settembre 2014 da anna545

 

La sera, il pensiero si eleva verso il cielo,
si fa dolce, intenso e struggente.
L'anima si veste di immenso e di silenzio,
nel suo voler vivere....

 
 
 

Lentamente

Post n°3101 pubblicato il 03 Settembre 2014 da anna545

Lui le disse: "Voglio guardarti mentre ti spogli..."
"...Ma sono già nuda!"
La guardò, sorrise, e aggiunse:
"Togliti anche la paura d'amarmi, ma lentamente..."


 
 
 

Immobile

Post n°3100 pubblicato il 03 Settembre 2014 da anna545

 

La neve fredda gelava le mani e ci soffiavo sopra in cerca di calore. Il pupazzo di neve, lui non lo sentiva il freddo, anzi temeva il sole, lo temevo anchio perchè in poco tempo avrebbe distrutto il mio capolavoro, di esso sarebbero rimasti due grossi bottoni, una scopa di saggina e una grossa carota, occhi, naso di un qualcosa che nella mia fantasia diventava compagno di giochi. Eravamo forti una volta, non temevamo il freddo, il gioco finiva con una danza intorno all'omino di neve. I più coraggiosi, me compresa, si toglievano gli stivaletti di gomma e le calze di lana, a piedi nudi si correva tutti intorno chiamandolo con i nomi più disparati. Ero più coraggiosa allora, non soffrivo nulla, nè il freddo, nè la mancanza di quel papà che prepara l'albero, il più grande, il più bello. Il mio albero era altrettanto bello, grande, profumava di resina, si riempiva di tanti dolci, frutta, candeline accese. Nonno! Carissimo Nonno! Ci pensava lui, così che non sentissi null'altro che la gioia del Natale. Come una moviola impazzita vedo correre gli anni dell'infanzia, dell'adolescenza, della maturità... Improvvisamente si ferma! Tutto immobile! Come se fossi anchio fatta di neve, coperta di neve, immobile come quel pupazzo... Resto ferma, in questo presente! Penso! Sorrido.....
Ho viaggiato nel tempo!


 

 
 
 

.....................

Post n°3099 pubblicato il 02 Settembre 2014 da anna545

Quanti modi ci sono per liberare l'anima? Piangere? Ridere? Urlare? O starsene semplicemente in silenzio?
Liberare l'anima è una necessità e così...scrivo!
La mia arma è una biro Bic di colore verde. Chiuse in un cassetto le emozioni, resteranno come testimoni del mio "essere stata", chissà che forse mia figlia un giorno leggendo il tutto possa dire "Questa era mia madre!!!!". Forse capirà che i miei "musi" erano solo momenti di solitudine, gli occhi rossi di certi "raffreddori" altro non erano che momenti non vissuti pienamente. Leggerà i momenti di gioia, per lei incomprensibili, le speranze che mi hanno resa una Donna che ha saputo dare senza chiedere nulla in cambio. Quanto avrei voluto dialogare con lei, come fosse un'amica, certi miei errori non li avrebbe compresi, ma sono certa mi avrebbe rimproverata per essere stata "avara" con me stessa. Già avara!!!! Mi rivedo studentessa "secchiona", ho amato il mondo della stampa, sposa e madre, tutto di fretta, non ho fatto nulla con calma, quasi avessi timore di non aver tempo per tutto. Provo l'impressione di non essermi "gustata" nulla, tante cose non sono riuscita a fare, ho lasciato svanire i sogni più grandi per paura o forse codardia. Perduta in una realtà che non ho mai sentito mia, avvolta da una nuvola di bambagia che non è mai stata sufficiente per calmare l'inquietudine.... Mi ritrovo catapultata nell'oggi, non più giovane e temerari ma ancora con la voglia di realizzare il mio sogno e fare un sacco di cose, libera da remore e vincoli che più di una volta hanno soffocato in me l'entusiasmo. Ora idealizzo, sogno, immagino tante cose, con enfasi, con il sorriso e la voglia di vivere ogni momento di questa comunque sempre meravigliosa Vita.

Una rosa.... a me stessa!!! 


 
 
 

Empatia

Post n°3098 pubblicato il 01 Settembre 2014 da anna545

Esistono rarissimi legami di anime che fin dal primo momento comunicano tra loro a dispetto della volontà e della ragione. Amicizie profonde che coinvolgono l’anima. Basate su un legame di empatia così forte che spesso ciascuno, a dispetto della distanza, “sente” la gioia e la sofferenza dell’altro. Intese che non hanno bisogno di parole, che superano l’attrazione fisica. Anime nate per incontrarsi, che si sono cercate e attese a lungo. E finalmente si sono trovate. Sono legami di cuore, empatie, coinvolgimenti di anime, nati per sfidare la distanza e il tempo.....

(dal web)



Condivido pienamente, quando due persone si conoscono e comunicano tra di loro con l'anima, la mente,  si "sentono", non importa se non si conoscono fisicamente, loro si sono cercate e dopo l'attesa l'empatia, il coinvolgimento, il legame. Distanza e tempo per loro non contano perchè sanno quanto valore ha il saper condividere ogni attimo, ogni gioia e ogni sofferenza. Sono rari ma esistono e ........NOI lo sappiamo.

 
 
 

A Te che sai leggere

Post n°3097 pubblicato il 01 Settembre 2014 da anna545

"

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                           ."

 
 
 

Un solo diritto

Post n°3096 pubblicato il 01 Settembre 2014 da anna545

Ci viene ricordato quotidianamente che abbiamo dei doveri.... Doveri!
Sempre e solo doveri, ma verso chi? I genitori ci hanno dato la vita... abbiamo doveri verso di loro, giusto, giustissimo!  A nostra volta abbiamo dato la vita ai figli? Nostro dovere educarli, crescerli, a volte mantenerli fino tarda età, e loro sapranno prendersi cura di noi quando le nostre mani tremeranno? Largo spazio alle badanti!!! Ovviamente pagate con i risparmi salvati!!! Verso gli amici? Ma se hanno solo saputo sedersi alle nostre tavole, chiedendo favori a destra e manca? Dove stanno loro quando per una volta esigiamo un diritto? Appunto, e i diritti? Non ci sono diritti? Il diritto alla felicità? Ma quando, come? Per quanto? Attendiamo fiduciosi, siamo troppo impegnati nei doveri per rendercene conto, così la felicità  rimane ultima, in fondo alla scala, a volte solo sfiorata. Attimi, rubati al tempo, tra i doveri, invece dovrebbe essere nostro "primo dovere" cercare di trovare attimi per noi, regalarci attimi di libera felicità. Dovere verso noi stessi!!??? Quando si é felici, tutto riesce meglio, ma no, noi continueremo a  vivere immersi nei nostri doveri... Vivendo fino all’ultimo istante e poi.. il tempo finisce, non esiste più, si entra nel vuoto dell’incoscienza, tutti uguali, uno all'altro, annullati dalla Signora che domina dall'alto ogni attimo della nostra vita. Fino all'ultimo istante, immersi nei nostri doveri.....
Ebbene mi voglio prendere un diritto, uno solo, importante, senza danneggiare nessuno, nè genitori, nè figli, tanto meno gli amici....
MI PRENDO IL DIRITTO DI ESSERE FELICE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

IO  VOGLIO  ESSERE  FELICE!!!!!!!!!!!!!!!!!!


 

 
 
 

Un "Insieme"

Post n°3095 pubblicato il 01 Settembre 2014 da anna545

Tante parole ho detto, scritto, molte di esse sono andate sprecate, sopratutto lette solo come un insieme di vocali e consonanti, altre so per certo sono servite a dare conforto, amicizia a chi ne aveva bisogno.  Conservo in me parole non dette, trattenute in attesa del momento giusto..... Occorre sempre trovarne di  giuste, esse hanno un potere magico, spesso se mal interpretate riescono a cambiare la realtà delle cose, a volte la creano proprio e in certi casi la sostituiscono. Fin da ragazza scrivo e racconto, scrivo ovunque, nei miei  cassetti centinaia di pezzi di carta, una parola, una frase, una poesia, un racconto. Non amo farlo con descrizioni dettagliate, le evito, le uniche parole che parlano di me sono per descrivere ciò che amo...  Ad esempio amo l'aria fresca sulla pelle, sia d'estate che d'inverno, amo la pioggia, i sorrisi sinceri che mi rimangono addosso, mi arrabbio facilmente ma con velocità sorprendente riesco a far pace e ricominciare. Colgo ogni occasione, sia di gioia o dolore perchè non mi stanco mai di mettermi in gioco, imparare da ogni cosa per migliorare. Non cerco il litigio ma "so" litigare, compatisco le persone succubi, senza carattere che si lasciano condizionare al punto di annullarsi. Condanno l'arroganza, la presunzione di credersi il meglio, l'assoluto, pur di riempire la pancia di orgoglio inutile e distruttivo. Nostalgica alla nausea, sopratutto quando si tratta della mia gioventù, quel tempo in cui la terra mi bruciava sotto i piedi, quando sentivo il mondo mio, inebriata dal patchouli, dai fuochi in spiaggia, dalle canzoni di Battisti. Striglio l'anima, la incito e la sveglio, pur di sentirla respirare. Amo le Parole, tante parole che aspettano di essere scritte su questo grande libro che è la vita, pagina dopo pagina, alcune in bella calligrafia con inchiostro d'oro, altre verranno scritte con inchiostro simpatico che solo le persone che mi conoscono sapranno leggere.
L'utilità di questo post? NESSUNA! Un insieme di tutto e di niente, un insieme e basta!!!!!


 

 
 
 

Domande

Post n°3094 pubblicato il 31 Agosto 2014 da anna545

"Cosa hai fatto della tua vita?". 
Bella domanda! Ho amato molto la mia famiglia, mia madre, mia sorella, mia figlia che è stato il dono più bello. Rispettato e stimato mio marito al quale ho voluto bene. Mi sono dedicata agli amici senza chiedere mai nulla in cambio. Intensamente ho amato i miei libri, la mia musica, ho giocato con la fantasia scrivendo "Gocce di poesia", un raccoglitore di poesie, pensieri e stati d'animo, da tutto ciò ho ricevuto in cambio forti emozioni. In alcuni momenti mi sono guardata indietro e ho aspettato  chi era rimasto alle mie spalle, in altri ho aspettato che qualcuno si accorgesse che a rimanere indietro ero io. Troppo spesso ho ricercato la felicità sperando in un domani diverso, rincorrendo sogni che non si sono mai avverati. Mi sono comportata forse male nei confronti dell'amore, ma non per cattiveria, mi ripeto spesso che semplicemente non l'ho riconosciuto!

"E ora che farai?".
Anche questa è una bella domanda. Ora guarderò avanti

vivendo quel sogno che dispettoso mi è sfuggito fino ad ora, volando alto come un palloncino, sperando solo che non ci sia qualche spina impazzita che lo possa far scoppiare.

"Soddisfatta delle tue risposte ragazza?"
............................................................................................


 
 
 

Ebbene si! Sono gelosa.........

Post n°3093 pubblicato il 31 Agosto 2014 da anna545

 

"Io mi fido, non sono gelosa!!!!" Ebbene io invece mi fido ma sono gelosa lo stesso....

La gelosia è una componente del nostro Essere, sfido chiunque a non dichiararsi tale, e se una, una sola persona giura di non esserlo è un bugiardo/a. La gelosia è nata con l'essere umano, si è gelosi delle proprie cose, della persona che si ama, si è gelosi a volte dei propri pensieri.
Non confondiamola con la possessività, sempre negativa, non si è di proprietà di nessuno, ognuno di noi possiede sè stesso e quando una parte di noi viene donata o ricevuta impossibile non esserne gelosi. Non raccontiamoci frottole, grandi a dire mi fido, non posso essere geloso/a, e se si provasse ad analizzare meglio la propria anima? Ecco che si conoscerebbe il vero significato della parola "GELOSIA".


 

 
 
 

Adulazione

Post n°3092 pubblicato il 31 Agosto 2014 da anna545

 

Mi piace scoprire le personalità più differenti studiandone i lati nascosti attraverso le parole, ciò che si legge tra le righe di molti post. Buffo come tante persone nascondono alla perfezione il loro vero "essere" indossando panni diversi a secondo della situazione. In un post si condanna la gelosia? Ebbene nessuno più è geloso! Incoerenti...  al solo scopo di piacere, mi domando a che pro... Scrivo ciò che mi passa per la testa, ciò che a volte mi detta il cuore, poco importa se non a tutti vado a genio, non mi adeguo al volere altrui, alle aspettative degli altri. Visito blog di persone diverse tra loro, uomo o donna indifefrentemente, in alcuni lascio commento in altri non lo ritengo utile, mi soffermo a leggerLI i commenti, che ce ne sia uno negativo, mai! Evviva la sincerità. Complimenti più disparati, elogi a non finire. Ma perchè non vengono espressi liberamente i propri pensieri?
Possibile che nella community tutti siano d'accordo su tutto?

Una donna si conquista infallibilmente con qualunque tipo di adulazione,
e un uomo con un tipo di adulazione o con l'altro.
(Chesterfield)


 

 
 
 

Ragazzina

Post n°3091 pubblicato il 30 Agosto 2014 da anna545

Una vallata, il sole, l'odore del sottobosco, per "sedile" un vecchio tronco tagliato, lassù in cima alla collina. Una ragazzina ascoltava il vento leggero che giocava con i suoi lunghissimi capelli biondi, portava con sè sogni e desideri, mescolava tutto come fosse un gioco. Si perdeva, oltre l'orizzonte, parole risuonavano nella mente, ripetute ad alta voce così che il vento le portasse lontano, in quella terra di Puglia......... Ricordava l'amore e tutte quelle parole diventate inutili, la chitarra accompagnava le nuvole bianche rincorse da sguardi innocenti. Il sole sulla valle, tra i capelli, sui sogni, sulle delusioni, sulle preghiere. E quel prato ricoperto di margherite e trifoglio, il cuore che si apriva ad un altro cuore, silenziosamente. Rumori lontani, voci, richiami, un ultimo abbraccio prima di una partenza senza ritorno... La sua risata, un eco ormai lontano dall'anima di una ragazzina innamorata........
Siedo ancora su quella panchina, lo sguardo si perde all'orizzonte, il vento scompiglia i miei capelli mentre una nuova risata riecheggia nella vallata...  Innamorata?????.................????? Di certo ancora in me quella ragazzina!!!


 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: anna545
Data di creazione: 23/10/2010
 

TAG

 

 

ULTIMI COMMENTI

LA VIGNETTA FA TESTO ...... ^______^ !
Inviato da: nonnagemma8
il 07/09/2014 alle 18:29
 
Amica mia quando vediamo queste cose il nostro cuore si...
Inviato da: raffapersempre
il 07/09/2014 alle 02:58
 
Certe foto si commentano da sole, osservavo al parco...
Inviato da: anna545
il 06/09/2014 alle 20:59
 
Un istante! Tutta l'infanzia...
Inviato da: anna545
il 05/09/2014 alle 18:28
 
Bello. Per qualche istante hai trasmesso dei ricordi...
Inviato da: Astroblu67
il 05/09/2014 alle 16:05