Creato da PACHACHAKA il 19/04/2012

INFINITAMENTE AMORE

nella Valle dell'Essere Anima

 

« 19111913 »

1912

Post n°1912 pubblicato il 13 Novembre 2017 da PACHACHAKA

Spero che stiate facendo errori.
Perché se state facendo errori,
allora state facendo cose nuove,
spingendo voi stessi, 
cambiando voi stessi,
cambiando il mondo. 
- Neil Gaiman -

 

L'astratto è sempre stato per me più impressionante che il concreto.  -Pessoa-


 

Spesso la saggezza consiste nel seguire  la propria follia, più che la propria ragione.  - Eric-Emmanuel Schmitt -

 

Tu sei la tela irreale nella quale erro, a colori, la mia arte.
Fernando Pessoa

 

 

Tutti siamo chiusi in una prigione. 
La mia me la sono costruita da solo, 
ma non per questo è più facile uscirne...- Giorgio Faletti -

 

Ho pensato alla solitudine di quella donna, alla sua calma, al suo corpo (molto fisicamente, ho immaginato quel corpo femminile avvolto da una coltre di tepore, sotto la coperta, in una limpida notte di gelo) e a un tratto ho capito che nessuna dialettica dell'anima avrebbe saputo dire il segreto di quella vita. Andreï Makine, da La donna che aspettava

 

Non è necessario credere in una fonte soprannaturale del male; gli uomini da soli sono perfettamente capaci di qualsiasi malvagità. Joseph Conrad

 

 All'amore non servono parole ma cenni silenziosi  e sguardi di zaffiro.  Sergej Esenin

 

 

Mi sentivo ed ero un libro con righe 
chiare di parole sensibili e taglienti, 
nessuno sapeva intravederne le fragilità, 
si pungevano e andavano via. 
Sono sempre stata e mi son sempre 
sentita come un libro aperto, 
circondato da analfabeti. 
- Sylvia Plath -

 

 

 

hlgig

Avrei lasciato perdere volentieri
tutte le spiegazioni
per passare al contatto fisico.
È un modo di essere felici, ciechi.
Le idee fanno male.
La consapevolezza fa male.
Capire fa male.
La lucidità fa male.
Ma lasciarsi andare,
abbandonarsi
e vivere secondo natura,
non fa male… 
Anaïs Nin

 

La mia casa è qui: nel tuo abbraccio.
Che sollievo, che pace.
Niente più traslochi, niente più valigie e
spazzolini e armadi:
tutto quello di cui ho bisogno è qui,
tra le tue braccia.
Il mio domicilio è semplicemente 
nell'angolo del tuo corpo
dove posso ascoltare il battito del tuo cuore. 
Ghiannis Ritsos : da Altra dimora non ho. Abito il tuo corpo

http://aprilamente.info/neuroscienziati-scoprono-una-canzone-che-riduce-lansia-del-65/

 

Si incrociarono un breve istante
il tuo sguardo e il mio.

E seppi all'improvviso
- non so se anche tu -
che in un tempo
senza anni né orologi,
un altro tempo,
i tuoi occhi e i miei
si erano incontrati,
e quella di allora
non era che un'eco,
l'onda che ritorna,
attraversando mari,
all'antica spiaggia. 
Meira Delmar, Reminiscenza

 

 

 

Qui ti amo.
Negli oscuri pini si districa il vento.
Brilla la luna sulle acque erranti.
Trascorrono giorni uguali che s’inseguono.

La nebbia si scioglie in figure danzanti.
Un gabbiano d’argento si stacca dal tramonto.
A volte una vela. Alte, alte, stelle.

O la croce nera di una nave.
Solo.
A volte albeggio, ed è umida persino la mia anima.
Suona, risuona il mare lontano.
Questo è un porto.
Qui ti amo.

Qui ti amo e invano l’orizzonte ti nasconde.
Ti sto amando anche tra queste fredde cose.
A volte i miei baci vanno su quelle navi gravi,
che corrono per il mare verso dove non giungono.
Mi vedo già dimenticato come queste vecchie àncore.
I moli sono più tristi quando attracca la sera.

La mia vita s’affatica invano affamata.
Amo ciò che non ho. Tu sei così distante.
La mia noia combatte con i lenti crepuscoli.
Ma la notte giunge e incomincia a cantarmi.
La luna fa girare la sua pellicola di sogno.

Le stelle più grandi mi guardano con i tuoi occhi.
E poiché io ti amo, i pini nel vento
vogliono cantare il tuo nome con le loro foglie di filo metallico. Pablo Neruda, Qui ti amo

 

 

https://www.youtube.com/watch?time_continue=136&v=UfcAVejslrU (weightless)

 

 

Le nostre schiene
raccontano storie
che nessun libro
ha la spina dorsale per
portare. Rupi Kaur

 

 

Quegli attimi in cui basta il ricordo 
o anche meno
per scivolare fuori dal mondo. Emil Cioran.

 

" La figura mitica del genitore che ferisce, o che è ferito, diventa l'enunciato psicologico che 'il genitore è la ferita'. In termini letterali questo significa che riteniamo responsabili i nostri genitori; MA, lo stesso enunciato, visto come metafora, può significare che quel che ci ferisce ci può anche essere genitore. Le nostre ferite sono i padri e le madri dei nostri destini": James Hillman

 

 

 

 

https://www.helloworld.it/benessere/seneca-antidoto-ansia

 

Ho bisogno di un flusso di vita, non di questa folata di favole.  Sylvia Plath

 

https://lasottilelineadombra.com/2015/02/21/le-luci-del-nord-europa-munch-contro-friedrich/

 

Ci eravamo incontrati perché doveva 
succedere, e anche se non fosse stato 
quel giorno, prima o poi ci saremmo 
sicuramente incontrati da qualche altra parte.  - Haruki Murakami.-

 

Non mi adeguerò al mondo, 
io sono adatta a me stessa. - Anaïs Nin -

 

hloh

«...Non v'è armonia e concordia dove è unità, dove un essere vuol assorbire tutto l'essere, ma dove è ordine e analogia di cose diverse, dove ogni cosa serve la sua natura...»  ~ Giordano Bruno

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=qWGGxGptLTY  (Galimberti, Diventa ciò che sei)

 

«Siate guerrieri quando si tratta di realizzare i vostri sogni: tante persone che ho incontrato parlano delle loro passioni come se fossero monete conservate gelosamente, tenute sotto chiave in teche da museo. La notte pregano in silenzio che i propri sogni si avverino, ma le paure e la rassegnazione le rendono passive. Sapete chi avrà quella preziosa moneta? La persona che studierà un piano d’azione, quella che farà una dichiarazione scritta dei suoi obiettivi. Quella che assumerà un impegno interiore. Questa è la strada per una vita più illuminata all’insegna della verità» Debbie Ford, Illumina il tuo lato oscuro 

 

“Seguite la natura, ed il resto arriverà da solo […] Ma niente è possibile senza amore, il processo alchemico non lo è, poiché solo un innamorato mette in gioco tutta la persona e rischia perfino la vita… Tuttavia, quanto spesso si afferma di amare, ed in realtà non si ama nessuno!” (C.G. Jung – Intervista con Miguel Serrano, 1959)

 

Amami, perché, senza te, 
niente posso, niente sono. - Paul Verlaine -

 

È lontano solo ciò che non ci 
interessa veramente raggiungere. - Paul Mehis -

 

È la sera che dà sollievo agli spiriti divorati da un dolore selvaggio. - Charles Baudelaire -

 

Svegliati che io segua le tue tracce
Ho un corpo per passare la mia vita ad amarti
Ho un corpo per attenderti per seguirti
Dalle porte dell’alba alle porte dell’ombra
Un corpo per passare la mia vita ad amarti
Un corpo per sognare al di fuori del tuo sonno.
(Paul Eluard)

 

boh

"Il filosofo si suicida col pensiero, mentre, se lo abbandonasse almeno per un attimo, scoprirebbe ciò di cui va in cerca. Qualcosa che gli è molto vicino. Dammi retta, ci vuole un altro spirito. Solo quando annullerai il tuo orgoglioso "io", potrai tirare senza sforzo le tue frecce e fare centro! Solo allora il mondo ti cadrà in grembo. Tutto quanto concerne l'Anima si svela spontaneamente e ogni sforzo razionale non fa che allontanarla. Questo perché la sua natura non è fenomenica.
Si coglie col cuore come una poesia, come un'opera d'arte. 
Si sente, si ama, ma nessun concetto, come ombra fugace, è ad essa adeguato". RUMI

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=B7ZNC8h8Mmw

 

Io so che esisto
perché tu mi immagini.
Sono alto perché tu mi credi alto, 
e chiaro perché tu mi guardi
con occhi buoni,
con sguardo chiaro.
Il tuo pensiero 
mi rende intelligente, 
e nella tua semplice tenerezza, 
anch'io sono semplice e buono.
Ma se tu mi dimentichi
morirò senza che nessuno lo sappia. 
Vedranno vivo il mio corpo, 
ma sarà un altro uomo oscuro, 
goffo, cattivo
colui che l’abiterà… 
Ángel González

 

 

 

Non ti voglio incosciente, 
preso in altri sogni,
ti voglio mentre pronunci il mio nome.
L’amore è un corpo a corpo: 
così nel verso si stringono 
e s’intrecciano musica e parola.
Non esiste un confine tra le due,
né fra di noi un impalpabile muro. 
Maria Luisa Spaziani

 

 

Tradizionale canzone pagana della Russia: https://www.youtube.com/watch?v=2qUpq31CP1c

 

 

Il corpo,
questo stupido involucro 
che avvolge il nostro
quasi-niente 
sogni,estasi, nuvole,
paure principalmente. 
Antonio Tabucchi

 

L’anima 
non è mai amata come il corpo
al massimo lodata.
Il corpo, lo si ama con mille anime.
Chi mai s’è dannato per un’anima?
E anche se qualcuno lo volesse,
sarebbe impossibile: amare un’anima
fino alla dannazione 
significherebbeessere già angeli. 
Marina Cvetaeva a Rainer Maria Rilke

 

igg

 

Vorrei che la mia anima ti fosse
leggera
come le estreme foglie
dei pioppi, che s’accendono di sole
in cima ai tronchi fasciati
di nebbia
Vorrei condurti con le mie parole
per un deserto viale, segnato
d’esili ombre
fino a una valle d’erboso silenzio,
al lago –
ove tinnisce per un fiato d’aria
il canneto
e le libellule si trastullano
con l’acqua non profonda
(ANTONIA POZZI)

 

 

"Ho sentito un suono di catene che si rompono. È nato un uomo." (Vicente Huidobro)

 

“Son mille i sentieri che nessuno ancora ha calcati. Mille i porti e le isole nascoste della vita. Inesausti ed inesplorati sono ancor sempre l’uomo e la terra umana. Vegliate ed ascoltate, o solitari! Dall’avvenire giungono venti che soffiano con un battito d’ali misterioso; e per gli orecchi delicati s’appressa la buona novella. O solitari dell’oggi, o voi che state in disparte, voi sarete un giorno il popolo; da voi sorgerà un popolo eletto: e da questo il superuomo. In verità, un luogo di salute diverrà ancor la terra! E già spira intorno a lei una nuova fraganza che annuncia salvezza e speranze nuove!” (Friedrich Nietzsche – Così Parlò Zarathustra)

 

"Tutto ciò che non conduce al centro, tutto ciò che non risveglia, mantiene nella prigione della rappresentazione. Tante identificazioni, tanti demoni." (Louis Claude de Saint-Martin)

 

https://lasottilelineadombra.com/2017/11/13/anna-achmatova-amore-abbandono/

 

"Il sapere e la comprensione sono due cose completamente differenti. Soltanto la comprensione può portare all'essere. Il sapere di per sé stesso non ha che una presenza passeggera: un nuovo sapere caccia via il precedente, e, in fin dei conti, non è altro che del nulla versato nel vuoto."  (G.I. Gurdjieff)

 

"Stai cercando nel mondo il tesoro,
ma il vero tesoro sei tu stesso." (Rumi)

 

"Quando siamo capaci di amare noi stessi, stiamo già proteggendo e nutrendo la società. Quando siamo capaci di sorridere, quando siamo in pace, in quel momento c’è già un cambiamento nel mondo." (Thich Nath Hanh)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

´´.•**•.´´

 

O

Was it a vision or waking dream?
Do I wake or sleep?

 


 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova