Creato da PACHACHAKA il 19/04/2012

INFINITAMENTE AMORE

nella Valle dell'Essere Anima

 

« 1916

1917

Post n°1917 pubblicato il 07 Dicembre 2017 da PACHACHAKA

 

…Che due esseri umani si riconoscano l’un l’altro non è soltanto splendido; ma è della più grande importanza che si incontrino nel momento giusto e che insieme celebrino feste profonde e silenziose in cui crescere uniti nel desiderio per essere uniti contro le tempeste. R.M.Rilke a Lou Andreas Salomè

 

Fosti la più materna delle donne. Fosti un amico, come lo sono gli uomini. Una donna, sotto il mio sguardo. E ancora più spesso una bambina. Fosti la più grande tenerezza che ho potuto incontrare. L’elemento più duro contro il quale ho lottato. Fosti il sublime che mi ha benedetto. E diventasti l’abisso che mi ha inghiottito. Rainer Maria Rilke

 

Perché tra i tanti inverni c’è un inverno talmente infinito che, se lo sverna, allora il tuo cuore sopporta ogni cosa. Rainer Maria Rilke, da I sonetti a Orfeo

 

..e giro per millenni e ancora non so, se sono un falco, una tempesta o un lungo canto. Rilke

 

" Ad ogni declino segue un'ascesa. Le forme che svaniscono si ricompongono e, alla lunga, una verità è valida solo quando è suscettibile di mutamento e testimonia di sè in nuove immagini, in nuove lingue, come un vino nuovo che viene messo dentro botti nuove ". C.G. Jung, "Simboli della trasformazione"

 

Miei segni particolari: incanto e disperazione.
- W. Szymborska

 

http://www.jungitalia.it/2017/12/07/walt-whitman-poesie-sullanima-del-mondo/

 

«Scriverò poemi, canti, pensieri, riferiti al tutto. E non comporrò alcun poema che non abbia attinenza con ...l’anima, perché avendo osservato gli oggetti dell’universo, non ne ho trovato alcuno, né particella di alcuno, che non abbia attinenza con l’anima.» Walt Whitman


Il termine contatto è una metafora che viene, oltre che dall' esperienza del toccare, dall’osservazione del funzionamento dell’elettricità, dove fare contatto s...ignifica che la corrente passa e quindi succede qualcosa. Anche nella relaziona umana il contatto è quella situazione in cui succede qualcosa, che trasforma entrambe le persone coinvolte
G.P. Quattrini

 

L'empatia. Sentire il dolore dell'altro come nostro. La cosa più difficile da imparare, quella di maggior valore che ci sia concesso di sentire.  A.H. Vachss

 

 

"Viviamo in un mondo dove ci nascondiamo per fare l'amore mentre la violenza e l'odio si diffondono alla luce del sole"  John Lennon


 

 

Ero perso con lo sguardo verso il mare
Ero perso con lo sguardo 
nell'orizzonte,

tutto e tutto appariva come uguale;
poi ho scoperto una rosa in un angolo di mondo, 
ho scoperto i suoi colori e la sua disperazione
di essere imprigionata fra le spine
non l'ho colta ma l'ho protetta con le mie mani,
non l'ho colta ma con lei ho condiviso e il profumo e le spine 
tutte quante. Hafiz, Il Saggio

 

 

 

 

 

“Se qualcuno un giorno bussa alla tua porta,
dicendo che è un mio emissario,
non credergli, anche se sono io;
ché il mio orgoglio vanitoso non ammette
neanche che si bussi
alla porta irreale del cielo.
Ma se, ovviamente, senza che tu senta
bussare, vai ad aprire la porta
e trovi qualcuno come in attesa
di bussare, medita un poco.
Quello è il mio emissario e me 
e ciò che di disperato il mio orgoglio ammette.
Apri a chi non bussa alla tua porta.” 
(Fernando Pessoa)

 

Come potrei trattenere in me
la mia anima, che la tua non sfiori,
come levarla oltre te all'infinito?
Potessi nasconderla in un angolo
sperduto nelle tenebre,
un estraneo silenzioso
che non seguiti a vibrare
se vibra il tuo profondo.
Ma tutto quello che ci tocca, te
e me insieme
ci tende come un arco
che da due corde un suono solo rende.
Su quale strumento siamo tesi
e quale grande musicista ci tiene nella mano?
O dolce canto.  
RAINER MARIA RILKE

 

https://www.youtube.com/watch?v=gj-RlmSvVDk&feature=youtu.be (Mandy di Barry Manalow)

 

Più si è distanti dal proprio sé, più si dipende dall'approvazione degli altri.  Carl G. Jung

 

https://www.youtube.com/watch?v=VoE04a1RHwk  Esther, Yann Tiersen

 

 

E ti sceglierei in cento vite,
in cento mondi, 
in qualunque realtà.
Ti troverei
e ti sceglierei ancora.  K. White

 

"Ogni persona ha un suo proprio colore, una tonalità la cui luce trapela appena appena lungo i contorni del corpo. 
Una specie di alone. 
Come nelle figure viste in controluce.
-Haruki Murakami-"

 

 

"Così tremendamente 'sana' non mi sento proprio, ma bisogna portare su di sé e con una certa dignità e pazienza anche i giorni meno buoni e più malaticci, e soprattutto non si deve volerli scacciare, forzarli a convertirsi velocemente in giorni buoni, questo neanche aiuta molto. " (Etty Hillesum, Diario, 17 giugno 1942)

 

Sono predisposto al soccorso della poesia, 
che non è un'arte di arrangiare fiori, 
ma urgenza di afferrarsi a un bordo nella tempesta. 
Mi attacco a un paio di versi e me li canto per restare calmo. 
Per me è pronto soccorso, la poesia, 
non una sviolinata al chiaro di luna. 
È botta di salvezza.  
Erri de Luca

 

 

“ Io sono metà bambina , metà antica ”
Bjork

 

 

«Mai come oggi l'uomo che vive in paesi industrializzati sente la mancanza di natura e la necessità di luoghi: montagne, pianure, fiumi, laghi, mari dove ritrovare serenità ed equilibrio; al punto che viene da pensare che la violenza, l'angoscia, il malvivere, l'apatia e la solitudine, siano da imputare in buona parte all'ambiente generato dalla nostra civiltà. Vorrei che tutti potessero ascoltare il canto delle coturnici al sorgere del sole, vedere i caprioli sui pascoli in primavera, i larici arrossati dall'autunno sui cigli delle rocce, il guizzare dei pesci tra le acque chiare dei torrenti e le api raccogliere il nettare dai ciliegi in fiore.» Mario Rigoni Stern, Uomini, boschi e api, 1980.

 

Il possesso della conoscenza non uccide il senso di meraviglia e mistero. C’è sempre più mistero.
(Anaïs Nin)

 

E se poteste mantenere la meraviglia del vostro cuore dinanzi ai miracoli quotidiani della vita, il vostro dolore non sembrerà meno meraviglioso della vostra gioia.
(Khalil Gibran)

 

Ciò che è fuori di te è una proiezione di ciò che è dentro di te, e ciò che è dentro di te è una proiezione del mondo esterno. Perciò spesso, quando ti addentri nel labirinto che sta fuori di te, finisci col penetrare anche nel tuo labirinto interiore. 
(Haruki Murakami)

 

" il mistero non deve essere avvicinato, se vogliamo che il suo incantesimo rimanga. "Alexandra David-Néel

 

"Secondo una leggenda ebraica, la prova che abbiamo dimenticato la scelta prenatale dell'anima la portiamo impressa sul nostro labbro superiore: il piccolo incavo sotto il naso è l'impronta dell'indice che l'angelo ci ha premuto sulle labbra per sigillarle, tutto ciò che resta a rammentarci il pregresso sodalizio dell'anima con il daimon; ed è per questo che, quando inseguiamo un'intuizione o un pensiero che sfugge, ci portiamo automaticamente il dito a quella significativa scannellatura" (Il codice dell'anima. James Hillman)

 

Davvero voglio una casa più bella, un’auto veloce, mille amanti bellissime?
Davvero voglio tutto questo?
O sono semplicemente addestrato a volerlo?
Davvero tutto questo è meglio di ciò che possiedo già?
O sono semplicemente addestrato a essere insoddisfatto?
Che io sia vittima di un incantesimo per cui niente è mai abbastanza?  
Chuck Palahniuk, da "Ninna Nanna"

 

"Pregare è riconnettere la terra al cielo...".  Ermes Ronchi

 

«Da una depressione non si emerge mai come si era prima di sprofondarvi, la depressione è soprattutto metamorfosi e, spesso, arricchimento interiore. La sofferenza dell’anima e la depressione, che di essa costituisce uno dei più “illustri” rappresentanti, divengono spesso scintille da cui divampa un vero incendio creativo, o la volontà di occuparsi di rinnovati interessi.»
(Aldo Carotenuto – Il Fondamento della Personalità)

 

 

Trasformazione. Compito umano fondamentale. Murray Stein, Donfrancesco

 


 

Ti supplico di avere pazienza con ogni cosa irrisolta nel tuo cuore e cercare di amare le domande stesse come se fossero stanze chiuse o libri scritti in un linguaggio completamente sconosciuto. Rilke

 

Un cuore comprensivo è tutto, è un insegnante, e non può essere mai abbastanza stimato.  Si guarda indietro apprezzando gli insegnanti brillanti, ma la gratitudine va a coloro che hanno toccato la nostra sensibilità umana. Il programma di studi è materia prima così tanto necessaria, ma il calore è l’elemento vitale per la pianta che cresce e per l’anima del bambino.  Carl Gustav Jung

 

 

Ecowarriors, o ecoguerriere. Sono donne coraggiose che da anni, in diverse parti del mondo, lottano per difendere il Pianeta, le foreste e le popolazioni dall'operato delle multinazionali, dai pesticidi e dagli Ogm. Le ha battezzate così Vandana Shiva, l'ecologista indiana che ormai da decenni segue molto da vicino l'impegno femminile per il Pianeta e che è coinvolta in prima linea nelle azioni per difenderlo, a partire dal movimento delle donne Chipko. La parola Chipko significa "abbraccio". Il Movimento Chipko è uno dei fenomeni più esemplari per la difesa delle foreste. Le donne Chipko, nell'Himalaya Centrale, hanno dato vita allo Hug The Tree Movement. Con il proprio corpo hanno difeso gli alberi delle foreste, fonte di vita e di sostentamento per la loro società. La deforestazione e il taglio degli alberi per l'approvvigionamento di legname stavano provocando dei veri e propri disastri naturali, come frane, smottamenti e inondazioni. Fiumi e fonti stavano scomparendo, costringendo le donne a camminare più a lungo per andare alla ricerca di acqua. Le donne Chipko ci insegnano che i veri prodotti della foresta sono terreno fertile, acqua e aria pura, non legname e profitto economico. Si tratta di funzioni ecologiche di base per il mantenimento degli ecosistemi di cui le donne dell'Himalaya erano a conoscenza ancora prima delle conferme della scienza. cit

 

 

http://www.artspecialday.com/9art/2017/11/28/william-blake/ su William Blake

 

 

"Parlo di compassione come di un sentimento che rappresenta la forma più compiuta della esperienza umana e spirituale" Arturo Paoli 

 

Nemmeno dopo tutto questo tempo, 
il sole dice alla Terra: “Sei mia debitrice”.
E guarda cosa accade con un amore così immenso...
tutto il creato s'illumina. Hafiz Iranian Sufi Poet

 

 

"Ho vissuto coi venti, coi boschi, con le montagne. 
Ho mille volte appoggiato la testa ai tronchi degli alberi,
alle pietre, alle rocce per ascoltare la voce delle foglie; 
ciò che dicevano gli uccelli, ciò che raccontava l’acqua corrente…" 
Grazia Deledda

 

 

...è inverno qui, guarda come ogni cosa  sia bianca, quieta  e innevata. Sylvia Plath

 

 

Come potrei trattenere in me
la mia anima, che la tua non sfiori,
come levarla oltre te all'infinito?
Potessi nasconderla in un angolo
sperduto nelle tenebre,...
un estraneo silenzioso
che non seguiti a vibrare
se vibra il tuo profondo.
Ma tutto quello che ci tocca, te
e me insieme
ci tende come un arco
che da due corde un suono solo rende.
Su quale strumento siamo tesi
e quale grande musicista ci tiene nella mano?
O dolce canto.

RAINER MARIA RILKE

 

 

 

❝Ti voglio solo come sogno❞ F. Pessoa, Il libro dell'inquietudine

 

Se fossi re, istituirei cattedre per insegnare a tacere. Félix Lope de Vega y Carpi

 

 

«se mi stacco da te, mi strappo tutto: 
ma il mio meglio (o il mio peggio) 
ti rimane attaccato, appiccicoso, come un miele, una colla, un olio denso: 
ritorno in me, quando ritorno in te».  Edoardo Sanguineti

 

 

Chi è autentico si assume la responsabilità di essere ciò che è e si riconosce libero di essere ciò che è”
J.P. Sartre da: L'essere e il nulla.

 

https://www.youtube.com/watch?v=2WQ1H6f5Vs4

 

«Molti uomini dicono di godersi l'inverno, ma ciò che in realtà si godono è il sentirsi al riparo da esso. Per loro non c'è mancanza di cibo, d'inverno, hanno case riscaldate e indumenti caldi. L'inverno non può nuocere, quindi accresce il loro senso di sicurezza, di ingegnosità. Per gli uccelli e gli animali – come per la gente povera – l'inverno è altra cosa. I conigli, al pari di quasi tutti gli animali selvatici, patiscono il freddo e gli stenti. È vero, sono più fortunati di altri poiché il cibo non viene quasi mai a mancare del tutto. Ma quando c'è la neve gli tocca restare sotterra per giorni di fila, ruminando palline per nutrirsi. Sono più soggetti a malattie, d'inverno, e il freddo riduce la loro vivacità. Nondimeno, le tane posson essere calducce e accoglienti, specie se affollate. L'inverno è inoltre stagione d'amori, per loro, più che la tarda estate e l'autunno; e l'epoca della maggior fertilità, nelle coniglie, comincia verso febbraio. Vi son belle giornate, in cui fare silflaia è un godimento. Per i più avventurosi, le razzie in orti e giardini hanno un fascino particolare. E sottoterra ci si racconta novelle, si gioca a sasso-spasso, ci son altri passatempi. Per i conigli, l'inverno è quel che era per gli uomini del medio evo: duro ma sopportabile, e non del tutto privo di consolazioni.»  Richard Adams, La collina dei conigli, 1972

 

In una recente indagine sui nuovi tipi di relazione che tendono a sostituire il vecchio "finché morte non ci separi" Stuart Jeffries nota l'onda crescente dell'impegno-fobia e la progressiva diffusione di "modelli a basso impegno che minimizzano l'esposizione al rischio".
Iniziare una relazione è sempre una faccenda rischiosa: le spine e le trappole che implica lo stare insieme tendono a rivelarsi in modo graduale, e...d è difficile farne in anticipo un inventario completo. Iniziare una relazione con l'impegno di continuarla nella buona e nella cattiva sorte, qualsiasi cosa accada, è come firmare un assegno in bianco. Porta con sé la possibilità di dover affrontare disagi e pene ancora ignoti e inimmaginabili senza poter invocare alcuna clausola di risoluzione contrattuale. Le "nuove e migliorate" relazioni " a basso impegno" riducono la loro durata prevista alla durata della soddisfazione che offrono: l'impegno è valido finché questa non finisca o non scenda sotto uno standard accettabile, e non un momento in più.
"La tendenza a sostituire la provvisorietà alla durata..."
"Al suo limite estremo c'è il rapido aumento del numero di nuclei familiari composti da coppie che vivono insieme ma indignati dalla promessa di matrimonio".
Dall'altra parte, come ha riscontrato Stuart Jeffries sebbene le nostre probabilità di assumere un qualsiasi impegno a lungo termine siano più scarse che mai, i piaceri all'attaccamento, sentimentali e forse persino illusori, sopravvivono tra noi come fantasmi di vecchi modelli di essere. Verissimo. Ancora una volta ci accorgiamo che non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca. Che non si mangia gratis. Che c'è un prezzo da pagare per ogni cosa che ci viene data.E così, lentamente, nasce quel piacere dei piaceri: il piacere dell'attaccamento. Quell'elusivo ma fin troppo reale e irresistibile piacere dell'Io-Tu, del viviamo l'uno per l'altro, del siamo una cosa sola. Il piacere di fare una differenza che non sia importante solo per sé. Di avere un effetto e lasciare un segno. Di sentirsi necessari e insostituibili. Una sensazione profondamente piacevole anche se tanto difficile da ottenere e completamente irraggiungibile, se non inconcepibile, quando ci si trova soli con la cura di sé, quando l'attenzione è concentrata in modo angusto sulla creazione, affermazione e valorizzazione di se stessi. Quella sensazione può venire solo dal sedimentarsi del tempo, di tempo riempito dalle cure - le cure che sono il filo prezioso di cui sono intessute le tele rilucenti dell'attaccamento e della comunanza.
Zygmunt Bauman, da L'arte della vita

 

Ho tanta fede in Te. Mi sembra/che saprei aspettare la tua voce/in silenzio,per secoli/di oscurità./ Tu sai tutti i segreti come il sole. Antonia Pozzi

 

Puoi conoscere tutte le teorie, 
dominare tutte le tecniche, 
ma per toccare un’anima umana 
devi semplicemente essere 
un’altra anima umana.  Carl Gustav Jung

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/INUMEN/trackback.php?msg=13589303

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

´´.•**•.´´

 

O

Was it a vision or waking dream?
Do I wake or sleep?

 


 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova