Creato da daffyoutlaw29 il 16/01/2015
blog di sempre

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

maxi1947apungi1950_2eloisa1952evabertonesdevonosilvanofemio.denisluigileonardi1030strong_passionpantaleoefrancamelina_mac_mister_cG.AlaimoVENTISETTEMIOpietroiaffacara.calla
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Post N° 1

Foto di daffyoutlaw29

La muffa appartiene alla medesima famiglia di funghi e lieviti, si presenta in agglomerazioni ed è in grado di ricoprire rapidamente diverse superfici sotto forma di miceli spugnosi. Per la riproduzioni utilizza delle spore che rilascia nell´aria nella stessa modalità che un albero fa con i pollini. Anche le spore sono minuscole e possono essere inalate dall´uomo. Appare sulle pareti dei nostri appartamenti sotto forma di piccoli puntini di color scuro, che se non estirpati nell´immediato crescono rapidamente,  allargandosi a macchia d´olio e trasformandosi in grandi macchie di color verde scuro che oltre a deteriorare le nostre pareti, rilasciano nell´aria un terribile odore per tutta la casa.

 

 

 

Ma è con l'arrivo dell'inverno che il problema si accentua, proprio perché  tendiamo a creare all´interno delle nostre abitazioni un piacevole ambiente caldo, e soprattutto nelle case di nuova costruzione, dove la dispersione termica è ridotta al minimo, vi si creano tutte quelle condizioni che il fungo della muffa predilige, ovvero temperatura alte sopra i venti gradi, tasso di umidità elevato che supera il cinquanta percento e assenza di areazione. Tutti questi fattori danno vita alla muffa che vede in queste casa l ´habitat ideale dove nascere, prolificare e riprodursi. Proprio per questo è bene aerare le stanze più volte al giorno, in modo tale da far entrare aria nuova, tenere aperte tende e tapparelle cosi da far prendere più luce naturale possibile alla nostra casa.  

 

 


La muffa quindi nasce nelle nostre pareti, in quei angoli delle stanze dove vi è poca luce, un tasso di umidità molto alto e inizia lentamente nel vero senso della parola a  divorare le pareti di casa nostra, penetrando all´interno della pittura e dell´intonaco o sotto le carte da parati. Può raggiungere rapidamente dimensioni ragguardevoli, e durante la crescita rilascia nell´aria un terribile odore tipico della muffa, che impregna mobili, tessuti dei vestiti, ecc. Ma non é solo l´estetica ad andarne di mezzo, purtroppo, come dicevamo prima la muffa per moltiplicarsi rilascia nell´aria delle spore che se respirate a lungo andare possono provocare danni anche seri sia alla nostra salute che a quella dei nostri amici a quattro zampe.

Proprio per questo motivo é indispensabile estirparla nel momento stesso che la individuiamo, in modo tale da non permettere alla macchia di allargarsi o di “infettare” altre stanze della casa. Fortunatamente in commercio sono disponibili vari prodotti antimuffa e solo dopo averla estirpata dobbiamo completamente utilizzare una buona pittura antimuffa per scongiurarne la formazione. Si raccomanda inoltre di utilizzare sempre guanti e mascherina con filtro durante l´utilizzo dei prodotti.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso