Creato da Corpo_Di_Rosa il 04/04/2011

RESPIRI

VAGO FRA LE MIE EMOZIONI SOTTERRANEE E IL MONDO DI CUI SENTO IL RESPIRO

 

COPYRIGHT

 

Le poesie qui inserite appartengono

alla mia produzione letteraria

di Corpo_di_rosa

registrati agli organi competenti

 

 

grazie

 

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 31
 

ULTIME VISITE AL BLOG

anima_on_linecomelunadinonsolopolVelo_di_Carneestempora_neazarinasottolaneveandrix110367sols.kjaerriccardo_60miky_74_15il.mio.viaggioULTIMA_ECLISSECorpo_Di_Rosagocceinvisibililumil_0
 

 

L'eleganza che sospira

Post n°88 pubblicato il 20 Gennaio 2017 da Corpo_Di_Rosa
 

 

 
 
 

B Natale

Post n°87 pubblicato il 05 Dicembre 2016 da Corpo_Di_Rosa
 
Tag: mondo

 
 
 

come aspettare il vento

Post n°86 pubblicato il 12 Novembre 2016 da Corpo_Di_Rosa
 

 

corpo_di_rosa

 

 
 
 

Si è perso

Post n°85 pubblicato il 02 Giugno 2016 da Corpo_Di_Rosa
 

Si è persa questa fragilità umana

ove le lacrime respiravano

e le mani s'intrecciavano l'una delntro l'altra

Si è perso il coraggio di sviscerare le emozioni

senza ferire e urlare

senza uccidere per poche cose

Si è perso l'uso visivo dell'incontro

al bar

in casa

come le parole e i respiri

cacciati dai nostri polmoni

perche futili di silenzi e tich tach orarica

di tasti virtuali con tecnologie e smarfon

Si è perso la lucidità di pensare per conto proprio

senza branchi sciolti

che usano e consumano

buttano e favoritismo di obblighi e compromessi

si fanno strada indifferenti

di uccidere il mondo

 

buon due giugno

ricordiamoci perchè si festeggia il due giugno

perche oggi tanti un sanno piu neppure il perche

 
 
 

Ossa di Volto

Post n°84 pubblicato il 16 Febbraio 2016 da Corpo_Di_Rosa
 

 

Vi ho visto

cadere fra le intorpidite mani

che in quell'attimo vi han portato

verso gli alti nudi ologrammi

era celeste

verde

blu

incontrarvi mi diede spago,

intrecciando le parole

e le sbavature su labbra distese

come pergamene

 

vi ho visto

cadere e chiudervi

nei vostri spasmi tormentati

da quelle parole

ossa di volto

in questo marmo

che il tempo

pigro ingiallisce

 

vi ho visto cadere

e sorridere

emancipando tutte le liriche

che avreste ispirato

.... 

corpo_di_rosa

 
 
 
Successivi »