Creato da IL_CERCHIODELLAVITA il 25/11/2010

DREAMER

Viaggi nei luoghi più belli d'Italia e del mondo

 

« GARDONE RIVIERA "IL VIT...

SIENA

Post n°99 pubblicato il 26 Marzo 2013 da mariselene
 

 

 

piazza del campo dall'alto, foto dal web

PIAZZA DEL CAMPO

 

 

 

PIAZZA DEL CAMPO, foto dal web

L'attuale piazza era un terreno bonificato per il deflusso delle acque piovane, mentre la città antica sorgeva più in alto. Poi vi si tennero i mercati finchè il Governo dei Nove (1287/ 1355) decise di costruire qui il Palazzo Pubblico o Comunale, residenza del podestà e defli uffici delle magistrature. Tra la fine del Duecento e gli inizi del Trecento sorsero e si ampliarono le costruzioni private.

...

palazzo samsedoni
Palazzo Samsedoni

...

IL PALAZZO PUBBLICO

PALAZZO PUBBLICO, foto dal web

In origine il palazzo era molto piccolo: comprendeva solo arcate in pietra. Più tardi vennero aggiunti le parti laterali, i piani superiori in mattoni rossi e la corona con nove merli guelfi, uno per ogni governatore della Repubblica.
A sinistra si erge la Torre del Mangia, cosi chiamata perché dal 1347 al 1360 il Comune dette incarico ad tal Giovanni di Balduccio sopranominato “Mangia” o “Mangiaguadagni” di battere le ore, chiamato così perchè pare che fosse uno scialaquone. Poi fu sostituito da un automa che in  suo ricordo fu chiamato Mangia.
I resti di questo automa oggi sono conservati all'interno del Cortile del Podestà.
La torre simbolo di potere ed di eleganza fu iniziata dai fratelli Francesco e Muccio di Rinaldo nel 1325 e terminata intorno al 1348 .La torre alta 87 metri. È tra le torri antiche italiane più alte (la seconda, dopo il Torrazzo di Cremona), arrivando a 88 metri all'altezza degli ultimi merli e a 102 metri se si comprende anche il parafulmine Nel 1666 vi fu collocata una grande campana che i senesi chiamarono il “Campanone” detta anche “Sunto” perchè dedicata alla Madonna Assunta.

...
 

 

cortile di accesso al palazzo comunale

Nel corpo di sinistra, accanto alla Torre del Mangia, si trova il Cortile del podestà, decorato da antichi stemmi, che fa da ingresso al palazzo e alla scalinata della torre.

Oggi il Palazzo ospita il Museo Civico e l'amministrazione comunale senese. Il Museo  è aperto al pubblico. Le sale più importanti sono quelle del Mappamondo e della Pace.
Nella prima sala si trova la Maestà(1315 - 21) e il Guidoriccio da Fogliano (1328) dipinti da Simone Martini.

guidoriccio da fogliano affresco di Simone martinidi
...


Nella seconda sala si trovano i famosi affreschi di Ambrogio Lorenzetti L'Allegoria del Buono e Cattivo governo (1337 -38)

il buon governo di ambrogio lorenzetti

 ...

IL DUOMO

PIAZZA DEL DUOMO foto dal web

Furono i Monaci di San Galgano a dare impulso alla costruzione del Duomo chiamando Nicola Pisano e il figlio Giovanni a scolpire la parte inferiore della facciata con i personaggi dell'Antico Testamento, i cui originali sono conservati nel museo del Duomo. Nel Trecento la pianta del Duomo venne ingrandita, abbattendo l'abside e il capodicroce, così che il tempio venne allungato fino alla fronte del Battistero.
La facciata è in marmo bianco con decorazioni in rosso di Siena e in serpentino (marmo verde).
...

interno del duomo

L'interno è a tre navate sostenute da pilastri polistili e archi a tutto sesto, con un transetto diviso in tre navate e un profondo coro. Le volte sono a crociera, decorate da un azzurro stellato. La struttura interna e totalmente dominata dalla bicromia bianca e nera: i colori dello stemma di Siena
Il pavimento è a connessi marmorei, opera unica dell'arte italiana per ricchezza di inventiva e per l'importanza dei maestri che vi hanno lavorato. Diviso in 56 riquadri mostra rappresentazioni legate alla Rivelazione delle Sacre Scritture.

...

libreria piccolomini, foto dal web

L'interno del Duomo ospita la Libreria Piccolomini, poi Papa Pio III (1495) per conservarvi la preziosa libreria dello zio, Papa Pio II. Il pavimento in maiolica riproduce lo stemma della famiglia. sui banchi sono in mostra preziosi corali m iniati del '400.
Al centro della sala la statua delle Tre Grazie, copia romana di una scultura ellenistica, dalle forme armoniose ed eleganti.

la libreria, affreschi e statua dell 3 grazie

Gli affreschi furono affidati a Bernardino di Betto, detto il Pinturicchio, che li eseguì nel 1505/1507 con la collaborazione di vari pittori.
Essi rappresentano momenti della vita di papa Pio II.

...

LE CONTRADE

Ma Siena vive del Palio e lo testimoniano le sue contrade con i nomi degli animali, la chiesa e la fontana per la benedizione dei neonati.

stemma della contrada

...
contrada della pantera

...
contrada della lumaca: fontana

...
fontana contrada istrice

...
contrada del riccio

contrada della giraffa: chiesa santa maria di provenzano

...

foto e immagini liberamente tratte dal web

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
Citazioni nei Blog Amici: 31
 

FACEBOOK

 
 
 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

coluciDarkMylaVampiresimona_77rmpandora_2017woodenshiptonixyzOfranco_cottafavimenta_mentediletta.castelliLuxxilhengel0sarocempstrong_passiongiorgio.brighentirbfinancial
 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 44
Prov: MI
 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 

Locations of Site Visitors

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom