Immaginevolmente

Dimensioni parallele

 

"ESSENZA DI STELLA DANZANTE..."

 

immagine

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

ULTIME VISITE AL BLOG

menta_mentemariomancino.mlorycasperladyjane1incantesinpa.olettacomandantekilnerazzurro4everovertypeking645ElisabettamamyflyanywhereEykeanima_on_lineokkiazzurri0108
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Musica...

Post n°449 pubblicato il 11 Aprile 2010 da Eyke

... capelli lunghi, arruffati e disordinati. Ti stavano da Dio, almeno secondo me. Quei capelli lunghi ma non troppo che incorniciavano quel volto da diciannovenne ribelle ma non esagerato. Educato, timido ma anche un po' esibizionita, come lo è secondo me ogni musicista.
Io mi ricordo com'è stare con te sul palco. Mi ricordo com'era bello quando ci si guardava, perhè come non mai, in quell'attimo, ci si capiva. E non so cosa intendo bene, perchè penso che durante la musica avvengano cose "al di sopra" a volte, quando l'intesa è vera. Non so spiegare cosa sia che mi faccia apprezzare, includendo i brividi, un musicista...
la tecnica? Mah... non credo: spesso dei "mostri sacri" a livello tecnico, mi hanno annoiata. E poi sento te, che da anni studi come un pazzo... ed immagino che sarai senza dubbio diventato ancora più bravo di quando eravamo ragazzini... però io di te apprezzo le stesse cose di anni fa. Non la tecnica che hai guadagnato, che per tanti diventa colpa di "freddezza".
M'immedesimo, in fila ecco cosa adoro vedere mentre ti sento:
i tuoi occhi, che parlano insieme alla chitarra. L'espressione del viso: sei perso. Completamente perso in quello che stai facendo. Ed insieme anche sicuro che ogni mossa è quella che avevi scelto. Bella la sicurezza. E poi c'è il "lato magico" quello che è assoluto dono del talento.
E ancora lo penso che lì sei sprecato. Ma io sono di parte forse.

Bello però questo senso di passato che torna, il passato buono intendo. Di sensazioni legate ad una delle cose che amo di più: la musica.

 
 
 

perfezione... no grazie.

Post n°448 pubblicato il 28 Marzo 2010 da Eyke

La perfezione è cosa vuota, a volte.
Minuziosa precisione del fare, fissità, rigidità, attenzione... troppa  a t t e n z i o n e...
L'attimo vero, è quello in cui noi siamo, quando davvero siamo.
Senza scudi ne preparazioni sublimi alla recita del  momento.
Quando l'emozione è la Regina assoluta, priva di pensiero, regola, introietto...

Caos come realtà. Possibilità. Infinito. Movimento.

Mi fa morire la perfezione.
Io sono una goccia della tempesta che fa parte del caos.

 


 
 
 

invidia da strega...

Post n°447 pubblicato il 22 Marzo 2010 da Eyke
Foto di Eyke

L'ho sempre invidiata, Morgana.

Strega delle mele, strega sensuale e magnetica. Grondante di tristezza e di passione.
Un po' lo vorrei essere, strega, soprattutto.
E fare una fila di sassolini insensata e storta, da seguire.

Per raggiungerti. Quando voglio.

E quando sono pronta.

(nella LISTA DELLA SPESA aggiungo una confezione di SENSO LOGICO e una di SEMI D'OBLIO... )

la dovrò fare davvero una lista della spesa come si deve...

 
 
 

Emma Emma, un anno e mezzo di vitalità...

Post n°446 pubblicato il 22 Marzo 2010 da Eyke
Foto di Eyke

Che sei piccola, si vede.
Un folletto delle foreste al limite di Fantasìa, nella mia testa.
Occhietti furbi e svegli, di chi ne sa di più di mille adulti.
Perchè Emma è fatta solo di emozioni.

E M O Z I O N I

E non stabilisce nulla. Non progetta. Lei semplicemente VIVE.
Quindi penso: noi che siamo grandi, adulti, dotati di cultura ed intelletto, di nozioni ed esperienza...
dovremmo un poco regredire...
è una regressione positiva, sapete?

Perchè del viaggio che stiamo facendo, traiamo mille insegnamenti...
ma perdiamo anche dei gran pezzi...
E allora, proviamoci.

A riprenderceli.

 
 
 

Post-Pizza... pre-nanna

Post n°445 pubblicato il 21 Marzo 2010 da Eyke

Bello, bello, bello...
quel senso di presente perfetto brillante e allegro. C'è che lo prolungherei all'infinito...
Ma l'infinito stuferebbe, forse (si?)
Allora mi vivo questi attimi,
belli, belli, belli...
Fatti di me, di Voi, di risate, affetto quasi fraterno,
al sapore di pizza e crema al whisky...
con occhi che mi vedono perfettamente...

Siete proprio un bel pezzo della mia vita.
Bello, bello, bello.

 

 
 
 

VOLODIVENTO...

Post n°444 pubblicato il 19 Marzo 2010 da Eyke

Talvolta mi distraggo...

In realtà mi capita spesso. Si, diciamo continuamente. Non è che non stia attenta alla realtà, a quello che sto facendo... perchè mi accorgo quando sono centrata e quando no. Però la fuga è necessaria come il respiro. Si, perchè di fuga si tratta. Ed è strano, perchè non mi è facile comprendere da che cosa io debba fuggire... noia? Stanchezza? Bisogno di altro? E di che cosa (oh oh oh, da brava egocentrica qui in realtà potrei far partire un papiro che in lunghezza potrebbe far concorrenza alla Muraglia Cinese!)...

Non ho una rsposta chiara, ne ho solo un pezzo.
Ho bisogno del mio passato. Di tantissimi piccoli frammenti che mi svolazzano in testa tra i meandri dei miei ricordi. Pezzetti importanti e fondamentali. Forse se ne perdessi uno, all'apparenza insignificante, potrei darei i numeri, chissà.
Pezzetti di me bambina, di me nell'età del "chissà che caspita sono", degli affetti, dei dolori, della crescita...
amori rifiutati e sofferti, vomito, cuscino fradicio di lacrime notturne. Amici di crescita, musica, il primo gruppo, la cicca masticata e scambiata senza schifo, la birra verde, il tappeto su cui mi sdraiavo a fine serata, i baci in macchina, desiderati e sfuggiti, i baci sulla fronte da chi già mi dava amore disinteressato, alcol, alcol e alcol, tanto ma non troppo. La voce, alta, elastica, l'incidente, la sosta forzata, la presa per il culo, la fiducia bruciata ed il mio egoismo a palla.
Avrei voluto vedervi, però, al mio posto. Stare lì e scoprire che infondo non ero così importante come mi avevate promesso. La frase che avevo stampata in testa in quel periodo era: "fin che sorridi, vai bene a tutti. Se smetti, però, son cazzi..."
Errori vissuti, che rifarei, ancora e ancora e ancora.
Son qui anche per quelli infondo.
Frammenti di bimba, al mare, in spalla al nonno, tra le onde impetuose il suo sguardo sempre rassicurante. Occhi scuri caldi e presenti, che vedevano tutto. Anche dentro
mi vedevano. Con mio padre mi è andata un po' così (e va beh), ma con il nonno ho vinto alla lotteria!
Ma è tutto veloce, e vedo sprazzi di lago, di boschi, verde smeraldo, cielo allargato dal vento, stretta a quell'amico sulla moto, che mi portava a casa, ed era tardi, tardissimo. Mi piace sapere che c'è. Ha un senso. Ho bisogno di sensi. Voi no?
Mamma mamma e conflitti a ruota libera. La bambina che cresce, ribelle ma poco, diciamolo che ero fin troppo tranquilla. Però poi c'è stato lo scontro, e che caos, non capivo più niente stando aggrappata a niente davvero.

Ma Beppe, di Genova, mi disse che siamo un po tutti Volo di Vento... e che volendo, Volo divento... e ho capito, lì, nel bel mezzo di una vera pasta al pesto, che tutto è relativo. Tutto, tutto quanto, senza esclusione alcuna.
Ed allora ho iniziato a crederMI  un po' di più. A credere nel mio essere concreta, ma soprattutto nel mio SENTIRE tutto quello che mi circonda.

E lo so, adesso, che questo ammasso di frasi sembreranno folli, ma è così che il mio pensiero vola, ogni giorno, ogni momento. Salta, s'impenna e vola. Poi cade e tace, e riprende, al contrario... un caos interminabile.
Allora cerco l'EMOZIONE. E se la trovo, in una voce, in uno sguardo, in una nuvola o in un suono... se trovo quell'emozione, allora è certo che mi fermo.
E lì respiro e resto.
E vivo, proprio.

(Ruggine, mi manchi tanto. Avevi la potenza di una scossa elettrica con la delicatezza di una carezza. E io me la ricordo e ancora mi funziona, a pensarti. Ma ciò non toglie che mi manchi)

 
 
 

...

Post n°443 pubblicato il 02 Gennaio 2010 da Eyke

... mordicchiandomi insistentemente le labbra mi accorgo di trattenere qualcosa.

Il fare forza a chi amo è una mia parte che conosco bene. E' una parte coraggiosa ma anche stupida. Trattiene le emozioni per paura di soffrire, lei. Fa la tosta, piena di spiegazioni, e poi trema.

Non è facile abituarsi al tempo che passa. Alle cose che passano. Alle persone che passano.

Non mi abituo all'idea di vivere il degenerare di qualcuno che amo. Non lo accetto. O comunque lo accetto per forza, a denti stretti e con il pianto di una bambina spaventata. E mi mordicchio le labbra.

Cerco di vivere tutto restando presente, senza rimandare nulla e restando lucida su quello che faccio. Cerco di stare vicino a chi è spaventato più di me, e forse anche più forte di me.

L'intenzione è forte e respira. L'azione la segue. E sto.              

 
 
 

Maestre

Post n°442 pubblicato il 02 Ottobre 2009 da Eyke

C'è una maestra che mi piace perchè è fresca. Attenta ai bambini, però anche pronta allo scherzo tra colleghe. E' accogliente e sbarazzina. Elegante e disponibile. Mi regala calma di fronte alle incertezze che trovo in questi giorni.

C'è un'altra maestra che mi piace perchè è chiara. Rosso fuoco i capelli, sessantottino il cuore. Ed è agguerrita e pronta a combattere, più di tante altre mie colleghe giovani e tradite.

C'è poi una maestra che mi mette soggezione, e insieme mi trasmette anche dolcezza. Vecchio stampo, occhiali e capello corto.

Ce ne sono altre ancora, e poi ci sono io.

Ultima arrivata, mille dubbi, mille incertezze, mille idee... E quando entro in classe, con quelle 24 pesti da domare, il presente diventa tutto e unico.

Mi piace quello che sto facendo. Mi piace da impazzire :-)

 
 
 

New Moon

Post n°441 pubblicato il 02 Ottobre 2009 da Eyke

Oggi riprendo in mano il mio blog.

Avevo in mente di crearne uno nuovo e di lasciare questo  fluttuante nella rete, così, come lo avevo lasciato. Perchè è stato un blog importante per me. Ho incontrato persone che tuttora mi tengo stretta nel cuore... Ruggineblu, la sorellina Laura, il Giunco Mormorante, Oceano,  il capitano cantante, e molti altri..

Riprendo da qui, perchè mi è caro quello che ho scritto anni addietro. Mi sono care le emozioni qui impresse, i dubbi, i sogni e gli interventi degli amici.

Quindi ecco il mio punto a capo.

                                 

 

E mi do' il bentornata :-D

 
 
 

Post N° 440

Post n°440 pubblicato il 19 Ottobre 2008 da Eyke

SONO UNA GESTALT COUNSELOR!!!!!!

IO E TUTTO IL MIO FANTASTICO GRUPPO ABBIAMO SUPERATO L'ESAME!!!

"QUASI ADATTI" SIAMO STATI SUPER!!!

HO UN DESIDERIO da autochiedermi adesso, su due piedi e con il cuore bello palpitante:

Voglio che il mio gruppo non si sgretoli. Voglio incontrarli ancora, come persone che amo e come colleghi di lavoro. Voglio ancora quegli abbracci veri, quegli sguardi senza giudizio di cui mi fido. Voglio le loro voci e il loro esserci.
Non respiro bene pensando che la nostra strada si divide da qui. 
E quindi voglio realizzare questo desiderio.

Grazie. A volte il destino fa belle sorprese. 

E adesso tutti a fare i counselorrrrrr!!!!  Respirareeeeee!!!!  

 
 
 

Post N° 439

Post n°439 pubblicato il 25 Aprile 2008 da Eyke

Amo parlare con i bambini.
Perchè sono chiari e diretti. A volte anche crudeli. Ma sempre diretti.

E non mi creano dubbi su come mi amano o non mi amano.

Hanno il loro mondo articolato, infinito, in creazione...
E consumano energie per realizzarle i loro desideri.

Questo mi voglio tenere dentro: la possibilità di essere sempre un po' bambina.

 
 
 

Post N° 438

Post n°438 pubblicato il 06 Aprile 2008 da Eyke

Venerdì mentre andavo a lavoro, in macchina ascoltavo una canzone di Elio e le Storie Tese, in cui canta anche Antonella Ruggero, e mi sono messa a piangere.

Un pazza. Ma si può piangere per una canzane di Elio?
Per come canta la Ruggero, da brividi sparsi su tutto il corpo, si.

Ho pianto e ne sono fiera!

^__^

Un bacio e buon inizio di settimana a tutti!!

ECCOLA QUI




 
 
 

Post N° 437

Post n°437 pubblicato il 06 Marzo 2008 da Eyke
Foto di Eyke

Un passo. E poi musica. E poi respira, che ci sta bene. In effetti è necessario. Si. La musica. Senza quella mi manca l'aria. Ma l'aria senz'aria, è morte certa.
Ricapitolando, senza musica, a fatica, si vive.
Senz'aria, no, non c'è proprio speranza.
Parliamo dell'essenziale e del necessario.
Che un po' sono comunque sinonimi.

E poi è così: io vivo d'aria e di musica.
Se tolgo una, l'altra non mi basta, in entrambi i sensi.

Divento piccola piccola, e senza difese. E aspetto. Che qualcuno mi schiacci o che qualcuno mi raccolga.
O che io stessa, poi, riesca ad alzarmi.
(Stasera vado di cumuli di parole apparentemente senza senso, mentre dentro me impasto tristezza, e sconforto, e noia, e vaffa).

E poi, oltre a questo,


Vaffa alla banca.
Vaffa all'agenzia.
Vaffa al notaio.
Vaffa a tutti sti vampiri assetati di soldi che non abbiamo. Mentitori sorridenti, profumati di colonia da 100 euro ed avvolti da completi firmati in bellavista.

Vaffa a me che ho bisogno di loro

Ho proprio bisogno di un abbraccio. Ma di quelli tosti, eh.

(E comunque) Tengo botta (si si, caro GA).


 
 
 

BIMBA IN PROGRESS...

Post n°436 pubblicato il 14 Febbraio 2008 da Eyke
Foto di Eyke

Sto imparando che qualche volta va bene anche stare fermi.
Perchè intanto non è che il mondo intero s'immobilizzi.
Il movimento è continuo, cangiante, possente, silenzioso... però ne arrivano di cose.
E ritengo buono il riuscire ad accoglierle.
L'assaggiarle.
E decidere poi se mi piacciono o meno.

E' un periodo di ottimismo e forza interiore che da un po' non trovavo.
Vedo le mie ferite, che non mi spaventano.
Vedo i miei desideri e li inseguo.
Riesco ad amare e a lasciare andare.
Mi piace avere un'idea e comunque accettare di seguire quella proposta da qualcunaltro. E stupirmi di come in tanti si possa avere idee buone!
Che meraviglia questo mondo straripante di colori dalle mille sfumature!

Oggi va così. Per nulla in particolare. E me la godo.



 
 
 

Post N° 435

Post n°435 pubblicato il 12 Febbraio 2008 da Eyke
Foto di Eyke

A volte penso che il destino riesca a prendere la strada giusta.
Anche quando mi fa soffrire. Anche quando delude le mie aspettative.
Dico "a volte", perchè non credo solo nel destino. Mi sento molto artefice delle mie "mosse". Me ne prendo la responsabilità.

Comunque mi andava di segnarlo, che mi va bene così.
... come dice Lorenzo Cherubini:

"è tutto quanto in movimento!"

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: Eyke
Data di creazione: 06/07/2005
 

AREA PERSONALE

 

E GIRA NELLA TESTA IL TORMENTONE...

C'è un principio d'ironia
Nel tenere coccolati
I pensieri più segreti
...
(quante cose che non sai di me
quante cose devi meritare
quante cose da buttare
nel viaggio insieme)
...

 

 

ALTRI PAZZI INTENSI

ULTIMI COMMENTI

Ciao, come stai???
Inviato da: Valmontdgl
il 28/05/2011 alle 00:52
 
Bello...bello...bello... Lo.
Inviato da: lorycasper
il 31/10/2009 alle 10:29
 
Ah, di sicuro non ti libererai di me, B. Anche perché...
Inviato da: Anonimo
il 01/11/2008 alle 16:04
 
I bambini sanno fare le domande più imbarazzanti del mondo....
Inviato da: Anonimo
il 28/04/2008 alle 12:19
 
Ho sentito quella canzone e devo dire che sono davvero...
Inviato da: Bejita
il 12/04/2008 alle 21:08