Community
 
iosognoadoc...
   
 
Creato da iosognoadocchiaperti il 05/05/2007

sogniadocchiaperti

Attimi di riflessione, condivisione e quant'altro

 

 

LA CONDIVISIONE DELLA LUCE

Post n°40 pubblicato il 26 Novembre 2007 da iosognoadocchiaperti
Foto di iosognoadocchiaperti

"Le persone che indirizzano tutti i loro sforzi verso il successo
materiale non possono mostrarsi tanto generose. Sentono sempre
su di sé la minaccia di perdere quello che possiedono, perché
sono alla mercè degli avvenimenti, o della malevolenza, o di
concorrenti più attivi e più abili di loro. È quindi normale che
esitino a condividere con altri ciò che hanno tanta paura di
perdere. E non solo non lo condivideranno, ma faranno di tutto
per salvaguardarlo, anche se per questo dovessero mostrarsi
egoiste, impietose, crudeli.
Al contrario, colui che ha lavorato per acquisire delle
ricchezze spirituali sa che nessuno gliele può togliere, ed è
sempre pronto a condividerle, perché sente che cercando di farne
beneficiare gli altri, è lui stesso che si arricchisce."

 
 
 

MORTO IN CARCERE!!!!!!!!!!! MA.....NE AVETE PER CASO SENTITO PARLARE!!!??????

Post n°39 pubblicato il 22 Novembre 2007 da iosognoadocchiaperti
Foto di iosognoadocchiaperti

Aldo Branzino, un falegname che non fa politica, 44 anni, viene trovato morto domenica 14 ottobre, nella sua cella di isolamento all’interno del carcere di Capanne a Perugia;
- Aldo viene arrestato venerdì 12 ottobre a Pietralunga, nella sua casa di campagna vicino Città di Castello, per coltivazione e detenzione di canapa indiana e trasferito nella stessa giornata al carcere di Capanne a Perugia, dove deve restare in isolamento almeno fino a lunedì 15 ottobre, quando incontrerà il giudice titolare dell’inchiesta;
- sabato 13 ottobre alle ore 14 il legale d’ufficio incontra Aldo e riferisce alla moglie di averlo trovato in buona salute;
- domenica 14 ottobre, al mattino, la famiglia viene informata che Aldo è morto;
- subito viene diffusa la notizia (vi è un primo referto medico redatto dal personale del carcere?) che Aldo sarebbe morto per malattie cardiache e non presenterebbe segni esterni di violenza;
- conoscendo Aldo come persona sana, la famiglia non ci crede e chiede l’autopsia;
- l’autopsia viene affidata al dott. Lalli, un medico legale noto per essere eticamente irreprensibile e dal cui esame risulta che Aldo è morto per cause non accidentali e che il suo cadavere presenta chiari segni di lesioni traumatiche: 4 ematomi cerebrali, fegato e milza rotte, 2 costole fratturate.
- il giudice Petrazzini (lo stesso che aveva condotto l’inchiesta sulla coltivazione e detenzione di canapa indiana) apre formalmente una indagine per omicidio volontario.

Sono inorridita!!!!!!! venendo a conoscenza di questo increscioso fatto, e ancor di piu' allibita per la mancanza assoluta di informazione da parte dei principali mezzi d'informazione. Fiumi di inchiostro e di parole sono stati spesi in seguito all'uccisione di un tifoso per mano della polizia, ma questa morte rischia di passare inosservata e davvero non riesco proprio  a capacitarmene  Non riesco  ad accettare che fantomatici personaggi con le tasche piene di danaro grondante sangue, guadagnato vendendo enormi quantita' di  sostanze stupefacenti  restino, nella maggior parte dei casi,  impuniti , mentre un povero essere che coltivava per semplice uso personale possa essere stato massacrato di botte ed ucciso come un cane. Dov'e' la giustizia????? Comunque dietro questa triste storia un'altra triste realta', Aldo lascia un figlio di 14 anni ed una moglie malata in attesa di trapianto di fegato. Dopo la sua morte sono venuti a mancare i mezzi di sostentamento per la famiglia, per questo sta nascendo spontaneamente da parte di alcuni gruppi una catena di solidarieta' che permetta di raccogliere fondi per  fornir loro un piccolo aiuto.

A tale scopo, Il 30 novembre in un centro Sociale della citta' di Alessandria si terra' una cena, se qualcuno della zona avesse occasione di leggere questo post e volesse  partecipare puo' farlo contattandomi via mail. Spero, nonostante il silenzio mantenuto dai media,   che il caso venga a conoscenza  di quante piu' persone possibile toccandone il  cuore  e la coscienza, se non altro servira' ad aprire gli occhi su cose che un certo tipo di sistema non vuole vengano tenuti aperti.


 
 
 

DESIDERI

Post n°38 pubblicato il 19 Novembre 2007 da iosognoadocchiaperti
Foto di iosognoadocchiaperti



"L'essere umano è stato creato a immagine dell'Universo, e
possiede dunque un'identica struttura. Questa struttura identica
la si osserva, per esempio, nei diversi livelli di coscienza che
corrispondono ai diversi regni della natura. Così, l'inconscio
corrisponde ai minerali, il subconscio ai vegetali, la coscienza
agli animali, la coscienza di sé agli umani, e la supercoscienza
ai superuomini e agli Iniziati.
Il subconscio, che è legato al regno vegetale, è molto vicino al
mondo fisico, e dunque alla realizzazione. Ecco perché una delle
chiavi della realizzazione consiste nel riuscire a far scendere
i propri progetti e i propri desideri fino al subconscio. E per
far questo, esistono esercizi molto semplici. Desiderate
ottenere certi risultati sul piano spirituale? Prima di
addormentarvi, concentratevi, meditate su un'immagine, su un
oggetto preciso che è in relazione con quel desiderio: le forze
subconscienti, attivate in tal modo durante il sonno, vi
aiuteranno a realizzare quel desiderio."


 
 
 

Post N° 37

Post n°37 pubblicato il 03 Ottobre 2007 da iosognoadocchiaperti
Foto di iosognoadocchiaperti

Tutto ciò che ci succede acquista un senso e un valore soltanto
nella misura in cui siamo decisi a trarne vantaggio. A quel
punto, anche le sconfitte e le umiliazioni si trasformano in
pietre preziose; i successi e gli onori, invece, finiscono per
ritorcersi contro coloro che non sanno utilizzarli per il bene.
Il Creatore ha posto in noi tutto ciò di cui abbiamo bisogno per fronteggiare qualsiasi situazione nella nostra esistenza. Ci ha dotati di una specie di laboratorio dove possiamo entrare e
lavorare. I liquidi, le polveri, i gas, come pure le istruzioni
per il loro impiego, sono là, nel nostro laboratorio interiore.
Anche i diseredati, i reietti e i criminali possiedono tutti gli
elementi necessari per rigenerarsi. Essi hanno accumulato in sé talmente tanti ostacoli che ora è molto difficile per loro
superarli per accedere a quel laboratorio: ma esso è là, dentro di loro, e un giorno vi avranno accesso. "

Omraam Mikhaël Aïvanhov

 
 
 

Post N° 36

Post n°36 pubblicato il 28 Settembre 2007 da iosognoadocchiaperti
Foto di iosognoadocchiaperti

Prendiamoci virtualmente per mano e creiamo un cerchio intorno a tutti quegli esseri che con la violenza delle armi credono di soggiogare il pensiero e lo spirito di altri loro simili. Preghiamo affinche' vibrazioni di pace pervadano il loro cuore.

 
 
 
Successivi »
 

SCARLETT D. GRAY

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

ULTIME VISITE AL BLOG

rit_artali02the_namelessDarkpathiosognoadocchiapertiempaty71ginaldacarturanstellaserenitypsicologiaforensemarco.zolezzigiusi.dagostinoadularia64harynshalu.lu2Franny_Spring
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom