motori di ricerca

 

 

 

 

 

 

 

 

Immacolata Concepita senza peccato originale, Madre di Dio e Onnipotente per Grazia, Regina degli Angeli, Avvocata e Corredentrice del genere umano, ti supplico di non guardare le mie indegnità, ma di volermi accogliere come tuo figlio peccatore addolorato e di non abbandonarmi mai.
AVE MARIA...

http://1.bp.blogspot.com/-b_4C6IKeDhE/UYDIOKy54_I/AAAAAAAAcKQ/zbPZiGHnwWk/s640/936802_566466586719118_2094472921_n.jpg

Madre mia e fiducia mia, a chi altri potrò ricorrere per essere aiutato? Tu sola sei la Mediatrice di tutte le Grazie, Colei che nella Luce di Dio distribuisce a chi vuole, come vuole e quando vuole i frutti della Redenzione operata dal Tuo Dio e Figlio Gesù. Tu puoi aiutarmi in tutte le mie necessità, tu sola sei la Salute degli infermi, tu sei l'unica Madre che vuol salvare dalla dannazione eterna tutti i figli.
AVE MARIA...

http://1.bp.blogspot.com/-b_4C6IKeDhE/UYDIOKy54_I/AAAAAAAAcKQ/zbPZiGHnwWk/s640/936802_566466586719118_2094472921_n.jpg

Io ricorro a Te perché Gesù Ti ha eletta Mediatrice di tutte le Grazie, Ti ha dato autorità universale sul mondo visibile ed invisibile, Ti ha arricchita della Sua Divinità, trattenendosi per nove mesi nel Tuo grembo.
AVE MARIA...

http://1.bp.blogspot.com/-b_4C6IKeDhE/UYDIOKy54_I/AAAAAAAAcKQ/zbPZiGHnwWk/s640/936802_566466586719118_2094472921_n.jpg

Io mi consacro incondizionatamente a Te perché Tu faccia di me tutto ciò che vuoi. Mi abbandono al Tuo Amore di Madre del Signore Gesù, supplicandoti di accogliere unitamente a me, la mia famiglia, tutte le persone a me care
e coloro che si affidano alle mie preghiere.
AVE MARIA...

http://1.bp.blogspot.com/-b_4C6IKeDhE/UYDIOKy54_I/AAAAAAAAcKQ/zbPZiGHnwWk/s640/936802_566466586719118_2094472921_n.jpg

 

Invoco il Tuo aiuto e la Tua protezione sulla Chiesa fondata dal Signore Gesù. Tu sei Madre di questa Chiesa! Per i poveri peccatori privi della Luce Divina Ti chiedo di convertirli. Sulle sante Anime del Purgatorio rivolgi il Tuo sguardo e conducile presto in Paradiso.
AVE MARIA...

http://1.bp.blogspot.com/-b_4C6IKeDhE/UYDIOKy54_I/AAAAAAAAcKQ/zbPZiGHnwWk/s640/936802_566466586719118_2094472921_n.jpg

Ti prego di sostenere, proteggere e guidare sempre la Tua Associazione Cattolica "GESÙ E MARIA", di preservare da pericoli e difficoltà tutti coloro che vi lavorano per la Gloria di Dio. Di aiutare e custodire tutti gli associati e quanti diffondono le pubblicazioni e lavorano con amore per far conoscere Gesù e Te.
AVE MARIA...

http://1.bp.blogspot.com/-b_4C6IKeDhE/UYDIOKy54_I/AAAAAAAAcKQ/zbPZiGHnwWk/s640/936802_566466586719118_2094472921_n.jpg

Tu sei stata Assunta in Cielo in Anima e Corpo e sei viva e vera. Sei Onnipotente per Grazia ed ascolti anche ogni mio sospiro e ogni mio pensiero. Sono assolutamente sicuro che Tu adesso mi stai ascoltando, Tu già conosci tutto di me perché mai mi perdi di vista. Tu mi sei stata sempre accanto,
ma io sono stato distratto. Aiutami adesso e donami questa Grazia a me necessaria
(chiedere la Grazia).
AVE MARIA...

http://1.bp.blogspot.com/-b_4C6IKeDhE/UYDIOKy54_I/AAAAAAAAcKQ/zbPZiGHnwWk/s640/936802_566466586719118_2094472921_n.jpg

O Madre Santissima, prostrato ai Tuoi piedi, a Te che riversi come un fiume le Grazie di Gesù e le distribuisci a coloro che Te le chiedono, per i Tuoi dolori, per i Tuoi meriti, per la Tua obbedienza ed umiltà, Ti chiedo in ginocchio di farmi questa Grazia
(chiedere la Grazia).
AVE MARIA...

http://1.bp.blogspot.com/-b_4C6IKeDhE/UYDIOKy54_I/AAAAAAAAcKQ/zbPZiGHnwWk/s640/936802_566466586719118_2094472921_n.jpg

 

Ti ringrazio o Madre mia, l'amore che ho per Te e l'affetto che Tu hai per me mi danno certezza che Tu questa Grazia me la farai. Io devo vivere da vero e buon Tuo figlio, pregare e perseverare ogni giorno, ma la Grazia che Ti ho chiesto nonostante tutti i miei peccati me la farai (chiedere la Grazia).
Lo so, ne sono certo, è l'amore che ho per Te a dirmelo perché ho piena fiducia in Te, credo fermamente nel Tuo amore per me.
SALVE REGINA...

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQ-t_wNc9SWybqg0cINh4LsFc37pcSShCUTLog7KvaS_9PgIaMh

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I miei Blog Amici

Primo tra 100 siti

Tra i primi 10

Super Blog Web

Primo di categoria

100000 punti ottenuti

50000 punti ottenuti

10000 punti ottenuti

In classifica

Blog Gold

Blog d'argento

blog.libero.it/laverginemaria

 


«Vergine madre, figlia del tuo Figlio, umile e alta più che creatura, termine fisso d'eterno consiglio, tu se' colei che l'umana natura nobilitasti sì, che 'l suo fattore non disdegnò di farsi sua fattura. Nel ventre tuo si raccese l'amore per lo cui caldo ne l'eterna pace così è germinato questo fiore. Qui se' a noi meridïana face di caritate, e giuso, intra i mortali, se' di speranza fontana vivace. Donna, se' tanto grande e tanto vali, che qual vuol grazia ed a te non ricorre, sua disïanza vuol volar sanz'ali. La tua benignità non pur soccorre a chi domanda, ma molte fiate liberamente al dimandar precorre. In te misericordia, in te pietate, in te magnificenza, in te s'aduna quantunque in creatura è di bontate».

 
Citazioni nei Blog Amici: 11
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 
Creato da: LAVERGINEMARIA1 il 26/05/2013
IMMAGINI PENSIERI E RIFLESSIONI

 

 

11 febbraio la Madonna di Lourdes

Post n°106 pubblicato il 11 Febbraio 2017 da LAVERGINEMARIA1
 

11 febbraio
la Madonna di Lourdes

Image result for immagini BEATA VERGINE MARIA DI LOURDES

Preghiera a Nostra Signora di Lourdes

Maria, tu sei apparsa a Bernardetta nella fenditura di questa roccia.
Nel freddo e nel buio dell'inverno,
hai fatto sentire il calore di una presenza,
la luce e la bellezza.
Nelle ferite e nell'oscurità delle nostre vite,
nelle divisioni del mondo dove il male è potente,
porta speranza
e ridona fiducia!

Tu che sei l'Immacolata Concezione,
vieni in aiuto a noi peccatori.
Donaci l'umiltà della conversione,
il coraggio della penitenza.
Insegnaci a pregare per tutti gli uomini.

Guidaci alle sorgenti della vera Vita.
Fa' di noi dei pellegrini in cammino dentro la tua Chiesa.
Sazia in noi la fame dell'Eucaristia,
il pane del cammino, il pane della Vita.

In te, o Maria, lo Spirito Santo ha fatto grandi cose:
nella sua potenza, ti ha portato presso il Padre,
nella gloria del tuo Figlio, vivente in eterno.
Guarda con amore di madre
le miserie del nostro corpo e del nostro cuore.
Splendi come stella luminosa per tutti
nel momento della morte.

Con Bernardetta, noi ti preghiamo, o Maria,
con la semplicità dei bambini.
Metti nel nostro animo lo spirito delle Beatitudini.
Allora potremo, fin da quaggiù, conoscere la gioia del Regno
e cantare con te:
Magnificat!

Gloria a te, o Vergine Maria,
beata serva del Signore,
Madre di Dio,
Tempio dello Spirito Santo!

Amen!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ti affidiamo Maria

Post n°105 pubblicato il 31 Gennaio 2017 da LAVERGINEMARIA1
 

http://files.iosonolalucedelmondo.it/200000218-4d1274e0ad/450/Sacra_Famiglia2322.jpg

Ti affidiamo Maria
la nostra Famiglia
https://casamarvelli.files.wordpress.com/2012/12/blog-santa-famiglia-di-nazareth.jpg

Cara e tenera nostra Madre Maria, eccoci riuniti intorno a Te per affidarti la nostra famiglia, che vuole appartenerti totalmente, essere in umile e generoso servizio per farti conoscere ed amare.
Ci affidiamo al tuo Cuore Immacolato, Ti affidiamo tutto ciò che siamo, tutto ciò che abbiamo, le nostre debolezze, le nostre aspirazioni, la nostra vita: Tutto quanto è in noi, o Maria, lo affidiamo al Tuo dolcissimo Cuore perché Tu possa trasformarlo e renderlo accetto e più degno al Sacro Cuore di Nostro Signore Gesù Cristo.
Custodisci la nostra mente, il nostro cuore, i nostri sensi, affinché non commettiamo mai il peccato; santifica i nostri pensieri, affetti, parole ed azioni, perché possiamo piacere a Te e al Tuo Figlio Gesù.
Custodisci, proteggi ed accompagna le nostre famiglie, piccola chiesa domestica che a Te si consacra; rendila una vera oasi di Pace perché attraverso la testimonianza sia un segno vivente della presenza del Regno di Gesù e della sua Pace. Amen.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CI BENEDICA

Post n°104 pubblicato il 29 Gennaio 2017 da LAVERGINEMARIA1
 

Immagine correlata

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

AVE

Post n°103 pubblicato il 17 Gennaio 2017 da LAVERGINEMARIA1

                                                 

http://2.bp.blogspot.com/-VwXW9sXuOXQ/U2U5pP_GRdI/AAAAAAAAD30/OSnPg1WbIDw/s1600/unnamed+(9).jpg

                                                    

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

AUGURI, PACE E SERENITA'

Post n°102 pubblicato il 30 Dicembre 2016 da LAVERGINEMARIA1

http://nonsolomusicaericette.it/wp-content/uploads/2015/12/8-1.jpg

https://2.bp.blogspot.com/-mbVPiZcExc8/WGY-idudAbI/AAAAAAAAAGQ/gEn8EeLIeFIfubQlECv4Cbnmgnsh-pdywCLcB/s1600/buon-anno-immagini-di-copertina-coperture-facebook-4.jpg

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

E' NATO CRISTO, NOSTRO SALVATORE.

Post n°101 pubblicato il 26 Dicembre 2016 da LAVERGINEMARIA1
 

OGGI NEL MONDO È SPUNTATO UN FIORE. E' NATO CRISTO,  NOSTRO SALVATORE.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IV DOMENICA DI AVVENTO ANNO A

Post n°100 pubblicato il 18 Dicembre 2016 da LAVERGINEMARIA1

4° Domenica di avvento anno a 

https://cantalavita.files.wordpress.com/2016/11/ii-avvento_gev.png

 

 

O Emmanuel,
nostro re e legislatore,
speranza delle genti,
e nostro Salvatore:
vieni e salvaci,
Signore, nostro Dio.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

3° Domenica di avvento anno a

 

8 DICEMBRE L'IMMACOLATA

Post n°98 pubblicato il 05 Dicembre 2016 da LAVERGINEMARIA1
 

Immacolata Concezione di Maria

https://lh3.googleusercontent.com/-5wTpEeGgxKQ/VmbHCrzkE7I/AAAAAAAAC6o/TOAL_3TFU6I/w800-h800/S032fCh.gif

Dio aveva preparata una degna dimora al suo Verbo
con l'Immacolata Concezione di Maria,
ma Maria ha saputo serbare quella dimora
degna di Dio che in Lei doveva incarnarsi
.

Risultati immagini per immagini

http://www.santamariadelpozzoardore.org/images/seconda-avvento.jpg

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Avvento Maria La Vergine Dell'attesa

Post n°97 pubblicato il 27 Novembre 2016 da LAVERGINEMARIA1

La Vergine Dell'attesa

http://i.skyrock.net/9678/9089678/pics/3264757796_1_3_d8K1LCTl.jpg

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ave Maria

Post n°96 pubblicato il 13 Novembre 2016 da LAVERGINEMARIA1

http://4.bp.blogspot.com/-sn0e6x9OP6w/U1fNT_RlWbI/AAAAAAAAD0U/K9xPqjFh8Ow/s1600/annunciazione+cont+rid(04-07-16-23-25).jpg

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

AVE MARIA

Post n°95 pubblicato il 19 Ottobre 2016 da LAVERGINEMARIA1

https://gpcentofanti.files.wordpress.com/2014/03/0876f-virgen_maria_rodeada_de_rosas.png?w=359&h=450

https://4.bp.blogspot.com/-au6OKTqnqSs/VyRaCek0EhI/AAAAAAAAi1Q/e4IB0Lx3e9oG_iGKhdEdeqr8K6ttaYAUQCLcB/s1600/%2B%2B%2BBuon%2BSabato%2Be%2BFelice%2BWeekend%2521%2BFIORI-FOTO.jpg

 

Il Signore e la Madre Santa ci proteggano

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Il Santo Rosario

Post n°94 pubblicato il 26 Settembre 2016 da LAVERGINEMARIA1
 

http://www.leggoerifletto.it/images/avemaria_3m5c71ji.png

Ti salutiamo, Vergine

Ti salutiamo, Vergine, o Madre del Rosario. Ascolta questi figli che vengono da Te.

Accoglici Maria, o Madre di bontà. Rispondi alla preghiera di ogni povertà

A t e portiamo, Vergine, le ansie della vita. Nel cuore è la fiducia, non ci deluderà.

Accoglici Maria, ...

La mistica corona,che stringi nelle mani, è grazia del tuo amore, è forza nel dolore.

Accoglici Maria, ...

Noi siamo figli ingrati, ma sempre figli tuoi. A te ci abbandoniamo, per noi pensaci Tu.

Accoglici Maria, ...

Regina sei di pace Regina di perdono. Per noi misericordia, e per l'umanità.
Per noi misericordia, e per l'umanità.

Testo di Giosy Cento

                                                  

 Beata Vergine Maria del Rosario

 

Il Santo Rosario è senza dubbio la devozione più facile e più cara : è un intreccio delle preghiere che ogni bambino impara sulle ginocchia della mamma: il Pater insegnatoci parola per parola da Gesù; l'Ave Maria composta dalle parole con le quali l'arcangelo Gabriele e S. Elisabetta salutarono Maria SS.; il Gloria, inno di lode e ringraziamento alla SS. Trinità.
Queste soavi preghiere vengono intrecciate con la meditazione dei tratti più notevoli della vita di Gesù e di Maria. Anzi i misteri sono l'anima del Rosario.
Infatti il Rosario ci ricorda quei divini misteri che ogni cristiano deve sempre avere dinanzi agli occhi, perchè lo incitino alla riconoscenza dei benefici divini e perchè possa vedere se la sua vita è conforme ai modelli contemplati.

PREGHIERA

O Dio, il cui Unigenito Figliuolo con la sua vita, morte e risurrezione ci meritò la grazia dell'eterna salvezza,  fa' che mentre noi meditiamo i misteri del Rosario della B. V. Maria, ne imitiamo il contenuto, che possiamo poi conseguire il premio celeste che essi ci promettono.

           

                                                            

SUPPLICA ALLA  VERGINE

DEL SANTO  ROSARIO  DI  POMPEI 

Trasmessa anche

da molti canali televisivi

           

Viene recitata solennemente in tutte le chiese e in molte cese a mezzogiorno, o in altra ora per chi non può, l'otto maggio e la prima domenica di ottobre

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

O Augusta Regina delle Vittorie, * o Sovrana del Cielo e della Terra, * al cui nome si rallegrano i cieli e tremano gli abissi, * o Regina gloriosa del Rosario, * noi devoti figli tuoi, * raccolti nel tuo Tempio di Pompei, in questo giorno solenne * effondiamo gli affetti del nostro cuore * e con confidenza di figli * ti esprimiamo le nostre miserie.

Dal Trono di clemenza, * dove siedi Regina, * volgi, o Maria, * il tuo sguardo pietoso * su di noi, sulle nostre famiglie, * sull'Italia, sull'Europa, sul mondo. * Ti prenda compassione * degli affanni e dei travagli che amareggiano la nostra vita. * Vedi, o Madre, * quanti pericoli nell'anima e nel corpo, * quante calamità ed afflizioni ci costringono.

O Madre, * implora per noi misericordia dal tuo Figlio divino * e vinci con la clemenza * il cuore dei peccatori. * Sono nostri fratelli e figli tuoi * che costano sangue al dolce Gesù * e contristano il tuo sensibilissimo cuore. * Mostrati a tutti quale sei, * Regina di pace e di perdono.

Ave, o Maria

È vero * che noi, per primi, benché tuoi figli, * con i peccati * torniamo a crocifiggere in cuor nostro Gesù * e trafiggiamo nuovamente il tuo cuore.

Lo confessiamo: * siamo meritevoli dei più aspri castighi, * ma Tu ricordati * che, sul Golgota, * raccogliesti, col Sangue divino, * il testamento del Redentore moribondo, * che ti dichiarava Madre nostra, * Madre dei peccatori. Tu dunque, * come Madre nostra, * sei la nostra Avvocata, * la nostra speranza. * E noi, gementi, * stendiamo a te le mani supplichevoli, * gridando: Misericordia!

O Madre buona, * abbi pietà di noi, * delle anime nostre, * delle nostre famiglie, * dei nostri parenti, * dei nostri amici, * dei nostri defunti, * soprattutto dei nostri nemici * e di tanti che si dicono cristiani, * eppur offendono il Cuore amabile del tuo Figliuolo. * Pietà oggi imploriamo * per le Nazioni traviate, * per tutta l'Europa, * per tutto il mondo, * perché pentito ritorni al tuo Cuore.

Misericordia per tutti, * o Madre di Misericordia!

Ave, o Maria

Degnati benevolmente, o Maria, * di esaudirci! * Gesù ha riposto nelle tue mani * tutti i tesori delle Sue Grazie * e delle Sue misericordie.

Tu siedi, * coronata Regina, * alla destra del tuo Figlio, * splendente di gloria immortale * su tutti i Cori degli Angeli. * Tu distendi il tuo dominio * per quanto sono distesi i cieli, * e a te la terra e le creature tutte * sono soggette.*

Tu sei l'Onnipotente per Grazia, * Tu dunque puoi aiutarci. * Se Tu non volessi aiutarci, * perché figli ingrati ed immeritevoli della tua protezione, * non sapremmo a chi rivolgerci. * Il tuo cuore di Madre, * non permetterà di vedere noi, * tuoi figli, perduti. * Il Bambino che vediamo sulle tue ginocchia * e la mistica Corona che miriamo nella tua mano, * ci ispirano fiducia che saremo esauditi. * E noi confidiamo pienamente in te, * ci abbandoniamo come deboli figli * tra le braccia della più tenera fra le madri, * e, oggi stesso, * da te aspettiamo le sospirate Grazie.

Ave, o Maria

Chiediamo la benedizione a Maria

Un'ultima Grazia * noi ora ti chiediamo, o Regina, * che non puoi negarci in questo giorno solennissimo. * Concedi a tutti noi * l'amore tuo costante * e in modo speciale la materna benedizione.

Non ci staccheremo da te * finché non ci avrai benedetti. * Benedici, o Maria, in questo momento * il Sommo Pontefice. * Agli antichi splendori della tua Corona, * ai trionfi del tuo Rosario, * onde sei chiamata Regina delle Vittorie, * aggiungi ancor questo, o Madre: * concedi il trionfo alla Religione * e la pace alla umana Società. * Benedici i nostri Vescovi, * i Sacerdoti * e particolarmente tutti coloro * che zelano l'onore del tuo Santuario. * Benedici infine tutti gli associati al tuo Tempio di Pompei * e quanti coltivano e promuovono * la devozione al Santo Rosario.

O Rosario benedetto di Maria, * Catena dolce che ci rannodi a Dio, * vincolo di amore che ci unisci agli Angeli, * torre di salvezza negli assalti dell'inferno, * porto sicuro nel comune naufragio, * noi non ti lasceremo mai più.

Tu ci sarai conforto nell'ora di agonia, * a te l'ultimo bacio della vita che si spegne.

E l'ultimo accento delle nostre labbra * sarà il nome tuo soave, * o Regina del Rosario di Pompei, * o Madre nostra cara, * o Rifugio dei peccatori, * o Sovrana consolatrice dei mesti.

Sii ovunque benedetta, * oggi e sempre, * in terra e in cielo. * Amen.

Salve, Regina.  

PROMOTORE, IL BEATO BARTOLO LONGO,
UN SANTO DELLA CITTÀ DI LATIANO (BR).

Un Santo dei nostri giorni, siamo soliti pensare ai Santi come nosti avvocati.

IL BEATO BARTOLO LONGO

E' un avvocato Santo a servizio dell'uomo e della chiesa.

Bartolo Longo è nato il 10 febbreio 1841 a Latiano (BR).

Il 14 ottobre 1883, ventimila pellegrini, riuniti a Pompei,recitarono, per la prima volta, la supplica alla Vergine del Rosario, sgorgata dal cuore di Bartolo Longo, in risposta all'Enciclica Supremi apostolatus officio (1° settembre 1883), con la quale Leone XIII, di fronte ai mali della società, additava come rimedio la recita del Rosario.

POMPEI E' OPERA DI DIO

Tempio dello Spirito, luogo di conversione e di riconciliazione,

 di misericordia e di preghiera, di spiritualità e di santità.

POMPEI E' DONO DELL'AMORE DI BARTOLO LONGO 

Un innamorato della vita, un avvovato santo.

POMPEI E' ROSARIO

Progetto di vita, contemplazine dei misteri della salvezza, risugio sicuro nelle prove della vita.

POMPEI E' LABORATORIO DI SOLIDARIETA' E DI PROMOZIONE UMANA

Migliaia di ragazzi e ragazze, di uomini e donne, vittime del disagio sociale, sono stati accolti e restituiti alla propria dignità umana, sperimentando il calore di una casa e di una famiglia.

POMPEI E' CROCEVIA DI UOMINI E DI  POPOLI

Di cultura e di nazionalità, luogo di incontro di una umanità assetata di Dio e desiderosa di legalità e di giustizia, di speranza e di pace.

FRASI DEL BEATO BARTOLO LONGO

Accettando i figli dei detenuti, disse: "Se non ho figli miei, possiedo quelli del cuore e questi sono i figli dei carcerati. Davanti all'immagine della Madonna pregano sia i figli delle vittime che i figli degli assassini. Il sangue del Martire più grande purifica il sangue di tutti". 

BARTOLO LONGO

Fin da bambino  si rivelò, ricco d'ingegno, vivace, e dal carattere appassionato. Per gli studi scolastici fu mandato al collegio dei padri scolopi a Francavilla Fontana. Completò gli studi a Lecce e a Napoli, dove conseguì la laurea in legge all'età di 23 anni. Era elegante, intelligente ed anche di bell'aspetto. All'universrtà venne coinvolto nella moda anticristiana dell'epoca. I divertimenti, la musica, e gli amici riempivano la sua giornata. Tormentato da irrequetezza e depressione, logorato nel sistema nervoso, e nella salute, riuscì a risollevarsi grazie a un suo amico che riuscì a strppare al suo amico la promessa di confessarsi. Bartolo Longo, acconsentì solo malvolentieri. Quando si confessò, avvenne la sua conversione che lo portò a scelte radicali a si dedicò ad opere di carità. Nel 1872 Arrivò a Pompei per motivi professionali, e quì lo impressionò profondamente la miseria umana e religiosa di quella gente. Con molta fatica riunì per la preghiera le perone, diffidentti, nella chiesa cadente di pompei. Ognuno dovette prima imparare l'Ave Maria. Fu una lotta spirituale e tenace, ma Bartolo, salvato lui stesso grazie al Rosario, era fermamente convinto che chi prega il Rosario con perseveranza diventa non soltanto più pio, ma anche più buono. Nel 1876, su suggerimento del vescovo di Nola, iniziò la campagna di uno stipendio mensile per costruire un santuario a Pompei. Come risultato della cooperazine umana e grazie all'intercessione prodigiosa di Maria, sorse il famoso santuario, dove si verificarono immediatamente molti miracoli. Intorno a tale costuzione nacque una città Mariana, la nuova Pompei, con tipografia, case, ospedali, posta, ufficio per il telegrafo e una stazione ferroviaria.Per il suo impegno nacquero alcune opere della misericordia, ancora oggi in sviluppo, che gli hanno meritato l'appellativo "padre degli orfani".Alla fine della sua vita visse accanto alla Basilica presso i "suoi bambini" in una stanza piccola e semplice, pregando il Rosario quasi ininterrottamente. Quì morì il 5 ottobre 1926 pronunciando le parole:"Mio unico desiderio è vedere Maria che mi ha salvato e che mi salverà dal maligno". Papa Giovanni PaoloII lo proclamò Beato il 26 ottobre 1980. Nei suoi scritti: Maria viene presentata non come un semplice personaggio del passato, ma come una persona che è anche oggi attiva, viva, dotata di sentimenti, forte e materna. Soprattutto si può dire di lui senza esagerare che tutta la sua vita fu un servizio permanente alla chiesa, in onore di Maria e per amore di Lei.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

15 Settembre

Post n°93 pubblicato il 15 Settembre 2016 da LAVERGINEMARIA1
 

 Beata Vergine Maria Addolorata

Tutto quello che Maria ha sofferto altro non fu che la preparazione del martirio che l'attendeva sull'erta fatale del Golgota. Quando Gesù morì, la terra tremò, si spaccarono le pietre, cominciarono ad addensarsi le tenebre sul creato; a queste manifestazioni della natura indignata, la folla dei curiosi, colta da panico, si diradò. L'invitta Madre allora si accostò ancor più alla croce per unire il proprio martirio a quello del Salvatore.
L'addoloratissima Madre accolse più tardi sulle sue ginocchia le spoglie dell'adorato Figliuolo.
Questo fu il prezzo che la Madonna dovette pagare per la rigenerazione dell'umanità e meritarsi la sublime dignità di Madre universale. Tale infatti fu proclamata Maria nel modo più solenne al cospetto del cielo e della terra dalla voce di Gesù agonizzante.

Consideriamo quanto siamo costati a Maria SS., e non rinnoviamole i dolori con nuovi peccati.
PREGHIAM
O
Dio, nella cui passione, secondo la profezia di Simeone, la spada del dolore trapassò l'anima dolcissima della gloriosa Vergine Maria, concedi benigno, che come ne celebriamo i dolori, così otteniamo i frutti abbondanti della tua passione.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL NOME DI MARIA

Post n°92 pubblicato il 12 Settembre 2016 da LAVERGINEMARIA1
 

IL 12 ETTEMBRE SI FESTEGGIA IL NOME DI MARIA

http://www.rjmgeneral.org/wp-content/uploads/2014/09/Nome-Maria_IT-620x350.jpg

Risultati immagini per IL NOME DI MARIA

Dopo il nome di Gesù non v'è nome più dolce, più potente, più consolante che quello di Maria; nome dinanzi a cui s'inchinano riverenti gli Angeli, la terra si allieta, l'inferno trema.

Tre sono i principali significati di questo nome:
Mare: dall'ebraico Maryam, nome adatto ad esprimere la sovrabbondanza delle grazie sparse sopra di lei. Come invero tutti i fiumi sboccano nell'oceano, così tutti i tesori delle grazie celesti, tutte le eccelse prerogative e carismi furono versati sopra l'anima della Vergine, la quale è chiamata:
«Madre di grazie»

Amarezza: anche questo conviene moltissimo alla Vergine il cui cuore nuotò in un mare di angoscia, precisamente come aveva predetto il Profeta: « Immenso come il mare è il tuo cordoglio ». Come la Vergine era stata colmata più di tutti i Santi di grazia, così più di tutti loro doveva bere il calice amaro della passione del suo Figliuolo Gesù.

Stella: con questo appellativo la Chiesa invoca la Vergine nel bellissimo inno
« Ave, Maris Stella »
S. Bernardo intreccia sapientemente a questo significato le più belle pagine di eloquenza e le più consolanti considerazioni: « Ella è la pura e gloriosa stella che sorge da Giacobbe ed illumina tutto il mondo; la sua luce brilla nei cieli e penetra negli abissi, percorre la terra, infiamma d'amor divino ogni cuore, suscita le virtù e distrugge il vizio. Ella è la candida e dolce stella dalla Provvidenza innalzata sopra il profondo mare dell'universo, per illuminarlo con lo splendore del suo esempio ». Maria è ancora giubilo al cuore, melodia soave all'orecchio, balsamo salutare ad ogni sorta di miserie; come l'arcobaleno indica la fine della tempesta ed annunzia il ritorno della calma, così il nome di Maria entrato in un'anima ne allontana il peccato e la dispone alla pace col Signore.

Il culto del Santissimo Nome della beata Vergine Maria che il Martirologio Romano ricorda in questo giorno, rievoca l' amore della Madre di Dio verso il suo Figlio santissimo ed è proposta ai fedeli la figura della Madre del Redentore, perché sia invocata con profonda devozione. E’ un culto che si diffuse nel corso dei secoli in tutta la Chiesa, ed i Pontefici arricchirono d'indulgenze l'invocazione dei nomi di Gesù e di Maria.

PREGHIERA. Deh! concedi, Dio onnipotente, che tuoi fedeli, i quali si rallegrano del nome e della protezione della SS. Vergine Maria, siano liberati, per la sua amorevole intercessione, da tutti i mali in terra, e meritino di giungere ai gaudii eterni nel cielo.

http://www.santodelgiorno.it/image/santi/santissimonomedimaria.jpg

Scrive il Manzoni:

IL NOME DI MARIA


Tacita un giorno a non so qual pendice Salia d'un fabbro nazaren la sposa; Salia non vista alla magion felice D'una pregnante annosa;

E detto: “Salve” a lei, che in reverenti Accoglienze onorò l'inaspettata, Dio lodando, sclamò: Tutte le genti Mi chiameran beata.

Deh! con che scherno udito avria i lontani Presagi allor l'età superba! Oh tardo Nostro consiglio! oh degl'intenti umani Antiveder bugiardo!

Noi testimoni che alla tua parola Ubbidiente l'avvenir rispose, Noi serbati all'amor, nati alla scola Delle celesti cose,

Noi sappiamo, o Maria, ch'Ei solo attenne L'alta promessa che da Te s'udia, Ei che in cor la ti pose: a noi solenne È il nome tuo, Maria.

A noi Madre di Dio quel nome sona: Salve beata! che s'agguagli ad esso Qual fu mai nome di mortal persona, O che gli venga appresso?

Salve beata! in quale età scortese Quel sì caro a ridir nome si tacque? In qual dal padre il figlio non l'apprese? Quai monti mai, quali acque

Non l'udiro invocar? La terra antica Non porta sola i templi tuoi, ma quella Che il Genovese divinò, nutrica I tuoi cultori anch'ella.

In che lande selvagge, oltre quei mari Di sì barbaro nome fior si coglie, Che non conosca de' tuoi miti altari Le benedette soglie?

O Vergine, o Signora, o Tuttasanta, Che bei nomi ti serba ogni loquela! Più d'un popol superbo esser si vanta In tua gentil tutela.

Te, quando sorge, e quando cade il die, E quando il sole a mezzo corso il parte, Saluta il bronzo, che le turbe pie Invita ad onorarte.

Nelle paure della veglia bruna, Te noma il fanciulletto; a Te, tremante, Quando ingrossa ruggendo la fortuna, Ricorre il navigante.

La femminetta nel tuo sen regale La sua spregiata lacrima depone, E a Te beata, della sua immortale Alma gli affanni espone;

A Te che i preghi ascolti e le querele, Non come suole il mondo, né degl'imiE de' grandi il dolor col suo crudele Discernimento estimi.

Tu pur, beata, un dì provasti il pianto, Né il dì verrà che d'oblianza il copra: Anco ogni giorno se ne parla; e tanto Secol vi corse sopra.

Anco ogni giorno se ne parla e plora In mille parti; d'ogni tuo contento Teco la terra si rallegra ancora, Come di fresco evento.

Tanto d'ogni laudato esser la prima Di Dio la Madre ancor quaggiù dovea; Tanto piacque al Signor di porre in cima Questa fanciulla ebrea.

O prole d'Israello, o nell'estremo Caduta, o da sì lunga ira contrita, Non è Costei, che in onor tanto avemo, Di vostra fede uscita?

Non è Davidde il ceppo suo? Con Lei Era il pensier de' vostri antiqui vati, Quando annunziaro i verginal trofei Sopra l'inferno alzati.

Deh! a Lei volgete finalmente i preghi, Ch'Ella vi salvi, Ella che salva i suoi; E non sia gente né tribù che neghi Lieta cantar con noi:

Salve, o degnata del secondo nome, O Rosa, o Stella ai periglianti scampo, Inclita come il sol, terribil comeOste schierata in campo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

8 SETTEMBRE

Post n°91 pubblicato il 08 Settembre 2016 da LAVERGINEMARIA1

8 SETTEMBRE

(NATIVITA' DELLA MADONNA)

Una bambina speciale è nata tra noi. Cresce come l'aurora, e illumina il mondo intero, immerso nelle tenebre e nell'ombra della morte. Su di Lei spera il cielo e la terra. Da Lei a suo tempo

(NASCERA' IL MESSIA)

http://2.bp.blogspot.com/_eX3I582ASts/StLtEX2oqCI/AAAAAAAAFGc/AL2wLnkjOVA/s400/infinito.jpg
https://c3.staticflickr.com/7/6085/6123257804_ea085f5090.jpg

 

Salve Maria Bambina, Vergine Madre del Figlio, ora la Tua giovane vita riposa nella culla,

un giorno, ti sollevai in piedi sotto la croce nel profondo del Tuo dolore.

Oh mio Dio, Santo e Trino,

io amo meditare la Tua esistenza come amo cantare la TUA bambina Maria Benedetta,

che è Tua figlia ed anche TUA pura Sposa e Madre di TUO Figlio.

O Vergine mirabile e degnissima di ogni onore! o donna sopra ogni altra veneranda e meravigliosa, che ha riparato il male dei progenitori e ridato la vita ai loro discendenti

Maria nacque a Nazareth da devoti genitori di nome Gioacchino ed Anna. Gioacchino della stirpe di Davide (Lc. 1,32) ed Anna della stirpe di Aronne (Lc. 1,5;1,36) pur essendo piccoli proprietari erano di modeste condizioni economiche, tuttavia, erano ricchi in santità e virtù.

Maria Bambina fu offerta al tempio per l'educazione e il culto, venne allogiata in edifici adiacenti al tempio, dove vivevano donne addette alla cura degli arredi (Es. 38,8) e alla preghiera (Lc. 2,36).

Il tronco di Jesse ha prodotto un ramo, e il ramo un fiore; e su questo (*)fiore si è posato lo

"Spirito Divino"

La Vergine Madre di Dio è il ramo, e suo figlio il fiore e su questo (*)fiore si è posato lo

"Spirito Divino"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

15 AGOSTO

Post n°90 pubblicato il 15 Agosto 2016 da LAVERGINEMARIA1

http://www.webalice.it/gregorio.rizzo/ave.gif

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

VERGINE MARIA DEL CARMlNE

Post n°89 pubblicato il 15 Luglio 2016 da LAVERGINEMARIA1

LUGLIO 16  MADONNA DEL CARMELO

http://www.papaboys.org/wp-content/uploads/2014/07/banner-Madonna-del-Carmelo-1.jpg

 

Dal vangelo secondo Giovanni  Gv 19, 25-27
In quell'ora: stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria di Clèofa e Maria di Màgdala. Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco il tuo figlio!». Poi disse al discepolo: «Ecco la tua madre!». E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa. Parola del Signore.

PREGHIAMO

Accogli, o Padre, l'offerta che ti presentiamo nella solenne memoria della Beata Vergine Maria: perché imitando la sua carità nel tuo servizio, possiamo unirci intimamente all'opera della redenzione. Per Cristo nostro Signore.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Figlio, perché ci hai fatto questo

Post n°88 pubblicato il 16 Giugno 2016 da LAVERGINEMARIA1

IL CUORE IMMACOLATO DI MARIA
Tuo padre e Io, angosciati, ti cercavamo.

http://files.iosonolalucedelmondo.it/200000211-ae148af0b6/450/mamma-9.png

Dal Vangelo secondo Luca (Lc 2,41-51)
I genitori di Gesù si recavano ogni anno a Gerusalemme per la festa di Pasqua. Quando Egli ebbe dodici anni, vi salirono secondo la consuetudine della festa. Ma, trascorsi i giorni, mentre riprendevano la via del ritorno, il fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero. Credendo che Egli fosse nella comitiva, fecero una giornata di viaggio, e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti; non avendolo trovato, tornarono in cerca di Lui a Gerusalemme. Dopo tre giorni Lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai maestri, mentre li ascoltava e li interrogava. E tutti quelli che l'udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte. Al vederlo restarono stupiti, e sua Madre gli disse: «Figlio, perché ci hai fatto questo? Ecco, tuo Padre e Io, angosciati, ti cercavamo». Ed Egli rispose Loro: «Perché mi cercavate? Non sapevate che Io devo occuparmi delle cose del Padre mio?». Ma essi non compresero ciò che aveva detto Loro. Scese dunque con Loro e venne a Nazareth e stava Loro sottomesso. Sua Madre custodiva tutte queste cose nel suo Cuore.
Parola del Signore
.

RIFLESSIONI

Mi colpisce tantissimo il duplice comportamento di Gesù dodicenne, sia a Gerusalemme dove rimane tre giorni a fare scuola di teologia ai maestri inebetiti, sia a casa insieme ai due Santi genitori. Ha due atteggiamenti diversi ma perfettamente compatibili, infatti vediamo che nonostante i suoi dodici anni è preso da un fuoco che brucia dentro e vuole subito convertire i falsi maestri del tempi.

È lo Spirito Santo che Lo anima e Lo rende così infiammato nel difendere la Casa del Padre, le cose di suo Padre e non si preoccupa di sua Madre e del Custode della Sacra Famiglia, tanto è infervorato. Diverso è il suo atteggiamento a casa, lì ritorna Figlio obbediente a Loro due, la Parola eterna tace e si annienta nelle forme ancora adolescenziali di un fanciullo.

È facilmente comprensibile che Gesù dodicenne non si smarrì a Gerusalemme, scelse di rimanere in città mentre i suoi genitori erano sicuri della sua presenza tra i giovani, perché il pellegrinaggio prevedeva la divisione a gruppi di donne, uomini e giovani. La Madre Santa non poteva mai immaginare un comportamento fin troppo zelante e autonomo del giovane Figlio, mai in precedenza aveva preso iniziative.

In quel dodicenne si trovava il Figlio eterno del Creatore, lo Spirito non era umano, lo era solo ciò che appariva, quel Corpo preso dalla Vergine Maria. Gesù dodicenne rimane in città perché come Dio conosce la grande rovina del popolo ebreo e la smisurata ipocrisia presente in coloro che gestivano il tempio.

"Non sapevate che Io devo occuparmi delle cose del Padre mio?".

Molte volte Gesù aveva spiegato a Maria e a Giuseppe la sua missione e il suo infinito zelo per la Casa del Padre. Li aveva preparati bene ma non era stato previsto il suo intervento nel tempio, dinanzi ai dottori meravigliati ed incapaci di rispondere alle domande di quello che appariva come un debole dodicenne.

"E tutti quelli che l'udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte".

Il Cuore di Gesù si è formato dal Cuore di Maria, il Sangue di Gesù è quello di Maria, anche il suo Volto bellissimo è espressione di quello di Maria.

Dio poteva scegliere come Madre di suo Figlio una Donna Immacolata e lo fece, e questo privilegio fece seguire altre prerogative.

Scegliendo una Donna Immacolata, Dio Padre concesse a Lei tutte quelle grandezze che si addicono alla Madre del Figlio di Dio.

Per questo la Santissima Trinità è innamorata di Maria. Il Padre eterno perché L'ha voluta così dall'eternità, lo Spirito Santo perché è il suo Sposo, il Figlio del Padre perché è anche Figlio di Maria. Il Padre eterno e Maria hanno un Figlio in comune!

A questo punto non ci sorprendono le grandezze della Madonna, ed è Gesù a volere la Madre come formatrice dei Santi, Mediatrice tra noi e Lui, Avvocata del genere umano, modello di Vita Consacrata, perché sotto la Croce è stata la Corredentrice, unita all'Unico Redentore.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Maria, "Primo Tabernacolo della Storia"

Post n°86 pubblicato il 29 Maggio 2016 da LAVERGINEMARIA1

Maria
"Primo Tabernacolo della Storia"

https://gpcentofanti.files.wordpress.com/2014/03/0876f-virgen_maria_rodeada_de_rosas.png?w=359&h=450

Se l'Eucaristia è mistero di fede, che supera tanto il nostro intelletto da obbligarci al più puro abbandono alla parola di Dio, nessuno come Maria può esserci di sostegno e di guida in simile atteggiamento.
Il nostro ripetere il gesto di Cristo nell'Ultima Cena in adempimento del suo mandato: « Fate questo in memoria di me! » diventa al tempo stesso accoglimento dell'invito di Maria ad obbedirgli senza esitazione: « Fate quello che vi dirà » (Gv 2,5). Con la premura materna testimoniata alle nozze di Cana, Maria sembra dirci: « Non abbiate tentennamenti, fidatevi della parola di mio Figlio. Egli, che fu capace di cambiare l'acqua in vino, è ugualmente capace di fare del pane e del vino il suo corpo e il suo sangue, consegnando in questo mistero ai credenti la memoria viva della sua Pasqua, per farsi in tal modo "pane di vita" ». In certo senso, Maria ha esercitato la sua fede eucaristica prima ancora che l'Eucaristia fosse istituita, per il fatto stesso di aver offerto il suo grembo verginale per l'incarnazione del Verbo di Dio. L'Eucaristia, mentre rinvia alla passione e alla risurrezione, si pone al tempo stesso in continuità con l'Incarnazione. Maria concepì nell'Annunciazione il Figlio divino nella verità anche fisica del corpo e del sangue, anticipando in sé ciò che in qualche misura si realizza sacramentalmente in ogni credente che riceve, nel segno del pane e del vino, il corpo e il sangue del Signore. C'è pertanto un'analogia profonda tra il fiat pronunciato da Maria alle parole dell'Angelo, e l'amen che ogni fedele pronuncia quando riceve il corpo del Signore. A Maria fu chiesto di credere che colui che Ella concepiva « per opera dello Spirito Santo » era il « Figlio di Dio » (cfr Lc 1,30-35). In continuità con la fede della Vergine, nel Mistero eucaristico ci viene chiesto di credere che quello stesso Gesù, Figlio di Dio e Figlio di Maria, si rende presente con l'intero suo essere umano- divino nei segni del pane e del vino. (da Ecclesia de Eucharistia) Silenzio di Adorazione - CantoGuida Se vogliamo riscoprire in tutta la sua ricchezza il rapporto intimo che lega i cristiani e L'Eucaristia, non possiamo dimenticare Maria, Madre e modello dei cristiani. In effetti, Maria ci può guidare verso questo Santissimo Sacramento, perché ha con esso una relazione profonda. A prima vista, il Vangelo tace su questo tema. Nel racconto dell'istituzione, la sera del Giovedì Santo, non si parla di Maria. Si sa invece che Ella era presente tra gli Apostoli, « concordi nella preghiera » (At 1,14), nella prima comunità radunata dopo l'Ascensione in attesa della Pentecoste. Questa sua presenza non poté certo mancare nelle Celebrazioni eucaristiche tra i fedeli della prima generazione cristiana, assidui « nella frazione del pane » (At 2,42). Ma al di là della sua partecipazione al Convito eucaristico, il rapporto di Maria con l'Eucaristia si può indirettamente delineare a partire dal suo atteggiamento interiore. Maria è donna « eucaristica » con l'intera sua vita. Il cristiano, guardando a Maria come a suo modello, è chiamata ad imitarla anche nel suo rapporto con questo Mistero santissimo.


L'anima mia magnifica il Signore

Maria disse:
«L'anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto per me l'Onnipotente
e Santo è il suo nome;
di generazione in generazione la sua misericordia
per quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
come aveva detto ai nostri padri,
per Abramo e la sua discendenza, per sempre».
Maria rimase con lei circa tre mesi, poi tornò a casa sua.
Parola del Signore

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

 

sito internet

                

O MARIA

O Maia!!! Ti dono il cuore.
Voglia Tu!!! Versarvi Amore.
Sei la Madre!!! del Signore.
Sei la Mamma!!! di Gesù.
******
O Maria!!! I Figli Tuoi.
Voglia Tu!!! Portare a Dio.
Voglia Tu!!! Mostrare loro.
Il grande Amore!!! Di Gesù.
******
O Maria!!! La Tua premura.
Verso tutti!!! I figli Tuoi.
Il Tuo sguardo!!! E' su di noi.
De!!! Aiutaci finchè puoi.
"SR.TE.UR."

2ieydnukkxe

 

AVE O MARIA,
PIENA DI GRAZIA,
IL SIGNORE E’ CON TE.
TU SEI BENEDETTA
FRA LE DONNE
E BENEDETTO
E’ IL FRUTTO DEL
TUO SENO,
GESU’!
 
SANTA MARIA ,
MADRE DI DIO,
PREGA PER NOI, PECCATORI
ADESSO E NELL’ORA
DELLA NOSTRA MORTE,
AMEN!

sito internet

 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

 

Maria Madre, Maria bella,
Dolce aiuto, cara stella,
Puro giglio, vaga rosa
Senza spina obrobiosa,
Noi con fede e con amore
T'invochiamo in tutto l're.
Il tuo aiuto sol vogliamo,
O Maria, tuoi figli siamo,
Dolce Madre di pietà,
Dacci aiuto e carità.
...
De! riscalda il nostro cuore
Col tuo aiuto e santo amore.
Dolce Madre di clemenza
Dacci aiuto e provvidenza,
Dona aiuto agli ammalati,
Dona aiuto ai tribolati,
Dona aiuto ai poverelli,

Dona aiuto agli orfanelli.
Il tuo aiuto speciale
Ci sia scudo in ogni male.
O dolcissima Maria,
Dacci aiuto all'agonia
Per godere il tuo bel viso
Col tuo aiuto in Paradiso.
Amen

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Area personale

 

Tag