Creato da ballodasola3 il 23/02/2008

Giorni d'ombra....

Pensieri e parole sotto spirito

 

 

Ferie...

Post n°250 pubblicato il 28 Giugno 2013 da ballodasola3
 

Si... È vero, sicuramente ora è troppo tardi per mettersi a cercare un posto dove trascorrere una maledettissima settimana di vacanza in agosto.

Quest'anno necessitiamo di riposo... Quindi al bando il mare, che a me, non ho ancora capito perché, stressa molto... E bando anche alle capitali europee (anche se Berlino m'attizza non poco). Fatto sta che s'è deciso per la montagna...

E detta così sembra proprio una cosa semplice. E invece no!!!

Dove si va? Tirolo, Dolomiti ... Italia, Austria, Slovenia ... C'è l'imbarazzo della scelta.

un'unica cosa non cambia fra le varie mete... I prezzi! Alla faccia della crisi!!!

 

Ma se ce ne rimaniamo a casa... Con vista collina e castello non è meglio?!?!???

sembra proprio di no...

vabbè mi rimetto a caccia...

 

mandi

 
 
 

... Martedì. In questa fresca(...issima) estate coneglianese.

Post n°249 pubblicato il 02 Agosto 2011 da ballodasola3

So che non è una delle cose migliori... ma mettiamola così: c'ho il blocco dello scrittore, o meglio, per scrivere scrivo, ho una miriade di file salvati, ogniuno con un pensiero diverso... è il metterli insieme il problema. Rimasta sola a casa, nella speranza che non so quale vena artistica s'impossessi di me, mi sono rimessa a leggere il mio blog (... cosa peraltro che mi fa sentire ancora più in colpa... lo stato di abbandono al quale l'ho costretto...) ed ho riletto questo test. Per ben tre volte. Effettivamente alcune cose sono cambiate... perciò ho deciso di rifarlo. Ovviamente mentre aspetto che la Musa mi faccia sua.


Nota: non vale usare come risposte le cose che 'ci piacciono', ma quelle che saremmo...
la differenza esiste e si vede!
Cosa saresti se fossi ...

un mese: ottobre - quando si vendemmia l'uva matura
un giorno della settimana: giovedì (sono sempre in mezzo a qualcosa – te si sempre in medo… come al dzioba)
un orario del giorno: prima serata (quando finalmente posso essere esplicitamente me stessa... prima di collassare a letto)
un pianeta: venere (il pianeta più caldo del sistema solare)
un animale: un gatto (... devo smettere di stiracchiarmi e rifarmi le unghie su tutto!!!)
una direzione: Avanti… un passetto per volta!
un articolo di arredamento: Post-It (vale??? da me sono appesi ovunque, fanno arredamento)
un peccato: lussuria (nc)
un personaggio storico: La Principessa Borghese
una bevanda: Thè verde. (solo perchè è estate e praticamente ha sostituito l'H2O nel mio corpo)
un albero: un bonsai (piccolo e concreto, richiede molte attenzioni pur essendo una pianta forte)
un fiore: Aquilegia
un evento atmosferico: la pioggia
uno strumento: il basso.
un colore: Rosso vivo tendente all'arancio
un film: Le relazioni pericolose
un'emozione: La curiosità
un elemento: acqua. In tutte le sue forme
una macchina: i miei piedi
una canzone:  Son qua (Daniele Meneghin)
un libro: Il meglio che possa capitare a una brioche - Tusset
un cibo: la torta della nonna
una città: una casa spersa in collina
un sapore: zenzero
un odore: ora borotalco
una parola: ovviamente
un oggetto: MacBook
una parte del corpo: il collo
un espressione facciale: il mezzo sorrisetto ebete
una materia scolastica: Lingue
un fumetto: Persepolis
una forma geometrica: sfera
un numero: 3 – Io, Sara, e il criceto che gira… (questo sempre e comunque)
una pietra: l'acquamarina

E' stata dura... ma ci sono riuscita!

 
 
 

... Son qua

Post n°248 pubblicato il 18 Febbraio 2011 da ballodasola3

Son qua

 e te regae ‘naltra canzon
 anca se a ti
 no te basta pi e no pare pi bon viver cussì
 dentro al grigio del cuor
ma te sa che mi
fae fadiga a s-ciarìr el coeor
 e l’e sempre quel
 el temp che te ghe mete a desmentegàr
 ti come a vita de un sogno
 mi come quea de un moscàt
 e se a not la sconde
 i oci se i sera de dì
 ma se al vent el spande
 a no le proprio pi nient da capir
 el parchè che se a da star qua tut al dì
 no se ha mai temp
 e se ris-cia de farse scriver la vita
 da chi che no sa chi che te si
 e che no vol capir
 

Se te vol vegner da a me parte

 te trovarà sempre tute e porte verte
 Se te vol vegner da a me parte
 ciòte ‘na carega e cava anca e scarpe
 se te vol vegner da a me parte
 ciòte un goto e no sta bestemar forte
 se te vol vegner da a me parte
 mi son qua
 

… mi

 

son qua

 e te sa ben che no cambiarà al mondo ai me oci
 el me modo de spetar
 ma te sa che mi
 son rivà d’inverno, son nasèst cussì
 reves da suìto
 mai stat bravo a s-coltar
 el parchè che se a da star qua tut al dì
 no se ha mai temp
 e se ris-cia de farse viver la vita
 da chi che no sa chi che te si
(ma ti situ chi?)
 e che no pol capir
 

Se te vol vegner da a me parte

 te trovarà sempre tute e porte verte
 Se te vol vegner da a me parte
 ciòte ‘na carega e cava anca e scarpe
 se te vol vegner da a me parte
ciòte un goto e no sta bestemar forte
 se te vol vegner da a me parte
 mi son qua
 

… ti

 

mi stae qua

 
DM


 

 
 
 

Santa 'n chè???

Post n°247 pubblicato il 21 Gennaio 2011 da ballodasola3

 

... ... ma fai sul serio?

 
 
 

Valencia - 08.07.10

Post n°246 pubblicato il 20 Gennaio 2011 da ballodasola3

Sola.

Sono sola.

E tu che mi vuoi bene non incazzarti per quello che ti sto dicendo e lasciami spiegare.

 

La solitudine per me è uno stato interiore che va ricercato, temuto e anelato.

 

Hai mai sperimentato il dolore atroce procurato dall’aver ingannato se stessi???

 

Sono sola.

Questo mi permette di guardarmi dentro per capire davvero quello che si agita dentro me, quello che sento.

Non so se hai mai provato dolore per aver ingannato te stesso.

 

E. Schiele

 

 
 
 

Vaneggi... (tutta colpa della nebbia)

Post n°245 pubblicato il 17 Gennaio 2011 da ballodasola3

Ed è mentre sminuzzo verdure da soffriggere per il ragù che torno con la mente a sabato sera...

Sghignazzo al pensiero che, alla fin della fiera, è solo il caro Filinte che se ne va "trombando"...

Sshhh... A tavola!!!! La cena è pronta...

 

 
 
 

... pensamientos

Post n°244 pubblicato il 29 Luglio 2010 da ballodasola3

Hai trovato quello che stavo cercando?










Se me lo chiedo non so di che parlo....









 
 
 

Me gusta cuando callas...

Post n°243 pubblicato il 05 Luglio 2010 da ballodasola3
 

Megustas cuando callas porque estás como ausente,
y me oyesdesde lejos, y mi voz no te toca.
Parece quelos ojos se te hubieran volado
y pareceque un beso te cerrara la boca.
.
Como todaslas cosas están llenas de mi alma
emerges delas cosas, llena del alma mía.
Mariposade sueño, te pareces a mi alma,
y te parecesa la palabra melancolía.
.
Me gustascuando callas y estás como distante.
Y estáscomo quejándote, mariposa en arrullo.
Y me oyesdesde lejos, y mi voz no te alcanza:
Déjameque me calle con el silencio tuyo.
.
Déjameque te hable también con tu silencio
claro comouna lámpara, simple como un anillo.
Eres comola noche, callada y constelada.
Tu silencioes de estrella, tan lejano y sencillo.
.
Me gustascuando callas porque estás como ausente.
Distantey dolorosa como si hubieras muerto.
Una palabraentonces, una sonrisa bastan.
Y estoy alegre,alegre de que no sea cierto.



 
 
 

Esule vagabonda

La partenza è imminente. La nostalgia già mi assale... tanto da farmi ritardare di ora in ora, di giorno in giorno, la fase "imballo la mia vita". I traslochi ormai non mi fanno più paura, ci sono abituata. Direi che sei in circa sette anni non è male come media. Quindi il vagabonda mi calza a pennello. Ma questo è differente. Non mi trovo a trascinare la mia vita nell'arco circoscritto ad una trentina di kilomentri, in contatto tangibile con tutti quelli che sono i miei punti di riferimento. Ora metterò circa 1600km fra me e quella che è stata la mia vita praticamente da sempre. E a complicare il tutto si mettono pure i tumulti del cuore. Se non m'incasino la vita... non sarei più io!!! (Maledetto.... non potevi svegliarti prima?!?!?!?)
Mi sembra d'essere sulle montagne russe, lo stesso, se non addirittura maggiore, brivido di terrore e piacere. Mi sembra di vivere ogni cosa all'ennesima potenza, come per accumulare energia e bei ricordi, chissà quando mi ricapiterà. E non sarà comunque la stessa cosa.
Sono impaurita lo ammetto. Diciamo che questa decisione sicuramente influenzerà e di parecchio la mia vita a venire. Sarò sulla strada giusta? Di certo è un'esperienza che non posso lasciarmi sfuggire. Troppa la voglia di mettere tutto ma davvero tutto in gioco. Mi sento come in una partita di poker, con un bel gruzzoletto, all'ultima mano. Sto puntando tutto con delle carte che qualsiasi altro giocatore avrebbe lasciato, ma io le sento fortunate... Ora vediamo come riesco a giocarmele!




"organza" (Edda) live @ bloom 27.11.09

 
 
 

Sere d'inverno...

Post n°241 pubblicato il 09 Dicembre 2009 da ballodasola3
 

Davvero una gran bella serata. Bella la musica di Alberto, molto belle anche le foto di Diego
Ottima la compagnia. I novelli sposi tanto dolci e teneri (secondo me non si sono ancora resi conto di quel che han fatto :P ) Locale da tenere sott'occhio ;)



All Blues - Miles Davis - performed by Alberto Milani Trio



 
 
 

Canzone d'autore invettiva...

Post n°240 pubblicato il 28 Novembre 2009 da ballodasola3

 
 
 

Massime.

Post n°239 pubblicato il 27 Novembre 2009 da ballodasola3
 

Settimana drastica. Fortunatamente è arrivato il week end. Riflessione sintetica.

Dalle mie parti si dice:

La vita l'è come la scaea de un punér....
curta
e piena de merda!



 
 
 

Stanchezza

Post n°238 pubblicato il 19 Novembre 2009 da ballodasola3

Ultimamente le mie giornate sono proprio pessime, dormo poco e male, lavoro troppo, il che non sarebbe per nulla una brutta cosa non fosse che la mattina m’ingrosso il fegato e carburo rabbia, nel pomeriggio invece mi sfinisco fisicamente… ma i nervi tesi rimangono. Qualcuno a pranzo deve avermi pure chiesto se per caso ho aggiunto qualche vetro rotto alla mia insalata… da quanto sono amabile. In più mi ricopro di lividi in parti impensabili del corpo…
Finalmente arriva sempre l’ora del bagnetto, acqua bollente, tanta schiuma e… i blog dei miei amici. Toccante quello di Je (mannaggia a te!!! Ad ogni tuo post mi sento sempre più in colpa per il mio essere latitante) e Annuska… m’hai strappato un sorriso, e m’è piaciuto un sacco quello che saresti. Perciò… te lo rubo.

Nota: non vale usare come risposte le cose che 'ci piacciono', ma quelle che saremmo...
la differenza esiste e si vede!
Cosa saresti se fossi ...

un mese: ottobre –i suoi colori caldi, l’autunno… ha un che di nostalgico
un giorno della settimana: giovedì (sono sempre in mezzo a qualcosa – te si sempre in medo… come al dzioba)
un orario del giorno: notte fonda (ho i bioritmi sfalsati)
un pianeta: venere (il pianeta più caldo del sistema solare)
un animale: un bradipo (missile) – (soprattutto nelle ultime serate)
una direzione: Avanti sempre…
un articolo di arredamento: un candelabro a tre candele
un peccato: lussuria (nc)
un personaggio storico: Mata Hari
una bevanda: un buon Nobile di Montepulciano (amabile e corposo, a volte un po’ asprigno… ma sempre di compagnia)
un albero: un bonsai (piccolo e concreto, richiede molte attenzioni pur essendo una pianta forte)
un fiore: Elleboro nero (in questo periodo però… solo! Almeno spero)
un evento atmosferico: la pioggia
uno strumento: il basso.
un colore: Bordeaux
un film: Mujeres al borde de un ataque de nervios
un'emozione: una sorpresa del tutto inaspettata (non per questo sempre positiva)
un elemento: acqua. In tutte le sue forme
una macchina: una Dyane
una canzone:  Alla mia età
un libro: “Diario di un’adultera” C. Leviant
un cibo: “Pestarei” (Polenta e latte - polenta rigorosamente bollente e latte rigorosamente freddo)
una città: Valencia
un sapore: melograno
un odore: fragolina di bosco (la crema idratante corpo che uso… devo finire il barattolo)
una parola: Merda, in tutte le salse
un oggetto: una spugna (ora in fase assorbimento… sono curiosa quando arriverà il rilascio)
una parte del corpo: il polso sinistro
un espressione facciale: un mezzo broncio, più per stanchezza che altro.
una materia scolastica: Italiano
un fumetto: Miele
una forma geometrica: sfera
un numero: 3 – Io, Sara, e il criceto che gira…
una pietra: il corallo

 
 
 

Le parole che non ti dirò

Post n°237 pubblicato il 14 Novembre 2009 da ballodasola3
 

Perché m’hai baciato?
      Perché erano i tuoi occhi a chiedermelo?!??
      Come si capiscono certi messaggi?...
Sta pur certo che se voglio qualcosa... me la prendo.
     Trovo stimolanti i nostri scontri
E' dalla prima volta che t'ho visto, tutto serioso, in ufficio, m'han colpito i tuoi occhi.
    Dimmi che sono bello!
No il bello è noioso, tu sei... uummm charmant, che è assai diverso.
T'ho osservato da lontano, tu in piedi io seduta in fondo alla sala. Troppo spesso ho sentito il tuo sguardo appoggiarsi su di me, e quei commenti poi....Ma tutto è rimasto li sospeso. A maturare, come un buon vino rosso.
Una cena frugale, seduti sullo schienale del divano.
Non si può dire d’aver cenato, ci siamo nutriti di parole, risate e coccole .
Davvero una bella serata. E dire che inizialmente doveva essere tutt’altro. Dovevamo essere in quattro, il destino (? Da appurare) e la curiosità d’entrambi c’ha lasciati soli. Anche se hai affermato che psicanalizzo ogni cosa, ogni parola… Si! Perché le parole hanno un peso. Non si possono buttare al vento. Ma quante ce ne siamo dette!?!?!
Quanto abbiamo detto… e non detto?!? Quanto???
Perché proprio adesso?
Perché?
Io fra poco più di un mese parto, tu sei incasinato per i fatti tuoi. Ma hai promesso che mi verrai a trovare a Valencia. Posso crederti? Hai un odore che conosco, quasi famigliare. Ho trovato uno scemo al mio pari!
M’è dispiaciuto vederti andare via, l’istinto t’ha chiesto per perfino di fermarti a dormire.
M’hai lasciata con la buona notte al telefono e il ricordo dell’ultimo sorriso prima di scendere le scale.
E con un miliardo di pensieri…
giusto perché io psicanalizzo ogni cosa.


 

 
 
 

... anni che passano... in un batter d'ali

Oggi ho vissuto il primo giorno del mio trentaduesimo anno. Solo ora, immersa nella mia beata vasca sono riuscita a raccogliere le idee ed accusare il colpo, sia fisico che mentale, di un ennesimo compleanno. Sembra strano a dirsi ma non amo particolarmente il mio compleanno, gioisco bambina invece a quelli delle persone a me care.Credo sia una para che mi trascino dall'adolescenza. Quando compiere gli anni significava un pianto a dirotto per un nonnulla, e quasi mai sfociava in gioia, per quanto le persone a me care abbiano fatto i salti mortali per farmi star bene. Col tempo quella tristezza è andata scemando, s'è trasformata in labile apatia verso certi argomenti, sempre pronta comunque a riemergere. Ma ha lasciato dietro se un retrogusto amaro, di ricordi tristi. E per quanto una festa possa essere ben riuscita, per quanto fossi circondata dalle persone a me care, che m'hanno coccolato l'anima, ogni tanto mi sono lasciata rapire dal passato.
Detto ciò... le prospettive rispetto l'anno scorso sono decisamente migliori, anno nuovo, vita nuova. Ma questa volta, finalmente, lo è per davvero.
Quindi sorrido, alla faccia di chi mi vuole male.
E' stato davvero un bel festeggiare.

E questa.... me la dedico!


 
 
 

... A la Mierda!!!!

Post n°235 pubblicato il 15 Ottobre 2009 da ballodasola3

Sono davvero masochista...

Sono a casa da 5 giorni con la febbre alta...

Sono qui seduta alla mia enorme tavola rotonda che faccio l'inventario di libri, cd e dvd... una tara assurda, ma vorrei fosse tutto pronto e sistemato prima di partire.

Mi sono persino dimenticata di cenare, c'è il pane ancora in forno (chissà come sarà qaundo deciderò di metterlo sotto i denti)

Ho una voglia smodata di fumarmi una paglia e scolarmi una bionda, ancora meglio se strong, doppio malto, magari da mezzo, sentirla bella fresca che mi scende a dar conforto alla mia "povera" gola infiammata.

Ma perché non ho acceso l'iTunes per farmi trasportare beatamente dalla mia adorata musica.

Perché dico, perché??? urlo con il filo di voce che mi rimane.

E' no... vuoi mettere tenere la tele di sottofondo... magari su Rai Due... sono le 21.00

Fatalità...

Inizia Anno Zero...

Fatalità...

Sono disgustata.

Fanculo anche l'antibiotico e l'ormai amata Tachi... mi stappo una Castello e mi fumo una Lucky.

Sono masochista! non dovrei essere così "felice" d'esserlo!!!


Meglio se torno ai miei libri.

... a la Mierda!

 
 
 

Avevo...

Post n°234 pubblicato il 06 Ottobre 2009 da ballodasola3

Avevo scritto un bel post, ieri sera, aggrazziato, ricco di significati e morbido. parlava della mia infanzia, della mia adolescenza non vissuta... di come s'è strasformata la mia vita ora. Ma libero ha pensato bene d'inghiottirlo... come spesso accade, e l'ho perso.

Stamattina l'uomore era più che decente, sono anche riuscita ad abbozzare un sorriso.

Povera illusa...

Ora sono completamente nauseata e discgustata da ciò che mi circonda.

Dall'ipocrita comportamento di chi mi circonda.

Quanta pochezza.

Sono veramente delusa e amareggiata.

 
 
 

L'indiscreto fascino del quarantenne...

Ho sempre nutrito un certo interesse per gli uomini più grandi di me. Vuoi per un inconscio istinto di protezione o semplicemente perché credo più "maturi" dei miei coetanei... fatto sta che ora, superati i trenta, mi rendo conto di subire tremendamente il fascino dei quarantenni... ed è così da un bel paio d'anni.

Il quarantenne conserva il desiderio spregiudicato del ventenne ma ha ben capito che il primo passo con una donna è conquistare la sua mente... abbandonando la superficialità e l'egoismo di gioventù ed imparando a gioire con lei.

sia Ella la compagna per la vita... o per una notte soltanto.

Non lo so... saranno gli ormoni in subbuglio.

Ma con lui sto bene... Mi appaga.



 
 
 

Giovedì notte...

Post n°232 pubblicato il 28 Agosto 2009 da ballodasola3

Con un iTunes insolitamente benevolo, noto impassibile il groviglio dei miei pensieri. Fanno a cazzotti per farsi notare, è come se si fossero materializzati qui, di fronte a me, nella mia stanzetta stiro-yoga. Uno di loro ha colori tenui, pastello, è timido e si mette da una parte.gli altri sono un guazzabuglio di colori, una tavolozza intera lanciata contro un muro bianco. Ma uno su tutti sembra avere la meglio. E' di un rosso acceso, come la parete di casa mia,sembra abbia il fuoco dentro. Per cosa poi... Non è di certo uno di quei pensieri esistenziali, o di quelli prettamente pratici (tipo: è meglio ritirare la biancheria... o lasciarla in terrazzo ancora un po'... ) C'è chi lo chiamerebbe semplicemente una delle tante pare mentali che una ragazza, o donna può farsi...
E' nato tutto con una aperitiv-conversazione, anzi no. E' iniziato tutto un po' di tempo fa. A volte mi sento spregiudicata nel fare aglialtri domande che per me sono intimissime. Per poi ritrovarmi  sciocca al rendermi conto che, fortunatamente, non siamo tutti uguali.Tutti coni nostri credo o non credo. Tant'è...

Che cos'è, per te, il Blog?

Spesso mi ritrovo a gironzolare per schede e blog, assonnata, pigra come unagatta sorniona che cerca qualcosa che possa attirare la sua attenzione.Rifuggo, non vogliatemene, da quelli tutto un glitter tutto foto smancerie.Ho avuto la fortuna però di imbattermi in blog che "creano dipendenza" sarà per la loro freschezza e per la loro impudica sincerità. E così miritrovo a pensare al mio, di blog. Come in tutte le cose ho iniziato per gioco... vediamo se riesco a tenere un diario. C'ho provato mille e mille volte, fin da bambina, ma non ci sono mai riuscita. E si che hos empre adorato scrivere. Fogli svolazzanti che riempivano cassetti disordinati e che ora sbordano da scatoloni abbandonati in garage (che m'hanno seguito in ogni trasloco). Un po' come per la mia vita, provo una sorta d'insofferenza nel vederli così legati, ingraffettati, l'uno all'altro, non sopporto le catene ne tanto meno le gabbie dorate. Il blog doveva servirmi da esercizio per mettere un po' di "ordine" fra le mie idee. Allora inizio a scrivere, parole su parole, Dio come le amo.Poi mi fermo, rileggo, correggo, e comincio a pensare. Scrivere è faticoso. Io personalmente sono dell'idea che si possa capire qualcosa di una persona da quello che scrive, da come lo scrive. E allora tutto assume una sfera più intima,e allora mi blocco. Quanti post mandati in frantumi e sostituiti da una canzone, una poesia... o altro, che potesse evidenziare il mio umore. Credo sia timidezza, non necessità di nascondersi dietro ad una maschera di mistero. Ogni tanto me lo rileggo, parto dall'inizio, da quel 23 febbraio. Ricordo ogni post. Le sensazioni di quei momenti. Penso a come sono cambiate le cose da allora. Mi piace. Chissà... magari anche questo post prenderà la via del cestino. O forse questa sera no.

On Air

 

 
 
 

27.08.2009

Post n°231 pubblicato il 27 Agosto 2009 da ballodasola3


Ho bisogno di una pesca. Una dolce fresca e succulenta pesca. Per rinfrescare ed addolcire i torridi pensieri in questa notte di fine estate.



 
 
 
Successivi »
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Lalla3672ballodasola3pa.ro.lesissi1467Roses_and_Pepperteresa.murgomax_6_66fedilla71cassetta2poeta.72Nonpertutte69bje_est_un_autredaunfioreWIDE_RED
 

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

STO LEGGENDO...


 

STO LEGGENDO...

 


 

 

 

 

NOTA DELL'AUTORE

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

Invece, per quanto riguarda i testi, le poesie sono di proprietà dell'autore di questo blog (eccetto quando è menzionata la fonte). Chi utilizzasse, anche in parte, senza alcuna autorizzazione, sarà perseguito a norma di legge.

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.