Community
 
LaDonnaCamel
   
 

Scrivere

è il mio gioco preferito

Quaderno degli EDS #1: i sensi

Il quaderno degli EDS è un libro e un epub. Compralo su Amazon o su lulu!

 

 

 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Cara AGCOM, se dovessi disgraziatamente e inavvertitamente violare il diritto d'autore in queste pagine, avvisami con una mail a ladonnacamel@gmail.com prima di chiudermi il blog in cinque giorni, di prepotenza e senza processo: ti prometto che tolgo subito le cose che ti offendono.

 

Ultime visite al Blog

AmicaLillinaseredasolagiocom1960guchippaitobias_shuffleLaDonnaCamelAmicaMelusinaAmicoHombresvegliapecoremaandraxpsicologiaforensesarafuocovalente.paolo51pendolante
 

My spiritual guidance

More about Il diario intimo di Sally Mara

 

Le avventure di Nonugo

Citazioni nei Blog Amici: 37
 


ias

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Creato da: LaDonnaCamel il 16/09/2006
Il diario intimo della Donna Camèl con l'accento sulla èl

Messaggi del 08/06/2012

 

EDS InterSex - le mie considerazioni

Post n°603 pubblicato il 08 Giugno 2012 da LaDonnaCamel
 

Anche questa volta l'EDS ha creato stimoli e risonanze, ringrazio chi ha voluto coglierli per scrivere qualcosa insieme, e anche chi ne ha solo goduto il prodotto: si scrive per essere letti, signora mia, non è una novità.
Nemmeno gli EDS sono una novità: ho già accennato alla loro nascita sul newsgroup it.arti.scrivere (RIP: nel senso che riposa in pace, ne scarico ancora i feed e noto che non dà più moltii segni di vita. Però qui c'è una lapide a imperitura memoria)
Non avevo detto, confesso, che l'idea non era del tutto originale: il genio che l'ha partorita nel 1947 si chiamava Raymond Queneau (prima o poi ci dovrò scrivere un post perché purtroppo è stato dimenticato, peccato per chi se l'è perso) ma quello che l'ha resa possibile anche in italiano è Umberto Eco, che ha tradotto l'intraducibile Esercizi di stile, un gioco letterario composto da 99 modi di raccontare un fatto, tutti diversi tra loro. Da qui l'acronimo, che per noi può significare anche Esercizi di Scrittura ma anche Esperimenti di scrittura, Esperimenti di stile o quello che vuoi tu: tutto è possibile quando si ha voglia di giocare con le parole e io non l'ho mai persa, meno male che anche tu. Il volume di Einaudi   costa pochi euro e vale la pena di averlo, ma se hai fretta puoi trovare il testo anche in giro, per esempio qui  (non mi assumo responsabilità sulla fonte, che è di google, ovviamente.)

Tornando a noi, questo EDS ha stimolato 10 autori (5 donne e 5 uomini in parità!) che hanno prodotto:

9 racconti nuovi
1 racconto riciclato
1 post di riflessione
1 racconto a spinta con petizione
e un totale (per ora) di 276 commenti sparsi per i blog di chi ha partecipato in qualche modo.
Il vecchio Raymond ne sarebbe fiero e un po' ne sono fiera anche io, scusa se me la tiro. Da regolamento non si vince e non si perde,  ma in qualche senso vinciamo tutti.

I racconti hanno declinato in modi molto diversi tra loro la richiesta di scrivere col punto di vista del sesso opposto: chi ha scelto un registro ironico, chi comico, chi triste o riflessivo. I tutti ho notato una profondità che rimandava a piani di lettura non banali, segno che il tema era sentito e le emozioni che ciascuno ha suscitato nei propri lettori lo provano.

Come una specie di introduzione, ecco gli incipit dei contributi:

All’ombra dell’ultimo sole
di Melusina
Devo essermi assopito un attimo. Questo caldo, questa luce del mezzogiorno.
Ma anche mentre dormicchiavo sentivo tutto. Sentivo il ronzio delle api sulle aiole e sentivo le voci dei bambini che giocavano un po’ più in là; sentivo qualcuno sparecchiare il tavolo del pranzo sotto la pergola e sistemare le sedie all’ombra per servire il caffè. Io intanto riposavo, tenevo gli occhi chiusi, semplicemente, e lasciavo andare i pensieri a casaccio, come si fa di domenica dopo mangiato.

Puzzle di Hombre
Cosa c'è che non va in me? Come sono finita in un'esistenza rinsecchita, rosicata dal tarlo del rimpianto? Cosa avrei dovuto o potuto fare che invece non ho voluto o osato fare per completare il puzzle della mia vita.
Cosa mi ha impedito di procreare in 40 anni di onorata vita di femmina? Cosa non ha permesso alle mie cellule di trasmigrare in un altro essere vivente, così come la natura aveva deliberato nel suo disegno arcano e semplice?

Tentar non nuoce di Lillina
Ho aperto questo blog da un po di anni, ho raccontato un po di me e molto più spesso l'ho usato per cazzeggiare.
Nel tempo ho creato una rete di contatti virtuali, uomini e donne, con la stessa passione disinteressata per il web.
Una di queste ogni tanto lancia un gioco a cui partecipiamo volentieri, sono esperimenti di scrittura, il tema dell'ultimo è scrivere cambiando il proprio genere. Dovrei scrivere come una donna.

KRONOS E KAIROS di Orsa BiPolare
Stamattina mi sono svegliato, mi sono grattato le palle ed ho cercato la sua mano, non c'era, che stronzo, non ti ricordi che la bastarda ti ha lasciato proprio ieri notte portando via tutte le sue cose?
Dice che non mi ama più, che sono cambiato, che lei ha cercato di mandarmi messaggi per tanto tempo, ma perchè cazzo non cambiava cellulare? E poi dice che non l'ascoltavo più, ero diventato distratto, non avevo più le attenzioni di una volta, ma come?

Al pensiero di Speaker Muto
Ma perché Bruno mi guarda come se non capisse quello che gli dico? Io lo so che lo fa apposta!
Gli basterebbe sforzarsi solo un pochettino, come quando sta di fronte ai clienti e insieme parlano di database, server, client, file, quelle cose lì - sono sicura che non ha quello sguardo come a chiedere "Cioè? Che vuoi dire, scusa? Puoi essere più chiara?"

Paolino  di Melusina
Io da grande faccio il sub così quando arrivano gli squali zac zac gli sparo con il fucile subacqueo e gli faccio uscire tutte le budelle.
Io da grande faccio quello che pilota i caccia così sbam sbam sgancio le bombe che distruggo tutte le case.
Io da grande faccio quello che guida la macchina che schiaccia i sassi così sgrenghete sgrenghete li rompo tutti quanti.

Gli sguardi del cuore
  di MaiMaturo
Tranquilla tesoro, è andato via.
Non ce l’ha con te. Quando impreca e bestemmia se la prende con se stesso. E’ ancora convinto che poteva proteggerti.
Ma che protezione poteva darti? E’ successo, punto. E tu non sei sola; io sono qui, questo è l’importante.
Te l’ho detto che i medici mi prendono per pazza perché ti sto vicino, perché ti parlo? Io li guardo come si guarda un cretino e sorrido. Dopo un po’ abbassano gli occhi e se ne vanno.

È un gioco  di Singlemama
Merda.
L’ho già riletta tre volte, ‘sta mail. E mo’? Che cazzo le dico io, adesso, a questa?
E come cazzo ci son finito dentro a ‘sta cosa, io? Un gioco, solo quello doveva essere. Oddio, quando è iniziato non potevo sapere che le sue tette avrebbero avuto un così forte ascendente su di me, quello no. Ma son poi due tette. Ecchessaràmai? Tutte le donne le hanno.

Sono io. di La donna Camèl
Sei ancora arrabbiata? Dai, apri che fa freddo. Sono tutto bagnato.
Ho camminato nel buio, non lo so dove sono andato. Volevo farmi passare il nervoso. Non pretendo di avere ragione, ma certe volte non ti sopporto e in questi casi l'unica cosa che riesco a fare è andare via.

Se lavessi saputo prima  di Dario
Se lavessi saputo prima quello che diventavo mavissa ammazzato di nica nica che la mia famigghia è sempri stata povera però allonore ci ha tenuto e certo non se la immaginava questa mia vita. E mancu iu che a unnici anni ancora ciavevo due iammitte sicche e lunghe e mancu minni nel petto che ero lunica della mia età che i carusi del quartiere non ci tiravano lassicutafimmini quando era periodo di festa.

Tira più un pelo di ca…  di Kisciotte
Quando si dice l’ironia del destino. Mi è difficile credere che tanta crudeltà sia capace di umorismo.
Sono qua a scrivere perché questa cosa devo buttarla fuori, devo darle forma in qualche modo, anche in forma di parole. Che a tenermela dentro rischio di impazzire. E di pazzo uno basta e avanza. Scrivo sul suo blog. È l’unica cosa che mi abbia lasciato di lui, a parte tanti ricordi, tanti sorrisi, tante dolci parole. Tanta dolcezza ormai tramutata in fiele.
Finisce tutto dove tutto è cominciato. Su questo dannato blog.

Bonus track:
Random 
di Lillina
EDS interSex della donna Camel , mi sta facendo pensare molto.
Non mi riferisco solo alle difficoltà che ho riscontrato scrivendolo, che poi ad essere onesta non sono state tante, ma alle considerazioni che  sono venute in seguito.
Se devo credere ai miei commentatori, sono riuscita a sembrare realmente un uomo, quindi mi sono chiesta è un bene o è un male?
Cosa però più importante è che scriverlo è stato facile, non mi fingevo un uomo io ero un uomo, ovvero pensavo di sapere esattamente come si sarebbe comportato un maschio in quell'occasione.
Ora prima che qualcuno di voi possa temere che stia facendo una sorta di outing, vi fermo, non è così tranquilli.
Si dice che ognuno abbia una componente dell'altro sesso e che io l'avessi era chiaro sin da piccola.

Se vuoi aggregarti alla comitiva sei benvenuto/a. Ho pensato di fare uno strappo alla regola e di lasciare questo EDS aperto. Se passi di qui per caso, anche tra un mese o un anno, e hai voglia di partecipare, un modo lo troviamo. Qui c'è il bando.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

L'occhio del coniglio

Libro, mobi, epub come vuoi tu, compralo su Amazon o su lulu!

Da oggi anche su Anobii

 

 

Di questi qui non me ne perdo una:

 

 

Alcuni aneddoti dal mio futuro

Caricamento...
 

Bartelio

Caricamento...
 

Calikanto

Caricamento...
 

Call me Leuconoe

Caricamento...
 

Capitano mio capitano

Caricamento...
 

La linea d'Hombre

Caricamento...
 

Mai Maturo

Caricamento...
 

Ombra

Caricamento...
 

Ora e qui

Caricamento...
 

Orsa Bipolare

Caricamento...
 

Poco mossi gli altri mari

Caricamento...
 

Pendolante

Caricamento...
 

Radio Free Mouth

Caricamento...
 

Singlemama

Caricamento...
 

Solo testo

Caricamento...
 

Sputa il rospo

Caricamento...
 

Tapirullanza

Caricamento...
 

Transmission

Caricamento...
 

Un pezzo di Milano che cammina con gli occhiali

Caricamento...
 

Vibrisse

Caricamento...