Blog
Un blog creato da christmaspuppy il 11/10/2006

Voci di Dentro

...concerto per voci arrabbiate!

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
immagine

 

FACEBOOK

 
 
immagine
 

 

CONDANNA ALLA VITA!!

Post n°6 pubblicato il 15 Dicembre 2006 da christmaspuppy

La mia rabbia comincia ad essere poco contenibile…man mano che le ore e i giorni passano, e man mano che passano anche quelle del povero Welby!

 

La “medicina”, la “cura”, tutte parole che dovrebbero dare ad intendere che la qualità della vita di un uomo malato debba migliorare o almeno far sperare in un miglioramento!

 

L’accanimento terapeutico è tutt’altra cosa,

 

perché tenere in vita, con la forza, un uomo che naturalmente già da tempo avrebbe trovato la pace! Perché costringerlo ad atroci sofferenze mentre la sua mente resta lucida e consuma le sue ultime forze per chiedere la graziA di essere lasciato morire!

 

Nessuno si prende la responsabilità, e in Italia non c’è una legge che tuteli casi come questi! Mentre noi ci avviamo verso le nostre calde ed accoglienti feste natalizie, Welby, incapace di muovere il più piccolo dei muscoli resta prigioniero della sua sofferenza, incompresa, inaudita, inascoltata!

 

Eppure, egli puo’ comunicare: è incredibile che un uomo in una simile condizione sia ancora in grado di far sentire che esiste e che con forza dichiari di non voler piu’ esistere! Ed è ancora piu’ incredibile che nessuno gli dia retta,che anche buona parte dell’opinione pubblica seguiti a ritenere che comunque è solo Dio che sa qual è il momento giusto nel quale questo figlio deve ritornare alla casa del padre.

 

E’ davvero impensabile, e addirittura crudele che un uomo, che lotta da cosi’ tanto tempo (dunque non considero nemmeno tutti quei commenti che mi sento già nelle orecchie che dicono che si deve lottare…che non si puo’ rinunciare alla sacralità della vita) non debba avere il diritto di considerare conclusa la sua lotta.

 

Se fosse nelle  mie possibilità staccherei io stessa quel tubo che lo costringe a respirare artificialmente ….e anche io, dopo, starei molto meglio!!

 

Fino ad adesso il pensiero di lui mi tormenta!

 

 
 
 

ARIA DI FESTA!

Post n°4 pubblicato il 03 Novembre 2006 da christmaspuppy
Foto di christmaspuppy

La mattina è cominciata con un bel mal di testa, 3000 cose da fare, i pacchi del mio trasloco ancora in mezzo ai piedi e tanti tantissimi impegni cui dare una collocazione..

eppure, in fondo al cuore sento come un calorino, una piccola emozione....che cresce e si fa strada tra i miei pensieri.....è l'aria di festa che già sento vicina a me!

A dire il vero ho cominciato a pensare a questo Natale già dal giorno dopo della fine di quello passato!! Che cosa ci posso fare, è una specie di mania.

Ci sono cosi' tante cose storte nel mondo e nell'anima delle persone che ogni tanto, penso, dovrebbero essere innaffiate con un po' di sogni e qualche dolcetto!

Babbo Natale esiste...per questo!

 
 
 

Ancora un lunedi'...

Post n°3 pubblicato il 30 Ottobre 2006 da christmaspuppy

Hey,

la lunghezza del mio ultimo post vi ha per caso scoraggiati dal leggere?

Purtroppo io non amo scrivere quotidianamente ma solo quando accumulo un sufficiente bagaglio di pensieri e parole da far esplodere tutti insieme!!

Che la giornata prosegua serenamente per tutti!!

 
 
 

"Leggerezza di vivere”

Post n°2 pubblicato il 25 Ottobre 2006 da christmaspuppy
Foto di christmaspuppy

Quanti danni in meno provocheremmo al prossimo se fossimo un tantino piu’ precisi, un po’ più puntuali e meno superficiali!

Oggi le mie riflessioni riguardano un’insieme di idee, di concetti parecchio diffusi tra noi che ho chiamato sintetizzando: “leggerezza di vivere”;

Cosa vuol dire esattamente?

Vuol dire agire come se al mondo esistessimo solo noi e le nostre esigenze, come se la nostra parola valesse meno di zero, come se fosse lecito una volta preso un impegno serio, cambiare idea senza nemmeno avvertire le persone coinvolte e quel che peggio senza provare nemmeno un abbozzo di dispiacere per aver causato fastidi; vuol dire avere sempre sulla lingua frasi di apparente giustificazione come “pensavo che non fosse cosi’ importante”, oppure “ero convinta che neanche tu ce la facessi, che non mi aspettassi…etc.etc..”; ma vuol dire anche avere un atteggiamento sommario verso tutte le cose e farle, come direbbe mia madre, “all’acqua di rose”; vuol dire dare informazioni sbagliate creando disagi e fatiche inutili, non tentare di fare nemmeno un briciolo di fatica per diventare credibili, e infine, essere presuntuosi ed arroganti quando qualcuno, più accorto di noi, ci fa notare tutte queste cose!

Se poi pensiamo che tutto questo marasma di comportamenti “politically uncorrect” è diffusissimo nei nostri uffici pubblici, allora c’è da mettersi le mani nei capelli!

Per avere ciò cui hai diritto spesso devi sperare di far simpatia alla persona che sta dietro lo sportello altrimenti…sei fritto! Devi imparare la nobile arte della pazienza, iniziando te stesso e la tua mente all’uso della meditazione Zen, nel frattempo che l’impiegato, la cassiera, la persona…di turno abbia finito di parlare al cellulare degli ultimi sviluppi di una faccenda seria, abbia terminato di prendere il caffè, ritorni dalla sua lunga pausa, ti faccia rifare la fila allo sportello giusto e infine ti chiuda lo stesso sul naso nell’attimo stesso che scocca l’ora X, l’ora di uscita!

E poi, la fatidica, tumultuosa e drammatica domanda da non porre mai a colui il quale, dopo aver agito e realizzato l’ennesima ca%%ata, forte della sua innocenza imbecille (quella cioè di chi dice: “Io? Ma quando mai!”) viaggia tranquillo nel mare della sicumera: “perché?”.

Nel momento stesso che si pongono domande del genere: “perché hai agito cosi’?” o “perché avviene questo?” o “può spiegarmi esattamente perché pensa sia giusto?”, perché ..perchè..perchè…

Una domanda da non fare mai se non si vogliono sentire andare in frantumi come finestre sbattute dal vento, le pallide e deboli convinzioni altrui..i quali..vi odieranno per aver anche solo messo in dubbio il naturale decorso dei fatti, per aver volutamente inserito un BUG d’interruzione nel banale via vai della vita quotidiana..per averli costretti a pensare ad una valida risposta, per non essere riusciti a trovarla e per essere stati forzati a schierarne di patetiche, come “ho deciso cosi’, ci sono problemi?”, “si faccia gli affari suoi e torni in fila”, “ma si è vista? È ridicola”, o peggio per aver tirato fuori il peggio di loro che alla fine si esprime in risatine di scherno, maleducati gesti con la manina che ti manda a quel paese con fare mellifluo, cinico coinvolgimento di altri che possano ridere e schernire a sua volta..

Perché…

È una parola che puo’ sconquassare il mondo!!!

Perché non ha messo nemmeno la freccia?In fondo poteva segnalare…

Perché il suo cane, che praticamente è l’incrocio con un cavallo (più somigliante al cavallo) va in giro senza musuerola e con un guinzaglio che arriva a 50 m da lei? Perché se la legge impone un ben chiaro comportamento?

Probabile risatina e poi “ma si calmi che si sta agitando tutta, è buonissimo…” e intanto il cane oramai arrivato a destinazione e tornato indietro ti fissa bavoso come se stima e fiducia gli fossero dovuti!

 

 

Perché pensa che suo figlio, per il solo fatto che è maschio abbia ragione?

Perché crede che persone venute prima di lei, appartenenti ad un passato piu' o meno recente,  per il solo fatto di essersi riunita intorno ad un tavolo e di aver preso decisioni precise su cosa è culto di Dio e cosa non lo è, sia nel giusto?

Perché adottare un bambino è sempre e solo la scelta di serie B? Perché un orfano deve sperare che non arrivino piu’ figli naturali alle famiglie del mondo?

Adesso voglio chiudere questo post, perché ho la sensazione che mi stia portando lontano!

Che forse ho fatto male a vuotare il mio sacco? E perché?

 
 
 

Stufa di sussurrare!

Post n°1 pubblicato il 12 Ottobre 2006 da christmaspuppy

Le voci dei miei dubbi, non v'è dubbio, sono voci di dentro ma non lo resteranno a lungo, ora...ho finalmente deciso di sbarazzarmi di questo frastuono interiore e della mia bella faccia seria, quieta, riflessiva!

Non parlerò più a bassa voce per non disturbare, non camminerò in punta dei piedi per rispettare il sonno profondo degli altri!

 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

bal_zacmarconemilioTheEnchantedSeafalco58dglClatitopsicologiaforenseArvaliusLaDonnaCamelsonouncantastoriebartelio
 
immagine
 

ULTIMI COMMENTI

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom