Blog
Un blog creato da leverup il 30/12/2008

Sviluppo Sostenibile

Qualità Ambiente & Sicurezza per le Imprese

 
 

I MIEI SITI PREFERITI

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

ULTIME VISITE AL BLOG

call.me.Ishmaelmarlow17Sky_EaglepsicologiaforenselubopoNON.DEVI.RUBAREleverupumberto50max_6_66belladinotte16FLORESDEUSTADmaria.grazia55mstreet.hassleenrico505
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Concessione di contributi

Il Comune di Napoli,  Assessorato al Patrimonio, Edilizia e Cooperazione Decentrata - attraverso il Servizio Cooperazione Decentrata, Legalità Pace /Ceicc-ED,  in data 20/03/2015, ha pubblicato un avviso pubblico, avente ad oggetto:   Precisazioni e Domanda di partecipazione, alla Concessione di contributi alle associazioni onlus ed ong e di promozione e sviluppo che operano nell'ambito della cooperazione decentrata.

La scadenza della presentazione delle domande sarà, entro e non oltre, le ore 12.00 del giorno 04/05/2015.

La concessione di contributi, avverrà mediante una selezione pubblica ed avrà come scopo la formulazione  di progetti nel campo della multiculturalità e solidarietà; pertanto, le Associazioni/Enti/lstituzioni di promozione e sviluppo,  interessate, dovranno presentare proposte progettuali, in materia.

Per chiunque fosse interessato, consigliamo di cliccare sul link della pagina del Comune di Napoli, con informazioni e modulistica, relativa a:

1) Avviso Pubblico

2) Precisazioni_1

3) Domanda di partecipazione.

 

 

 
 
 

FATTURAZIONE ELETTRONICA E SPLIT PAYMENT.

Post n°193 pubblicato il 12 Marzo 2015 da leverup
 

Dal 6 giugno 2014, è entrato in vigore l'obbligo della fatturazione elettronica.

Per ora, tale obbligo, è relativo solo a quelle destinate a Ministeri, Agenzie fiscali e Enti di previdenza, ma dal 31 marzo la fatturazione elettronica sarà obbligatoria anche  per i documenti destinati a Regioni, Province, Comuni, Comunità montane, istituzioni universitarie, Camere di commercio, aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale e tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, compreso il Coni, ciò completerà la digitalizzazione delle fatture verso la PA.

La fatturazione elettronica è la nuova forma di emissione delle fatture che è ormai un passaggio d'obbligo per il futuro della gestione fiscale in Italia, Europa e probabilmente nel mondo. La fattura elettronica è un documento informatico trasmesso digitalmente il cui contenuto deve essere nel tempo immutabile e non alterabile, e che prevede dei precisi requisiti di legge come la firma digitale e la conservazione sostitutiva.

Con l'entrata in vigore dell'obbligo della fatturazione elettronica si riscontra una modifica normativa rappresentata dal meccanismo dello Split Payment (scissione dei pagamenti).

Nel  Disegno di Legge di Stabilità DDL 2015 si prevede che dal 1 gennaio 2015 tutte le fatture emesse alla Pubblica Amministrazione siano soggette alla separazione del pagamento IVA (split payment IVA)

In pratica, con il meccanismo dello split payment IVA Pubblica Amministrazione si ha che,  da una parte la Pubblica Amministrazione versa al fornitore l'importo della fattura al netto dell'IVA e, dall'altra, provvede al pagamento dell'IVA direttamente presso l'Erario.

Tale meccanismo fungerà come misura antievasione in quanto prevede l'onere del versamento da parte di chi, come gli enti pubblici, viene ritenuto più affidabile in riferimento agli obblighi tributari.

Clicca sul link per maggiori informazioni

http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/sdi/Circolare_1-DF_9_marzo_2015.pdf

 

 

 
 
 

Convenzione ACCREDIA Ministero degli Interni per gli istituti di Vigilanza (Testo tratto dal sito Accredia)

Post n°192 pubblicato il 10 Marzo 2015 da leverup
 

 

Il 9 marzo scorso il Presidente Grazioli ha firmato con i Vertici del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell'Interno, la convenzione che definisce i rapporti di collaborazione tra ACCREDIA e il Dipartimento stesso.

La collaborazione è finalizzata a garantire il buon funzionamento dell'accreditamento, nei settori di competenza del Dipartimento, per gli organismi di certificazione indipendente che intendono operare nel settore della sicurezza privata.

In particolare, a seguito di questa convenzione, ACCREDIA potrà contribuire a migliorare l'attività delle Pubbliche Amministrazioni per la sorveglianza sul mercato, attraverso l'accreditamento di organismi per la certificazione degli istituti di vigilanza e dei relativi servizi.

Si tratta dell'erogazione di servizi di vigilanza ispettiva, fissa, antirapina e antitaccheggio, di telesorveglianza, di intervento, di custodia valori, di trasporto valori, di trattamento denaro e beni assimilabili, nei quali operano circa 900 istituti in base alle normative UNI 11068:2005 e UNI CEI EN 50518:2014 relative alle centrali operative e di telesorveglianza, UNI 10891:2000 per gli istituti di vigilanza privata e UNI 10459:2015 riguardante i professionisti della security.

"L'accordo siglato oggi vuole rafforzare la collaborazione di Accredia con la Pubblica Amministrazione in materia di sicurezza - ha commentato il Presidente di ACCREDIA, Federico Grazioli. Metteremo a disposizione del Ministero dell'Interno tutta la nostra attività informativa e ispettiva legata alla certificazione, che in questo settore, come negli altri, è sinonimo di alti livelli di qualità. Gli istituti di vigilanza, infatti, dovranno, alla fine di un periodo transitorio, ricorrere alla certificazione, per svolgere la propria attività".

 

Scarica qui il comunicato stampa 

 

 
 
 

Bando Pubblico - Regione Campania - Sostegno Imprese Artigiane

Post n°191 pubblicato il 05 Marzo 2015 da leverup
 

BANDO PUBBLICO - REGIONE CAMPANIA

SOSTEGNO ALLO SVILUPPO DELLE IMPRESE ARTIGIANE

Decreto Dirigenziale n. 135 del 05.02.2015

Tale sostegno darà luogo all'agevolazione nella forma di sovvenzione diretta a titolo di contributo in conto capitale nella misura massima del 50% della spesa riconosciuta ammissibile, con un'agevolazione, comunque, non superiore ad €  15.000,00.

DESTINATARI

Al  Bando potranno partecipare le micro imprese artigiane, operanti in tutte le attività artigianali di produzione, escluse del settore siderurgico, industria carboniera, costruzioni navali, fibre sintetiche e industria automobilistica, nel settore dei trasporti, nel settore della produzione primaria, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli in cui all'allegato I del Trattato CE e nel settore della pesca e/o dell'acquacoltura che rientrano nel campo di applicazione del regolamento CE n. 104/2000 del Consiglio.

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La presentazione della domanda di contributo dovrà essere, esclusivamente, con modalità telematica, pena esclusione, dal 15° giorno successivo alla data di pubblicazione del Bando sul B.U.R.C. (9 febbraio 2015) e non oltre il 30° giorno da tale data.

                             INIZIO 24/02/2015 FINE 11/03/2015

Per ulteriori e dettagliate informazioni, clicca sul link seguente:

http://www.regione.campania.it/assets/documents/decdir135-2015.pdf

 

 

 
 
 

Nuovi schemi di accreditamento per la certificazione

Il Consiglio Direttivo ACCREDIA del 9 luglio scorso ha deliberato l'avvio di nuove attività di accreditamento degli Organismi di certificazione.

Si riporta nel seguito una breve descrizione degli schemi di certificazione, in riferimento alle norme di accreditamento applicabili per gli Organismi di certificazione del personale, di prodotti e sevizi e di sistemi di gestione.
Potranno richiedere l'accreditamento ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17021 gli Organismi che certificano i seguenti sistemi di gestione:

¨       Sistema di gestione della qualità dei fornitori per l'industria militare

¨       Sistema di gestione per la sicurezza stradale

¨       Sistema di conservazione dei documenti informatici

Potranno richiedere l'accreditamento ai sensi della norma UNI CEI EN/IEC 17065 gli organismi che certificano i seguenti prodotti e servizi:

¨  ESCo (Energy Service Company) - Società che forniscono servizi energetici;

¨       Istituti e servizi di vigilanza e centrali operative e di telesorveglianza

¨       Misure adottate sul materiale rotabile ferroviario per la protezione al fuoco.

Potranno richiedere l'accreditamento ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17024 gli Organismi che certificano le seguenti figure professionali:

¨     Esperto e Revisore di studi di Life Cycle Assessment (LCA)

¨       Addetto fidi

 

ACCREDIA comunicherà attraverso apposite disposizioni i requisiti di accreditamento per il rilascio delle certificazioni in base agli schemi sopra descritti.

Per  maggiori informazioni  clicca sul sito di Accredia

 

 

 

 
 
 
Successivi »