Creato da endoke il 25/05/2009

LIBERA NO DOMINE

Non costituisco un esempio sono solo fedele a ciò che sono

 

 

.../...

Post n°852 pubblicato il 27 Luglio 2015 da endoke

 

.../...

 
 
 

Si solo huieras podido sentir...

Post n°851 pubblicato il 20 Luglio 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/abrazo5.jpg

 

...que lo único que quería era ese abrazo tuyo.

Si sólo hubieras podido entender lo mucho que has sido

y lo importante que has llegado a ser

desde ese mismo abrazo...


Endoke

 
 
 

¿Cerebro o corazón?

Post n°850 pubblicato il 20 Luglio 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/contradicciones.jpg

 

Cuando están los sentimientos por el medio, las contradicciones son lo que más se producen.

La razón manda friamente al análisis de los hechos y siendo todos imperfectos las condenas (nuestras en primer lugar) son lo que más se dá... pero cuando se deja que el corazón tome partido en el asunto, todo se complica.

La lucha es constante... hacemos (y sobretodo NOS hacemos) miles de discursos, intentamos tomar miles de decisiones diciéndonos ¡Basta! Hasta aqui hemos llegado!, nos agarramos a la fuerza de voluntad, entramos en razones, nos volvemos toscos y obtusos pero de repente la razón se distrae aunque sólo por un segundo y el corazón habla más alto...

Nos volvemos pequeños, frágiles: sea por un recuerdo o simplemente porque pensamos que a lo mejor... si diéramos aquel paso... dejando el orgullo de lado... dejando la razón de lado... a lo mejor... pero luego vemos que no hay ningún "a lo mejor" y simplemente... no pasa nada.

No puede pasar nada que no sea dejar que el tiempo pase aunque nada te devolverá la sonrisa que nacía de la nada en tu rostro sólo al saber que estabas en sus pensamientos en cada momento, como sigue estando en los tuyos... hasta que el corazón siga hablando más alto... hasta que la razón no vuelva a mandar en ti.


EndokeSentimentalmenteEnContradicción

 
 
 

Desejos calados...

Post n°849 pubblicato il 19 Luglio 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/volta%20pra%20mim.jpg

 

...

 
 
 

Lo so, è una... ovvietà ma...

Post n°848 pubblicato il 18 Luglio 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/yo2corretto.jpg

 

...quando le parole vengono usate senza dar loro

il giusto peso e valore

si finisce per dover sottolineare anche le cose ovvie

per poter fare la differenza!



EndokeFragile:ManeggiareConCura

 
 
 

Sopra la panca, la capra campa...

Post n°847 pubblicato il 18 Luglio 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/images.jpg


...sotto la panca la capra crepa!


Facevo un giro per il web e mi è capitata questa vignetta con il relativo scioglilingua.

Molti scioglilingua non hanno alcun senso e sono solo un mero esercizio per imparare a scandire bene le parole, ma altri credo abbiano un fondo di verità come questo sulla capra.

La capra quando sta sopra la panca (ossia in auge) CAMPA (magari anche calpestando gli altri credendosi in diritto di elargire qualunque critica dall'alto del suo pulpito di panna montata) mentre quando sta sotto la panca (schiacciata magari dalla verità inconfutabile dei fatti di chi c'era e non da quelli ascoltati ingenuamente o con dolo ingannato dal vittimismo inesauribile) allora CREPA.

Si sa che la mente femminile è articolata (alcuni la definirebbero addirittura complicata) ma una cosa è certa: quando siamo intellettualmente dotate (alcune bisogna dirlo che hanno picchi pari ad una batteria scarica!) facciamo dei voli pindarici incredibili passando dall'analisi di un fatto, all'analisi di un altro in un nano secondo e a me è successa la stessa cosa.

All'improvviso da questo scioglilingua e dal signiicato che personalmente leggo in esso, sono passata alla chat e specialmente ad alcuni comportamenti reiterati e continui e le domande sorgono spontanee:

a) Perchè talune persone si meravigliano tanto (e soprattutto si lamentano) delle reazioni altrui ai loro comportamenti, se altro non sono che la pura conseguenza a loro azioni precedenti?

b) Perchè non riescono a comprendere che alla fine dovrebbero essere grate allo schermo che le difende perchè se poco poco provassero ad avere questo stesso comportamento in fila alla posta prenderebbero un pizzone tale da impedirgli di profferire verbo per molto tempo?

Qualcuno pensa che io scriva (leggasi "mi esponga") sul blog (o in pubblica) per alimentare le mie manie di grandezza ma vi assicuro che non è così. Io esprimo il mio pensiero con ogni mezzo (mail, post, ecc. ecc.) perchè mi piace lasciare costanza contro la poca memoria (o memoria a convenienza) di alcuni e perchè siccome molti sono più falsi di Giuda (e ricordo a tal proposito che la lingua italiana nel plurale maschile include anche il femminile il che è un dettaglio importante in questo contesto!) credo sia quantomeno doveroso dar loro l'opportunità di "sbugiardarmi" ma fino ad ora ho raccolto molti moti di disapprovazione e di critica alle spalle... nelle chiacchiere di squallide lavandaie... ma mai nessuno si è preso la briga di dirmi (e dimostrarmi) che ciò che affermo sia falso.

E quindi il risultato è proprio come l'incipit del post... la capra sotto la panca crepa! Crepa perchè può solo rodersi il fegato... perchè è talmente supponente da credere di essere superiore senza fermarsi a pensare che anche lo zero è superiore a un -1 ma sempre zero resta. Quindi tutto dipende da ciò che si è, non da ciò che si ritiene di essere.


Un proverbio recita: chi non deve, non teme. Ed io non temo e apro sempre contraddittori, senza mai sfuggirli!

Quindi a tutte le capre che si credono Fra' Caxxo da Velletri ripeto la massima latina: "verba volant e scripta manent" e ora che il fato ha tolto la tv virtuale e siete costrette a palesarvi in situ per raccogliere argomenti e argomentazioni da usare per le vostre insane e persecutorie elucubrazioni e/o per i pettegolezzi da pusillanimi lavandaie, non dimenticatevi che quando cambiate vestito (nonostante credo di ricordare che forse non possiate farlo, ma io sono per il rispetto delle regole ma anche per la possibilità di saltarle se poi si hanno gli attributi per farsi carico delle conseguenze) si deve riuscire anche a cambiare il modo di scrivere perchè altrimenti, pensando  de veni a rubbà a casa de ladri... correte il rischio di perdere quello che considerate erroneamente uno status (la credibilità l'avete persa da tempo immemore ormai) che vi fa tanto sentire superiori ma ricordate che anche una hostess altro non è che... una cameriera di bordo. jajajajajajajajaja

  EndokeSempreABlogApertoEDevotaSeguaceDello...StrumentoDiCattura!

 

 
 
 

Si dice che per non restare delusi...

Post n°846 pubblicato il 15 Luglio 2015 da endoke

... basta non avere aspettative e in linea di massima sono d'accordo quando siamo noi che ce le creiamo illudendoci e in questo caso ne saremmo gli unici responsabili.

Il difficile invece è quando le aspettative ce le "infondono" gli altri abituandoci pian piano a dei piccoli gesti che poi, più o meno improvvisamente, smettono di esserci.

Il meccanismo perverso lo conosciamo tutti e sarebbe inutile nasconderci dietro un dito asserendo che ne siamo immuni.

Personalmente non ho paura ad ammettere che dalle 8 di questa mattina ad ora che è quasi mezzogiorno, avrò preso in mano il telefono almeno 20 volte. Certo sto migliorando perchè ieri saranno state 40 con 10 messaggi iniziati e mai inviati perchè... NON DEVO FARLO!!!

E non parlo di orgoglio... l'orgoglio l'ho già messo da parte fino a che ho creduto ci fosse una possibilità... dico che non si deve fare perchè quando una persona decide di uscire dalle nostre vite non serve a niente cercarla.

E ciò non significa che non vorremmo sentirla, averla accanto e persino voltare pagina e ricominciare una volta chiariti i motivi dell'allontanamento mutuo e reciproco, ma non dobbiamo farlo perchè non ne abbiamo il diritto.

Non si deve mai costringere nessuno e lo sappiamo bene che è così perchè quando ha voluto esserci la sua presenza era costante e più che tangibile in ogni momento.

Erroneamente si pensa che la sofferenza che si prova ci autorizzi a chiamare, a mandare un messaggio, a trovare le scuse più banali ma non è così. Abbiamo il diritto di sentire quello che sentiamo, abbiamo i diritto di chiudere il mondo fuori e di piangere fino a morire (ma anche se ridiamo non  è che soffriamo meno eh?) ma non abbiamo il diritto di rompere i coglxxni.

Certo poi che noi donne siamo fortunate... basta vedersi con un'amica (dopo esserci date un sacco di martellate da sole  ci vuole la terapia anche se non di gruppo! jajajajaja), un paio di negroni (sono sempre un buon toccasana almeno per me ghghghghg) e possiamo analizzare per ore il perchè e il per come, passando per i vari "ma ti rendi conto di cosa ha fatto: è proprio uno stronxo!" sino al "mi manca tantissimo" per giungere fatalmente -specialmente se l'amica ti conosce bene-  al "certo che però pure te... ma quando imparerai a fare un po' la...scema" jajajajajajajajaja

E il tutto sempre buttando uno sguardo al telefono che ovviamente non è muto:  è proprio morto! con la consolazione fittizia del proverbio indiano (che conosciamo tutte a memoria e che citiamo ogni qual volta manco fosse il Verbo divino) secondo il quale "se ami qualcuno lascialo libero: se torna da te è sempre stato tuo e se non lo fa non lo è mai stato!" e che lascia il tempo che trova perchè te non ci sei proprio più nei suoi pensieri (e così dal "signorechesa", si è passati al "signorechenuntepenzaproprio" jajajaaj) e se tornano (sempre e tuti!) arrivano sempre quando... non te ne frega più una... emerita cippa jajajajajaja.

Azz sono già le 12.23... per un po' l'ho sfangata ora devo rituffarmi nel lavoro ma tanto la testa è sempre lì e l'occhio tipo camaleonte che... ovviamente ... cade sul telefono che non squilla manco se je facessi 'na makumba!!! jajajajajajaja


EndokeInnegiandoAlPoiPassaMaNelFrattempoBruciaaGrrrrrrrrrrr!!jajajaja


 
 
 

...

Post n°845 pubblicato il 14 Luglio 2015 da endoke

 

...

 
 
 

Ogni volta penso...

Post n°844 pubblicato il 14 Luglio 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/index.png


... di averle viste e sentite tutte ma naaaaaaaaaaaa! Comunque devo prenderne coscienza... la colpa è la mia! E deve essere per forza la mia altrimenti non si spiega.

Di due una: o sono una specie di calamita che attrae un certo tipo di uomini che partono a cavallo e poi tornano su un asino, oppure sono io che non mi spiego pur ritenendomi chiarissima.

L'aspetto divertente di tutto questo (perchè io non cerco mai di perdere la mia sana ironia anche quando mi ostento a mettermi in discussione invece di mandare subito a fcl buona parte dell'umanità!) è che io mi racconto per davvero e a volte mi mostro persino peggio di quello che sono realmente per fare una cernita a priori ma saltuariamente (molto saltuariamente eh! jajajaja) c'è qualcuno che resta impigliato tra il fitto reticolato delle mie difese e mi frega! jajajajaja

Certo ormai non più per molto (si impara a sperare poco e a rimettersi su l'armatura in fretta) perchè appena vedo qualcosa che non va, reclamo subito e gli faccio cadere la maschera e da principi aitanti sul cavallo, me li ritrovo mio malgrado (e spesso a onor del vero anche loro malgrado devo ammetterlo che non è sempre colpa loro ma delle persone con cui evidentemente sono abituati a relazionarsi!) nuovamente ranocchi su un somarello sempre più stanco e smagrito, seppur bardato a festa.

Ma è ancora più divertente che me tocca pure difenderli... infatti nonostante la sofferenza esistente e profonda per quanto sempre più momentanea (perchè vorrei sincerarvi che anche chi tira fuori le palle nella propria vita soffre anche se non sta a piagne in ogni cantuccio nè addosso a sè stessa, nè men che meno addosso agli altri!) alla fine devo ossere giusta e obiettiva e finisco come quando si è costretti a difendere, pur non trovandolo neanche politicamente vicino, al Mr. B nazionale dalle critiche di chi invece di rispondere con delle proposte alternative, continua a occuparsi della sua vita sessuale! grrrrrrrrr!! jajajajaja

Sono cosciente che la meritocrazia non esiste per quanto io continui imperterrita a pretenderla, sono cosciente che ho una grossa fetta di responsabilità quando mi rapporto con gli altri in genere e con un uomo che arrivi miracolosamente a suscitare la mia attenzione, ma porxa trxxa... posso dì che so' stanca!!??

E la mia responsabilità consiste nel fatto che io NON MENTO MAI!, NON MI PRESENTO ANGELICALE E/O PAZIENTE!, NON SONO UNA FINTA VIOLA MAMMOLA!, CHIAMO SEMPRE LE COSE PER IL LORO NOME!, ma soprattutto il mio errore più grande è che VOGLIO CON UN UOMO UN RAPPORTO PARITETICO E PRETENDO CHE CAMMINI ACCANTO A ME ANCHE SE DEBBO RALLENTARE UN POCHINO IL PASSO! Ma certo è che NON TRASCINO NESSUNO! Perchè per il PROPRIO UOMO SI PUÒ NON ESSERE "TUTTO", MA NON SI DEVE MAI ESSERE "QUASI"! E siccome ho anche il grande difetto di NON ESSERE UNA CHE SI FA STAMPELLA o peggio PALLA AL PIEDE se il rapporto non va da subito, fatti tutti i tentativi del caso (anche i più impensabili perchè è sempre meglio un rimorso ad un rimpianto!): ME NE VADO!!!

E me ne vado triste fino morire (anche quando quasi nessuno se ne accorge perchè quando una storia in cui hai investito finisce, fa male anche alle persone come me) ma con DIGNITÀ e PENSIERO SALOMONICO perchè oltrettutto essendo autosufficiente NON DEVO SOTTOSTARE A VIVERE RAPPORTI STANTII NÈ PER PAURA DELLA SOLITUDINE (è molto peggio la solitudine che si prova stando con qualcuno!) NÈ PERCHÈ NON AVREI DOVE CADERE MORTA!.

Ma la colpa è la mia perchè... PRETENDO DI CAPIRE, perchè da grande intransigente (in primis con me stessa!) prima di rompermi i coglxxni MI QUESTIONO, CAMBIO PROSPETTIVA, ESAMINO TUTTO passando da ciò che non mi piace fino a quanto mi farebbe comodo, perchè NON MI DÒ ALIBI NÈ GIUSTIFICAZIONI, perchè al minimo accenno di un campanello di allarme: CHIEDO!, perchè SO ASSUMERMI LA RESPONSABILITÀ DI CIÒ CHE DICO E MI FACCIO CARICO DELLE CONSEGUENZE DEI MIEI GESTI, e soprattutto PERCHÈ SONO TREMENDAMENTE STRONXA, ARRIVANDOMI A GIOCARE IL TUTTO PER TUTTO, QUANDO SI PENSA DI POTER INSULTARE LA MIA INTELLIGENZA, SENZA MAI NASCONDERE NULLA SOTTO AL TAPPETO NEANCHE I PEZZI DEL MIO SENTIRE FRANTUMATO PER AVER OSATO CREDERCI METTENDOMI IN GIOCO SINO AL MASSIMO CONSENTITOMI DALLA MIA INCAPACITÀ DI ACCONTENTARMI DI NEANCHE UNA BRICIOLA IN MENO DI QUANTO SO CHE... "PUÒ"... ESSERE!!!

NON CHIEDETEMI MAI DI SOPRAVVIVERE, IO VOGLIO VIVERE OGNI ISTANTE E A TE IN CONCRETO AUGURO IL MEGLIO PERCHÈ NON CI SONO COLPE, NÈ COLPEVOLI QUANDO CI SI METTE IN GIOCO PER DAVVERO... E PERCHÈ NON SENTO RANCORE PERCHÈ IO C'ERO (e forse ci sono ancora!) MA... UN DESIDERIO SOLO NON BASTA!!!!


EndokeiNCONDIZIONATAMENTEEndoke

 
 
 

¡Y así es!

Post n°843 pubblicato il 06 Luglio 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/COLUMPIOS%5B1%5D-727545.jpg

 

Reconoces aquella sensación de vacío desde lejos... la ves llegar.

Claro está que hay un límite que ya nadie superará ni nadie podrá llegar hasta el alma y lo que más echas de menos tal vez ni sea la persona, aunque sea ella quien haya logrado despartarte, sino las sonrisas que nacían en tus labios sin casi percibir y las risas que compartías cuando el pensamiento de ambos se tramutaban en palabras pronunciadas mitad cada uno y la tranquilidad que se hacía dueña.

Ya lo sabes que no te vas a morir por ese vacío y respiras hondo mientra vuelves a ponerte tu escudo no sin fatiga pero con la dignidad que siempre acompaña las actitudes de quien, como tú, sabe que la vida son momentos y que, a pesar de todo, se tiene la obligación de vivirla.

Echa de menos, padeces, ríes, lloras, pero no te arrepientes y pasada la primera fase en la que te preguntas si podrías haber hecho algo o algo más, guardas lo que sientes y vuelves a pisar firme los senderos que seguirás eligiendo con una lágrima por lo que hubiera podido ser y una sonrisa por lo que has tenido la suerte de vivir sabiendo que su fin no dependió de ti.

Nada en la vida es imposible pero todo se vuelve demasiado dificil cuando dependemos de las decisiones de otros. Puedo ir más despacio para que se me camine al lado, pero no puedo quedarme parada y estancada porque mi momento es hoy y no puedo dejar de perder un sólo instante.


EndokeQueNuncaMentiráNiASiMisma

 
 
 

Dal web...

Post n°842 pubblicato il 05 Luglio 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/gente.PNG

Per il mio carattere la seconda frase andrebbe riveduta e corretta nel seguente modo: "Gente che va, gente che viene e gente che se ne va sonoramente e definitivamente a... bip!" e, considerando che la settimana scorsa ho compiuto 49 anni (che non sono proprio pochino no?) è più che salutare (ma direi che dovrebbe essere persino un obbligo!) togliersi di mezzo tutto ciò che non ci fa stare bene, che ci disturba, che ci rallenta o addirittura ci blocca come pesanti zavorre e lo sfancuxamento diventa più che ammissibile.

Mi piace fermare i miei pensieri per iscritto e non per presunzione, ma principalmente per due motivi. Il primo è che "verbalizzando" per iscritto un pensiero ho la possibilitá di rifletterci su più e più volte e il secondo è che, considerando che la memoria dei più è a dir poco labile, è sempre meglio lasciare costanza del proprio pensiero anche quando cambia se i fatti lo consentono ovviamente... Come dico sempre, solo chi è banderuola cambia la propria opinione a seconda di come soffia il vento, altrimenti le idee si possono (e si debbono) cambiare solo a seguito di ragionamenti dimostrati in modo inconfutabile.

E allora ecco nuovamente qui l'incaxxosa Endoke a sottolineare -sempre a blog aperto eh perchè non sono certamente io quella che fugge dai confronti ghghghghg!- come sia importante la coerenza nella propria linea di condotta, nonostante talvolta sia oltremodo faticoso, è chiaro.

E ritornando alla gente che va e che viene, che entra ed esce dalla nostra vita (e concretamente dalla mia) cerco sempre di avere cura di chi considero amico/a perchè credo meriti la mia attenzione piena e di contro... a chi non merita neanche una briciola del mio tempo, indico senza mezzi termini l'uscita!

Sono molti i comportamenti altrui che mi risultano incomprensibili, uno su tutti chi si permette il lusso di mettermi in mezzo a beghe da comari senza però preoccuparsi di ascoltare anche la mia versione ma il coraggio è dote di pochi.

In questi ultimi giorni tra problemi seri, dolori inaspettati, momenti di svago, lacrime e risate condivise con chi ha saputo mettere radici nella mia vita senza lasciarsi fuorviare dagli altrui infantili moti di gelosia, ripeto e mi ripeto il motivo di sempre: il tempo è il miglior giudice e alla fine chi deve esserci ci sará e chi non c'è più è perchè non doveva esserci.


EndokeSempreLaSolitaEndoke

 
 
 

Somente isso...

Post n°841 pubblicato il 04 Luglio 2015 da endoke

 

EndokeSic!

 
 
 

Contro ciò che non dipende da me...

Post n°840 pubblicato il 28 Giugno 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/vazio1.jpg



...non posso fare assolutamente nulla!

Endoke

 
 
 

Ma...

Post n°839 pubblicato il 25 Giugno 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/49.jpg

 

...anche no!

Oggi sono 49 e li sento tutti grrrrrrrrrrrr!!

jajajaja



Endoke

 
 
 

¡Hasta que la llama...

Post n°838 pubblicato il 24 Giugno 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/candela.jpg


...no se apague del todo!


Endoke

 
 
 

É isso mesmo...!!!

Post n°837 pubblicato il 22 Giugno 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/nao-existe-falta.jpg


...e quando se teve a oportunidade de vivé-lo assim mesmo

torna-se impossivel se contentar

ainda mais sem uma explicação que preste porque...

"quem sabe faz a hora , não espera acontecer!"



EndokeComSaudade




 
 
 

Sempre melhor encarar a realidade...

Post n°836 pubblicato il 19 Giugno 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/yo.jpg



...um desejo so não basta!


EndokeNemMelhorNemPiorPorémDiferente

 

 
 
 

¡Ya está bien! ¡Me rindo!

Post n°835 pubblicato il 19 Giugno 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/bandera1.jpg


¡Levanto bandera blanca y me rindo! Me rindo porque no puedo más. No puedo más de ir remando contra la corriente... estoy cansada de decir, esperar, hablar, entender, pacientar, enfadarme, mostrar, demonstrar, herirme, sararme y volverme a machacar, creer, decepcionarme, intentar, lunchar,  pero, más bien, estoy cansada de padecer...!

¿El mundo va así? ¡muy bien! Cada uno de nosotros ¿somos uno y sus circunstancias? Perfecto: yo soy yo y mis circunstancias y mis circunstancias, mi forma de ser no es aparentar y mi forma de ser me impide seguir luchando contra la nada.

Estoy harta de mentiras, disculpas, quejas, sueños, deseos  pero aún más estoy cansada de lidiar con personas que no saben que coño quieren, que no se ubican, que dejan puertas entreabiertas "por si acaso"... ¡o es o no es! ¡Blanco o negro, joder!

¡Por un día en las estrellas, demasiados en la puxa mierda!

¿El mundo no se puede cambiar? Mentira! Si cada uno hiciera lo suyo, lo que está en sus manos, algo cambiaría. ¡Lo que falta son los huevos! Lo huevos para vivir y no sobrevivir, para cuestionarse y saber y asumir que es lo que se quiere y no elegir siempre (y de todas formas) la solución más fácil... dejarse llevar por la corriente y los vientos flotando entre lo "dicho no dicho" y lo "hecho no hecho".

Lo he intentado más y más veces pero ya estoy cansada. Ya está bien de víctimas y cobardes y ya está bien de ponerme en juego y llevar la peor porque ese mundillo es de los "quiero y no puedo" presumiendo además que, por no vivir llorando por los cantos, las decepciones no me afecten o que en mis venas en lugar de sangre corra agua.


EndokeHartaHastaElMismoMoño

 
 
 

Love...

Post n°834 pubblicato il 17 Giugno 2015 da endoke


...will find a way!

 

EndokeSpeechless

 
 
 

Roberto Gervaso docet!

Post n°833 pubblicato il 11 Giugno 2015 da endoke

http://digilander.libero.it/endoke/maldicenza-calunnia-.jpg



CHI ADULA IN PUBBLICO,
SPESSO CALUNNIA IN PRIVATO!


Ma sará poi vero?!?!?!
yesssssssssssssssss!!!




EndokeOltremodoLapalissiana

 
 
 
Successivi »
 

Avevo sempre saputo che
il vero amore è al di sopra di tutto
e che sarebbe stato meglio morire,
piuttosto che cessare di amare.
Ma pensavo che solo gli altri
ne avessero il coraggio.
In quel momento, invece,
scoprivo di esserne capace anch'io.
Anche se avesse dovuto significare
partenza, solitudine, tristezza,
l'amore valeva comunque
ogni centesimo del suo prezzo.
(Paulo Coelho)


 

Quem nos decepciona
não necessariamente
não presta.
Ás vezes,
a decepção é causada
por nós mesmos
que esperamos
das pessoas além
do que elas podem dar...
Especialmente por...
compararlas conosco.

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

...

 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

tedoforo3moschettiere62guglielmorussoendokemisssilvia86street.hasslepalextragenovaarianna.orsolubopoles_mots_de_sablebiffy3KernArasflalorenzoemanue
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 19
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 

CONTIGO (MA COME SONO STATA BRAVA)


No puedo dejar de quererte...
Te añoro y te quiero...
Y si volvieras...
Aqui estaré esperándote...
me perdería en tu abrazo...
callando en ti... mi llanto...

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom