discussioni

problemi, pensieri, sogni, parole, opinioni, vita.....

 

NON VEDO L'ORA!


I made this widget at MyFlashFetish.com.

 

SAVE ROOM

Say that you'll stay a little

don't say bye bye tonight

say you'll be mine

just a little bit of love

is woarth a moment of yourntime

knockin'on your door justna little

it's so cold outside tonight

let's get a fire burning

oh i know i'll keep it burning bright

if you stay, won't you save, save

save room for my love

save room for a moment to be with me

save room for my love

save a little,save a little for me

won't you save a little

save a little for me

this just might hurt  a little

love hurts some times when you do it right

don't be afraid of a little bit of pain

pleasure is on the other side

let down your guard just a little

i'll keep you safe in this arms of mine

hold on to me pretty baby

you will see i can be all you need if you stay

won't you save, save

oh c'mon, make time to live a little

don't let this moment slip by tonight

you'll never know what you're missing

till you try, i'll keep you satisfied if you stay

won't you save, save

 

Ma quanto vive l'uomo?

Vive mille anni o uno solo?

Vive una settimana o più secoli?

Per quanto tempo muore l'uomo?

Che vuol dire per sempre?

(Pablo Neruda )

         

 

OLTRE LA MORTE

A little while, a moment of rest upon the wind, and another woman shall bear me.

Una pausa, un momento di riposo sulle ali del vento, e un'altra donna mi partorirà.

 

Todo dejo' de ser,

menos tu ojos."

Pablo Neruda

Non potrei vedere più nulla,

a parte i tuoi occhi.

 

SOULS ON FIRE

"Both loved stories,

And when i tell mine,I hear their voices.

Whispering from beyond the silenced storm

They are what links the survivor to their memory

                 ELIE WIESEL

"Entrambi amavamo le storie,

e quando narro le mie, sento ancora le loro voci.

Si levano oltre la bufera che si è placata,

e sono ciò che lega chi è sopravvissuto al loro ricordo."

 

AREA PERSONALE

 

LETTURE

 

  1. Sono come il fiume che scorre (P.Coelho)
  2. La fine è il mio inizio(Tiziano Terzani)
  3. Chador(Lilli Gruber)
  4. La strada che porta al vero(Dalai Lama)
  5. Riverginaton(L.Littizzetto)
  6. La bibbia di Rajneesh(Osho Rajneesh)
  7. Il cammino di Santiago(P.Coelho)
  8. Lo zahir(P.Coelho)
  9. Il codice da Vinci(Dan Brown)
  10. L'abbraccio del mondo(Dalai Lama)
  11. L'arte della felicità(Dalai Lama)
  12. La strega di Portobello (P.Coelho)
  13. Mille splendidi soli (Khaled Hosseini)
  14. Il cacciatore di aquiloni (Khaled Hosseini)
  15. Le sorgenti del Nilo (Wilbur Smith)
  16. Gomorra (Roberto Saviano)
  17. Tutto sotto il sole (Matilde Asensi)
  18. Mani sporche ( Barbacetto.Gomez.Travaglio)
  19. I pilastri della terra ( ken Follet )
  20. In Asia ( Tiziano Terzani )
  21. Un indovino mi disse ( Tiziano Terzani )
  22. Brida (Paulo Coelho)
  23. Brisingr (Paolini)
  24. Idi di marzo (Valerio Massimo Manfredi)
  25. L'ultima legione ( Valerio Massimo Manfredi)
  26. La solitudine dei numeri primi (Paolo Giordano)
  27. Lettere contro la guerra ( Tiziano Terzani )
  28. Timeline ( Michael Crichton )
  29. Intelligenza emotiva ( Daniel Goleman )
  30. il mondo di Sofia ( Jostein Gaardner )
  31. Regina del sole ( E. J. Michael )
  32. Salvare il domani ( Dalai Lama )
  33. La leggerezza del perdono ( Dalai Lama )
  34. Io uccido ( Giorgio Faletti )
  35. Fuori da un evidente destino ( Giorgio Faletti )
  36. Nulla di vero tranne gli occhi ( Giorgio Faletti )
  37. La fratellanza della Sindone ( Julia Navarro )
  38. La sposa normanna ( Carla Maria Russo )
  39. Jerusalem ( Andrea Frediani )
  40. Le pianure del passaggio ( Jean M. Auel )
  41. La grande marcia ( S. Colloredo )
  42. Il re e il suo giullare ( Margaret George )
  43. Una sporca storia ( Luis Sepulveda  )
  44. La casa degli spiriti ( Isabell Aillende )
  45. Il macedone ( Nicholas Guild )
  46. Sognavo l'Africa ( Kuki Gallman )
  47. Notti africane ( Kuki Gallman )
  48. Figlie dell'Islam ( Lilli Gruber )
  49. Romeo and Juliet ( W. Shakespeare )
  50. Pochi inutili nascondigli ( Giorgio Faletti )
  51. Io sono dio ( Giorgio Faletti )
  52. Ti ricordi di me? ( Kinsella )
  53. La manutenzione della vita vera ( Debra Adelaide )
  54. Uomini che odiano le donne ( Stieg Larsson )
  55. Stabat mater ( Tiziano Scarpa )

 

 

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 11
 

SENZA TITOLO

La pace e la calma più assoluta

l'incognito e il conosciuto

il passato e il futuro

la calma apparente?

si proprio come sono io?

forse, ma guardarti così

nell'infinito mi dimostra quanto

i miei problemi la mia vita

siano un soffio di vento una brezza

leggera nella notte estiva.....

 

UNA DELLE MIE FOTO CHE PIACE DI PIÙ

 

FRASI N°1

"La vita può essere un'avventura coraggiosa, o il nulla,"

"Le cose belle della vita sono senza prezzo, oltre che gratuite."

"La verità è più strana della finzione, e per molte persone è di gran lunga meno accettabile."

"Le nostre paure sono ostacoli che dobbiamo superare per poter scoprire nuovi territori."

"La verità è una lingua priva di accenti."

"Se non ti fermi davanti a nulla, nulla ti può fermare."

"L'illuminazione si raggiunge rendendo consapevole l'oscurità, e non immaginando figure di luce."

"Certe cose possono insegnarcele solo le avversità"

"La saggezza è per la mente ciò che il latte è per un neonato."

 

 

IL VINCITORE E' SOLO

Post n°295 pubblicato il 20 Febbraio 2010 da snowie

Il vincitore è davvero solo? non mi sono mai posta la domanda anche perchè è un campo in cui il mio piede credo non entrerà mai non perchè non abbia delle capacità o costanza o stimoli, ma perchè non è nelle mie corde accantonare il mondo e perseguire il mio fine ad ogni costo. E' davvero solo colui che anteponendo il proprio traguardo ai legami? è solo colui che è pronto a sacrificare persone per raggiungerlo? ritenendo che esso sia quasi una missione, un volere divino? chi ha fame di potere prima o poi finisce in questo tunnel, non si distingue più il limite del lecito, il limite morale non si ha più una coscienza non si hanno più rimorsi. Effettivamente le persone di potere sono così e viene confermata la famosa teoria del Machiavelli quando parlava del principe perfetto: il fine giustifica i mezzi. Il potere di cui parlo non è solo quello politico intendo il potere come supremazie come essere l'eccelso in un campo....in ogni categoria, lavoro....come per il regno animale esiste chi primeggia, questa persona è il vincitore colui che detiene il potere. Molti tentano la scalata usando mezzi leciti ed ogni altro mezzo giocando sporco arrivano alla meta, non è solo questione di abilità o amicizie, appoggi ma avere sangue freddo, anteporre tutto e tutti al raggiungimento del fine, non esiste famiglia, non esistono amicizie. A vere amici non serve, gli amici prima o poi chi ti ha spinto, aiutato, chiederà favori, saresti in loro potere, per essere un potente non ti puoi permettere debolezze e i favori sono una debolezza. Sicuramente i veri potenti nel mondo si contano sulle dita delle mai per fortuna che al mondo c'è la gente comune, gente come me che fa del suo meglio per realizzarsi ed è contenta così. Ecco il senso di queste poche parole " il vincitore è solo" l'ultimo romanzo di Paulo Coelho.

 
 
 

AVATAR.....il film

Post n°294 pubblicato il 08 Febbraio 2010 da snowie

Ci siamo persi Avatar....forse siamo tra i pochi a non averlo visto, non sarà poi così grave dopotutto è solo un film che a Natale verrà trasmesso sui canali delle pay tv o sarà facile trovarlo in internet. Gli amici che lo hanno visto hanno detto che era fantastico c'è chi lo ha visto due volte....lo diranno per cognizione di causa o perchè è d'obbligo dire che è stupendo?...Il fatto che sia candidato a molte nominations agli oscar, che sicuramente vincerà, non vuole dire nulla perchè anche se fosse stato un film mediocre avrebbe avuto alcune candidature , è chi sta dietro: regista, produttore, 20th century fox, che determina il successo di un film oppure no. Mio figlio è deluso, e lo capisco perchè sono delusa pure io, se fossi egoista andrei a vederlo da sola ma visto che non lo sono rinuncio. Quì in Nigeria questo film, come molti altri d'azione e anche commedie sono stati tutti vietati ai minori di 18 anni, tutti tranne naturalmente quelli di animazione ma adirittura per christmas carrol era necessaria la presenza di un adulto. Perchè tutto questo quando nel mondo i film vengono visti da tutti? Avatar è stato viatato a quelli minori di 12 anni non per le scene ma per gli occhiali 3d che in bambini piccoli potrebbero causare qualche malessere come mal di testa e nausea. Il governo nigeriano ha imposto questi divieti per una questione morale.....dopo il fatto del fallito attentato sull'aereo che la vigilia di Natale era diretto negli USA, dove l'attentatore era un ragazzo nigeriano, ha pensato bene che le scene violente, le botte, le parole "brutte" , le scene troppo veloci, possano spingere i ragazzi a diventare dei terroristi e far saltare qualche aereo, hanno anche detto di essere stufi di vedere bambine di 6 o 9 anni fare il verso a Bioncè o alla high school musical tutto ciò redatto in una circolare che ti viene consegnata ad ogni entrata in sala. Cosa possa risolvere questo divieto solo loro lo sanno perchè sicuramente i ragazzi non abbandoneranno il loro modo di fare o di esprimersi.....anche nella loro tv di stato alcuni telefilm per ragazzi sono spariti come camp rock, hanna montana......resistono solo sulle pay tv.....questi divieti risolverasnno il prob? non credo questo è stata solo l'occasione per un presidente musulmano di accontentare i suoi seguaci musulmani mettendo dei paletti...quì però le bambine continuano a vestirsi alla hanna montana a cantare e a fare il verso ai loro idoli da teeagers. Tornando ai divieti cosa servono quando basta qualche clic con il mause ......quando anche certe canzoni hanno contenuti espliciti......o quando basta accendere la tv e sintonizzarsi sui canali a pagamento.....vietare vietare vietare non serve a nulla forse crei l'effetto contrario e poi ad essere intelligenti si capisce benissimo che non bastano le parolacce o le scene violente per sentire lo stimolo mdi imbottirsi di esplosivo e farsi saltare se questa teoria fosse veras con tutto quello che ho letto, canzoni che ho sentito, film che ho visto mi sarei già fatta saltare troppe volte!....il punto è che quando ti chiedi il perchè e non trovi alcuna risposta si tira fuori la parola V I E T A T O

  

 
 
 

BABY CAN I HOLD YOU.......

Post n°293 pubblicato il 01 Febbraio 2010 da snowie
Foto di snowie

......Baby can I hold you tonight... baby if I told you the right words...at the right time you be mine......

le avessi dette davvero......chissà come sarebbe la mia vita ora? dove sarei? chi sarei?...basta così poco un attimo un silenzio e la tua vita prende una direzione, due cammini si separano per sempre....a volte ci vuole coraggio....a volte si è troppo giovani per capire davvero l'amore......però il dono ho visto che torna indietro perchè vuole te anche con una persona diversa......già ma cosa succede se dopo venti anni rivedi l'altra persona e provi un'altro buco allo stomaco?.....se provi ancora emozione che cos'è?.....come definirlo?......quello che non avrei mai immaginato....non ho risposte!

 
 
 

Mail al Corriere della sera

Post n°292 pubblicato il 29 Gennaio 2010 da snowie

Nelle pagine culturali del corriere della sera dell'undici gennaio ho letto un articolo sul razzismo latente in Italia, quel razzismo che ci rifiutiamo di chiamarlo tale fatto di battute pesanti, insinuazioni e preconcetti. Ho sentito il bisogno di rispondere perchè quando si tocca questo argomento mi infervoro parecchio, sarà che dopo aver vissuto venti anni della mia vita in Africa forse ho acquistato anch'io un po di colore forse pure io ho la pelle scura anche se a occhio non si vede forse lo sono dentro.

" Ho letto il suo articolo pubblicato sul Corriere della Sera e con mio grande rammarico condivido pienamente quanto lei sostiene e purtroppo è una grande delusione affermarlo. Si continua, noi gente comune, ma anche le istituzioni, a non ritenere razzismo gli insulti sui campi di calcio, i giochetti col fuoco ai danni di extracomunitari, i fatti di Rosarno. Ci raccontiamo una realtà, scusate il gioco di parole, che non è reale, forse ci vogliamo illudere che non sia vero, non vogliamo credere che noi italiani siamo razzisti, eppure lo siamo, eccome se lo siamo e anche i fatti storici lo dimostrano lo siamo sempre stati. Ho orrore e mi creda non è una frase di convenienza, ho orrore quando si usa la diversità; razza, colore, religione, per fare la battuta pesante. Io sono un'italiana che vive all'estero da venti anni, all'estero non per scelta ma per necessità, vivo in Africa, vivo in un mondo pieno di contraddizioni, diverso, all'opposto di quello che siamo abituati a vivere. Ho amici di ogni razza, cultura e religione; libanesi, indiani, israeliani, tedeschi, francesi, americani, cinesi, nigeriani.......i miei figli sono cresciuti in questo ambiente, hanno amici bianchi neri gialli, cristiani, ebrei, musulmani eppure queste diversità non sanno nemmeno cosa siano. Quando tornano in Italia talvolta con i loro amici si sentono a disagio in modo paricolare quando prendono in giro una persona "diversa", una volta mio figlio glielo ha fatto notare e per tutta risposta si è sentito dare dello sfigato perchè viveva in Africa in mezzo ai "negri".Questi sono i nostri figli, queste sono le nuove generazioni, un genitore ha un compito molto difficile, educare un figlio non è facile però un genitore su queste battute non può passarci sopra, signori miei non sono semplici battute, battute innocenti di ragazzini questo è un razzismo subdolo fatto di abitudine che però col passare del tempo diventa pericoloso. L'integrazione non è solo dare cibo acqua e coperte, l'integrazione va al di la della sfera materiale, integrazione è rispettare le proprie culture, la mia e la loro nel rispetto delle leggi del paese dove si vive, rispetto non è annullare l'altro, rispetto è capire le sue ragioni, il sio modo di vivere. Una società multirazziale è il dono più bello che possiamo fare ai nostri figli e io vivendo quaggiù glielo ho già fatto. Cosa manca a noi italiani è la cultura, cultura fatta di letture e studio documentazione......l'ignoranza è il fertilizzante che alimenta il razzismo. Nella nostra storia abbiamo passato periodi bui, ci siamo indignati, abbiamo pianto per i morti nei campi di sterminio, ma è servito tutto questo orrore? a quanto pare no, è mai possibile che l'uomo sia l'unico animale che non impara dai propri errori? tutto si ripete e si ripeterà all'infinito fino a quanto ci saremo anientati a vicenda. Nella giornata dedicata ai popoli il Cardinale di Milano Tettamanzi ha celebrato in Duomo una messa che ha indignato molti, è stata definita un grande circo, durante questa messa ogni straniero ha cantato e danzato per onorare Dio alla propria maniera, è stato quello del Cardinale un modo per dire no al razzismo e alla diseguaglianza. Cristiani.....ci definiamo paladini di Cristo senza nemmeno riflettere su una cosa Gesù oltre ad essere un extracomunitario ci ha dato un insegnamento che dopo duemila anni resta di grande attualità ma che nessuno di noi difensore del cristianesimo abbiamo mai messo in patica:il rispetto verso gli altri, verso i diversi indipendentemente dal colore della pelle, lingua o religione. ABBIAMO ANCORA MOLTO DA IMPARARE, LA STRADA PER DIVENTARE QUELLO CHE SOSTENIAMO DI ESSERE; CRISTIANI E' MOLTO LUNGA E LA META ANCORA NON SI VEDE.......

 
 
 

Il bambino con il pigiama a righe

Post n°291 pubblicato il 29 Gennaio 2010 da snowie
Foto di snowie

E' il titolo di un racconto che ho fatto leggere a mio figlio ma è anche il titolo di un film che prende spunto da questo libro. Premetto che non è un libro per bambini piccoli perche sebbene i ptotagonisti abbiano 9 anni per gli argomenti trattati non è adatto a loro. E' la storia di due bambini entrambi tedeschi durante gli anni della guerra, uno è figlio del direttore del campo di sterminio e l'altro è un bimbo del campo. I due si incontrano e diventano amici inseparabili anche se fra di loro c'è un filo spinato. Lo sterminio visto con gli occhi dei bambini, un'amicizia che terminerà con un sacrificio finale, un'amicizia però che va al di là delle barriere fisiche, al di la della razza, al di là della religione. Ho voluto che mio figlio lo leggesse perchè certe cose non devono essere dimenticate, dobbiamo tramandare il ricordo alle genti future anche se non lo abbiamo vissuto affinchè niente del genere possa mai accadere e come dice l'autore del libro speriamo che nel mondo prima o poi tutti i fili spinati scompaiano perchè ci sono ancora posti del genere al mondo dove la dignità umana viene calpestata e speriamo che i nostri figli o i nostri nipoti non conoscano mai posti come questi. Per questo è importante ricordare, il 27 gennaio, data della liberazione di Autzwich, è il giorno della memoria, onoriamolo.

 
 
 

letto su Face n°2

Post n°290 pubblicato il 15 Gennaio 2010 da snowie


Non ho parole, almeno questa si è firmata

ADOTTA UN BIMBO HAITIANO MORTO
Categoria:
Affari - Investimenti
Descrizione:
La tremenda tragedia che ha colpito Haiti ha per noi, ricchi occidentali, risvolti straordinariamente positivi: il CROLLO dei costi d'adozione di bambini morti. Un bambino vivo costa, si sveglia piangente di notte, defeca e urina quando più gli aggrada, vuole giocattoli, e poi devi persino dargli da mangiare! Ma con un bambino morto è tutta un'altra musica! Dorme sempre, non mangia, non ha stupide e noiose pretese. Ora Haiti offre bambini morti in abbondanza! Non perdere questa grande occasione, a prezzi stracciati, di sembrare una brava e ricca persona agli occhi dei tuoi conoscenti! ADOTTA ANCHE TU UN BIMBO HAITIANO MORTO!

Firmato: Sofia Blasi, fondatrice

Questa non è più satira

 

 
 
 

letto su FACE

Post n°289 pubblicato il 15 Gennaio 2010 da snowie

Io non sono riuscita ancora a trovare le parole dopo aver letto cosa certa gente ha scritto dopo Haiti, vorrei solo come auspicava Dante nel suo inferno, che a queste persone venisse applicata la pena del contappasso.....per chi ignora cosa sia be semplicemente il senso è che a queste persone capiti la stessa cosa che soffrano ancora di più, io sono del nord ma quando fatti del genere accadono cosa conta è l'uomo, nero bianco o giallo, africano, asiatico, americano europeo non conta, conta solo l'essere umano e a me sembra che in Italia da un po di tempo il razzismo sta prendendo piede anche di fronte alla morte non c'è più rispetto, Rosarno, minorenni che danno fuoco a un marocchino, commenti orripilanti su Haiti.....denotano solo una cosa l'Italia sta percorrendo una strada che io mi rifiuto di percorrere e certa politica non fa altro che incrementare queste idee, i miei genitori le hanno provate negli anni trenta, tutto si ripete......non ci credete? anche allora nessuno ci credeva e quanto si sono sbagliati.......sono diversa dagli altri? spero proprio di no, sarà che vivo in mezzo agli africani e forse un po di colore l'ho preso? io penso semplicemente di avere buon senso di essere realista e umana. Leggete e poi commentate

 

Haiti? Crepate, luridi terremotati!
Categoria:
Interessi Comuni - Cause e ideali
Descrizione:
Inutile metà di un'isola ancora più inutile, Haiti è un buco di culo di terra che dicono sia stato colpito da una calamità naturale.
Siccome non me ne frega un cazzo di quei pezzenti e delle loro disgrazie, possono benissimo andare all'inferno gli abitanti di quel lurido posto che non fanno altro che spillarci soldi da sessant'anni a 'sta parte.
Insomma, peggio dei meridionali o degli abruzzesi.
Tipo di privacy:
Aperto: i contenuti sono visibili a tutti.

e i vigliacchi neppure si sono firmati però ci sono coloro che hanno aderito e sono pure delle belle foto di famiglie felici con i loro figlioletti VERGOGNATEVI

VERGOGNATEVI VERGOGNATEVI VERGOGNATEVI

il bello, se così si può dire è che Face ha permesso che venisse pubblicato e link del genere ce ne sono altri

 
 
 

AUGURI

Post n°288 pubblicato il 07 Gennaio 2010 da snowie

Scusatemi sono stata imperdonabile, non ho fatto gli auguri a nessuno spero che questi che vi faccio in ritardo sopperiscano il silenzio. Sto ripartendo ho appena chiuso casa, ho fatto le valigie, domani ritorno in Nigeria. Queste vacanze sono passate troppo veloci, ci sono stati un sacco di intoppi e il mio blog è stato l'ultimo mio pensiero. A U G U R I a tutti, con affetto Lucia.

 
 
 

Davide contro Golia

Post n°287 pubblicato il 04 Dicembre 2009 da snowie

Mi piace questa immagine biblica, il giovane Davide riesce a sconfiggere tutto solo il possente e gigantesco filisteo Golia, talvolta episodi del genere accadono non soltanto nella Bibbia, accadono nella realtà e quando avviene, dobbiamo esserne felici perchè un'ingiustizia subita è stata riparata. Ancora una volta, chissa quante altre volte ancora vi assisteremo, o quante volte è accaduto e poi per paura o altri motivi la notizia non viene rivelata. Ancora una volta nel mondo della scuola gli adulti usano violenza ai bambini passandola per disciplina. Io che per il mio lavoro vivo questo mondo sono scioccata, non è facile educare le nuove generazioni, è un lavoro molto complesso da noi dipende molto,  il loro futuro non solo per ciò che apprenderanno ma anche il loro modo di porsi nella società, che tipo di persone saranno....lo so che non ci siamo solo noi educatori ma anche una famiglia dietro ogni bambino però un insegnante non è solo educatore è uno psicologo è una persona umana ma non un carnefice, la disciplica è necessaria ma non con l'uso di violenza e angherie gratuite. Per fortuna che questa volta Davide ha vinto, Golia spero finisca in carcere e li ci resti, come mamma vorrei avere io fra le mani quelle pseudo-insegnanti.....quelle aguzzine vorrei tanto fare a loro tutto il male che hanno fatto a quei bimbi, sono tutti bimbi dai 14 mesi in su: picchiati, costretti a mangiare a suon di botte, umiliati in un modo così brutale, ma perchè tanto astio tanta crudeltà? non me ne capacito......Per fortuna questa volta Davide ha vinto e nesuno ha pensato che Davide abbia potuto inventarsi tutto già perchè questa volta ad incastrare Golia non c'è solo il comportamento psicololgico delle vittime ma anche i video......Troppe volte Golia è uscito di galera con la " scusa" che Davide si era inventato tutto.....quì probabilmente, magari mi sbaglio, le insegnanti non avevano dalla loro nessun potente. Sto parlando, per chi ancora non l'avesse capito delle violenze accadute nell'asilo nido di cui parlano tutti i tg e i giornali mentre l'altro episodio di cui ho fatto un breve cenno si riferisce al famoso caso di Rignano.

 
 
 

Quando gli "STRONZI" aprono bocca......

Post n°286 pubblicato il 27 Novembre 2009 da snowie

Di stronzi si sa il mondo ne è pieno e non riescono mai a farsi i fatti loro purtroppo. Qualche giorno fa ho scritto il post sulla festa musulmana, ho spiegato il significato di questa festa solvendo anche la curiosità di persone che non ne sanno proprio nulla. Parto dal presupposto che ogni cosa che ignoriamo non per questo è qualchecosa di brutto basta informarsi per capire. Siamo in un momento dove non capiamo e non vogliamo nemmeno capire le ragioni dell'altro, cosa o chi non conosciamo lo evitiamo, lo odiamo per partito preso senza nemmeno provare a informarci. Vivo da venti anni in un paese dove la maggioranza è musulmana eppure ogni fede, ogni cultura ha il proprio spazio, il mio spirito di avventura mi ha sempre spinta a guardare a fondo le cose mai fermarsi alla superficie, serve per capire le ragioni dell'altro ma anche il fatto di essere cristiana mi ha indotta a dialogare con alri senza guardare colore della pelle, religione o altro, è proprio vivendo in questo ambiente che capisci quanto sia importante l'integrazione. Io non parlo di estremismo, quello no, l'estremista viaggia col paraocchi, vede solo quello che vuole vedere, l'estremismo lo pratichiamo anche noi quando ci rifuitiamo di capire.....Bene dico a quelle persone che non hanno gradito le mie spiegazioni che vadano a prendersela in......se non hanno capito le mie intenzioni be peggio per loro hanno la libertà di non leggermi evitino però gli insulti quelli non li accetto. Integrazione non è una parola brutta e a quelli che la rifiutano dico che è proprio il loro comportamento, la loro intolleranza a fomentare l'estremismo( parole non mie ma di alcuni amici musulmani)

 
 
 

ID EL KABIR

Post n°285 pubblicato il 25 Novembre 2009 da snowie

.....we woulld to inform you that Thursday 26th and Friday 27th on occasion of....the school will be closed......si communica che......la scuola rimarrà chiusa.....le lezioni riprenderanno.......Ecco la circolare bilingue indirizzata alle famiglie dei nostri alunni, le ultime feste prima di Natale sono arrivate, un bel ponte lungo, quello che speravo è arrivato, avevo bisogno di un po di riposo, speriamo che il bel tempo regga tanto da andare al mare e prendere un po di sole....vivo in Africa e sono così pallida!, lo so che tanto sole fa male ma un po di colore a me piace vedermelo addosso. Questa è l'ultima festa musulmana dell'anno.

                                                                              ID EL KABIR significa grande festa essa commemora il sacrificio di Abramo cioè quando dio gli chiede di uccidere il figlio Ismaele ( mentre nella Bibbia si chiama Isacco ) come atto di ubbidienza Abramo ubbidisce anche se a malincuore perchè è dio a chiederglielo, all'ultimo momento dio invia un angelo che ferma la mano di Abramo e gli dice di sacrificare un montone e che è contento della sua lealtà. E' lo stesso episodio che compare nella Bibbia esso rappresenta la sottomissione dell'uomo a dio. Durante questa festa in tutto il mondo islamico si pratica il sacrificio rituale di un montone a ricordo di quello di Abramo. L'animale deve essere fisicamente integro, adulto e può essere un ovino, caprino camellide o bovino. L'nimale viene sgozzato recidendo la giugulare che permetta a tutto il sangue di defluire come vuole la legge islamica e quella biblica che considerano il sangue impuro ed è proibito mangiarlo. La cerimonia dello sgozzamento avviene il giorno 10 o nei due giorni seguenti durante il pellegrinaggio a Mecca, nel periodo di tempo tra la fine della preghiera del mattino e l'inizio della preghiera del pomeriggio unitamente ai pellegrini che assolvono all'obbligo del pellegrinaggio alla Mecca. In questi giorni la legge islamica vieta qualsiasi meditazione o digiuno poichè sono giorni di letizia. Viene sgozzato da un uomo in stato di purità legale, cioè non aver subito condanne, proninciando queste parole: nel nome di Dio! Dio è il più grande. La carne verrà divisa in tre parti: una consumata subito l'altra in seguito e la terza viene offerta ai poveri della comunità. Anche chi non si reca a Mecca la cerimonia inizia alla moschea con un corale seguito da un sermone. Vi partecipano uomini e donne mentre i bambini sono esonerati in quanto non sono ancora adulti il sacrificio in un dipinto di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio ( Galleria degli Uffizi - Firenze )

 

 

 
 
 

IT WON' T BE LONG

Post n°284 pubblicato il 23 Novembre 2009 da snowie

" E' quello che fai che determina quello che sei!"

"No, zio Ted! E' quello che sei che determina quello che fai, ho ragione Jude?"

" Mmm...diciamo che non è importante quello che fai ma il modo in cui lo fai."

                                                                     da " ACROSS THE UNIVERSE "

 
 
 

STROWBERRY FIELDS FOREVER.....Across the Universe

Post n°283 pubblicato il 17 Novembre 2009 da snowie
Foto di snowie

 

Across the universe è il film che ho visto ieri sera un film in lingua inglese che non è mai uscito in Italia, che peccato perchè è il più bel film che abbia visto sugli anni 60, andatelo a cercare in internet e guardatelo è veramente stupendo non tanto per la storia in sè che è tra le più banali; una storia d'amore, ma per tutto quello che sta dietro che a tratti diventa il protagonista per eccellenza e cioè la storia degli anni 60 le lotte per i diritti, le repressioni, la voglia dei giovani di cambiare il mondo, la contestazione dei giovani contro la guerra in Vietnam il tutto attraverso le musiche dei Beattles cantate dagli attori e da cantanti come Bono Vox e Joe Cocker. Non è un musical è......un mix di tutto sapientemente diretto da Julie Taymor, la fotografia è stupenda ......

TRAMA: Leverpool anni 60, Jude un operaio dei cantieri navali con la passione per il disegno e l'arte, si imbarca per l'America alla ricerca del padre che non ha mai conosciuto. Approda in un piccolo paese di provincia dove la vita scorre sempre uguale seguendo uno schema ben preciso. Conosce due fratelli e ne diventa amico; Max e Lucy di cui si innamorerà. La gioventù di quegli anni è diversa è stufa di seguire gli stessi schemi di vita dei genitori, Max lascia il college e con Jude va a New-york entrando in contatto con un mondo completamente diverso un mondo dove i giovani stanno cercando di uscire dagli schemi. Sono gli anni in cui l'America cambia volto, ci sono le lotte contro la segregazione dei neri, l'uccisione di Martin Luther King, le rivolte che purtroppo finiscono nel sangue, i primi attentati contro le istituzioni. Quì incontrano Sadie una cantante che fa della sua casa un rifugio per i giovani palesemente ispirata a  Janie Joplin, con lei c'è anche il chitarrista di colore Jojo anche lui ha abbandonato stato e famiglia quando il fratello dodicenne viene ucciso dalla polizia durante una rivolta per i diritti dei neri, anche lui ispirato a Hendrix. Si unirà a loro anche Lucy che diventerà la compagna di Jude, tutti vengono trascinati nei movimenti pacifisti controculturali guidati da Dottor Robert interpretato da Bono Vox versione cauntry. Nel film appare anche Joe Cocker nei panni di un barbone che oltre a cantare le canzoni dei beattles canta le canzoni che cantò a Woodstock. La situazione si complica quando Max viene arrualoto a forza per il Vietnam, le immagini della guerra oltra ad essere dure hanno colori molto cupi la canzone che ne scandisce i fotogrammi è Strawberry filds. Max ritorna vivo da quell'inferno ma profondamente cambiato non è più il ragazzo sicuro e spavaldo di prima ma anche Lucy rimane delusa perchè la lotta non violenta si è trasformata in terrorismo la delusione è nell'aria tutto potrebbe precipitare ma alla fine solo l'amicizia che lega tutti loro nonchè l'amore ridarà la speranza che i giovani riusciranno comunque a migliorare il presente. A questo punto sono su un tetto proprio come i Beattles e cantano ALL YOU NEED IS LOVE mentre la polizia a forza li trascina giù dal palazzo.

 

 
 
 

I lupi che sono dentro di noi.....

Post n°282 pubblicato il 17 Novembre 2009 da snowie
Foto di snowie

Leggendo " io sono dio " di Faletti mi sono imbattuta in un racconto indiano, la cosa curiosa è che lo stesso racconto l'autore lo ha riportato in un altro suo libro " fuori da un evidente destino ". Probabilmente questa storia o leggenda che sia, lo deve aver colpito molto per raccontarla così spesso. In effetti anche a me piace molto e leggendola con attenzione non possiamo che dare ragione al vecchio indiano. Dentro di noi abbiamo due lupi uno buono e l'altro cattivo, se noi nutriamo quello cattivo dandogli tutto quello che c'è di brutto nell'uomo; odio,indifferenza, gelosia, razzismo, egoismo.....è logico che la persona sarà quello che compie. L'uso del lupo è emblematico, da tempo si è sempre usato questo animale per impersonare il male, da sempre l'uomo ha cercato di sopprimere questa specie, non a caso anche nelle favole il lupo ha sempre la parte del cattivo. Come spiegare nell'uomo la continua sete di guerre, violenze, ingiustizie, repressioni ma anche la violenza che scaturisce ogni giorno in casa sul lavoro....violenza nelle parole e negli atti, violenze che a volte si trasformano in delitti. Casi in cui per la loro eferratezza sia criminologi che psicologi sanno trovare una ragione. Io credo che la violenza è propria di tutti gli uomini,ognuno di noi è un potenziale violento, è il nostro lato primitivo al quale quando si manifesta non sappiamo dare una spiegazione. Questo nostro aspetto è ben nascosto nella parte del cervello che abbiamo ereditato dai nostri lontanissimi antenati " i primitivi ".Talvolta non se ne comprende il meccanismo, scatta una molla e questa violenza esplode......altrimenti come spiegarsi delitti commessi da persone al di fuori di ogni sospetto, persone che non farebbero male ad una mosca?

 

Un vecchio indiano Cherokee è seduto di fronte al tramonto con suo nipote quando all'improvviso il bambino rompe l'incanto di questa contemplazione e rivolge al nonno una domanda molto seria per la sua età.

" Nonno, perchè gli uomini combattono?"   Il vecchio gli occhi rivolti al sole calante, al giorno che stava perdendo la sua battaglia con la notte, parlò con voce calma.   "Ogni uomo, prima o poi, è chiamato a farlo. Per ogni uomo c'è sempre una battaglia che aspetta di essere combattuta, da vincere o da perdere. Perchè lo scontro più feroce è quello che avviene fra i due lupi".   " Quali lupi, nonno?"   " Quelli che ogni uomo porta dentro di sè."   Il bambino non riusciva a capire. Attese che il nonno rompesse l'attimo di silenzio che aveva lasciato cadere fra loro, forse pe accendere la sua curiosità. Infine, il vecchio che aveva dentro di sè la saggezza del tempo riprese con il suo tono calmo.   "Ci sono due lupi in ognuno di noi. Uno è cattivo e vive di odio, gelosia, invidia, risentimento, falso orgoglio, bugie, egoismo."   Il vecchio fece di nuovo una pausa, questa volta per dargli modo di capire quello che aveva appena detto. " E l'altro?"   " L'altro è il lupo buono. Vive di pace, amore, speranza, generosità, compassione, umiltà e fede."  Il bambino rimase a pensare un istante a quello che il nonno gli aveva appena raccontato. Poi diede voce alla sua curiosità e al suo pensiero.   " E quale lupo vince?"   Il vecchio Cerokee si girò a guardarlo e rispose con i suoi occhi puliti.   "Quello che nutri di più."

 

 
 
 

who I am

Post n°279 pubblicato il 14 Novembre 2009 da snowie

Who I am.....really I don't know....I feel like Alice in Wonderland....I want to be like she.....so tender......so innocent...so naive......so curious about the world.....like a child has to be.....only if we look at the world like a child nothing nothing can destroy you, any enemy, any wrongs wil be like water on your body.........

 

 

 

 
 
 

E' ancora lecito indignarsi?

Post n°278 pubblicato il 13 Novembre 2009 da snowie

Indignarsi, e mi sembra il minimo, è ancora consentito? oppure bisogna fare finta di nulla? ci si indigna solo e si diventa moralisti quando chi sta ai posti di comando, seppure sul gradino basso, ammette il passo falso, riconosce i proprii vizi, si dimette, quì il popolo moralista inorridisce. Be c'è di peggio, c'è ben altro che ci dovrebbe inorridire, io dico c'è del marcio in Italia ma a quanto pare è talmente immondo il fetore che si passa sopra, ai tg si preferisce parlare di grandi cazzate perchè è solo di queste che vive la gente emerite cazzate. Le notizie vere quelle le trovi solo sul web, almeno quì l'appartenenza politica sembra superata. Ecco due notizie che dire schifose è dire poco. Cosentino resta al proprio posto, nenache si dimette, anzi resta il candidato alle elezioni regionali per la Campania e Belusconi ne prende atto e gli offre il suo appoggio, naturalmete il signore sopracitato vincerà le elezioni anche se è stato chiesto per lui l'arresto. Quale il crimine? be il più amato dagli italiani quello che ti rende potente e intoccabile quello che ti fa fare un sacco di grana e nessuno osa nominare " mafia " al pari di un certo Cuffaro tuttora al proprio posto, ma che c'è di male? per noi italiani nulla anzi ne siamo felici anche perchè continuano a dirci che "loro", e il Cavaliere lo sottolinea a ogni comizio o intervento, loro sono quelli che hanno portato legalità  giustizia e moralità.......non so cosa ne pensiate voi ma.......altra notizia mai detta ai tg: La Sicilia messa ko dall'emergenza rifiuti, città come Bagheria sommerse da montagne di rifiuti, i sindaci dispongono la chiusura delle scuole, proteste dei cittadini che incendiano cassonetti.....come mai per conoscere certe notizie bisogna leggerle sul web? conviene forse tenerle nascoste? perchè tanto clamore per i rifiuti a Napoli quando per la Sicilia è lo stesso? cambia forse l'amministrazione....o.....mi sbaglio? per questo mi chiedo e vi chiedo è ancora lecito indignarsi?

 
 
 

Quando ricordare è una moda

Post n°277 pubblicato il 10 Novembre 2009 da snowie

Forse ho esagerato col titolo ma sinceramente è ciò che penso, fa comodo ricordare perchè te lo dice la tv ma siamo sinceri a quanti è sorto spontaneo pensare e quella notte di venti anni fa; 9 novembra 1989, quando sotto i colpi di picconi cadeva l'ultimo simbolo della cortina di ferro? non credo a molti. Se non ci fosse la televisione che ci ha martellato di continuo per settimane, il nove novembre sarebbe un giorno come tanti altri, per ora lo ricordiamo ma fra un po accadrà come per tante altre date storiche cadrà nell'oblio. Ma cosa ha rappresentato per noi quella caduta? forse non ce ne rendiamo conto perchè a noi la libertà non è mancata non come chi abitava nell'est europeo, apparentemente nulla, forse non ci rendiamo conto che da quel giorno il mondo è cambiato; l'ultima ideologia che ancora resisteva cadeva sotto i colpi di quei picconi, cadeva il comunismo, le nazioni tenute insieme dal regime si smembrarono, nasceva la globalizzazione. Un bene? un male come sostiene ancora oggi Andreotti? prima sapevamo quale era il nemico dell'occidente: la russia comunista, e ora? sicuramente è il terrorismo, solo che questo non è circoscritto in una precisa area geografica, esso è ovunque. Altri muri della vergogna purtroppo restano ancora ben saldi e ad ogni istante rinnovano la loro sete di sangue....il muro che divide le due Coree, la separazione tra Messico e USA, il recente muro costruito da Israele....un muro lo costruisci per proteggerti, per proteggere la tua proprietà, ma quando un muro è sporco di sangue è ancora una protezione o un'infamia? Purtroppo non ci sono solo muri materiali ma molti altri muri ci separano, spesso abbiamo paura delle diversità e non sapendo cosa fare erigiamo un muro tra noi e il diverso è più comodo ignorare cosa sta al di là che affrontarlo. Siamo dei falsi "liberi" perchè queste mura in realtà costringono il nostro pensiero vuoi perchè la politica ci condiziona, vuoi perchè la cosidetta morale o la religione ci condiziona, non siamo liberi di agire pochi sono quelli che lo fanno.Ogni muro porta con se dolore e sangue quand'è che l'uomo imparerà ad accettare il prossimo? soltanto allora tutti i muri anche quelli materiali cadranno ma fino ad allora dovremmo avere sulla coscienza di ognuno di noi le sofferenze che questi muri generano. Utopia? vorrei pensare di no!....vorrei per una volta essere ottimista........

 
 
 

ROMEO AND JULIET

Post n°276 pubblicato il 08 Novembre 2009 da snowie

Juliet   Wilt thou be gone? it is not jet near day.

            it was the nightingale, and not the lark,

            That pierced fhe fearful hollow of thine ear

            Nightly she sings on yond pom'granate tree.

            Believe me, love, it was the nightingale.

Romeo   It was the lark, the herald of the morn;

              No nightingale. Look, love, what envious streaks

              Do lace the serving clouds in younder east.

              Night's candles ere burnt out, and jocund day

              Stands tiptoe on the misty mountains tops.

              I must be gone and live, or stay and die.

Juliet   Yound light is not daylight; I know it, I:

            It is some meteor that the sun exhaled

            To be to three this night a torchbearer

             And light three on thy way to Mantua.

             Therefore stay yet; thou needst not to be gone.

Romeo   Let me be ta'en, let me be put the death;

              I am content, so thou wilt have it so.

              I'll say yon gray is not the morning's eye,

              " Tis but the pale reflex of Cynthia's brow;

              Nor that is not the lark whose notes do beat

              The vaulty heaven so high above our heads.

              I have more care to stay than will to go:

              Come, death, and welcome: Juliet wills it so.

               How is't, my soul? Let's talk; it is not day.

Juliet   It is, it is! Hie hence, be gone, away!

           It is the lark that sings so out of tune,

            Straining harsh discords and unpleasing sharps.

            Some say the lark makes sweet division:

            This doth not so, for the divideth us.

            Some say the lark and loathèd toad changed eyes;

            O now I would they had changed voices too;

            Since arm from arm that voice doth us affray,

            Hunting three hence with hunt's-up to the day.

            O now be gone! More light and light it grows.

Romeo   More light and light, more dark and dark our woes.

 

 

 

 

 
 
 

ROMEO AND JULIET

Post n°275 pubblicato il 07 Novembre 2009 da snowie
Foto di snowie

Nella nostra scuola italiana l'inglese viene fatto in modo diverso dalle scuole in Italia, qualsiasi nostro alunno potrebbe passare senza difficoltà alcuna ad una scuola inglese o americana. Prima di tutto l'insegnante è di madrelingua e non conosce in nessun modo l'italiano e poi il metodo di apprendimento è completamente diverso, nessuna traduzione si parte di botto e la grammatica la si fa mano a mano che la si incontra, infatti ogni nuovo alunno che arriva dall'italia ha un sacco di difficoltà a differenza di persone come i miei figli che questo metodo lo hanno iniziato a tre anni quando sono andati all'asilo la prima volta. Questo è l'unico modo per imparare bene una lingua straniera e saperla parlare. Quest'anno in seconda media stanno studiando le opere di W. Shakespeare, Romeo e Giulietta, studiare i versi a memoria e poi commentarli in inglese of couse, così mi sono messa pure io a leggerlo non la prosa ma i versi....non pensavo che i british per natura molto freddi e distaccati fossero invece così " poetici ".....non a caso infatti ci sono dei dubbi sul fatto che Shakespeare fosse inglese. Le ipotesi è che fosse un italiano emigrato in inghilterra, troppe sono le descrizioni perfette degli ambienti, dei paesini italiani per uno che non c'è mai stato in Italia. La controversia è bella tosta perchè minerebbe le basi stasse della cultura e lingua britannica infatti Shakespeare è considerato il fondatore della lingua inglese moderna almeno per i british.....se fosse vero sarebbe anche un bel colpo alla superiorità britannica!.......

Riporto alcuni versi. L'ambiente è la camera di Guilietta, Romeo ha passato la notte con la sua amata e sta per andarsene perchè fra poco sarà l'alba.

 

 
 
 

Alda Merini.....la sua poesia

Post n°274 pubblicato il 03 Novembre 2009 da snowie

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: snowie
Data di creazione: 20/03/2007
 

ALL YOU NEED IS LOVE

 

LIKE ALICE IN WONDERLAND.....

...So chi ero quando mi sono alzata stamattina, ma da allora devo essere cambiata parecchie volte..

.

 

Bielmonte

 

 

LET IT SHINE

Ho visto prati muoversi

come il mare

nel grano d'inverno

e uccelli liberi

tuffarsi

x non tornare, x non tornare

l'amore sa.........

ho visto senza luce

domeniche di gospel  nell'aria

e giorni luminosi

solo di te, solo di te

l'amore sa.......

e tutto brilla

Let it shine, shine, shine

shine on me

let it shine, shine, shine

shine on me

se perdo la mia fede

che avevo in te

ritornerà il buio

perchè di te

io mi illumino

solo di te, solo di te

L'amore fa......

e tutto brilla

Let it shine, shine, shine

shine on me

Let it shine, shine, shine

shine on me

let it shine, shine, shine

shine on me

E' tutto quì...

eppure è tutto quì

Let it shine, shine, shine

shine on me

let it shine, shine, shine

shine on me

Ho visto il Mississippi

come un mare

andare all'inferno

e un angelo

tuffarsi

x non tornare, x non tornare

L'amore sa.....

(Zucchero)

 

FRASI N°2

" Ognuno di noi è il protagonista del dramma della propria vita.....probabilmente perchè nessun altro voleva quella parte."

"La morte non è la fine, ma una nascita che unisce terra e cielo."

"La saggezza ha due genitiri:la gioia e il dolore."

"Se vuoi vivere nella luce, devi prima uscire dall'oscurità."

"Lo spirito di un guerriero si forma affrontando la paura; non bisogna quindi temere la paura."

"In ogni faccenda considerate ciò che viene prima e ciò che viene dopo."(Epitteto)

"La legge Divina ha decretato e continua ad affermare che il guadagno sta tutto nel gesto di dare."

"Nessun uomo si è mai innamorato perchè ne era capace."

"I tesori più grandi che si possono trovare sono le verità eterne della mente."

"L'amore è eterno:coloro che amano non muoiono mai."

"Un miracolo è amore che diventa visibile."

 

 

I MIEI FILM

Premetto che come per i libri o i cd non è una classifica semplicemente un elenco di quei film che vedrei all'infinito

  1. MISSION
  2. THE PASSION
  3. IL SIGNORE DEGLI  ANELLI
  4. 7 ANNI IN TIBET
  5. L'ULTIMO IMPERATORE
  6. IL POSTINO
  7. LE URLA DEL SILENZIO
  8. MEET JOE BLACK (in inglese)
  9. LA RICERCA DELLA FELICITA'
  10. ALEXANDER
  11. TROY
  12. 300
  13. LA VITA E' BELLA
  14. IL GLADIATORE
  15. L'ULTIMO SAMURAI
  16. IL PROFUMO DEL MOSTO SELVATICO
  17. LE CRONACHE DI NARNJA
  18. LA TIGRE E IL DRAGONE
  19. L'ULTIMA TENTAZIONE DI CRISTO
  20. LA MIA AFRICA
  21. APOCALYPTO
  22. MARLEY AND ME
  23. GRAN TORINO
  24. IL COLORE VIOLA
  25. CONTACT
  26. IO SONO LEGGENDA
  27. IL CODICA DA VINCI
  28. ANGELI E DEMONI
  29. VOLVERINE
  30. NON CI RESTA CHE PIANGERE
  31. C'ERA UNA VOLTA IL AMERICA
  32. PER UN PUGNO DI DOLLARI
  33. MARIA ANTONIETTA
  34. AUSTRALIA
  35. LA TIGRE E LA NEVE
  36. RIVER QUEEN
  37. ACROSS THE UNIVERSE
 

"Ascolta attentamente,

e soprattutto ricordati

che le storie vere devono

essere raccontate;

tenerle per se stessi

è come tradirle."

Israel Baal Sem Tov

 

Deserto

 

Intorno a noi c'era silenzio,

dove giocavano solo i venti,

e una purezza infinitamente

remota dal mondo dell'uomo.

 

 (Wilfred Thesiger)

 

 

IL VERO VIAGGIO DI SCOPERTA NON CONSISTE NEL CERCARE NUOVI PAESAGGI, MA NELL'AVERE NUOVI OCCHI

( M.Proust)

 

I MIEI CD

  1. ONCE AGAIN (John Legend)
  2. LOOSE (Nelly Furtado)
  3. FLY (Zucchero)
  4. RUDEBOX(Robbie Williams)
  5. IO CANTO(Laura Pausini)
  6. Bob Marley hits
  7. GRAZIE (Gianna Nannini)
  8. NOME E COGNOME (Ligabue)
  9. HOW TO DISMANTLE AN ATOMIC BOMB ( U2 )
  10. ALL THAT YOU CAN'T LEAVE BEHIND ( U2 )
  11. SOGGETTI SMARRITI ( Piero Pelù )
  12. STUPIDO HOTEL (Vasco Rossi)
  13. IT'S TIME (M.Bublè)
  14. STADIUM ARCADIUM (red hot chili peppers)
  15. AMERICAN IDIOT ( Green day )
  16. SOUNDTRACK  ( Elisa )
  17. LOST HIGHWAY ( Bon Jovi )
  18. NOT TOO LATE ( Norah Jones )
  19. MAGIC ( Bruce Springsteen )
  20. LONG ROAD OUT OF EDEN ( Eagles )
  21. PRIMO TEMPO ( Ligabue )
  22. GIANNABEST ( Gianna Nannini )
  23. LIVE 2007 NOMADI&....( Nomadi )
  24. DORMI AMORE la situaz.....( Celentano )
  25. CHINESE DEMOCRACY  ( Guns n' Roses )
  26. FLIGHT 666 ( Iron Maiden )
  27. 21st CENTURY BREAKDOWN ( Green day )
  28. IL MONDO CHE VORREI ( Vasco Rossi )
  29. ALLO SPECCHIO ( Nomadi )
  30. STORIE E GEOGRAFIE ( Stadio )
  31. MEDINA ( Pino Daniele )
  32. AMORE SENZA FINE ( Pino Daniele )
  33. YES I KNOW MY WAY ( Pino Daniele )
  34. NE' BUONI NE' CATTIVI ( Piero Pelù )
  35. LOVE REVOLUTION ( Lenny Kravitz )

 

questa non è una classifica semplicemente un elenco di cd di autori che mi piace ascoltare.

 

IL TRASFORMISTA

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fedetrolettialp53dglmicharch0daniela.ucciardellovalentyna.bardakovapazza3voltetiziana2311free207encalltamagdaPalabrutfilibertopalerminiboschisabrinaluisa.dalcinmariomancino.m
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

COME SEMBRA PICCOLO IL MONDO!

Free Visitor Maps at VisitorMap.org

PS:quando vedete un piccolo pallino in Africa...sono io

 
 

METE

  1. U.S.A coast to coast
  2. Nepal
  3. Mar Morto (Israele)
  4. India
  5. Petra(Giordania)
  6. Capo Verde
  7. Messico
  8. Mongolia
  9. Egitto (archeologico)
  10. Pompei-Ercolano
  11. Is Figi
  12. Muraglia Cinese
  13. Irlanda
  14. Pantelleria

 

UN MIO HOBBY: TORTE DI COMPLEANNO