Creato da StregaM0rgause il 28/03/2010

IRaccontiDelCuscino

TEMPI NOSTRI: Biancaneve, nani, megere , principi,serpenti e mele

 

« *E per restare in tema L...*Chissà se stavolta Napo... »

*I vescovi non sono obbligati a denunciare i pedofili: la Cei ribadisce la posizione della Chiesa sul tema.E io...**

ratzinger e la pedofilia

 

...ancora una volta resto sbalordita e mi indigno di fronte a tanta ipocrisia.

 Una nota della Cei-Conferenza episcopale italiana- ribadisce la posizione della Chiesa sul NON OBBLIGO di denunciare all'autorità civile i preti pedofili.
 
-Non possiamo chiedere al vescovo di diventare un pubblico ufficiale, non possiamo chiedergli di prendere l’iniziativa di denunciare un caso di abusi su minore commesso da uno dei suoi preti di cui fosse venuto a conoscenza perché "contrasta con l’ordinamento", anche se naturalmente non gli viene impedito-

Lo ha detto mons. Mariano Crociata, segretario generale della Cei, illustrandone ai giornalisti le Linee Guida  per i casi di "abuso sessuale nei confronti di minore da parte di chierici", in vigore da oggi. Il documento è stato presentato ai vescovi italiani nell’ambito dell’Assemblea Generale dell’episcopato in corso in Vaticano.

Mons. Crociata ha spiegato come il documento "abbia  preso atto che la Conferenza episcopale italiana ha recepito debitamente quanto richiesto dal Vaticano nel 2010, quando con una Lettera Circolare  aveva chiesto a tutte le conferenze episcopali del mondo di dotarsi di linee guida per affrontare in modo adeguato i casi di abuso sessuale sui minori"

Al punto 5 del documento, dedicato alla Cooperazione con l’autorità civile, le linee guida stabiliscono che "il vescovo, non rivestendo la qualifica di pubblico ufficiale né di incaricato di pubblico servizio, non ha l’obbligo giuridico di denunciare all’autorità giudiziaria statale gli eventuali abusi sessuali compiuti da sacerdoti su minori".

Tuttavia, il testo sottolinea che è importante la cooperazione del vescovo con le autorità civili, nell’ambito delle rispettive competenze e nel rispetto della normativa concordataria civile.


Insomma, salottieri miei,i panni sporchi, anzi sporchissimi, il vaticano vuole continuare a lavarseli in famiglia, anzi, in questo caso, meglio dire a nasconderli vergognosamente, come ha sempre fatto.
Ma che vuol dire "il vescovo, non rivestendo la qualifica di pubblico ufficiale né di incaricato di pubblico servizio non ha l’obbligo giuridico di denunciare..."?
Non è forse lui il responsabile di quello che avviene tra i suoi sottoposti? Se il papa è un capo di Stato a tutti gli effetti i "membri del suo governo" che cosa sono?Pifferai?

Vorrei ricordare a tutti che la pedofilia è uno dei crimini più orrendi che esistano:  è possibile che lo Stato Italiano oltre che sovvenzionare ampiamente quello Vaticano, di gran lunga più ricco, continui ad avallarne anche questo indegno comportamento?
Mi domando, ma la coscienza  ai signori vescovi non parla? E' in sciopero 24 ore su 24?
Comunque deve essere davvero facile farla tacere anche in casi gravissimi come questo.
E la mia nausea per certe istituzioni aumenta giorno per giorno

Ora aspetto voi

Intanto , nel Labirinto, trovate la seconda e ultima parte di "Il diavolo nello specchio"...buon divertimento


 
 
 
Vai alla Home Page del blog

bandiera inglese

TRANSLATE

 

 

 

AREA PERSONALE

 

danza streghe

Danza delle streghe

Le streghe non si vedono,
ma le streghe ci sono
Nel buio si radunano,
in riva a fiumi e laghi
Corrono senza un frullo,
volano senza un suono
Non le sentono gli uomini,
non le vedono i maghi.

Le streghe sono magiche,
le streghe sono donne
Incendiano le tenebre
con le risa e la danza
Fanno ruotar mantelli,
le favolose gonne
Finché dura la notte,
finché ne hanno abbastanza.

E gli umani le cercano,
le vogliono vedere
Curiosi delle favole,
stupiti delle grida.
E furtivi si accostano,
chini nelle ombre nere
Tremanti di paura,
ubriachi di sfida.

Ma le streghe li sentono,
corrono sulle sponde
Sopra le acque fuggono,
gioiose equilibriste
E per gli umani restano
i cerchi delle onde
Come gonne che ridono:
"Le hai viste? Non le hai viste?"

Bruno Tognolini
da Melevisione
Il libro nero di Strega Salamandra
Giunti Junior Editore

 

 

 

*Patria o Muerte: Che Guevara before the United Nations General Assembly on 11 December 1964**

 

edimburgo 2000

Edimburgo giugno 2000

 

berlinguer e pertini

 

ULTIMI COMMENTI

https://www.youtube.com/watch?v=xb411X9c1CA
Inviato da: viacatalanbelmonte
il 27/01/2015 alle 21:59
 
Per un caso simile in Corea del Sud (li i morti sono stati...
Inviato da: blumannaro
il 27/01/2015 alle 21:26
 
Burdell aux cieil apreeč.
Inviato da: viacatalanbelmonte
il 27/01/2015 alle 21:25
 
ce lo ritroviamo a ischia un'altranno, tranqui!
Inviato da: StregaM0rgause
il 27/01/2015 alle 21:04
 
ben detto, anzi ben scritto
Inviato da: StregaM0rgause
il 27/01/2015 alle 21:03
 
 

 

IL FATTO

 

DELGADO

Delgado

 

 

 

 

Carne viva - Mina

 

universo blogger

Community e blog

 

Francesco Guccini-Canzone per il Che

 

 

skyfall

 

casinò royale

 

quantum of solace

 

david craig - Rooney Mara

 
 

SHINY STAT 3

 

CONTATORE

    tracker
 

istruzione superiore