Creato da StregaM0rgause il 28/03/2010

IRaccontiDelCuscino

TEMPI NOSTRI: Biancaneve, nani, megere , principi,serpenti e mele

 

« *I vescovi non sono obbl...*Le donne che studiano d... »

*Chissą se stavolta Napolitano il BOOM lo ha sentito: altrimenti gli resta solo una visitina all'Amplifon...**

napolitano ,amplifon,

 

Alle ultime amministrative gli elettori, nei tre maggiori comuni, hanno premiato proprio i candidati dei cosiddetti "disturbatori": Pizzarotti (M5S) a Parma, Orlando (Idv) a Palermo, Doria (Sel) a Genova.
Tre città diversissime tra loro, ma con un unico denominatore: vince il candidato più lontano dalla maggioranza  che tiene in piedi il governo.
Sarà un buon segno? mi auguro proprio di sì

Inserisco il commento  di ScrocchioCarroccio,davvero interessante:

Spero che questo Boom qui riesca a tenere almeno per un po’, il PDL era già morto e sepolto da molto ma molto tempo fa (a mio parere), il partito ha retto un po’ negli slogan delle facce giovani nelle primarie della scelta del coordinamento e un po’ perché ci sono gli alibi dei processi fatti a Berlusconi (complice anche la sinistra Antiberlusconiana), ma se non ci fossero queste cose il PDL sarebbe stato sconfitto da molto ma molto prima. A mio parere l’uscito del PDL al governo doveva svolgersi nella palese vittoria della campagna di sinistra dei referendum, li si doveva andare alle elezioni. Grillo non ha inventato il web ha solo preso ciò che la sinistra non ha capito e ciò che ha realizzato (Il PDL snobbatore la vittoria della sinistra con l’utilizzo dei social network). Il guaio è che la sinistra non aveva un programma (dato di fatto), la destra (PDL compreso) non ha mai fatto riforme (le ha solo promesse) e la copertura di questo dato di fatto arriva direttamente dalla sinistra che si concentra sui processi e illazioni a Berlusconi creando un preziosissimo alibi al PDL che nel dato fatto non aveva un progetto attuativo (non solo legislativo). La Destra marcia contro la Sinistra accusandola di non avere un programma (vero) ma le frasi ripetute e ritritate del Cavaliere fanno comunque intravedere una Destra e un PDL con l’indice (promesse e punti) ma senza contenuto. Monti viene acclamato come il salvatore e copre l’assenza di programmi politici sia a destra che a sinistra (le diatribe sono forvianti e non permettono al cittadino di dare un giudizio, che per quanto possa essere persona si avvicina al realismo) e l’unico vincitore è Casini. Durante i 15 anni di legislatura di Destra il Cavaliere ha detto: “ora si passa alle riforme”, e questo a cadenza di 6 mesi, 1 anno, insomma sempre allo stesso punto. Il mio parere è che senza i togati rionali milanesi di sinistra, senza una sinistra accusatoria nei confronti di Berlusconi (creando alibi) il PDL sarebbe crollato molto prima: (“Ricevuto, credevo peggio, sono ottimista) ed io aggiungo: questa è la novella dello stento che durò tanto tempo. In conclusione abbiamo avuto due schieramenti che hanno giocato una partita in panchina (e tutt’ora lo fanno, imperterriti, incapaci e succubi). Hanno avuto il tempo, lo hanno usato male e non hanno capito che dovevano eliminare il calciomercato politico e le strategie di formazione credendo di infinocchiare ancora una volta l’elettore il quale non si diverte più, umanamente non si entusiasma più (e come può). Napolitano che non ha capito del tutto la situazione cerca di mediare tempo per i partiti tradizionali. La gente premia Grillo, gruppo sgangherato, gruppo che non fa il calciomercato, che non lecca e non compra, insomma elimina ciò che la gente non ama più sentire (metto savio o alfano, i cavoli o le zucchine, la destra, sinistra, coalizioni e Cocacola). Sinistra e Destra, una partita giocata in panchina e dedita alla compravendita dei rappresentanti, e se nel PDL molto tempo fa si sentiva anche dire: “ che partito del ca…. bisogna buttare via tutto” nella sinistra credono ancora che tutto funzioni come prima. Dipenderà come si comporta Grillo e, visto la sgangheratezza del movimento 5 stelle lo rende praticamente imprevedibile, dove dal gruppo elettorato e protagonista non si può sapere chi emergerà. Grillo ora dovrebbe potenziare il supporto ai sindaci eletti, rendergli disponibili elettori con capacità, e visto la sgangheratezza non dovrebbe guardare di certo a mettere le persone che fanno più comodo. Boooommmm!!! Ma sono contento se il PDL si disintegra senza appesantire tutto ciò che potrebbe comunque nascere, le rifondazioni sono state fallimenti con il tempo, insomma si allunga l’agonia

S.C.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 Translate

 

inglese

 

berlinguer e pertini

Mi mancate tanto...

 

 

edimburgo 2000

Edimburgo giugno 2000

 

 

Carne viva - Mina

 

 

"Hasta siempre,Comandante" di natalie  cardone, un video culto

 

 

AREA PERSONALE

 

 

Il Che ritornerà da "Stagioni" di Francesco Guccini

 

ULTIMI COMMENTI

ecco viet ben dici, un vero e proprpio insulto, notte
Inviato da: StregaM0rgause
il 20/09/2014 alle 22:12
 
ecco perché scrivo cosģ spesso AI TAGLI AI TAGLI!!!
Inviato da: StregaM0rgause
il 20/09/2014 alle 22:11
 
me lo chiedo anche io, mi piace come regista e attore
Inviato da: StregaM0rgause
il 20/09/2014 alle 22:10
 
concordo...sempre avanti
Inviato da: StregaM0rgause
il 20/09/2014 alle 22:09
 
appunto....
Inviato da: StregaM0rgause
il 20/09/2014 alle 22:07
 
 

skyfall

 

La casa in via del Campo Amalia Rodrigues

 

casinò royale

 

Balla- Umberto Balsamo

 

quantum of solace

 

david craig - Rooney Mara

 

gemellaggio

 
 

SHINY STAT 3

 

CONTATORE

    tracker
 

istruzione superiore